Pagelle/ Inghilterra-Belgio (0-1): i voti della partita (Mondiali 2018, gruppo G)

- Stefano Belli

Pagelle Inghilterra Belgio (0-1): i voti della partita che si è giocata per la terza giornata del gruppo G ai Mondiali 2018. Entrambe già qualificate, le due big cercavano il primo posto

Belgio_esultanza_Inghilterra_lapresse_2018
Pronostici Mondiali 2018, ottavi (Foto LaPresse)

Grazie a Belgio e Inghilterra il tabellone degli ottavi di finale è completo: le ultime due squadre a superare la fase a gironi si sono sfidate per il primato del gruppo G, ha prevalso la nazionale allenata da Roberto Martinez che ha battuto di misura quella di Gareth Southgate grazie a un bellissimo gol di Januzaj che a inizio secondo tempo ha lasciato tutti di stucco con un meraviglioso sinistro a giro che non ha lasciato scampo all’estremo difensore avversario Pickford. Inutili gli sforzi degli anglosassoni che hanno avuto con Rashford la possibilità di pareggiare i conti, tuttavia l’attaccante del Manchester United si è mangiato un gol grosso come una casa, tutto solo davanti a Courtois non è riuscito a inquadrare lo specchio mandando la palla sul fondo, con la complicità dello stesso Courtois che si rifugia in angolo. A ridosso del novantesimo Fellaini si mette a fare il difensore e chiude in corner Welbeck entrato da poco al posto di Alexander-Arnold, con gli inglesi sbilanciati in avanti i belgi hanno sfiorato il raddoppio in contropiede con Mertens (fermato da Pickford) e Fellaini (esterno della rete). Il Belgio chiude al primo posto a punteggio pieno e incontrerà il Giappone agli ottavi con il rischio concreto di affrontare poi il Brasile ai quarti, il prossimo avversario dell’Inghilterra sarà la Colombia con la prospettiva di un quarto tra la vincente di Svezia-Svizzera decisamente alla portata degli uomini di Southgate.

VOTO INGHILTERRA 5,5 – Resta il dubbio che per evitare lo spauracchio Brasile ai quarti gli uomini di Southgate non abbiano giocato alla morte dopo lo 0-1… anche la formazione iniziale non era delle migliori con tanti titolari in panchina.
VOTO BELGIO 6,5 – In barca ai calcoli la compagine di Martinez ha giocato tutte le proprie carte e alla fine ha strappato i tre punti grazie all’invenzione di Januzaj.
VOTO ARBITRO SKOMINA 6 – Partita con poche interruzioni e giocatori correttissimi, si sono visti davvero pochi falli e per il direttore di gara è stato un incontro non particolarmente difficile da gestire.

I VOTI DEGLI INGLESI

PICKFORD 6 – Dimostra di essere subito reattivo sul destro di Tielemans, un po’ meno sul tocco di Batshuayi che gli sradica il pallone dalle mani (presa tutt’altro che salda), in seguito verrà poi beffato dalla magia di Januzaj. Nelle battute conclusive del match nega il gol a Mertens.
JONES 6 – Novanta minuti anonimi in cui si limita a esegure il compitino e a non regalare palloni agli attaccanti avversari, anche se si fa disorientare dalle finte di Januzaj.
STONES 6 – Nel primo tempo gioca sugli standard a cui ci ha abituato, rientra negli spogliatoi un po’ acciaccato e Southgate non se la sente di rischiarlo nella ripresa. (MAGUIRE SV)
CAHILL 6,5 – Con un salvataggio sulla linea evita a Pickford una brutta figuraccia in mondovisione, successivamente chiude Batshuayi in corner. Un autentico punto di riferimento per tutta la retroguardia.
ALEXANDER-ARNOLD 6,5 – Ribatte la conclusione di Fellaini sugli sviluppi di un corner, prova a beffare Courtois con un tiro-cross che sfiora l’incrocio dei pali. La personalità non gli manca e nei prossimi anni sarà un punto fermo di questa nazionale. (WELBECK 6 – Prova a combinare qualcosa dalle parti di Courtois ma deve fare i conti con Fellaini che si sacrifica anche in fase di contenimento)
LOFTUS-CHEEK 5,5 – Litiga spesso con il pallone, ogni volta che ha la possibilità di calciare sbaglia sempre il tocco decisivo, non azzecca nemmeno le aperture per i suoi compagni.
DIER 5,5 – Prestazione sottotono anche da parte del centrocampista del Tottenham che ci ha abituato a partite di ben altro livello.
DELPH 5,5 – Prima dell’intervallo potrebbe cercare la porta di testa ma si fa anticipare da Boyata. Nel secondo tempo manca il bersaglio e non si rende granché pericoloso nell’area di rigore avversaria.
ROSE 5,5 – Il suo impatto sul match non è stato proprio devastante, anzi: raramente diventa il protagonista delle azioni.
RASHFORD 5,5 – Prova a lasciare il segno ma le sue conclusioni non impensieriscono in alcuna maniera Courtois. Da mani nei capelli l’incredibile occasione sciupata davanti a Courtois, prova a farsi perdonare su calcio piazzato ma trova la respinta della barriera.
VARDY 5 – Stasera Southgate gli concede l’occasione che aspettava da tempo ma la sfrutta nel peggiore dei modi, numero di occasioni create da lui: zero.
ALL. SOUTHGATE 5,5 – Con la qualificazione già in tasca e consapevole del pericolo Brasile ai quarti, il ct inglese ha fatto riposare quasi tutti gli uomini su cui fa più affidamento concedendo minuti a chi finora ha avuto poco spazio. Sperando non debba pentirsi di essere arrivato secondo.

I VOTI DEI BELGI

COURTOIS 6 – Viene graziato da Rashford che tutto solo davanti a lui calcia malissimo e gli dà la possibilità di salvarsi in calcio d’angolo. La cosa importante per lui è aver mantenuto la porta inviolata.
DENDONCKER 5,5 – Perde la marcatura su Rashford con una facilità incredibile, non riesce a mantenere alta la concentrazione e costringe i suoi compagni di reparto a compiere gli straordinari. 
BOYATA 6,5 – Vince un duello aereo con Delph facendo valere tutta la sua forza fisica che gli consente di cavarsela egregiamente in quasi tutte le situazioni.
VERMAELEN 6 – Non combina nulla di straordinario ma non fa neanche danni in mezzo al campo, il che resta comunque positivo considerando i precedenti non proprio esaltanti con la maglia della Roma. (KOMPANY SV)
CHADLI 6 – Senza infamia e senza lode la sua prova, fa il suo dovere in mezzo al campo sbrigando il lavoro sporco al posto degli altri.
FELLAINI 6,5 – Si rende pericoloso su calcio d’angolo ma trova la ribattuta di Alexander-Arnold, nel finale difende il risultato mettendo in corner il tiro di Welbeck che con ogni probabilità sarebbe entrato in porta. Nel recupero scuote l’esterno della rete, un tempo la sua mira era decisamente migliore.
DEMBELE 5,5 – Una delle delusioni della serata, Martinez si affidava a lui per avere la supremazia del centrocampo, invece fatica parecchio a entrare in partita, a vincere i contrasti e ad alimentare le manovre dei suoi.
T. HAZARD 5,5 – Vuole fare a tutti i costi bella figura davanti al fratello Eden, ci mette tanta buona volontà ma dovrà ancora mangiarne parecchia di polvere prima di raggiungere i livelli del suo consanguineo.
JANUZAJ 7,5 – Dopo un primo tempo anonimo e deludente al 51′ si inventa un sinistro a giro che lascia tutti a bocca aperta: non poteva essere più bello il suo primo gol con la maglia della nazionale belga. Il match-winner che non ti aspetti. (MERTENS 6 – Martinez gli concede pochi minuti ma l’ala del Napoli prova a sfruttarli, Pickford gli nega la possibilità di firmare il raddoppio)
BATSHUAYI 6,5 – Per poco non gioca un brutto scherzo a Pickford con un tocco beffardo, in seguito cerca nuovamente la porta ma deve fare i conti con Cahill. Diventa protagonista dell’esultanza più comica nella storia del calcio (qui il video che abbiamo il dovere di mostrarvi).
TIELEMANS 6 – Il numero 17 è il primo a scaldare i guantoni di Pickford. Aggrava la classifica fair play dei suoi rimediando un giallo evitabile, dopo un buon inizio cala alla distanza sparendo dalla trequarti inglese.
ALL. MARTINEZ 6 – Aanalogamente a Southgate, anche il ct belga applica un ampio turnover ma la sua squadra, appena ha la possibilità di lasciare il segno, lo fa senza pensarci due volte. E in effetti questo Belgio ha ben poco da invidiare al Brasile.

I VOTI DEL PRIMO TEMPO

All’Arena Baltika di Kaliningrad è in corso il match valevole per la terza giornata del gruppo G dei mondiali 2018 tra Inghilterra e Belgio: ecco i voti del primo tempo che si è concluso sul punteggio di 0-0. Entrambe le nazionali sono già matematicamente qualificate agli ottavi di finale, si gioca per il primato del girone, in caso di parità sarebbe la squadra di Southgate a chiudere al primo posto grazie al minor numero di cartellini presi rispetto agli avversari, con il concreto rischio di incontrare poi il Brasile ai quarti. Lo spettacolo latita sul terreno di gioco e ogni tanto dagli spalti arrivano fischi dal pubblico che gradirebbe vedere una partita senz’altro molto più combattuta. Da segnalare un intervento di Pickford (6,5) su Tielemans (6), un salvataggio sulla linea di Cahill (7) che evita al suo portiere una figuraccia in mondovisione per non aver trattenuto un pallone che ormai aveva agguantato, i tentativi di Batshuayi (6,5) e Fellaini (6) murati rispettivamente dall’onnipresente Cahill e da Alexander-Arnold (6,5), quest’ultimo proverà poi a sorprendere Cahill (6) con un tiro-cross che di deposita oltre la linea di fondo dopo aver sfiorato l’incrocio dei pali. La speranza è che nella ripresa le due nazionali si diano seriamente battaglia anziché tentennare.

VOTO INGHILTERRA 6 – Gli uomini di Southgate si limitano a gestire la situazione visto che hanno a disposizione due risultati su tre per arrivare primi.
MIGLIORE INGHILTERRA: CAHILL 7 – Un salvataggio sulla linea e un tiro deviato in calcio d’angolo, il centrale del Chelsea se la sta cavando egregiamente.
PEGGIORE INGHILTERRA: LOFTUS-CHEEK 5,5 – Non sembra avere un gran feeling con il pallone stasera.

VOTO BELGIO 6 – Al netto di qualche fiammata gli uomini di Martinez non stanno di certo rendendo la vita impossibile agli avversari.
MIGLIORE BELGIO: BATSHUAYI 6,5 – Resta sempre nei pressi dell’area di rigore avversaria, i difensori inglesi non possono permettersi nessuna distrazione con lui nei paraggi.
PEGGIORE BELGIO: JANUZAJ 5,5 – Cerca di fare del suo meglio ma non ha di certo la classe e il talento di Mertens e Hazard.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori