Diretta / Panama Tunisia Mondiali 2018 (risultato finale 1-2) streaming video e tv: Rimonta Tunisia

- Claudio Franceschini

Diretta Panama Tunisia, streaming video e diretta tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Terminano i Mondiali 2018 per le due nazionali, che sono già eliminate

Panama_Inghilterra_proteste_lapresse_2018
Diretta Panama Tunisia, Mondiali 2018 gruppo G (Foto LaPresse)

DIRETTA PANAMA TUNISIA (1-2): RIMONTA TUNISIA

E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Panama e Tunisia sul punteggio di 1 a 2, dopo il vantaggio fortunoso trovato dai centroamericani nel corso del primo tempo grazie all’autorete di Meriah, i centroafricani sono riusciti a rovesciare il risultato grazie alle reti realizzate nella prima parte della ripresa da Ben Youssef e Khazri che hanno così regalato i primi tre punti in questo mondiale alla squadra del ct Maaloul. Proprio Khazri oltre a ripetere il gol segnato anche anche all’Inghilterra, ha dimostrato di essere un giocatore di ottimo livello e la stella indiscussa della propria selezione mentre tra i centroamericani hanno evidenziato le solite lacune soprattutto nel reparto avanzato.Nei minuti finali non è successo un gran che visto che la Tunisia, forte del vantaggio già acquisito, si è limitata a gestire il match evitando di affondare e concendendo la meritata standing ovation al proprio numero 10 Khazri che all’88’ si è preso gli applausi dei propri tifosi lasciando il posto a Srarfi. Qualche minuto prima il ct Maaloul invece aveva tentato il tutto per tutto gettando nella mischia una punta come Arroyo al posto di un centrocampista come Avila. L’ultima emozione arriva al 93′ quando un pallone sporco arriva tra i piedi di Godoy il cui tiro al volo da dentro l’area di rigore è uscito ampiamente fuori dallo specchio. Dopo cinque minuti di recupero si è cosi concluso questo match che regala i primi tre punti alla Tunisia che chiude il girone G in terza posizione alle spalle delle corazzate Inghilterra e Belgio mentre Panama chiude qui il suo mondiale con tre sconfitte ma almeno con due gol all’attivo segnati all’Inghilterra e questa sera alla Tunisia.

 

KHAZRI FIRMA IL RADDOPPIO


Quando siamo giunti all’80’ della sfida tra Panama e Tunisia il risultato è ora di 1 a 2, a portare in vantaggio i nordafricani è stato Khazri: bella combinazione sulla sinistra con Badri che ha liberato in profondità Haddadi il cui perfetto cross rasoterra ha trovato tutto solo nei pressi del secondo palo Khazri che ha appoggiato da due passi nella porta ormai sguarnita. Al 57′ il ct Gomez è stato costretto al secondo cambio forzato col quale ha fatto uscire capitan Torres che ha accusato un problema al ginocchio dopo il contrasto col lanciato Khazri ed inserendo al suo posto Tejada. Al 62′ è sempre lo sgusciante Khazri a rendersi pericoloso con un diagonale tentato da posizione defilata che Penedo ha controllato con sicurezza. Al 63′ arriva finalmente una conclusione di Panama: su un cross proveniente dalla sinistra Maathloulhi sbaglia l’uscita consentendo a Barcenas di calciare al volo dal limite dell’area ma l’estremo difensore si supera respingendo il tentativo dell’avversario. Al 70′ prova a reagire Panama ancora con Rodriguez che dopo un’azione insistita cerca una conclusione rasoterra da dentro l’area di rigore che Maathoulhi blocca senza problemi. Al 76′ finisce anche la partita di Sliti che lascia il posto un pò indispettito a Khaul.  (agg. Guido Marco)

LA PAREGGIA BEN YOUSSEF

Il secondo tempo dell’incontro tra Panama e Tunisia è iniziato da circa 10 minuti ed il punteggio è ora di 1 a 1, a pareggiare i conti ci ha pensato il vivace Ben Youssef al 51′ concludendo una stupenda azione avviata dallo sgusciante Sliti che ha allargato verso Khazri che con un cross rasoterra di prima intenzione ha permesso a Ben Youssef di appoggiare in rete da due passi la palla. La ripresa si era aperta con due sostituzioni, una per parte con Cummings e Badri che hanno rilevato rispettivamente i deludenti G. Torres e Sassi. Al 53′ la Tunisia sfiora il raddoppio quando Khazri tenta lo sfondamento centrale che Torres ha faticato a contenere, sulla palla si è avventato il solito Ben Youssef che a tu per tu con Penedo si è fatto incredibilmente respingere il tiro con le gambe dall’estremo difensore centroamericano. Ora l’inerzia è nettamente in favore della Tunisia che sembra poter trovare il vantaggio in poco tempo. (agg. Guido Marco)

LA SBLOCCA MERIAH CON UNO SFORTUNATO AUTOGOL

Si è appena concluso il primo tempo della partita tra Panama e Tunisia ed il risultato è finalmente cambiato al 33′ quando Rodriguez è riuscito a portare in vantaggio il suo Panama grazie ad un gol piuttosto fortunoso visto che il suo tentativo da quasi trenta metri è stato deviato imparabilmente in rete grazie alla decisiva deviazione di Meriah che ha nettamente spiazzato Mathlouthi, ed infatti la Fifa ha poi deciso di asssegnare l’autorete proprio a Meriah. La reazione della Tunisia non si fa attendere ed arriva già al 39′ quando Haddadi è riuscito a sfondare sulla sinistra da dove ha crossato alla perfezione per Ben Youssef la cui incornata di testa è uscita di non molto fuori dal palo lontano. Al 46′ arriva infine l’ultima occasione tra i piedi del solito Khazri il cui diagonale un pò ciabattato da posizione defilata è stato respinto da Penedo in combinazione col decisivo rinvio di capitan Torres. Panama chiude pertanto la prima metà di gara in vantaggio meritato soprattutto per la mancanza di intensità della Tunisia che si è dimostrata più abile nel possesso del pallone ma imprecisa negli ultimi venti metri e lenta nella costruzione dell’azione. (agg. Guido Marco)

 

PENEDO NEGA IL GOL A BEDOUI

Quando siamo giunti al 30′ della sfida tra Panama e Tunisia il punteggio è ancora fermo sullo 0 a 0. Dopo una fase piuttosto equilibrata della partita è ancora la Tunisia a sfiorare il vantaggio al 16′ quando Khazri lanciato in profondità ha eseguito un perfetto retropassaggio per l’accorrente Ben Youssef il cui tiro di prima intenzione è stato respinto dal solito Escobar. Al 19′ è ancora una volta bravo Khazri a liberarsi sulla destra da dove ha crossato verso il secondo palo dove Bedoui ha tentato un colpo di testa che debole è stato bloccato dall’attento Penedo in tuffo. Il match è sempre controllato dai nordafricani che stanno iniziando un pò ad abbassare il ritmo aumentando il possesso palla all’interno della propria metà campo faticando maggiormente, rispetto ai minuti finali, a sfondare anche sulle corsie laterali dove i centroamericani stanno iniziando ad aumentare l’intensità difensiva. (agg. Guido Marco)

BEN YOUSSEF SFIORA IL VANTAGGIO

Alla Mordovia Arena di Saransk il Panama sta affrontando la Tunisia nella gara conclusiva del Girone G e, quando sono trascorsi circa 10 minuti di gioco, il punteggio è di 0 a 0. Partita che non ha più valore per quanto concerne la classifica visto che entrambe le compagini sono già matematicamente eliminate ma proveranno a conquistare quella che diventerebbe uno storico successo nella massima competizione mondiale. La Tunisia inizia decisamente meglio riuscendo a sfondare con regolarità fino alla trequarti avversaria da dove hanno tentato di mettere diversi cross che però la retroguardia panamese è puntualmente riuscita ad allontanare con estremo ordine. Proprio una buona iniziativa sulla sinistra di Sliti che è riuscito a crossare al centro verso Ben Youssef che però non è riuscito ad impattare bene il pallone ben contrastato da Escobar. I nordafricani ora continuano a spingere mentre i centroamericani faticano a contenere le folate degli avversari a cui manca solamente il gol. (agg. Guido Marco)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Panama Tunisia comincia: le due nazionali affrontano l’ultima partita prima del ritorno  a casa, come già detto l’obiettivo sarà quello di strappare almeno una vittoria in questi Mondiali 2018. Più a largo raggio, entrambe sperano di ampliare la loro esperienza in Coppa del Mondo: questo è vero soprattutto per Panama che ha fatto il colpo grosso qualificandosi per questa edizione in Russia, ma i centro americani sanno bene che non sempre gli Stati Uniti falliranno l’appuntamento come è successo adesso, e dunque bisognerà alzare più possibile il livello nei prossimi anni. Adesso noi ci mettiamo comodi, leggiamo le formazioni ufficiali di Panama Tunisia e lasciamo che a parlare sia il campo: la partita prende il via! PANAMA (3-5-2): 1 Penedo; 5 R. Torres, 4 Escobar, 13 Machado; 8 Barcenas, 20 Godoy, 19 Avila, 6 G. Gomez, 17 Ovalle; 9 G. Gomez, 21 J. Rodriguez. Allenatore: Hernan Gomez TUNISIA (4-3-3): 16 Mathlouthi; 21 Nagguez, 4 Meriah, 6 Bedoui, 5 Haddadi; 20 Chaalali, 13 Sassi, 17 Skhiri; 8 F. Ben Youssef, 10 Khazri, 23 Sliti. Allenatore: Nabil Maaloul (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Come tutte le partite dei Mondiali 2018, anche Panama Tunisia sarà trasmessa in diretta tv sui canali Mediaset, e in questo caso sarà visibile sul nuovo canale 20 che è accessibile a tutti sul televisore, dunque per tutti gli appassionati sarà possibile assistere a questa partita anche in diretta streaming video grazie al sito Video Mediaset, naturalmente usufruendo di dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo anche il sito ufficiale www.fifa.com, che ha una sezione dedicata alla Coppa del Mondo sulla quale potrete trovare tutte le informazioni utili sulle due nazionali che si sfidano oggi.

PANAMA TUNISIA, STREAMING VIDEO SU MEDIASET

LE PAROLE DI HERNAN GOMEZ

Panama Tunisia si gioca a pochi giorni di distanza dal quasi cappotto subito dai centroamericani contro l’Inghilterra, un clamoroso 1-6. Hernan Gomez ha individuato le cause del tracollo quando ha dichiarato che nei piani della sua nazionale c’era l’obiettivo di chiudere il primo tempo sullo 0-0. “Ci siamo spaventati, il risultato sarebbe potuto essere molto più pesante”. Il Commissario Tecnico di Panama ha ammesso che ad un certo punto, invece di provare a giocare a viso aperto, la sua squadra ha semplicemente dovuto evitare di subire altri gol. “L’Inghilterra è una squadra bellissima e pratica, una volta subito il quinto gol dovevamo solo pensare a come impedirle di farci altri gol”. Ha posto l’accento sulle tre o quattro occasioni che Panama ha avuto, ma di fatto è uscito deluso; curiosamente lo è stato anche Gareth Southgate, che ha ammesso di non aver gradito l’approccio dei suoi e il gol subito alla fine. Questo nonostante la rotonda vittoria… (agg. di Claudio Franceschini)

IL PRIMO STORICO GOL

Panama Tunisia vedrà la nazionale del Centro America partire senza più l’assillo del primo gol nella fase finale di un Mondiale: la missione è stata compiuta dal trentasettenne difensore centrale Felilpe Baloy, che gioca nel CSD Municipal dopo aver girato tante squadre (è stato anche in Colombia e ha disputato una stagione con il Gremio). Nel 2006 questo obiettivo non lo aveva centrato Trinidad e Tobago: altra centroamericana alla prima qualificazione di sempre, poteva contare sul favoloso attaccante Dwight Yorke (schierato però in mezzo al campo) ma nonostante il confortante avvio (0-0 contro la Svezia) aveva chiuso il gruppo B con un solo punto e soprattutto nessnu gol segnato, perchè nella seconda giornata aveva perso 2-0 contro l’Inghilterra (fino a sette minuto dal 90’ comunque era ancora in parità) e a chiusura dell’avventura aveva subito due gol anche dal Paraguay, già eliminato ma comunque capace di prendersi la vittoria. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Panama Tunisia rappresenta una prima assoluta: le due nazionali non si sono mai incrociate, nè nella fase finale di un Mondiale nè tantomeno in amichevole. Per Panama sarà comunque un ricordo da conservare, esattamente come le due partite già disputate contro Inghilterra e Belgio: non si dimentica tanto facilmente la prima partecipazione di sempre ad una Coppa del Mondo, e certamente è anche per questo che le due squadre non hanno avuto modo di incrociarsi nella storia. La Tunisia a dire il vero ai Mondiali ha partecipato più volte: questa infatti era la quinta corsa nella fase finale del torneo, purtroppo la nazionale del Nord Africa – che per la prima volta si è qualificata nel 1978 – non è mai riuscita a strappare il pass per la seconda fase e anche questa volta dovrà tornare a casa senza essere riuscita a centrare l’obiettivo. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Panama Tunisia, che sarà diretta dall’arbitro Nawaf Abdulla Ghayyat Shukralla del Bahrain, si gioca alla Mordovia Arena di Saransk con calcio d’inizio alle ore 20:00 di giovedì 28 giugno: siamo arrivati alla chiusura del gruppo G ai Mondiali 2018 e la partita in questione non ha più alcun significato per la qualificazione agli ottavi di finale. Entrambe le nazionali infatti sono già eliminate: giocheranno soltanto per evitare l’ultimo posto nel girone e per lasciare la Russia con almeno un punto in cascina, la sfida vera del girone si gioca altrove tra Inghilterra e Belgio.

RISULTATI E PRECEDENTI

Per essere stata la prima partecipazione di sempre alla fase finale di un Mondiale, Panama può dirsi soddisfatta: certo ha incassato un totale di 9 gol dalle due europee, ma se non altro è riuscita a segnare contro l’Inghilterra e l’esultanza arrivata in campo e sugli spalti dimostra quale fosse la gioia di una nazionale che chiaramente non poteva sperare di fare il passo avanti e arrivare agli ottavi, ma se non altro si è divertita e, dopo la prima storica rete, proverà a tornare a casa avendo anche centrato la prima vittoria di sempre in una Coppa del Mondo. Anche la Tunisia non aveva grandissime chance; ha tenuto bene il campo contro l’Inghilterra e fino al 90’ aveva costretto i tre leoni al pareggio, poi però ha subito il secondo gol di Harry Kane che ha dato una mazzata psicologica non indifferente alla nazionale del Nord Africa, travolta dal Belgio anche se è riuscita a segnare due gol rendendo meno amara la sconfitta, e condizionando anche la corsa al primo posto nel girone.

PROBABILI FORMAZIONI PANAMA TUNISIA

Due squalificati per Panama: Hernan Gomez dovrebbe allora puntare su Machado a destra con Davis a sinistra e la solita coppia centrale formata da Roman Torres e Fidel Escobar a protezione del portiere Penedo. A centrocampo la cerniera composta da Godoy e Gabriel Gomez; invariati i laterali sulla trequarti, saranno Barcenas e José Rodriguez mentre lo squalificato Cooper lascerà il posto a uno tra Tejada e Pimentel. Prima punta come sempre Blas Perez. Tunisia in campo con il 4-3-3: davanti a Ben Mustapha giocheranno Meriah e Syam Ben Youssef, con Bronn e Ali Maaloul da terzini. A centrocampo la qualità di Sassi sarà accompagnata dalle due mezzali Khaoui e Skhiri, nel tridente offensivo capitan Khazri sarà l’attaccante con il supporto di Fakhreddine Ben Youssef e Badri.

QUOTE E PRONOSTICO

Partita di difficile lettura per il pronostico visto che entrambe le nazionali sono eliminate, ma stando alle quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai la favorita è la Tunisia: per il segno 2 infatti il valore è di 2,85 contro il 4,50 che regola il segno 1, da giocare qualora pensiate che Panama abbia l’occasione giusta per vincere. Il pareggio è regolato dal segno X, e vi permetterebbe di portare a casa una cifra pari a 3,70 volte l’entità della vostra scommessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori