RISULTATI MONDIALI 2018/ Classifica dei gironi H-A: la Russia blinda gli ottavi, Egitto ormai eliminato

- Mauro Mantegazza

Risultati Mondiali 2018: classifica dei gironi H-A, diretta gol live score delle partite. Il Giappone batte la Colombia mentre il Senegal supera la Polonia e la Russia blinda gli ottavi

Colombia schierata
Diretta Colombia Cile (Foto repertorio LaPresse)

La Russia è la prima squadra qualificata agli ottavi dei Mondiali 2018: dalla disgregazione dellUnione Sovietica è la prima volta per questa nazionale, che sfrutta il fatto di giocare in casa e demolisce anche lEgitto. La qualificazione non è aritmetica: bisognerà aspettare il risultato dellArabia Saudita, ma è davvero complicato pensare che lUruguay possa perdere contro la nazionale del Medio Oriente e, in ogni caso, la differenza reti è già una sorta di assicurazione per la Russia. La partita si sblocca al secondo minuto della ripresa: nel tentativo di anticipare Dzyuba, Ahmed Fathy infila la porta di El Shenawy. E il via alle danze: al 59 Mario Fernandes irrompe da destra con sovrapposizione interna, crossa basso e trova il rimorchio di Denis Cheryshev che segna il terzo gol nel suo Mondiale, agganciando Cristiano Ronaldo in testa alla classifica marcatori. Passano tre minuti e Artem Dzyuba, stasera lanciato titolare, fa tris: lEgitto è al tappeto anche se Mohamed Salah al 73 segna su rigore (correzione Var, inizialmente era stata assegnata punizione dal limite) e dunque è sostanzialmente eliminato, la Russia vola e ora, contro lUruguay, andrà a caccia del primo posto nel girone. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI E CLASSIFICA MONDIALI 2018

INTERVALLO IN RUSSIA EGITTO

Non si è ancora sbloccata Russia Egitto, risultato 0-0 al termine del primo tempo. La partita dei Mondiali 2018 comunque è piacevole: la Russia parte forte sfruttando lentusiasmo per il 5-0 allesordio, Gollovin e Dzyuba sono attivi ma il gol non arriva e allora lEgitto prende coraggio e comincia a martellare sulle corsie laterali. Prima con Trezeguet, poi con Salah: lattaccante del Liverpool non è al meglio e il suo approccio alla serata è timido, ma con il passare dei minuti si fa sentire e mette a dura prova la difesa dei padroni di casa. I Faraoni però non creano occasioni concrete, nè la Russia riesce a battere El Shenawy: al momento comunque i padroni di casa farebbero un passo avanti forse decisivo verso la qualificazione agli ottavi di finale, nel secondo tempo sarà lEgitto a dover cercare maggiormente la vittoria per evitare leliminazione. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIA RUSSIA EGITTO

Eccoci al via di unaltra partita dei Mondiali 2018, quella che apre la seconda giornata nella fase a gironi: la Russia, orfana di Dzagoev e con Dzyuba titolare, affronta lEgitto che ritrova Mohamed Salah, pronto a fare il suo esordio nella fase finale di una Coppa del Mondo. Attenzione ai padroni di casa che, reduci dalla vittoria per 5-0 contro lArabia Saudita, possono qualificarsi agli ottavi con un turno di anticipo: basterà la vittoria questa sera, a meno che i sauditi non decidano di fare il colpo grosso e battano lUruguay domani. LEgitto viceversa fronteggia una precoce eliminazione: a meno che appunto la Celeste non faccia un passo falso domani (ma dovrà perdere), la sconfitta contro la Russia significherebbe per i Faraoni dare laddio ai Mondiali già dopo due partite. Dunque ora stiamo a vedere come andranno le cose allo Stadio San Pietroburgo: passiamo immediatamente la parola al campo, perchè Russia ed Egitto sono pronte alla loro seconda partita! (agg. di Claudio Franceschini)

IL SENEGAL BATTE LA POLONIA

Aliou Cissé si ripete: il CT del Senegal esordisce ai Mondiali 2018 battendo 2-1 la Polonia, e rifacendo quello che aveva fatto, da capitano dei Leoni della Teranga, nellunica altra partecipazione alla Coppa del Mondo e della quale abbiamo parlato in precedenza. Allora la Francia, oggi la Polonia: battuta uneuropea che partiva favorita, il Senegal sogna ancora la qualificazione agli ottavi di finale. La nazionale dellEst Europa però ha buttato via il risultato: al 60 Bednarek, entrato in campo al posto dellinfortunato Blaszczykowski, ha combinato una frittata insieme a Krychowiak. Nessuno dei due si è accorto di MBaye Niang che era in agguato: retropassaggio del centrocampista, il difensore aspetta lintervento di Szczesny che però è troppo lontano, Niang irrompe sul pallone e infila il 2-0. Nel finale Grzegorz Krychowiak ha provato a riscattarsi segnando di testa il gol della speranza, ma il Senegal ha tenuto: la nazionale africana vola in testa al gruppo H insieme al Giappone, una prima giornata sorprendente in questo girone. Adesso la Russia, che potrebbe diventare la prima squadra a prendersi gli ottavi: sfiderà lEgitto, con Mohamed Salah che sembra pronto a fare il suo esordio in un Mondiale. (agg. di Claudio Franceschini)

SENEGAL IN VANTAGGIO

Il Senegal sblocca la partita dei Mondiali 2018 e va allintervallo con il vantaggio di 1-0 sulla Polonia: i Leoni della Teranga sognano adesso di ripetere la grande impresa del 2002. Il gol arriva nel finale di primo tempo: bravissimo Niang ad andare via in velocità dalla sinistra e creare un varco per linserimento di Gueye, che arriva a rimorchio e calcia da fuori area: pallone sporco, che però trova la deviazione di Thiago Cionek decisiva nello spiazzare Szczesny che nulla può. Poco dopo Salif Sané non è riuscito a schiacciare di testa a due passi dalla porta, su azione di calcio dangolo; in generale la Polonia non ha demeritato controllando il ritmo e facendosi vedere spesso nella metà campo avversaria, ma non è mai riuscita a impensierire il portiere Khadim NDiaye che ha vissuto al momento un pomeriggio tranquillo. Manca ancora un tempo: riuscirà il Senegal a condurre in porta una vittoria importantissima allesordio? (agg. di Claudio Franceschini)

IN CAMPO POLONIA E SENEGAL

Con Polonia Senegal prosegue il programma odierno ai Mondiali 2018: la nazionale polacca fa il suo esordio in Russia ed è una delle più attese, perchè è cresciuta tanto negli ultimi anni anche se ha mancato il grande appuntamento degli Europei di due anni fa, dove era una delle favorite. Il Senegal non partecipava alla fase finale di un Mondiale dal 2002, quando si era qualificato per la prima volta: arrivò ai quarti seguendo le orme del Camerun (1990) e dando nuova linfa al calcio africano che però, da allora, sembra essere rimasto fermo a quel punto senza crescere – almeno nei risultati. Anche per questo motivo attendiamo con fiducia la prima dei Leoni della Teranga, per scoprire quello che succederà; la parola allora torna al campo, siamo alla Otkrytie Arena di Mosca e questo è il gruppo H, si gioca! (agg. dI Claudio Franceschini)

IL GIAPPONE BATTE LA COLOMBIA

Arriva unaltra sorpresa ai Mondiali 2018: il gol di Yuya Osako al 73 minuto consente al Giappone di battere la Colombia, ennesima big che parte con il piede sbagliato e che vede complicato il proprio cammino verso gli ottavi. Determinanti gli 87 minuti di superiorità numerica che i nipponici hanno potuto sfruttare per lespulsione di Carlos Sanchez, che ha anche portato al rigore trasformato da Shinji Kagawa; lex della Fiorentina, primo calciatore a vedersi mostrato un cartellino rosso in questa Coppa del Mondo, rovina tutto e rende inutile il pareggio su punizione di Juan Quintero. Tuttavia, al netto di questo non ha convinto la scelta di José Pekerman di lasciare in panchina James Rodriguez – anche se è stato il suo sostituto a segnare; adesso la Colombia deve sperare in un risultato favorevole nella partita che inizia alle ore 17:00, vale a dire quella tra Polonia e Senegal, mentre il Giappone vola sulle ali dellentusiasmo e contempla concretamente la possibilità di raggiungere la fase ad eliminazione diretta. (agg. di Claudio Franceschini)

COLOMBIA GIAPPONE, PARI ALL’INTERVALLO

Partita davvero molto bella a Saransk: il gruppo H ai Mondiali 2018 si apre con il botto, Colombia e Giappone vanno al riposo sul risultato di 1-1. Pronti via, i nipponici passano in vantaggio: azione di ripartenza che porta ad un tiro a botta sicura parato da Carlos Sanchez. Inevitabile il rigore e lespulsione del centrocampista, dal dischetto Shinji Kagawa non sbaglia e la Colombia inizia nel peggiore dei modi la sua avventura in Russia. I Cafeteros si riprendono e ci provano a più riprese: James Rodriguez a sorpresa è in panchina ed è il difensore Oscar Murillo a sfiorare il gol del pareggio. Che arriva al 39, proprio da parte del giocatore che ha preso il posto di James nellundici titolare: Juan Quintero, visto anche nel Pescara, beffa la barriera con una punizione rasoterra che Kawashima intercetta quando ha già sorpassato la riga di porta, come confermato anche dalla Goal Line Technhology. Con queste premesse il secondo tempo della partita potrebbe essere ancora più interessante: non ci resta che aspettare e stare a vedere. (agg. di Claudio Franceschini)

SI PARTE CON COLOMBIA GIAPPONE

Fra pochi minuti avrà inizio Colombia Giappone e con essa una nuova giornata di questi Mondiali Russia 2018 che sono ormai entrati pienamente nel vivo. Siamo infatti giunti al giro di boa tra la prima e la seconda giornata, con le squadre del girone H che devono ancora fare il loro debutto iridato e quelle del girone A che invece si accingono a scendere in campo per la seconda volta. La Nazionale con il maggiore blasone fra le sei che vedremo in campo nelle prossime ore sarà la Polonia, che nella propria storia vanta anche due eccellenti terzi posti ai Mondiali, anche se sono ricordi ormai lontani nel tempo: il primo risale infatti a Germania 1974 mentre il secondo è solo di poco più recente, trattandosi di Spagna 1982 e di una cavalcata che per i polacchi si fermò in semifinale al cospetto dellItalia e della doppietta di Paolo Rossi. Adesso però non è più tempo di parole: a Saransk si sta finalmente per scendere in campo, che lo spettacolo abbia inizio! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE SEDI DELLE PARTITE

Le tre partite in programma oggi ai Mondiali Russia 2018 saranno ospitate a Saransk, Mosca e San Pietroburgo. Cominciamo dalla capitale per ricordare che Polonia-Senegal sarà giocata presso la Otkrytie Arena, che è lo stadio dello Spartak ed è il secondo impianto di Mosca dopo il Luzniki che sarà sede anche della finale; alla Otkrytie Arena invece avranno luogo in totale quattro partite della fase a gironi (questa è già la seconda) più un ottavo di finale, quello fra la prima del girone H e la seconda del girone G. Il primo appuntamento di giornata sarà però alla Mordovia Arena di Saransk, uno degli stadi che in questi Mondiali ospiteranno appena quattro partite della fase a gironi: Colombia-Giappone sarà già la seconda, dunque oggi il Mondiale per la città di Saransk arriverà già alla metà del suo cammino. Infine Russia Egitto: lo Stadio Krestovskij di San Pietroburgo, casa dello Zenit, questa sera ospiterà i padroni di casa nella seconda di ben sette sfide in programma da queste parti, considerando che a quattro match della fase a gironi si aggiungeranno un ottavo, una semifinale e la finale terzo posto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI “ITALIANI” IN CAMPO

Lattenzione dei tifosi nostrani per i Mondiali Russia 2018 si concentrerà in modo particolare sui giocatori delle nostre squadre dei club che sono stati convocati dalle rispettive Nazionali: in assenza dellItalia, di questo ci dobbiamo accontentare. Vediamo dunque quali saranno i protagonisti di oggi: in Colombia-Giappone non ci sono nipponici italiani (anche se una citazione è doverosa per Yuto Nagatomo), ma la Colombia propone il difensore del Milan Cristian Zapata e naturalmente lala della Juventus Juan Cuadrado. Ancora più ricca Polonia-Senegal, partita che profuma di Serie A: i polacchi del nostro campionato sono addirittura sette a cominciare dal portiere Wojciech Szczesny della Juventus, poi il difensore della Spal Thiago Cionek e quello della Sampdoria Bartosz Bereszynski; i blucerchiati vantano anche il centrocampista Karol Linetty e lattaccante Dawid Kownacki, poi naturalmente va ricordata la coppia del Napoli formata dal centrocampista Piotr Zielinski e lattaccante Arkadiusz Milik; anche il Senegal però è ben rappresentato dal portiere Alfred Gomis della Spal, dal difensore Kalidou Koulibaly del Napoli e dallattaccante MBaye Niang del Torino. Forse per riprenderci da questa scorpacciata, ecco che Russia-Egitto sarà una delle poche partite in cui non ci saranno giocatori del nostro campionato. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA GIORNATA

I Mondiali Russia 2018 oggi martedì 19 giugno con altre tre partite, seguendo il ritmo che caratterizza la fase a gironi, completano la prima giornata e aprono già la seconda. Dunque pure oggi il programma si annuncia particolarmente interessante, con il debutto delle ultime quattro squadre e anche il ritorno in campo dei padroni di casa della Russia. Dunque andiamo subito per prima cosa a vedere che cosa ci attenderà oggi, naturalmente con gli orari espressi secondo il fuso italiano per avere immediatamente chiaro il calendario: alle ore 14.00 per il girone H si giocherà Colombia-Giappone a Saransk. Alle ore 17.00 ecco invece Polonia-Senegal a Mosca per chiudere lo stesso girone H e con esso lintera prima giornata della fase a gruppi. Alle ore 20.00 infatti Russia-Egitto a San Pietroburgo vedrà queste due squadre scendere in campo già per la seconda volta nel girone A, naturalmente il primo a ricominciare il nuovo giro di partite.

LULTIMO GIRONE

Concentriamoci dunque innanzitutto sul girone che oggi vedrà debuttare tutte le sue squadre: probabilmente il gruppo H non attira lattenzione, perché non ha squadre di primissimo piano al proprio interno, tuttavia può rivelarsi emozionante proprio per questo buon livellamento di valori. Possiamo indicare in Polonia e Colombia le due Nazionali di riferimento, ma di certo Senegal e Giappone non partono battute e di conseguenza già i risultati di questa tanto attesa prima giornata (lattesa per loro è stata lunga) potrebbero risultare particolarmente significativi per delineare le gerarchie di un girone che non parte con delle squadre favorite dobbligo. La compagine che rischia di più è il Giappone, che non se la passa troppo bene ultimamente: il duro esame con la Colombia dirà subito che cosa potranno fare i nipponici, mentre Polonia-Senegal sarà già molto importante per delineare le possibilità di qualificazione sia degli europei sia degli africani.

IL RITORNO DELLA RUSSIA

In Russia lattesa sarà naturalmente soprattutto per il ritorno in campo dei padroni di casa, che hanno cominciato i Mondiali con il travolgente 5-0 rifilato allArabia Saudita nella partita inaugurale. Debutto migliore non potevano sognare i russi, ma adesso il gioco si fa più duro: lEgitto è avversario già più ostico, fosse anche solo per la presenza di un certo Modo Salah, e darà responsi certamente più attendibili sul livello di competitività di una Russia che adesso non deve commettere lerrore di cedere alleuforia per la facile vittoria al debutto, che comunque ha assunto proporzioni esagerate solo dopo il 90. Agli uomini di Hector Cuper dunque è affidato il compito mai banale di gelare gli entusiasmi casalinghi: ci riusciranno?

RISULTATI MONDIALI RUSSIA 2018

GRUPPO H

RISULTATO FINALE Colombia-Giappone 1-2 – 6′ rig. Kagawa (G), 39′ Quintero (C), 73′ Osako (G). Note: 3′ esp. Carlos Sanchez (C)

RISULTATO FINALE Polonia-Senegal 1-2 – 37′ aut. Thiago Cionek (S), 60′ Niang (S), 86′ Krychowiak (P)

CLASSIFICA: Giappone 3, Senegal 3, Colombia 0, Polonia 0

 

GRUPPO A

RISULTATO FINALE Russia-Egitto 3-1 – 47′ aut. Fathi (R), 59′ Cheryshev (R), 62′ Dzyuba (R), 73′ rig. Salah (E)

CLASSIFICA: Russia 6, Uruguay 3, Egitto 0, Arabia Saudita 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori