Probabili formazioni / Marocco Iran: il duello di spicco. Quote, ultime novità live (Mondiali 2018)

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Marocco Iran: quote, le ultime novità live su moduli e titolari per la partita dei Mondiali 2018 nel gruppo B (oggi 15 giugno)

Benatia_Marocco_lapresse_2018
Diretta Marocco Benin, ottavi Coppa d'Africa 2019 (Foto LaPresse)

Alireza Jahanbakash non ha di certo il nome (e soprattutto il cognome) più facile da pronunciare nelle probabili formazioni di Marocco Iran, ma merita di essere presentato con la massima attenzione, perché è lui il nome di spicco dell’attacco dell’Iran in virtù dei ben 21 gol segnati nell’ultimo campionato olandese, disputato con la maglia dell’AZ Alkmaar dove Jahanbakash era arrivato nel 2015, pagato appena 1,8 milioni di euro. Il numero 18 iraniano potrebbe dunque essere il pericolo pubblico numero 1 per la difesa del Marocco, che d’altro canto è guidato da un certo Mehdi Benatia, il quale non dovrebbe farsi impressionare tanto facilmente dal capocannoniere della Eredivisie… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI “STRANIERI”

Nelle probabili formazioni di Marocco Iran adesso approfondiamo un tema che già abbiamo accennato: i calciatori marocchini sono quasi tutti nati o almeno cresciuti lontano dai confini della propria patria. Il dato più impressionante è che appena sei dei 23 giocatori convocati dal c.t. Hervé Renard per questi Mondiali 2018 sono nati in Marocco. Fra di loro anche Aziz Bouhaddouz, che si è trasferito in Germania quando aveva solo un anno, e poi Nabil Dirar, che invece si è trasferito da ragazzino a Molenbeek, il quartiere multietnico per eccellenza di Bruxelles. In pratica, solamente quattro calciatori del Marocco sono nati, sono cresciuti e si sono formati calcisticamente in patria; per il resto, si tratta di ragazzi cresciuti quasi tutti in Europa – ma cè pure il portiere Yassine Bounou che è nato a Montreal – e in particolare in Francia oppure in Olanda, considerando che in queste due nazioni sono nati ben 13 giocatori sui 23 convocati. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE ULTIME NOTIZIE

Marocco Iran si gioca a San Pietroburgo: le due formazioni scenderanno in campo alle ore 17.00 italiane di oggi pomeriggio, venerdì 15 giugno. Ai Mondiali 2018 si tratta naturalmente dellesordio per queste due squadre del girone B, che saranno già costrette a vincere oggi per tenere viva una speranza di qualificazione agli ottavi in un girone che sulla carta dovrebbe essere dominato da Spagna e Portogallo, dunque in pratica chi perde (oggi) è già perduto (per le speranze di andare avanti). La partita dunque si annuncia stuzzicante, andiamo a vedere in che modo le due formazioni potrebbero disporsi sul terreno di gioco di San Pietroburgo, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Marocco Iran.

QUOTE E PRONOSTICO

Notevole equilibrio per questa partita Marocco Iran: il segno 1, secondo le quote dellagenzia di scommesse Snai, vale 2,25 dunque possiamo comunque considerare favorito il Marocco visto che è invece pari a 3,85 il valore per il segno 2, che è quello da giocare in caso crediate nella vittoria dellIran. Per quanto riguarda invece il pareggio, questa eventualità è naturalmente indicata dal segno X, che vi consentirebbe di vincere 2,95 volte la posta che avrete deciso di mettere sul piatto.

PROBABILI FORMAZIONI MAROCCO IRAN

LE MOSSE DI RENARD

Il commissario tecnico del Marocco è Hervé Renard, che ha costruito una Nazionale con pochi giocatori nati in patria, sfruttando i tanti marocchini di seconda generazione nati e cresciuti in Europa. Come formazione titolare in questo debutto il c.t. dovrebbe puntare sul modulo 4-2-3-1 con Bounou in porta; nella difesa a quattro Dirar è il terzino destro, poi ecco naturalmente il bianconero Benatia a formare la coppia centrale insieme a Saiss, a sinistra il terzino è Hakimi; nella coppia in mediana ci aspettiamo Boussoufa e Ziyech titolari; ecco poi sulla trequarti N. Amrabat a destra, Belhanda in posizione centrale e Carcela ala sinistra, tutti in appoggio della prima punta che dovrebbe essere El Nesiry.

LE SCELTE DI QUEIROZ

Anche lIran si affida a un allenatore europeo, lespertissimo portoghese Carlos Queiroz. Qui bisogna sottolineare che cè uno squalificato, il centrocampista Ezatolahi; il problema però potrebbe essere unesperienza internazionale rispetto ai giocatori molto europei del Marocco. Possiamo comunque disegnare un aggressivo modulo 4-3-3, almeno sulla carta: in porta Beiranvand, protetto dalla retroguardia a quattro con Reizaeian terzino destro, Pouraliganji e Montazeri centrali, Mohammadi a sinistra; nel terzetto di centrocampo i probabili titolari sono Hajsafi, Torabi e Shojaei, mentre nel tridente dattacco ci attendiamo titolari Jahanbakash ala destra, Azmoun come prima punta e sulla fascia sinistra Taremi.

IL TABELLINO

MAROCCO (4-2-3-1): 1 Bounou; 17 Dirar, 5 Benatia, 6 Saiss, 2 Hakimi; 14 Boussoufa, 7 Ziyech; 16 N. Amrabat, 10 Belhanda, 23 Carcela; 19 El Nesiry. All. Renard.

A disposizione: 12 El Kajoui, 22 Tagnaouti, 3 Mendyl, 4 Da Costa, 8 El Ahmadi, 11 Fajr, 15 Ait Bennasser, 18 Harit, 21 S. Amrabat, 9 El Kaabi, 13 Boutaib, 20 Bouhaddouz.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

IRAN (4-3-3): 1 Beiranvand; 23 Reizaeian, 8 Pouraliganji, 15 Montazeri, 5 Mohammadi; 3 Hajsafi, 2 Torabi, 7 Shojaei; 18 Jahanbakash, 20 Azmoun, 17 Taremi. All. Queiroz.

A disposizione: 12 Mazaheri, 22 Abedzadeh, 4 Cheshmi, 13 Khanzadeh, 19 Hosseini, 9 Ebrahimi, 11 Amiri, 10 Ansarifad, 14 Ghoddos, 16 Ghoochannejhad, 21 Dejagah.

Squalificati: Ezatolahi.

Indisponibili: nessuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori