Diretta/ Wimbledon 2018, qualificazioni streaming video e tv: Giannessi vince un match infinito!

Diretta Wimbledon 2018, info streaming video e tv: si gioca ancora per le qualificazioni del torneo di tennis, bene gli italiani che avanzano in massa e si regalano un’altra giornata

26.06.2018 - Claudio Franceschini
Wimbledon_campo1_lapresse_2017
Uno dei campi del Wimbledon - LaPresse

Anche Lorenzo Sonego e Simone Bolelli avanzano a Wimbledon 2018: entrambi volano al terzo turno delle qualificazioni, il che significa che rimane un solo scoglio per archiviare la pratica e andare al tabellone principale. Ha impiegato tre set Sonego per piegare il francese Constant Lestienne, ma alla fine lo ha piegato con il risultato di 6-4 4-6 6-2; per Bolelli invece successo importante e netto contro il croato Viktor Galovic, risultato 7-6-3 senza troppo timore e in meno di unora e mezza. E durata molto la partita di Alessandro Giannessi, che ha giocato contro Jurgen Zopp: lestone era testa di serie numero 5 nel tabellone delle qualificazioni, e recentemente aveva raggiunto il terzo turno al Roland Garros. Terzo set infinito: subito occasione per lestone, ma alla fine vittoria dellazzurro con il risultato di 6-3 6-7 13-11. Infine Stefano Napolitano ha vinto in tre set il derby contro Salvatore Caruso: risultato 5-7 6-2 6-2. (agg. di Claudio Franceschini)

SABINE LISICKI ELIMINATA

Andiamo ad aggiornare nuovamente i risultati che stanno maturando a Wimbledon 2018, dove siamo nel primo turno delle qualificazioni: mentre continua il calvario di Sabine Lisicki e Jana Cepelova, entrambe eliminate al primo turno – vince invece laustraliano Thanasi Kokkinakis, così come la giovane canadese Bianca Andreescu e la tedesca Antonia Lottner – in campo ci sono altri italiani. Inizia adesso il match di Alessandro Giannessi che sfida lestone Jurgen Zopp, mentre Luca Vanni è impegnato in un ostico terzo set contro lo sloveno Blaz Rola, ma se non altro dopo aver perso il primo parziale al tie break si è ripreso prolungando un incontro che dura da oltre unora e mezza. Stefano Travaglia ha già un break di vantaggio contro il tedesco Mats Moraing, anche se siamo ancora nel primo set; Si mette male per Nicolas Mahut, che è sotto di un break contro il cileno Christian Garin (22 anni) e rischia dunque di venire eliminato al secondo turno delle qualificazioni. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL TORNEO

Anche le qualificazioni di Wimbledon 2018 sono trasmesse in diretta tv, esclusivamente per i possessori di un abbonamento alla televisione satellitare: Sky Sport 2 infatti offre un ampio ventaglio delle varie sfide, prima di aprire la totalità della sua programmazione e dare ampio respiro al torneo dei Championships. In assenza di un televisore sarà possibile per gli abbonati assistere agli incontri di Wimbledon anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi lapplicazione Sky Go su dispositivi mobili (è possibile collegarne fino a due sul singolo abbonamento) come PC, tablet e smartphone.

CHIESA E TREVISAN AL SECONDO TURNO

Continuano le partite delle qualificazioni a Wimbledon 2018: anche Martina Trevisan centra il pass per il secondo turno dopo aver battuto la belga Maryna Zanevska, risultato 6-2 6-3. Aumenta la pattuglia di italiani che avvicina il tabellone principale; pattuglia arricchita anche da Deborah Chiesa che ha battuto per 6-2 5-7 6-3 la canadese Carole Zhao, match sofferto ma portato a casa in due ore. In campo anche Sabine Lisicki, finalista 2013 ma poi condizionata dagli infortuni che lhanno sempre tormentata nel corso della carriera: la tedesca ha perso il primo set contro la russa Anna Kalinskaya, ennesima giovane che questo Paese sta lanciando nel mondo del tennis (compirà 20 anni il prossimo dicembre). Intanto vittoria agevole (6-0 6-2) per Eugenie Bouchard che in 51 minuti si libera di Lin Zhu, da segnalare anche la sconfitta di Bojana Jovanovski sconfitta dalla francese Océane Dodin, continua la parabola discendente della serba che qualche anno fa sembrava poter essere una stella in divenire ma ha avuto tanti problemi fisici. Ha chiuso anche Mona Barthel, che ha battuto per 5-7 6-3 6-4 lungherese Fanny Stollar, la diciannovenne (classe 98) che qualche tempo fa era riuscita a farsi un nome allinterno del circuito. (agg. di Claudio Franceschini)

JESSICA PIERI AL SECONDO TURNO

A Wimbledon 2018 continuano le ottime notizie per gli italiani: anche Jessica Pieri ha superato il primo turno delle qualificazioni, battendo per 6-2 6-3 la trentanovenne ed ex Top Ten Patty Schnyder, che provava a rientrare nel tabellone principale dei Championships. Sconfitta invece Jasmine Paolini, che purtroppo ha ceduto per 6-7 3-6 alluzbeka Sabina Sharipova. Mentre aspettiamo i risultati degli altri nostri rappresentanti, dobbiamo segnalare il 6-4 6-0 di Mariana Duque-Marino nei confronti della messicana Renata Zarauza, e lingresso in campo di Eugenie Bouchard che qui ha giocato la finale quattro anni fa e oggi è costretta alle qualificazioni, il che la dice lunga su come il mondo del tennis femminile sia in costante evoluzione. Ha perso anche Ivana Jorovic: la serba è una della famosa classe 97 ma, dopo la finale del Roland Garros juniores – persa contro la coetanea Daria Kasatkina – non è mai riuscita a emergere nel circuito Wta, scegliendo di fatto di giocare tanti tornei Itf. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIANO I MATCH

Cominciano le partite a Wimbledon 2018: come detto, nel primo turno delle qualificazioni Wta troveremo in campo la svizzera Patty Schnyder, nome che ci riporta a che ad un paio di decenni fa. Avversaria di Jessica Pieri, la trentanovenne di Basilea ha una storia pazzesca alle spalle: ritiratasi nel 2011, tre anni fa ha deciso di tornare a giocare. Nel novembre 2005 ha raggiunto la settima posizione mondiale; ha vinto 11 titoli Wta tra cui lOpen di Zurigo, ha giocato una semifinale agli Australian Open, i quarti al Roland Garros e Us Open (quattro volte in totale), due ottavi a Wimbledon a dieci anni di distanza tra primo e secondo. Soprattutto, sono ancora da definire i dettagli della sua relazione con Rainer Harnecker, un misterioso guaritore che era stato indagato per aver praticato medicina alternativa senza licenza: allepoca i genitori la misero alla porta e si sospettò una sorta di rapimento e lavaggio del cervello. La Schnyder alla fine si è sposata – nel 2003 – con Rainer Hoffman, un investigatore privato assoldato dalla famiglia per fare luce sul mistero e che è anche diventato il suo allenatore. Oggi, a 39 anni, la renana prova ancora la strada della gloria. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLE PARTITE

A Wimbledon 2018 proseguono le partite delle qualificazioni (i match iniziano alle ore 12:00 di casa nostra, le 11 locali): come spiegavamo già ieri, il torneo di tennis vero e proprio sullerba di Londra inizia il prossimo lunedì, ma oggi martedì 26 giugno si giocheranno altre sfide negli speciali tabelloni che porteranno alcuni giocatori quelli che supereranno tre turni nel main draw Atp e Wta, potendo così partecipare allevento principale. Per alcuni le qualificazioni possono rappresentare una sorta di fastidio, per altri una necessità per tornare al top, per altri ancora linizio di un sogno; che siano giovani o meno, questi tennisti si confrontano sullerba londinese inseguendo un grande obiettivo, che magari può essere anche solo quello di giocare contro uno dei big, da Roger Federer a Serena Williams passando per tutti gli altri che entreranno in gioco la prossima settimana.

GLI ITALIANI IN CAMPO

Ieri è stata una grande giornata per gli italiani: cinque giocatori Atp hanno superato il primo turno e continuano la corsa, eliminato il solo Matteo Donati che aveva un compito decisamente ostico contro Bernard Tomic. Oggi gli azzurri che giocano sono tanti: tornano infatti in campo quelli che hanno vinto lunedì ma inizia anche il torneo femminile, e dunque altre protagoniste del nostro Paese saranno di scena. Luca Vanni e Thomas Fabbiano giocheranno nel pomeriggio sul campo 5: il primo contro lo sloveno Blaz Rola, il secondo affronterà invece Tobias Kamke. Alessandro Giannessi giocherà contro lestone Jurgen Zopp, che al Roland Garros ha raggiunto il terzo turno; spazio a Simone Bolelli subito dopo sul campo numero 7, lesordio del bolognese sarà contro largentino Facundo Bagnis che può dare fastidio ma sullerba perde qualcosa del suo potenziale. Sul campo numero 8, Stefano Travaglia ha in Mats Moraing il suo avversario mentre ci sarà a seguire il derby tra Stefano Napolitano e Salvatore Caruso: sicuramente uno dovrà uscire di scena, per contro però saremo sicuri di avere un italiano al terzo e ultimo turno delle qualificazioni. Lorenzo Sonego infine sarà sul campo numero 17, lui pure al pomeriggio, contro il francese Constant Lestienne.

LE ITALIANE IN CAMPO

Come detto, oggi tocca anche alle donne che iniziano il loro percorso nelle qualificazioni e che, allo stesso modo, per arrivare a giocare nel tabellone principale dovranno superare tre turni: Jasmine Paolini inaugura il programma del campo 9 e se la vede contro luzbeka Sabina Sharipova, che è testa di serie numero 22 del tabellone. Deborah Chiesa, che già al Roland Garros aveva superato i tre match pre-main draw regalandosi il primo ingresso in uno Slam, gioca sul campo numero 12 (secondo match del giorno) contro la canadese Carole Zhao: campionessa juniores nel doppio agli Australian Open in coppia con Ana Konjuh non ha mai fatto il salto di qualità che ci si attendeva da lei. Sul campo numero 13 due italiane giocano una dietro laltra: per Jessica Pieri una partita di grande fascino contro la trentanovenne Patty Schnyder, che oggi è numero 155 del ranking ma una vita fa era stata anche nella Top Ten ed era una solidissima realtà. Mancina e di grande talento, rappresenta una sfida importante per lazzurra. Infine Martina Trevisan: per la ventiquattrenne cè la belga Maryna Zanevska.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori