PROBABILI FORMAZIONI / Germania Messico: quote, le ultime novità live. Il bomber emergente (Mondiali 2018)

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Germania Messico: quote, le ultime novità live su moduli e titolari per la partita dei Mondiali 2018, prima giornata del gruppo F

Neuer_Germania_parata_lapresse_2018
Diretta Germania Messico, Mondiali 2018 gruppo F (Foto LaPresse)

Un nome di grande interesse nelle probabili formazioni di Germania Messico è certamente quello di Timo Werner, lattaccante classe 1996 che ad appena 22 anni ha lonore di indossare la maglia numero 9 della Nazionale della Germania campione del Mondo. Naturalmente Werner quattro anni fa non era in Brasile e daltronde a quei tempi stava appena cominciando a mettersi in evidenza con lo Stoccarda. Nel 2016 fu acquistato dal Lipsia e con la nuova maglia è esploso nelle ultime due stagioni: 21 gol nel campionato 2016-2017, poi 13 gol in Bundesliga ma anche uno in Coppa di Germania, tre in Champions League e quattro in Europa League nella stagione appena conclusa. Werner dunque ha segnato 21 gol allanno nelle ultime due stagioni, dato impressionante per chi ha appena 22 anni. Di conseguenza, ecco che Low già da diverso tempo punta su di lui: nellestate 2017 lo ha portato alla Confederations Cup che la Germania ha vinto grazie anche ai 3 gol segnati proprio da Werner, adesso non cè dubbio sul fatto che il centravanti della Germania sia dunque lui. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ASSENTI DI LUSSO

Due assenti spiccano nelle probabili formazioni di Germania Messico: sono nomi molto diversi, ma entrambi hanno sfiorato la partecipazione ai Mondiali Russia 2018 e dunque oggi vivranno un pomeriggio malinconico lontano dal campo. Per la Germania scegliamo naturalmente Mario Gotze, leroe del Maracana nella finale del 2014 che a quattro anni di distanza, onestamente spesso difficili, è stato escluso dal c.t. Joachim Low dalla lista dei convocati per questi nuovi Mondiali. Cose che capitano in una rosa ricca come quella della Germania se non sei al top, basterebbe pensare che Low si è preso il lusso di escludere anche Leroy Sané – laltro nome eccellente fra gli esclusi della Germania. Per il Messico scegliamo invece il centrocampista del Porto Diego Reyes: nome certamente non paragonabile a quelli di Gotze o Sané, tuttavia ha dovuto alzare bandiera bianca solo mercoledì a causa di un infortunio dal quale ha tentato in ogni modo di recuperare, ma inutilmente. Al suo posto è stato convocato Erik Gutierrez, ma chi non ce lha fatta merita di essere ricordato. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CONFERME E NOVITA’

Nelle probabili formazioni di Germania Messico concentriamo adesso la nostra attenzione sui campioni del Mondo in carica: sono in totale nove i giocatori della Germania qui a Russia 2018 che erano presenti già quattro anni fa in Brasile, un numero che garantisce la necessaria esperienza ma anche un buon ricambio, che daltronde in Germania non è un problema visto che anche i giovani in questi anni sono venuti su molto bene. I nove reduci sono il portiere Neuer, recuperato in extremis dopo un infortunio che lha tenuto lontano dai campi per molti mesi, i difensori Boateng, Hummels e Ginter, i centrocampisti Khedira, Draxler, Kroos, Ozil e Muller: per loro il sogno è quello di fare la doppietta. Tra i 14 volti noti non è detto che tutti siano giovincelli emergenti: tra loro ad esempio ci sono Mario Gomez (presente già a Sudafrica 2010) e Marco Reus, che per vari motivi avevano dovuto saltare la vittoriosa spedizione brasiliana che avrebbe potuto vederli protagonisti e di conseguenza questanno in Russia avranno una motivazione in più per fare grandi cose. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO

Germania Messico si gioca allo stadio Luzniki di Mosca: le due formazioni scenderanno in campo alle ore 17.00 italiane di oggi pomeriggio, domenica 17 giugno. Grande attesa ai Mondiali 2018 per lesordio della Germania detentrice del titolo, che è sempre una delle formazioni da tenere in maggiore considerazione per la conquista del titolo iridato; linizio è abbastanza ostico, perché il Messico è squadra di buon livello, certo inferiore ai tedeschi come valore assoluto ma comunque in grado di dare del filo da torcere agli uomini allenati dal c.t. Joachim Low. Intanto andiamo a vedere in che modo le due formazioni potrebbero disporsi sul terreno di gioco di Mosca, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Germania Messico.

QUOTE E PRONOSTICO

Germania chiaramente favorita per questa partita: il segno 1, secondo le quote dellagenzia di scommesse Snai, vale 1,47 contro il 7,25 che è invece il valore molto più alto per il segno 2, che è quello da giocare in caso crediate nella vittoria del Messico. Per quanto riguarda invece il pareggio, questa eventualità è naturalmente indicata dal segno X, che vi consentirebbe di vincere 4,25 volte la posta che avrete deciso di mettere sul piatto.

PROBABILI FORMAZIONI GERMANIA MESSICO

LE MOSSE DI LOW

La Germania può contare sullossatura della squadra che vinse quattro anni fa il Mondiale in Brasile, ma rinforzata con alcuni validi innesti che tengono gli uomini di Joachim Low a livelli sempre altissimi di competitività. Come modulo ci dovrebbe essere il 4-2-3-1 con il rientrante Neuer fra i pali; retroguardia a quattro con Kimmich terzino destro, Boateng e Hummels a comporre la coppia centrale, Hector a sinistra; a centrocampo leccellente coppia in mediana formata dal bianconero Khedira e da Kroos; sulla linea della trequarti Muller esterno destro, zil trequartista e Draxler a sinistra; infine il centravanti Werner, sicuramente il simbolo delle novità rispetto alla spedizione brasiliana di quattro anni fa.

LE SCELTE DI OSORIO

Per il Messico la sfida si annuncia complicata: sappiamo che a livello di America centro-settentrionale i messicani hanno pochi rivali, ma a livello mondiale ovviamente il gioco si fa molto più difficile, soprattutto se si affronta uno squadrone come la Germania. Il commissario tecnico Juan Carlos Osorio dovrebbe affidarsi oggi a un modulo 4-3-3, aggressivo almeno sulla carta: Ochoa in porta; davanti a lui, la difesa a quattro con Salcedo terzino destro, i centrali Ayala e Moreno (passato brevemente dalla Roma), a sinistra Layun; il terzetto di centrocampo dovrebbe essere formato da Jonathan Dos Santos, Herrera e Guardado; infine il tridente dattacco con lala destra Vela, il Chicharito Hernandez in posizione di prima punta e Lozano a sinistra.

IL TABELLINO

GERMANIA (4-2-3-1): 1 Neuer; 18 Kimmich, 17 Boateng, 5 Hummels, 5 Hector; 6 Khedira, 8 Kroos; 13 Muller, 10 zil, 7 Draxler; 9 Werner. All. Low.

A disposizione: 12 Trapp, 22 Ter Stegen, 2 Plattenhardt, 4 Ginter, 15 Sule, 16 Rudiger, 14 Goretzka, 19 Rudi, 20 Brandt, 21 Gundogan, 11 Reus, 23 Gomez.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

MESSICO (4-3-3): 13 Ochoa; 3 Salcedo, 2 Ayala, 15 Moreno, 7 Layun; 6 J. Dos Santos, 16 Herrera, 18 Guardado; 11 Vela, 14 Hernandez, 22 Lozano. All. Osorio.

A disposizione: 1 Corona, 12 Talavera, 4 Marquez, 21 Alvarez, 10 G. Dos Santos, 17 Corona, 20 Aquino, 5 Gutierrez, 23 Gallardo, 8 Fabian, 9 Jimenez, 19 Peralta.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori