PAGELLE/ Panama Tunisia (1-2): i voti della partita (Mondiali 2018, gruppo G)

- Marco Guido

Pagelle Panama Tunisia (1-2): i voti della partita dei Mondiali 2018. Ribaltone dei nordafricani che battono la matricola e chiudono con una vittoria il loro torneo (gruppo G)

Khazri gol Tunisia
Diretta Tunisia Mauritania, amichevole (Foto LaPresse)

La Tunisia chiude i Mondiali 2018 con un successo sconfiggendo per 2 a 1 Panama nella giornata conclusiva del Girone G, una vittoria in rimonta conquistata grazie alle reti realizzate nel corso della ripresa da Ben Youssef e Zhakri che hanno rovesciato il vantaggio iniziale trovato dai centroamericani grazie alla sfortunata autorete segnata da Meriah nella propria porta. I nordafricani chiudono così il girone al terzo posto a quota tre punti alle spalle delle due corazzate del girone Belgio e Inghilterra che hannno dominato il raggruppamento. VOTO PANAMA 5,5: Gioca un primo tempo praticamente perfetto nel quale, oltre a difendersi con estremo ordine, è riuscito anche a trovare il gol del vantaggio grazie alla sfortunata autorete realizzata da Meriah. Nella ripresa dopo aver subito la rimonta tunisina, non è riuscito ad organizzare una reazione adeguata evidenziando le solite lacune in fase offensiva. VOTO TUNISIA 6,5: Non gioca una partita memorabile ma riesce comunque a conquistare il primo successo mondiale al termine di una partita complicata dalla sfortunata autorete di Meriah. Viene trascinata dal duo Ben Youssef-Khazri che col proprio talento ha permesso alla squadra di Maaloul di concludere questa competizione con una importante vittoria. VOTO SIG. SHUKRALLA (ARBITRO) VOTO 6,5: Dirige con sicurezza una gara tutto sommato tranquilla vista l’assenza della posta in palio. Si dimostra comunque preparato ed intelligente evitando di ammonire ad ogni intervento visto che la partita non ha mai avuto la necessità di esser contenuta nei binari della correttezza e della sportività che sono sempre stati rispettati da tutti i giocatori in campo.

I VOTI DEI CENTROAMERICANI

PENEDO 5,5: Incolpevole sui gol segnati entrambi da distanza ravvicinata, si supera negando la doppietta personale Ben Youssef che gli si era presentato tutto solo davanti.

MACHADO 4,5: Soffre tremendamente le sortite dello scatenato Haddadi che sfonda con regolarità sulla sua corsia competenza come in occasione del raddoppio quando assistito da Badri ha confenzionato il perfetto assist del gol firmato da Khazri.

ESCOBAR 5: Dopo un attento primo tempo, il centrale soffre tantissimo l’uscita del suo compagno di reparto e leader Torres che lo lascia in balia delle accelerazioni degli attaccanti tunisini che riescono a sfondare con più frequenza nella ripresa.

R.TORRES 6: Dirige alla perfezione la retroguardia nel corso del primo tempo dimostrandosi sempre attento e preciso poi in avvio di ripresa inizia a soffrire le accelerazioni di Khazri che lo costringe alla sostituzione per un problema al ginocchio provocato da un contrasto col lanciato numero 10 tunisino.

(TEJADA 5: Entra a freddo con l’arduo compito di sostituire l’infortunato capitano Torres faticando non poco ad entrare nel clima del match visto che in pochi minuti la Tunisia è riuscita a rovesciare il risultato).

OVALLE 5: Non riesce mai a spingersi in avanti e nella ripresa soffre l’allargamento sulla sua fascia di Khazri che riesce anche a segnare il gol del raddoppio indisturbato

G. GOMEZ 5: Non riesce a fare il solito filtro davanti alla difesa faticando a contenere le accelerazioni degli avversari che riescono a sfondare anche centralmente senza troppi problemi.

GODOY 5: Il numero 20 non è mai riuscito a prender per mano il gioco della squadra che contava sul suo apporto in fase di costruzione ma la sua deludente prova ha contribuito alla meritata sconfitta dai centroamericani.

BARCENAS 5: L’esterno prova a correre come suo solito faticando però a proporsi in avanti essendo costretto alla difensiva dalle continue sortite dl propositivo Haddadi.

AVILA 4,5: Il biondo centrocampista si fa notare solamente nel finale di gara quando dando un brutto pestone a Ben Youssef incassa un inevitabile cartellino giallo a conclusione di una prova tutt’altro che memorabile e che finisce all’81’ quando ha lasciato il posto a Arroyo.

(ARROYO S.V.: Pochi minuti per favorire l’assalto finale tentato dai centroamericani).

J.RODRIGUEZ 6: Col suo tiro da quasi trenta metri provoca l’autorete di Meriah che aveva illuso la squadra del ct Gomez, poi nella ripresa sfiora addirittura la personale doppietta con una girata che debole è stata bloccata dal portiere avversario.

G. TORRES 5: Dovrebbe essere il riferimento avanzato della squadra di Gomez ma il numero 9 non riesce mai a trovare la posizione giusta nè a fare i movimenti utili per i propri compagni che non lo riescono mai a servire. Gomez decide di lasciarlo negli spogliatoi facendo entrare Cummings al suo posto.

(CUMMINGS 4,5: Sinceramente in quarantacinque minuti di gioco non lo si è mai visto riesce a fare ancora peggio del già deludente G. Torres che aveva sostituito ad inizio ripresa).

ALL. H. GOMEZ 5,5: La sua squadra fa il massimo per il proprio potenziale visto che, dopo una prima frazione di gioco conclusa in vantaggio grazie ad una perfetta difesa, dopo aver subito l’uno-due degli avversari i suoi giocatori non si sono disuniti faticando però a creare pericoli concreti nell’area tunisina.

I VOTI DEI NORDAFRICANI

MATHLOUTHI 5: Il terzo portiere della selezione tunisina conferma le scelte del proprio ct dimostrandosi insicuro soprattutto nelle uscite come nella ripresa quando un suo goffo intervento ha permesso a Barcenas di calciare da ottima posizione. Non riesce a dare sicurezza alla sua squadra che appare sempre preoccupata dalla sua prestazione.

NAGUEZ 6: Nel primo tempo sbaglia qualche cross di troppo poi nella ripresa limita il suo raggio d’azione soprattutto dopo il raddoppio di Khazri dimostrandosi attento quando è stato costretto alla difensiva dall’assalto finale tentato dai panamensi.

MERIAH 5: Sbaglia girandosi quando Rodriguez ha tentato la conclusione che la sua sfortunata deviazione ha trasformato in rete spiazzando il proprio portiere. Nella ripresa fatica anche contenere l’assalto degli avversari che provano a sfondare anche centralmente.

BEDOUI 6: Prova a dirigere una retroguardia che è apparsa tutt’altro che impenetrabile. Sfiora anche il gol con un colpo di testa in avvio che Penedo è riuscito a controllare con un gran balzo.

HADDADI 7: Dopo un avvio un pò timoroso, cresce col passare dei minuti riuscendo a sfondare con regolarità sulla sua corsia di competenza da dove è riuscito a confenzionare il perfetto assist del raddoppio firmato da Khazri.

SASSI 5: La mente della squadra di Maaloul fatica tremendamente a tessere il gioco della propria formazione che si deve spesso affidare ai lanci lunghi. Sbaglia in occasione del vantaggio di Panama quando si abbassa eccessivamente non chiudendo sul tentativo di Rodriguez. Il suo allenatore decide di lasciare negli spogliatoi facendo entrare Badri al suo posto.

(BADRI 6,5: Il suo ingresso fa traballare l’ercinea retroguardia panamense, decisivo quando libera in area di rigore Haddadi in occasione del raddoppio segnato da Khazri).

SKHIRI 6: Solita partita di quantità per il centrocampista che si limita al lavoro sporco permettendo ai suoi compagni avanzati di potersi gettare in avanti sapendo di avere alle spalle una diga come lui.

CHAALELI 5: Non riesce mai a mettersi in mostra durante la fase di costruzione del gioco ma solamente quando commette due brutti falli che per sua fortuna gli costano solamente un cartellino giallo.

SLITI 6: Accende la luce ad intermittenza iniziando però l’azione del raddoppio con una splendida giocata con la quale, dopo essersi liberato, ha smarcato in area Khrazi. Esce nel secondo tempo visibilmente contrariato lasciando il posto a Khaul.

(KHAUL 6: Pochi minuti per dare più quantità e difendere il vantaggio firmato da Khazri).

K. BEN YOUSSEF 7: Il suo tempismo è impressionante, riesce sempre a farsi trovare al momento giusto all’interno dell’area di rigore dove riesce anche a segnare il gol del momentaneo pareggio sfruttando al meglio il perfetto assist di Khazri col quale si trova a occhi chiusi.

KHAZRI 8: L’asso della squadra dimostra di avere le qualità per affermarsi anche in uno dei maggiori campionati europei. Oltre a segnare con freddezza il gol che regala il successo alla propria squadra riesce a confezionare il perfetto assist del momentaneo pareggio segnato da Ben Youssef ed altre numerose deliziose giocate.

ALL. N. MAALOUL 6,5: La sua squadra chiude il mondiale con un successo che sembrava scontato ma che si è dovuto sudare vista la resistenza dei centroamericani che hanno lottato fino al 95′. Dimostra di avere a disposizione una buona rosa con qualche lacuna nel reparto arrettrato ma con un Khazri che può diventarne la bandiera.

IL PRIMO TEMPO

Panama avanti sulla Tunisia alla fine del primo tempo: ecco allora le pagelle del primo tempo. Il Ct Gomez schiera il suo Panama con un inedito 4-1-4-1 con Penedo (voto 6) tra i pali, Escobar (voto 6) e R. Torres (voto 6,5) sono i due centrali mentre Machado (voto 5,5) e Ovalle (voto 5,5) agiscono sulle corsie laterali. Gomez (voto 6) è la diga davanti alla difesa che gioca qualche metro dietro ai quattro centrocampisti che sono Avila (voto 5,5) e Godoy (voto 5,5) nel centro con Barcenas (voto 5) e Rodriguez (voto 6,5) sulle fasce; punta centrale è G. Torres (voto 45). Il Ct Maaloul punta su un inedito 4-3-3 col terzo portiere Mathlouthi (voto 5,5) lanciato titolare dopo l’infortunio al ginocchio nella rifinitura di ieri accusato dal secondo portiere Ben Mustapha che stava già sostituendo il titolare Hassen che invece si era infortunato nella gara di esordio protetto da una linea a quattro che da destra a sinistra è composta da Naguez (voto 5,5), Meriah (voto 5), Bedoui (voto 6) e Haddadi (voto 6). Sassi (voto 5,5), Skhiri (voto 5,5)e Chaalali (voto 5) sono i tre centrocampisti centrali, mentre Sliti (voto 6) e Ben Youssef (voto 6) appoggiano il centravanti Khazri (voto 6).

PANAMA-TUNISIA I VOTI DEL PRIMO TEMPO

PANAMA VOTO 6,5: I centroamericani giocano la partita che avevano sicuramente preparato: difesa sempre attenta soprattutto centralmente e tutti pronti a scattare in contropiede non appena capita l’occasione. Hanno anche la fortuna di sbloccare il punteggio grazie alla decisiva deviazione di Meriah che sta consentendo alla formazione di Gomez di aver chiuso i primi quarantacinque minuti di gioco in vantaggio. MIGLIORE PRIMO TEMPO PANAMA RODRIGUEZ VOTO 6,5: Mezzo voto naturalmente in più per l’importanza della sua conclusione tentata da quasi trenta metri che, deviata da Meriah, si è trasformata in rete spiazzando nettamente Mathlouthi. PEGGIORE PRIMO TEMPO PANAMA G.TORRES VOTO 5: Non pervenuto! Il centravanti lasciato purtroppo al suo triste e solitario destino non si muove mai in sintonia coi suoi compagni che non riescono mai a servirlo e lui quando ha un buon pallone nei pressi dell’area di rigore lo getta alle ortiche sbagliando completamente il controllo. VOTO TUNISIA 5: I nordafricani dimostrano di avere più qualità rispetto ai propri avversari che però sono riusciti a sopperire l’evidente divario tecnico col carattere e la voglia di conquistare i tre punti che invece sono un pò mancate alla squadra di Maaloul che deve assolutamente accelerare nella ripresa per ribaltare il punteggio. MIGLIORE PRIMO TEMPO TUNISIA BEN YOUSSEF VOTO 6: Il trequartista dimostra di avere i tempi giusti per gli inserimenti visto che in ben tre occasioni si fa trovare pronto alla conclusione in area di rigore, la migliore è sicuramente l’ultima di testa che è uscita di non molto fuori dal secondo palo. PEGGIORE PRIMO TEMPO TUNISIA CHAALALI VOTO 5: Si fa notare solamente per un entrataccia su Avida che l’arbitro graziandolo decide di non punirlo con quello che pareva un inevitabile cartellino giallo. Non riesce ad entrare nel vivo del gioco faticando a trovare la posizione giusta per creare pericoli alla ben piazzata retroguardia centroamericana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori