DIRETTA/Frosinone Palermo (risultato finale 2-0)streaming video e tv:sigillo di Ciano, i ciociari volano in A!

- Claudio Franceschini

Diretta Frosinone Palermo, streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Finale di ritorno nei playoff di Serie B: i rosanero ripartono dal 2-1 dell’andata

Murawski_Palermo_Frosinone_lapresse_2018
Diretta Frosinone Palermo, ritorno finale playoff Serie B (Foto LaPresse)

DIRETTA FROSINONE PALERMO (RISULTATO FINALE 2-0): SIGILLO DI CIANO, I CIOCIARI VOLANO IN A!

All’ultimo minuto di recupero, con un contropiede a metà campo praticamente sguarnita, Camillo Ciano ha messo il sigillo sulla partita, chiudendo sul 2-0 la finale play off del campionato di Serie B allo stadio Benito Stirpe. Il che significa che i gialloazzurri sono promossi in Serie A a due anni dall’ultima presenza nella massima serie. Finale di partita pazzesco, con i giocatori del Frosinone che nel recupero hanno gettato in campo più palloni, facendo sospendere il gioco. L’arbitro La Penna ha allungato il recupero, ma dopo il gol di Ciano è scattata l’invasione di campo. Non è arrivato il triplice fischio di La Penna, ma il match è da considerarsi chiuso, anche se questi episodi costeranno probabilmente al Frosinone una salata multa. Ma nel giorno della grande festa, meritatissima considerando le disavventure degli ultimi due anni, questo può passare in secondo piano. (agg. di Fabio Belli) 

DIRETTA FROSINONE PALERMO (RISULTATO LIVE 1-0): CHE GIALLO! RIGORE REVOCATO AL PALERMO

La fase centrale del secondo tempo del match tra Frosinone e Palermo verte principalmente su un episodio molto controverso: al quarto d’ora intervento falloso di Brighenti su Coronado all’altezza della linea dell’area di rigore del Frosinone. L’arbitro La Penna assegna la puizione dal limite, poi cambia idea sulle proteste palermitante, assegnando il calcio di rigore. C’è il finimondo tra i giocatori, e il direttore di gara a sorpresa torna per la seconda volta indietro sulla sua decisione, assegnando la punizione poi calciata sulla barriera da Jajalo. Rivisto, l’episodio lascia molti dubbi: se il contatto fosse stato sulla riga, andava fischiato il penalty. Stellone aveva inserito Gnahoré per Rispoli, cambiando modulo e guadagnando maggiore intensità nel possesso palla, ma il Frosinone intorno alla mezz’ora riesce a risalire. Match in bilico, Frosinone in vantaggio 1-0 sul Palermo. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA FROSINONE PALERMO (RISULTATO LIVE 1-0): CAPOLAVORO DI MAIELLO!

E’ ripreso il secondo tempo allo stadio Benito Stirpe, e per il Frosinone è arrivato l’importantissimo gol del vantaggio. Al 7′ della ripresa a sbloccare il risultato ci ha pensato Maiello: un vero e proprio capolavoro, col centrocampista che si è aggiustato il pallone al limite dell’area e con una splendida conclusione a girare ha piazzato il pallone sotto l’incrocio dei pali. Una prodezza balistica che complica i piani del Palermo, che stava provando a gestire il match come fatto nel primo tempo, tenendo sostanzialmente lontani gli avversari dalla linea dei sedici metri. Prima del gol di Maiello, Matteo Ciofani si era aggiunto alla lunga lista degli ammoniti della partita. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA FROSINONE PALERMO (RISULTATO LIVE 0-0): PRIMO TEMPO A RETI BIANCHE

Si è chiusa senza reti la prima frazione di gioco tra Frosinone e Palermo, con i rosanero che con questo risultato hanno in pugno la promozione in Serie A. Il Frosinone ha continuato ad aumentare la sua spinta, trovando una grande occasione al 33′, con Camillo Ciano che ha potuto prendere la mira dal limite dell’area, ma il suo sinistro si è spento d’un soffio sul fondo. Poi, un paio di tentativi dalla distanza abbastanza velleitari da una parte e dall’altra e l’ennesimo cartellino giallo della partita per Nestorovski. Il Palermo sta provando a gestire al meglio il risultato: nel finale di tempo ancora proteste del Frosinone per un contatto in area fra Soddimo e Jajalo, ma l’arbitro La Penna fischia fallo in attacco. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA FROSINONE PALERMO (RISULTATO LIVE 0-0): IL FROSINONE METTE FUORI LA TESTA

Serve un gol al Frosinone per coronare il sogno Serie A, e la squadra di Moreno Longo prova a mettere fuori la testa, per riuscire a sbloccae una partita difficile. Dopo molta tensione (e le ammonizioni di Jajalo, Dionidi ed Aleesami), arrivano anche le prime occasioni da rete. All’11’ gran botta di Murawski dal limite dell’area, Vigorito si distende e respinge, mentre al 16′ sono i gialloazzurri ad avere una buona occasione. Gran punizione scodellata da Ciano, Matteo Ciofani irrompe in area ma disturbato da Terranova alza sopra la traversa. Buona occasione per i gialloazzurri. Risponde il Palermo 1′ dopo: serpentina di Coronado e diagonale che impegna Vigorito. Dopo una gran botta di Gori murata dalla difesa, Pomini blocca una girata di Crivello, mentre alla mezz’ora un tentativo di Coronado, deviato da Krajnc, finisce tra le braccia di Vigorito. Ancora 0-0 nella finale play off di Serie B. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA FROSINONE PALERMO (RISULTATO LIVE 0-0): COLPI PROIBITI, DAWIDOWICZ KO

E’ iniziata ad altissima tensione agonistica la sfida tra Frosinone e Palermo, decisiva per l’ultima promozione in Serie A. Già due ammoniti tra le fila dei ciociari, Krajnc per un colpo su Nestorovski (che a sua volta però era entrato duro su Terranova, senza essere sanzionato) e Soddimo per simulazione. L’azione ha visto l’esterno gialloazzurro cadere, tallonato da Dawidowicz: il polacco nella caduta si infortuna, viene sostituito all’8′ dal connazionale Szyminski. La partita però non riesce a sbloccarsi, tanti colpi proibiti e il direttore di gara è pratiamente costretto a fischiare ogni 30 secondi. Lo spettacolo per ora non ne trae giovamento, anche se il colpo di tacco di Dionisi che ha liberato Soddimo nell’azione del rigore reclamato dai ciociari è stato di pregevolissima fattura. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA FROSINONE PALERMO (RISULTATO LIVE 0-0): LE FORMAZIONI UFFICIALI

Ci siamo, Frosinone Palermo prende il via: 90 minuti per decidere quale delle due squadre giocherà in Serie A il prossimo anno. I ciociari rischiano la terza scottatura nel giro di un anno: ovviamente il 2-2 incassato a un minuto dal 90’ contro il Foggia, che ha impedito la promozione diretta qualche settimana fa, rimane indelebile ma nel 2017 era successo qualcosa di simile, perchè il Frosinone era arrivato alla semifinale playoff e aveva pareggiato senza reti sul campo del Carpi. Al ritorno sarebbe bastato uno 0-0 per volare in finale e affrontare il Benevento, ma all’86’ minuto Gaetano Letizia aveva realizzato il gol che aveva mandato avanti gli emiliani, poi sconfitti dagli stregoni. Due delusioni cocenti, ma il Frosinone ha già dimostrato di saper superare gli ostacoli: lo saprà fare anche questa sera? Andiamo intanto a leggere le formazioni ufficiali e poi diamo la parola al campo, perché finalmente Frosinone Palermo comincia! FROSINONE (3-5-2): Vigorito; Brighenti, Terranova, Krajnc; Ciofani, Soddimo, Maiello, Gori, Crivello; Ciano, Dionisi. Allenatore: Moreno Longo. PALERMO (3-4-1-2): Pomini; Rispoli, Struna, Rajkovic, Dawidowicz, Aleesami; Murawski, Jajalo; Coronado; La Gumina, Nestorovski. Allenatore: Roberto Stellone. (agg. di Claudio Franceschini)

FROSINONE PALERMO, DIRETTA LIVE

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Frosinone Palermo sarà trasmessa in diretta tv sui canali della televisione satellitare: in particolare dovrete andare su Sky Sport 1, Sky Super Calcio e Sky Calcio 1, e chi non fosse in possesso dell’abbonamento al pacchetto Calcio potrà comunque acquistare il singolo evento utilizzando il codice 416251. Ci sarà anche la possibilità di seguire la partita in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

TESTA A TESTA

Abbiamo già parlato dei precedenti di Frosinone Palermo, ma analizziamoli meglio in vista di questa partita di ritorno: il quadro generale è davvero preoccupante per i ciociari, che in sette partite contro i rosanero non hanno mai vinto e, anzi, hanno perso in sei occasioni. L’unica volta in cui hanno pareggiato erano in casa, qui allo Stirpe, ed era la partita di andata di questo campionato; le altre partite interne, il Frosinone le ha giocate allo stadio Matusa. La prima di sempre risale all’ottobre 1988 ed eravamo in Serie C, il Palermo l’aveva vinta per 2-0; con lo stesso risultato i rosanero si sono imposti nell’unico precedente in Serie A (aprile 2016) prendendosi per altro un successo fondamentale per la salvezza, conquistata praticamente all’ultimo avendo la meglio sullo stesso Frosinone e, soprattutto, sul Carpi. Alla quartultima giornata il Palermo era ancora in zona retrocessione, ma era arrivato al Matusa e con autorità si era preso i tre punti: all’inizio del secondo tempo aveva sbloccato un colpo di testa di Alberto Gilardino, nel recupero della ripresa il destro di Aleksandar Trajkovski aveva chiuso i conti. (agg. di Claudio Franceschini)

PARLA LONGO

Anche Moreno Longo ha commentato Frosinone Palermo partendo dalla sfida di andata: al tecnico dei ciociari non è andata giù la sconfitta, soprattutto il modo in cui è maturata (in rimonta e dopo aver sbloccato la situazione al 5’ minuto). “Hanno segnato con due gol fortunati, non hanno creato molto”: così Longo ha parlato delle reti rosanero, affermando che la gara difensiva dei suoi è stata ben condotta. Ovviamente però non è mancata l’autocritica, quando nel commentare il gol di Camillo Ciano (“una rete che vediamo spesso in allenamento, ha grande capacità dalla distanza”), il tecnico ha ammesso che nella testa dei suoi ragazzi è scattata l’idea “che potessimo gestire la partita e l’impeto del Palermo”. Un errore, perchè quando il Frosinone entrava in possesso del pallone non era mai pulito “per sviluppare il gioco”. Adesso servirà vincere allo Stirpe: Longo lo sa e promette battaglia, sa che la sua squadra ha le capacità per ribaltare la sconfitta subita ma chiaramente servirà un altro atteggiamento da parte di tutti gli interpreti. (agg. di Claudio Franceschini)

PARLA STELLONE

Il grande ex Roberto Stellone ha parlato di Frosinone Palermo: per lui sarà un grande ritorno quello nella città ciociara, anche se lo stadio non sarà quel Matusa nel quale aveva centrato la storica promozione in Serie A tre anni fa. Forte del 2-1 maturato all’andata, l’allenatore rosanero ha già lanciato il guanto di sfida al suo collega Moreno Longo e alla sua ex squadra: nell’intervista rilasciata a Sky Sport ha fatto i complimenti ai suoi giocatori, dicendo che “io ho solo provato a portare le mie idee, ma quando hai un gruppo del genere serve rabbia agonistica ed è quello che sto vedendo in tutti”. Un plauso dunque a chi ha permesso al Palermo di arrivare ad un pareggio dal ritorno in Serie A dopo una sola stagione; non è mancato poi un messaggio al Frosinone, semplice ma diretto. “Se anche al ritorno dovessimo mettere in campo le nostre caratteristiche, per loro sarebbe molto difficile”. Andranno così le cose? (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Frosinone Palermo, che verrà diretta dal signor La Penna, si gioca alle ore 20:30 di sabato 16 giugno: conosceremo questa sera, al termine della finale di ritorno nei playoff di Serie B 2017-2018, la squadra che otterrà la promozione seguendo dunque Empoli e Parma nel massimo campionato. Si riparte dal 2-1 con cui i rosanero hanno vinto mercoledì al Barbera: significa che, secondo il regolamento della post season, al Frosinone serve vincere – con qualunque punteggio – per ottenere la promozione, visto che non esiste la regola dei gol in trasferta e in caso di uguale differenza reti conterà il miglior posizionamento nella classifica della stagione regolare. Il Palermo però ha un enorme vantaggio, avendo due risultati su tre a disposizione e potendo anche non segnare per festeggiare il traguardo.

RISULTATI E PRECEDENTI

All’andata la differenza l’ha fatta una sfortunata autorete di Terranova, a nove minuti dal termine: ancora una volta il Frosinone era partito alla grande trovando il gol del vantaggio con Camillo Ciano dopo soli 5 minuti, ma il Palermo alla fine del primo tempo aveva pareggiato con il solito Antonino La Gumina. La partita del Barbera in ogni caso ha detto una cosa: c’è grande equilibrio tra due squadre che sono arrivate molto vicine anche nella classifica della stagione regolare. Come detto, questa sera il Palermo non ha bisogno di segnare; tuttavia impostare una partita con l’intento di non subire gol non appare la strategia migliore per i ragazzi di Roberto Stellone, perchè i rosanero nascono come squadra con vocazione offensiva e 90 minuti di contenimento sono particolarmente rischiosi, soprattutto contro un Frosinone che ha già dimostrato cosa è in grado di fare con il suo attacco. Sarà comunque una sfida giocata sui dettagli; i ciociari dovranno essere bravi a non farsi prendere dall’ansia e cercare il gol ragionando e facendo circolare il pallone, anche se ogni minuto che passa è favorevole al Palermo il tempo ci sarà. Per contro, i siciliani proveranno presumibilmente a mettere dentro la rete della sicurezza, che obbligherebbe gli avversari a segnare due volte per prendersi la promozione.

PROBABILI FORMAZIONI FROSINONE PALERMO

E’ da valutare se Moreno Longo sceglierà qualche modifica nella sua formazione: ancora senza Daniel Ciofani, Nicolò Brighenti e Ariaudo, dovrebbe riproporre la difesa con Terranova supportato da Matteo Ciofani e Krajnc davanti a Vigorito, il che significa che la corsia destra di centrocampo dovrebbe essere occupata da Paganini, con Crivello che dall’altra parte è favorito su Soddimo e Andrea Beghetto. In mezzo al campo Gori sarà il regista, Sammarco giocherà come mezzala di incursione e Moussa Koné cercherà di dare equilibrio; davanti dovrebbero partire ancora Ciano e Dionisi, c’è anche l’ipotesi di Citro in un tridente che ovviamente porterebbe ad un centrocampista in meno. Il Palermo va in campo con il 3-4-1-2: Dawidowicz resta favorito su Szyminski in difesa, Struna e Rajkovic dovrebbero essere confermati. Tra i pali Pomini, con Rispoli e Aleesami a correre sulle fasce laterali; Jajalo certo del posto, non così Murawski che viene insidiato da Gnahoré in un ballottaggio che è stato vivo per tutta la stagione. Coronado si piazzerà come sempre alle spalle delle due punte; impossibile vedere oggi i rosanero senza La Gumina, Nestorovski non è ancora al top ma dovrebbe comunque giocare, in modo da garantire esperienza e leadership.

QUOTE E PRONOSTICO

Chi parte favorito nella finale di ritorno? Secondo l’agenzia di scommesse Snai è il Frosinone: la quote per il segno 1 che identifica la sua vittoria vale infatti 2,00 mentre il segno 2 per l’affermazione esterna del Palermo è quotato 3,60. Ricordiamo che chi vince vola in Serie A mentre con il pareggio – dovrete giocare nel caso il segno X – a prendersi la promozione sarebbero i rosanero; azzeccando questa eventualità il vostro guadagno con questo bookmaker sarebbe di 3,10 volte la somma che avrete deciso di investire sulla partita dello Stirpe.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori