Diretta/ Costa Rica Serbia (risultato finale 0-1) video: Kolarov decide con una magia su punizione

- Claudio Franceschini

Diretta Costa Rica Serbia, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Esordio ai Mondiali 2018 per le due nazionali, che potrebbero essere sorprese

Milinkovic-Savic_Serbia_Cile_lapresse_2018
Video Costa Rica Serbia (LaPresse)

Un gioiello di Kolarov regala alla Serbia la prima gioia Mondiale. Sono tre punti pesanti per la squadra di Krstajic. La rete del terzino della Roma è il primo gol di un serbo su punizione nel Mondiale dal 1998. Kolarov come Mihajlovic: questa è la terza rete su punizione diretta dopo quelle di Golovin e Ronaldo, tante quante quelle realizzate nell’edizione di Brasile 2014. La vittoria della Serbia è stata meritata, ma sofferta nel finale. Però potrebbe aver già scavato un piccolo solco in ottica qualificazione, visto che in serata c’è l’appuntamento tra Brasile e Svizzera. La Serbia potrebbe sperare nella vittoria del Brasile per staccare le due dirette rivali in vista degli ottavi. Per un Kolarov che brilla c’è un Milinkovic-Savic che gioca a fiammate. Mitrovic è attivo in attacco, ma si divora due gol a tu per tu con Navas, mentre Ljajic non è praticamente pervenuto. Clicca qui per vedere il gol di Kolarov su punizione. (agg. di Silvana Palazzo)

COSTA RICA SERBIA, RIVIVI LA DIRETTA LIVE

DIRETTA COSTA RICA SERBIA (RISULTATO FINALE 0-1)

Termina nella tensione la sfida tra Costa Rica e Serbia: il successo però alla fine dei quasi 8 minuti di recuepro è tutto per la nazionale di Krstajic, che conquista quindi i primi tre punti validi per la fase a gironi dei mondiali 2018 grazie alla gol segnato da Kolarov, Il giallorosso quindi come annunciato regala la prima soddisfazione alla formazione slava, autrice comunque di un ottimo finale di match. Da ammirare però in questi ultimi minuti della ripresa è la prova del Costa rica: le scelte maggiormente offensive dalla panchina del ct Ramirez premiano e non poco viste le numerose occasioni gol create. La difesa della Serbia trema parecchio ma nonostante molti giocatori siano ormai stanchissimi, la reazione è sempre compatta. Da segnalare la tensione finale: il nuovo entrato della Seria Prijoic litiga con la panchina dei Ticos per un pallone da rimettere in campo. Alla fine pur aiutato dal Var l’arbitro Diedhiou segnala un giallo per il giocatore numero 8 e fa ripartire il gioco, sia pure per gli ultimi secondi a disposizione. (agg Michela Colombo)

DIRETTA COSTA RICA SERBIA (0-1) 56′ KOLAROV!

Passati i primi dieci minuti del match ecco la svolta del match tra Costa Rica e Serbia: ci ha pensato infatti Kolarov a segnare il gol che potrebbe anche regalare alla Serbia i primi tre punti di questo Mondiali 2018 di Russia, Bellissima l’azione del giallorosso, tra gli uomini più in vista oggi a Samara per il girone E: al 56’ infatti il difensore su punizione supera agilmente la barriera e beffa un ottimo Keylor Navas mandando il pallone nell’angolino destro. La rete da coraggio alla formazione guidata dal ct Krstaijc che tenta quindi il raddoppio, sempre con un ottimo Milinkovic Savic: nulla da fare però. La rete però sveglia i Ticos oltre che lo stesso ct Ramirez che con alcuni cambi azzeccati dà alla sua nazionale un orientamento molto più offensivo. I risultati si vedono subito: le azioni da gol fioccano quindi di fronte al numero 1 della Serbia Stojkovic, che comunque resiste in maniera importante agli assalti degli avversari. (agg Michela Colombo) 

DIRETTA COSTA RICA SERBIA (0-0) MITROVIC SI MANGIA IL GOL

E’ da poco iniziato il secondo tempo della partita per i Mondiali 2018 di Russia tra Costa Rica e Serbia: al via del fischietto senegalese sono gli stessi 22 della prima frazione di gioco a presentarsi in campo. Per il momento non si segnalano grandi azioni di sorta, specie da parte della Tricolor, che pur giocando ancora molto coperta e soprattutto molto concentrata non sta fornendo granché per cui far sorridere i propri tifosi. Atteggiamento ben diverso della Serbia: dopo i primi minuti di studio e qualche incursione avversaria ben parata, la nazionale guida a Kolarov ha ripreso coraggio. Ecco quindi che entro i primi 10 minuti della ripresa ecco che Milikovic Savic serve in area perfetta una palla a Mitrovic: il serbo però si mangia un gol facile di fronte a Keylor Navas, che deve ringraziare l’imprecisione del numero 9, che imprime ben poco forza al tiro. (agg Michela Colombo) 

DIRETTA COSTA RICA SERBIA (0-0) INTERVALLO

E’ terminato solo pochi istanti fa la prima frazione di gara del match tra Costa Rica e Serbia e il tabellone del match a Samara è sempre sullo 0-0. Ancora nessun gol quindi in questo incontro per il girone E ma di certo abbiamo assistito a un match tutt’altro che morto: tante le belle azioni messe in campo dalle due nazionali, pur con una tricolor scesa in campo con un modulo molto coperto e compatto in difesa. Ecco quindi che a parte qualche incursione pericolosa, non si registra per la formazione di Keylor Navas occasionassime da gol, pur essendo la nazionale di Ramirez molto brava a mettere in ddifficoltà gli avversari (specie dalla fascia sinistra). Più intraprendenti al contro i serbi che trascinati a un ottimo Milikovic Savic hanno spesse volte messo tanta pressione al reparto arretrato el Costa Rica, come al suo portiere (eccellente anche in questo finale di primo tempo). Da segnalare la grande azione in rovesciata proprio del laziale ora agli ordini di Krstajic: ottima eleganza nell’azione ma il tiro viene abilmente parato dallo stesso Navas e nel frattempo l’arbitro ha valutato il giocatore serbo in fuorigioco (agg Michela Colombo)  

DIRETTA COSTA RICA SERBIA (0-0): OCCASIONE PER MILIKOVIC SAVIC!

Giunti oltre alla prima metà del primo tempo della partita tra Costa Rica e Serbia il ritmo di gioco in campo questo pomeriggio a Samara è sempre elevatissimo. Per il momento si contano infatti parecchie incursioni da parte del Costa Rica: la Serbia in difesa pare abbastanza debole, ma se i suoi hanno tra i piedi il pallone allora per la Tricolor c’è da correre ai ripari. Fantastica la pressione quasi continua che la nazionale di Kolarov riesce a impostare e ottime le occasioni da gol create fino: il Costa Rica però al momento non si è mai o quasi fatto trovare impreparato e specialmente il suo capitano il portiere Keylor Navas. Da segnalare le ottime incursioni di Milikovic Savic: il numero 20 è oggi in grandissima forma e sia sta spendendo per fornire palle gol ai suoi compagni. Da segnalare poi l’occasionassimo firmata proprio dal giocatore della Lazio al 27’: il tiro però è debole, e Navas para con abilità. (agg Michela colombo) 

DIRETTA COSTA RICA SERBIA (0-0): LA TRICOLOR C’E’

Abbiamo assisto senza dubbio a un brillante avvio del match tra Serbia e Costa rica: il tabellino però è ancora fissato sull’0-0 quando sono terminati i primi dieci minuti del match per i Mondiali 2018 di Russia. Eppure di certo non sono mancate le emozioni come il bel gioco. Sia pur in fasi alterne sia i serbi che la Tricolor ha provato con convinzione a imporre il proprio gioco, sia pure con alcuna fortuna. Dopo un prima prima parte da fuoco e fiamme infatti sia la formazione capitanata dal giallorosso Kolarov che quella del Costa Rica di Ramirez hanno compreso che per battere l’avversario serve giocare con un ritmo più basso, impostato bene l’azione, e giocando in maniera meno furiosa ma ordinata. Ecco quindi che le occasioni da gol hanno cominciato a fioccare specie per il Costa Rica, che ha saputo finora incunearsi bene nelle linee slave, ancora poco coordinate in difesa.  (agg Michela Colombo)

DIRETTA COSTA RICA SERBIA (0-0): FORMAZIONI UFFICIALI!

Eccoci al via di Costa Rica Serbia: la grande impresa della nazionale centro americana in Brasile era iniziata con un 3-1 all’Uruguay, autori dei gol Joel Cambell, Oscar Duarte e Marcos Urena. Un successo in rimonta, che aveva lanciato la Costa Rica a battere anche l’Italia con un colpo di testa di Bryan Ruiz; era stato quello l’ultimo gol della nazionale nella prima fase, perchè contro l’Inghilterra lo 0-0 era bastato per vincere il girone e volare agli ottavi. Dove l’avversaria era stata la Grecia: vantaggio con Bryan Ruiz ma beffardo pareggio al 91’ minuto di Sokratis Papastathopoulos. Tuttavia nella lotteria dei calci di rigore era diventato assoluto protagonista Keylor Navas, che all’epoca era il portiere del Levante ma si sarebbe guadagnato la chiamata del Real Madrid: aveva parato la conclusione di Theofanis Gekas e fatto la differenza per la Costa Rica, che ai quarti aveva costretto l’Olanda allo 0-0 ma era stata ripagata con la stessa moneta, cioè le due parate di Tim Krul (entrato al 120’ proprio per quello) su Bryan Ruiz e Michael Umana. Ci sarà un’altra grande corsa per questo gruppo? Lo vedremo, intanto ecco le formazioni ufficiali di Costa Rica Serbia e poi parola al campo, perchè finalmente si gioca! COSTA RICA (5-4-1): 1Keylor Navas; 16 Gamboa, 2 Acosta, 3 G. Gonzalez, 6 O. Duarte, 15 Calvo; 11 Venegas, 20 Guzman, 5 Borges, 10 Bryan Ruiz; 21 Urena. Allenatore: Oscar Ramirez SERBIA (4-2-3-1): 1 Stojkovic; 6 Ivanovic, 15 Milenkovic, 3 Tosic, 11 Kolarov;: 21 Matic, 4 Milivojevic; 10 Tadic, 20 S. Milinkovic-Savic, 22 Ljajic; 9 A. Mitrovic. Allenatore: Mladen Krstajic (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Come tutte le partite dei Mondiali 2018, anche Costa Rica Serbia è trasmessa in diretta tv sui canali Mediaset e in questo caso sarà visibile su Italia 1, dunque per tutti gli appassionati sarà possibile assistere a questa partita anche in diretta streaming video grazie al sito Video Mediaset, naturalmente usufruendo di dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo anche il sito ufficiale www.fifa.com, che ha una sezione dedicata alla Coppa del Mondo sulla quale potrete trovare tutte le informazioni utili sulle due nazionali che si sfidano oggi.

GLI ANNI 90

Come abbiamo detto, Costa Rica Serbia è la sfida tra due nazionali che ai Mondiali sono già state protagoniste: certo per quanto riguarda i balcanici dobbiamo parlare soprattutto di quando erano inseriti nella Jugoslavia, perchè se guardiamo i risultati da “separati” troviamo tre mancate qualificazioni (nel 1994 però fu sospesa dalla UEFA) e un ottavo di finale come miglior risultato, quando però fu battuta 2-1 dall’Olanda a pochi secondi dal 90’. La Costa Rica nel 1990 ha trovato una grande favola: qualificata per la prima volta dopo una serie di mancati accessim aveva esordito con uno storico 1-0 alla Scozia grazie al gol di Juan Arnoldo Cayasso, poi aveva perso contro il Brasile (ma solo 0-1) e infine aveva battuto la Svezia, rimontando nell’ultimo quarto d’ora con Roger Flores e Hernan Medford. Centrati gli ottavi di finale, il sogno si era interrotto contro la Cecoslovacchia dello scatenato Tomas Skuhravy: inutile il gol di Ronald Alfonso, era finita 1-4. In quel Mondiale la Jugoslavia si era presentata unita per l’ultima volta: agli ottavi aveva eliminato la Spagna con la doppietta di Dragan Stojkovic, ma ai quarti si era infranta su Sergio Goycochea, una delle storie di quel Mondiale. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

Sono tanti i potenziali protagonisti di Costa Rica Serbia, ma noi scegliamo il Commissario Tecnico della nazionale balcanica: Mladen Krstajic è nato in Bosnia ma è serbo di famiglia e ha scelto infatti questo passaporto. Tra il 2000 e il 2004 è stato titolare del Werder Brema, in seguito ha vinto la Coppa di Lega tedesca con lo Schalke 04 e ha chiuso la carriera nel Partizan Belgrado dove aveva già giocato per un quadriennio; assistente del predecessore Slavoljub Muslin, è in carica dal dicembre 2017; agli onori della cronaca è salito nelle qualificazioni ai Mondiali 2006 perchè insieme a Goran Gavranvic, Nemanja Vidic e Ivica Dragutinovic, oltre ovviamente al portiere Dragoslav Jevric, ha formato la linea difensiva di una nazionale che ha subito una sola rete – quella di Raul contro la Spagna – mantenendo inviolata la porta per le prime otto partite e portando i minuti di imbattibilità a 739. Peccato però che quella Serbia fallì nella fase finale: passò dal singolo gol incassato in 10 partite alle 10 reti subite in tre gare del girone, perdendo sempre e subendo un “set” (0-6) dall’Argentina. Curiosità: il portiere di riserva era Vladimir Stojkovic, oggi titolare. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Costa Rica Serbia sarà diretta dall’arbitro senegalese Malang Diedhiou, va in scena alle ore 14:00 (italiane) di domenica 17 giugno ed è valida per la prima giornata del gruppo E ai Mondiali 2018: siamo alla Cosmos Arena di Samara, e questo è il girone che vede partire il Brasile come chiaro favorito. Le due nazionali che si sfidano oggi sano di avere un compito importante, perchè anche la Svizzera dà la sensazione di avere qualcosa in più e vincere questa partita inaugurale sarebbe particolarmente importante per aumentare le possibilità di volare agli ottavi di finale. La Costa Rica ci era riuscita quattro anni fa quando addirittura aveva centrato i quarti; la Serbia invece vuole finalmente dimostrare che il talento dei suoi giocatori può trovare conferma anche nei grandi appuntamenti, e fare finalmente il salto di qualità.

RISULTATI E PRECEDENTI

Mai sottovalutare la Costa Rica: la nazionale del Centro America ai Mondiali ha scritto a suo modo la storia, raggiungendo gli ottavi già nel 1990 – era all’esordio – e poi appunto centrando i quarti in Brasile, quando solo i calci di rigore le hanno impedito di far fuori l’Olanda e regalarsi una clamorosa semifinale. Se pensiamo che nel girone si trovava contro Italia, Uruguay e Inghilterra la portata dell’impresa aumenta a dismisura; allora i suoi giocatori non erano troppo conosciuti a livello internazionale (forse con le sole eccezioni di Joel Campbell e Bryan Ruiz), oggi Keylor Navas è il portiere titolare del Real Madrid con cui ha vinto tre Champions League consecutive. La Serbia ha vissuto il suo periodo d’oro quando faceva parte della Jugoslavia, una nazionale che era conosciuta come Brasile dei Balcani e che ha raccolto molto meno di quanto avrebbe potuto (quarti a Italia ’90, fuori ai rigori); ovviamente la ricordiamo anche nei gloriosi anni Cinquanta e Sessanta, ma da quando il vecchio stato si è disgregato i serbi non sono più riusciti ad affermarsi, dovendo accettare anche di farsi superare dalla Croazia all’interno della regione e non ottenendo risultati di valore. Agli Europei di due anni fa per esempio non si sono nemmeno qualificati, nonostante la formula allargata; hanno però centrato i Mondiali, e adesso sognano di arrivare agli ottavi.

PROBABILI FORMAZIONI COSTA RICA SERBIA

Oscar Ramirez dispone la sua Costa Rica con un 5-4-1, che può diventare all’occorrenza una sorta di 3-4-3 in fase offensiva: Gamboa e Oviedo alzano la loro posizione spingendo sulle corsie, lo stesso fanno Bryan Ruiz e Bolanos che affiancano la prima punta Urena, formando un tridente classico in zona d’attacco. A centrocampo permane ovviamente la cerniera di protezione e impostazione formata da Borges e Tejeda, e la difesa davanti a Keylor Navas si compone dunque di tre centrali. Uno è Giancarlo Gonzalez che gioca da qualche anno in Italia, gli altri sono Acosta e Duarte. La Serbia dovrebbe essere in campo con il 4-2-3-1: Mladen Krstajic schiera Milenkovic e Tosic a protezione del portiere Stojkovic, con Ivanovic ormai definitivamente spostato a destra e Kolarov, il capitano, imprescindibile dall’altra parte. A centrocampo una coppia potenzialmente devastante: Matic e il giovane ma già determinante Sergej Milinkovic-Savic, che in nazionale si posiziona sulla linea mediana perchè lascia la trequarti a Ljajic, schierato centralmente a fare da riferimento tra Tadic (destra) e Kostic (sinistra) che è favorito su Radonjic. La prima punta è Aleksandar Mitrovic, ma attenzione a Prijovic che lo può insidiare.

QUOTE E PRONOSTICO

La nazionale favorita in questa partita è la Serbia che, secondo le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai, ha la sua vittoria con un valore di 1,87 (bisogna giocare il segno 2). Per quanto riguarda invece la vittoria della Costa Rica il segno sul quale puntare è ovviamente 1, e in questo caso il vostro guadagno sarebbe di 4,75 volte la somma che avrete pensato di giocare; con il segno X che identifica il pareggio invece portereste a casa una cifra pari a 3,25 volte la puntata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori