Diretta/ Inghilterra-Belgio Mondiali 2018 (risultato finale 0-1) streaming video tv: il Belgio vince il girone

- Claudio Franceschini

Diretta Inghilterra Belgio, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Entrambe già agli ottavi dei Mondiali 2018, le due europee cercano il primo posto

Inghilterra_mucchio_gol_Tunisia_lapresse_2018
Video Inghilterra Panama (LaPresse)

DIRETTA INGHILTERRA-BELGIO (RISULTATO LIVE 0-1): LA FORMAZIONE DI MARTINEZ VINCE IL GIRONE

Il Belgio batte l’Inghilterra per 1 a 0 e vince il gruppo G accedendo agli ottavi da prima del girone, in questa maniera incontrerà il Giappone ed eventualmente ai quarti affronterà il Brasile (se batterà il Messico); grazie al secondo posto la compagine anglosassone si qualifica lo stesso e capita in un lato del tabellone leggermente meno impegnativo, per quanto la Colombia non sia una squadra da sottovalutare. Nelle battute conclusive del match gli inglesi producono il massimo sforzo nel tentativo di pareggiare i conti e ritornare così in testa al gruppo G, all’83’ Welbeck calcia in porta trovando l’opposizione di Fellaini che salva letteralmente la situazione mettendo la palla in corner, Courtois può tirare un grosso sospiro di sollievo. A quattro minuti dal novantesimo Martinez concede la meritata passerella a Januzaj che lascia il posto a Mertens, l’attaccante del Belgio timbra immediatamente il cartellino con un gran destro improvviso, Pickford non si fa sorprendere e respinge il tiro tenendo a galla i suoi che nel recupero tentano un ultimo assalto disperato che si rivelerà vano. Con gli inglesi completamente sbilanciati in avanti i belgi potrebbero approfittarne in contropiede, al 92′ Fellaini si presenta in zona tiro scuotendo soltanto l’esterno della rete. Sarà questa l’emozione della serata. [agg. di Stefano Belli] STREAMING VIDEO MEDIASET

CHE OCCASIONE PER RASHFORD!

A dieci minuti dal novantesimo resiste il vantaggio del Belgio sull’Inghilterra, la formazione di Martinez conduce sempre per 1 a 0. Reazione tutt’altro che veemente da parte degli uomini di Southgate che evidentemente non hanno molta voglia di incontrare il Brasile ai quarti (anche se la Colombia agli ottavi non è proprio una passeggiata di salute), a dire la verità la compagine anglosassone va a un passo dal pari al 66′ con Rashford che si divora clamorosamente il gol dell’1-1 tutto solo davanti a Courtois che sembrava spacciato e invece si salva in qualche modo in corner. Successivamente ci prova Delph con un tiraccio che non incute assolutamente paura alla retroguardia avversaria, al 75′ arriva anche il primo avvicendamento nelle fila dei belgi con Kompany che rileva Vermaelen. Sarà un finale tutto da seguire con l’Inghilterra che cercherà comunque di evitare il KO in tutte le maniere, non sarà un gioco da ragazzi per il Belgio difendere quello che sarebbe un risultato di assoluto prestigio. [agg. di Stefano Belli]

CAPOLAVORO DI JANUZAJ!

All’Arena Baltika di Kaliningrad è ricominciato dopo l’intervallo il match valevole per la terza giornata del gruppo G dei mondiali 2018 tra Inghilterra e Belgio, al decimo minuto del secondo tempo il parziale vede la formazione di Roberto Martinez avanti per 1 a 0. A inizio ripresa il ct Southgate effettua il primo cambio richiamando in panchina Stones che era uscito piuttosto malconcio dal campo, al suo posto entra Maguire. Al 48′ Rashford prova a lasciare il segno ma la sua conclusione non è un granché. Da manuale il sinistro a giro di Januzaj che al 51′ irrompe improvvisamente sulla partita e trafigge Pickford portando in vantaggio il Belgio che in questo momento passerebbe agli ottavi da primo del gruppo H. Sullo 0-1 Kane accelera il riscaldamento, tra poco toccherà a lui entrare in azione, la partita finalmente si infiamma dopo un primo tempo a dir poco deludente. [agg. di Stefano Belli] 

INTERVALLO

Il primo tempo di Inghilterra-Belgio va in archivio sul parziale di 0-0, nessun gol nei primi quarantacinque minuti e poche palle gol sia da una parte che dall’altra. Gli inglesi si rendono pericolosi dalla lunghissima distanza, al 31′ Alexander-Arnold prova a sorprendere Courtois con un tiro-cross insidioso che si spegne sul fondo dopo aver sfiorato l’incrocio dei pali. Sette minuti più tardi lascia parecchio a desiderare il tentativo di Thorgan Hazard che manca completamente il bersaglio mandando il pallone abbondantemente a lato. A pochi minuti dall’intervallo Loftus-Cheek si ritrova la porta spalancata ma controlla malissimo la sfera e perde l’attimo per concludere a rete, facendosi anticipare dai difensori avversari che sventano così la minaccia sul nascere. Al 45′ Boyata vince il duello aereo con Delph e scaraventa il pallone in corner, l’arbitro Skomina manda tutti al riposo senza concedere recupero visto che in effetti non ci sono state grosse interruzioni. [agg. di Stefano Belli] 

CAHILL SALVA SULLA LINEA

Alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Inghilterra-Belgio, partita valevole per la terza giornata del gruppo G dei mondiali 2018, resta bloccato sullo 0-0. All’11’ Pickford rischia la figuraccia in mondovisione non trattenendo il pallone sul tocco di Batshuayi, ci pensa Cahill a metterci una pezza con uno spettacolare salvataggio sulla linea, la Goal Line Technology non interviene a conferma che la sfera non è completamente entrata. A parte questo sussulto, il match non riserva tante emozioni, in fondo alle due squadre il pareggio andrebbe benissimo con la nazionale di Southgate che arriverebbe prima e incontrerebbe il Giappone agli ottavi per poi vedersela eventualmente con la vincente di Brasile-Messico, mentre il Belgio secondo affronterebbe la Colombia per poi aspettare la vincente di Svezia-Svizzera nel turno successivo. Da segnalare l’ammonizione di Tielemans che peggiora il fair play dei belgi (in caso di parità nei punti e nella differenza reti conterà il numero di cartellini e passa davanti chi ne ha presi meno). Al 27′ Batshuayi prova a liberare la conclusione trovando l’opposizione di Cahill che si salva in corner, sugli sviluppi del calcio d’angolo arriva il tiro di Fellaini ribattuto da Alexander-Arnold che toglie le castagne dal fuoco a Pickford. [agg. di Stefano Belli] 

TIELEMANS IMPEGNA PICKFORD

Allo stadio di Kaliningrad è cominciata la sfida tra Inghilterra e Belgio che nell’ultima giornata della fase a gironi si contendono il primato nel gruppo H, al decimo minuto del primo tempo il parziale è fermo sullo 0-0. Con le rispettive nazionali già qualificate, i due CT Southgate e Martinez ne hanno approfittato per fare un ampio di turn-over, parecchi titolari come Kane, Henderson, Welbeck e Dele Alli sono rimasti in panchina, dall’altra parte non giocano Eden Hazard, Lukaku, De Bruyne e Mertens e sicuramente uno di loro non lo vedremo in campo stasera. Gli inglesi si propongono in avanti con una serie di lanci lunghi imprecisi che vengono intercettati facilmente dalla retroguardia avversaria, le due formazioni si stanno studiando a vicenda e non hanno ancora rotto gli indugi, motivo per cui non abbiamo ancora assistito ad azioni d’attacco degne di nota. Anche se al 6′ Tielemans scalda i guantoni di Pickford che se la cava con una bella parata sul destro potente da fuori del numero 17 belga. [agg. di Stefano Belli] 

FORMAZIONI UFFICIALI!

Sta finalmente per cominciare Inghilterra Belgio: soltanto una volta la nazionale dei tre leoni ha centrato una semifinale ai Mondiali. Parliamo ovviamente del 1986, quando i Diavoli Rossi persero 0-2 contro l’Argentina di uno scatenato Diego Armando Maradona – doppietta – e poi si arresero anche alla Polonia nella finale di consolazione. Quattro anni più tardi l’Inghilterra avrebbe raggiunto il quarto posto a sua volta, perdendo la semifinale contro la Germania (ovviamente ai rigori) e poi la finalina di Bari contro l’Italia; da allora i tre leoni non sono mai più entrate tra le prime quattro in un Mondiale. Che per le due nazionali in campo oggi sia arrivata la volta buona? Stiamo per scoprirlo: ora la parola passa al campo, ecco le formazioni ufficiali di Inghilterra Belgio in cui troviamo ampio turnover da entrambe le parti come si poteva prevedere. INGHILTERRA (3-5-2): 1 Pickford; 15 G. Cahill, 5 Stones, 16 P. Jones; 22 Alexander-Arnold, 4 E. Dier, 21 Loftus-Cheek, 17 Delph, 3 D. Rose; 19 Rashford, 11 Vardy. Allenatore: Gareth Southgate BELGIO (3-4-3): 1 Courtois; 20 Boyata, 23 Dendoncker, 3 Vermaelen; 22 Chadli, 8 Fellaini, 19 M. Dembélé, 16 T. Hazard; 18 Januzaj, 21 Batshuayi, 17 Tielemans. Allenatore: Roberto Martinez (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Come tutte le partite dei Mondiali 2018, anche Inghilterra Belgio sarà trasmessa in diretta tv sui canali Mediaset, e in questo caso sarà visibile su Italia 1 che è accessibile a tutti sul televisore, dunque per tutti gli appassionati sarà possibile assistere a questa partita anche in diretta streaming video grazie al sito Video Mediaset, naturalmente usufruendo di dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo anche il sito ufficiale www.fifa.com, che ha una sezione dedicata alla Coppa del Mondo sulla quale potrete trovare tutte le informazioni utili sulle due nazionali che si sfidano oggi.

LE PAROLE DI SOUTHGATE

A poche ore dal calcio d’inizio di Inghilterra Belgio, dobbiamo ricordare che le dichiarazioni di Gareth Southgate dopo il 6-1 rifilato a Panama non erano state decisamente ortodosse; solitamente dopo una vittoria di quel livello il Commissario Tecnico si lascia andare ad elogi e magari spegne gli entusiasmi parlando di obiettivo ancora lontano, invece il selezionatore dell’Inghilterra ha esplicitamente affermato che la sua nazionale non gli è piaciuta. “Non ho gradito l’approccio dei miei giocatori alla partita, non ho gradito il gol che abbiamo subito alla fine”, ha detto Southgate, che poi ha aggiunto “suppongo che in mezzo abbiamo anche fatto cose buone”. Il motivo della frustrazione? Southgate ha svelato che dopo il 5-0 aveva chiesto di segnare anche la sesta rete per essere in testa al girone, e invecde l’Inghilterra dopo aver trovato la rete ha anche incassato. Alla fine comunque ci sono state anche parole positive: “E’ bnello vedere come stiamo giocando e sicuramente i nostri tifosi sono contenti”, poi un pensiero alla partita contro il Belgio che “potrebbe essere l’occasione per far giocare chi fino a questo momento lo ha fatto meno”. Tuttavia, il CT dei tre leoni non ha nascosto la sua voglia di vincere anche oggi così da confermarsi a punteggio pieno nei Mondiali 2018. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PREMIO DISCIPLINA

Come abbiamo già detto, se Inghilterra Belgio dovesse finire pari le due nazionali si giocherebbero il primo posto con il conto delle ammonizioni, secondo il “premio fair play”: se pensiamo che anni fa l’equilibrio veniva spezzato dal lancio della monetina è sicuramente un passo avanti, e del resto si è costretti a contare i cartellini perchè anche i gol fatti e subiti sono identici, caso curioso visto che entrambe hanno centrato almeno una goleada. Comunque, per il momento a essere prima nel girone è l’Inghilterra: i tre leoni infatti hanno subito le ammonizioni di Kyle Walker e Ruben Loftus-Cheek, una per partita. Il Belgio se non altro non si è complicato la vita nel 5-2 alla Tunisia – nessun ammonito – ma nella vittoria contro Panama sono finiti sul taccuino dell’arbitro in tre: Thomas Meunier, Jan Vertonghen e Kevin De Bruyne, quest’ultimo peraltro a due minuti dal 90’ con partita già finita. Questo è il cartellino che per il momento fa la differenza, ma c’è ancora una partita da giocare e la situazione potrebbe essere modificata anche totalmente: non ci resta quindi che armarci di taccuino e prendere nota delle sanzioni disciplinari dell’arbitro, mai così importanti come questa volta. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Inghilterra Belgio è stato l’ottavo di finale ai Mondiali del 1990: fu una partita intensa e cmobattuta giocata a Bologna, si arrivò ai tempi supplementari dove David Platt con una splendida girata aveva evitato alla nazionale dei tre leoni i calci di rigore, spedendola ai quarti dove sarebbe stato eliminato anche il Camerun, sempre sul filo del rasoio. Questo l’episodio più celebre, ma l’Inghilterra ha incrociato i Diavoli Rossi altre volte nella storia: per esempio nella fase a gironi degli Europei. Curiosità: si era ancora in Italia, questa volta al Comunale (oggi Grande Torino). Era finita 1-1: Ray Wilkins aveva portato in vantaggio gli inglesi, ripresi quattro minuti più tardi da Jan Ceulemans. Quel Belgio, ricordiamo, sarebbe arrivato in finale perdendo contro la Germania; per trovare un’altra sfida ufficiale dobbiamo tornare al primo turno del 1954 quando l’Inghilterra, reduce dalla figuraccia di quattro anni prima, pareggiò con un pirotecnico 4-4 nel quale si distinsero Ivor Broadis, Nat Lofthouse e Pol Anoul, tutti autori di una doppietta. All’epoca era previsto che in caso di pareggio si andasse ai tempi supplementari e così fu; gli inglesi alla fine avevano centrato i quarti ma avevano perso 2-4 contro l’Uruguay. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Inghilterra Belgio, il big match del giorno, sarà diretta dall’arbitro sloveno Damir Skomina e si gioca all’Arena Baltika di Kaliningrad: si chiude qui il gruppo G ai Mondiali 2018 e le due nazionali vanno a caccia del primo posto nel girone. Entrambe a punteggio pieno, sono già ampiamente qualificate agli ottavi ma adesso devono stabilire nella sfida diretta chi arriverà davanti: per il momento è tutto in totale equilibrio, il che significa che la differenza potrebbe farla incredibilmente il conto degli ammoniti. Sia come sia, a prescindere dai calcoli sul primo posto questa è una grande partita, perchè rappresenta un test per entrambe sulla strada verso la gloria in questa edizione di Coppa del Mondo: chi riuscirà ad avere la meglio?

RISULTATI E PRECEDENTI

Curioso o meno, Inghilterra e Belgio hanno segnato lo stesso numero di gol (8) e subito le stesse reti (2): il pareggio quindi lascerebbe tutto in totale parità, e come abbiamo già detto sarebbero le ammonizioni a stabilire il primo posto nel girone. Il Belgio fino a questo momento è stato più regolare, nel senso che all’esordio ha battuto Panama con un 3-0 convincente e poi si è ripetuto contro la Tunisia, vincendo 5-2 e facendo ancora meglio dal punto di vista offensivo. L’Inghilterra invece ha sì rifilato un roboante 6-1 ai centroamericani, ma all’esordio ha faticato tantissimo, arrivando a battere i nord africani soltanto nei minuti di recupero. Quello che conta è essere a punteggio pieno: per il momento entrambe le nazionali hanno confermato le aspettative e giocare una partita al di sotto delle aspettative ci può stare, ora però sono attese alla prima prova del nove perchè per vincere i Mondiali bisogna dimostrare di saper fare la voce grossa anche contro avversarie dello stesso livello, quello che negli ultimi anni è mancato sia al Belgio che soprattutto all’Inghilterra.

PROBABILI FORMAZIONI INGHILTERRA BELGIO

Il Belgio potrebbe confermare la stessa formazione: dunque, ci aspettiamo Courtois protetto dalla linea difensiva formata da Alderweireld, Vertonghen e Boyata com Meunier e Ferreira-Carrasco schierati sugli esterni, con la corsia sinistra prevalentemente più offensiva. Infatti da quella parte dovrebbe agire Witsel come schermo in mediana, mentre De Bruyne avrebbe eventualmente il centrodestra per le sue scorribande; a supporto della prima punta Romelu Lukaku, a caccia del titolo di capocannoniere dei Mondiali, giocheranno Eden Hazard e Mertens. Per l’Inghilterra invece possibili altri cambi; non in difesa dove Walker, Stones e Maguire sono confermati a protezione di Pickford. Per il resto, Henderson e Lingard vanno verso la conferma mentre Loftus-Cheek se la gioca con Eric Dier e Dele Alli, Trippier e Alexander-Arnold ballottaggio a destra con Danny Rose che insidia Ashley Young a sinistra. Davanti, Harry Kane ci sarà: al momento è il capocannoniere del torneo, al suo fianco Vardy potrebbe sostituire Sterling.

QUOTE E PRONOSTICO

Per la super sfida del gruppo G l’agenzia di scommesse Snai dice che a essere favorita è l’Inghilterra, che ha una quota sul segno 1 per la sua vittoria di 2,65. Per il successo del Belgio, identificato ovviamente dal segno 2, il valore assegnato dal bookmaker è 2,90 e dunque c’è grande equilibrio; potrete anche puntare sul pareggio, in questo caso il vostro guadagno sarebbe di 3,10 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori