PROBABILI FORMAZIONI / Senegal Colombia: quote, ultime novità live (Mondiali 2018)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Senegal Colombia: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due nazionali. I due CT si giocano l’accesso agli ottavi e confermano gli undici tipo

Sanchez_Mina_Colombia_gol_Mondiali_lapresse_2018
Probabili formazioni Senegal Colombia, Mondiali 2018 gruppo H (Foto LaPresse)

Difficile dire, studiando le probabili formazioni di Senegal Colombia, individuare un potenziale protagonista; tuttavia possiamo provare a puntare su Wilmar Barrios. Centrocampista centrale, nella prima partita dei Mondiali 2018 era subentrato a Juan Cuadrado già alla mezz’ora mentre contro la Polonia ha sostituito dal primo minuto lo squalificato Carlos Sanchez; cresciuto nel Deportes Tolima, vi ha militato per quattro stagioni prima di venire notato dal Boca Juniors. Con la celebre e pesante maglia degli Xeneizes il colombiano ha disputato due ottime annate, vincendo il campionato al primo tentativo e garantendo 52 partite di ottimo livello. Non segna tanto (anzi: 6 gol in più di 200 partite da professionista), il suo ruolo è quello di dare ordine al centrocampo nella consolidata tradizione dei centrali sudamericani, che sanno giocare la palla e portare qualità. Sarà lui l’arma segreta della Colombia che va a caccia degli ottavi di finale? Forse dal secondo tempo, visto che José Pekermna ha scelto Uribe per iniziare la partita al fianco di Carlos Sanchez (che torna dopo aver scontato il turno di squalifica) nello schieramento che inizierà la partita. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Chissà se il prossimo anno si ripeterà il duello che abbiamo individuato nelle probabili formazioni di Senegal Colombia: da una parte Sadio Mané, dall’altra James Rodriguez. Sono i due numeri 10, sono i giocatori di maggior talento in campo: James era già emerso nel 2014, quando si era laureato capocannoniere dei Mondiali brasiliani ed era stato eletto miglior giocatore della fase a gironi. Nel frattempo ha disputato tre stagioni nel Real Madrid vincendo due volte la Champions League, poi si è trasferito al Bayern Monaco ritrovando Carlo Ancelotti (solo per qualche mese). Mané ha solo un anno meno di lui, ma il Senegal non giocava la fase finale di un Mondiale dal 2002; in evidenza con Salisburgo prima e Southampton poi, è arrivato al Liverpool nel 2016 e in due stagioni ha garantito 33 gol. Solo nell’ultima annata ne ha segnati 10 in Champions League: ha timbrato il cartellino anche nella finale persa contro il Real Madrid, dove si sarebbe incrociato con James Rodriguez se il colombiano, appunto, non fosse stato venduto prima. Oggi sarà allora un grande duello tra i due numeri 10. (agg. dI Claudio Franceschini)

FOCUS IN DIFESA

Ci ha messo una partita José Pekerman, ma finalmente nelle probabili formazioni di Senegal Colombia – come già contro la Polonia – al centro della difesa troviamo Yerry Mina al fianco di Davinson Sanchez. Cambio provvidenziale quello del tecnico dei Cafeteros: Mina, che ha preso il posto di Oscar Murillo, ha impiegato meno di un tempo per saltare di testa ad anticipare Szczesny e segnare il gol che ha sbloccato la partita contro la nazionale del nord Europa. Da gennaio gioca nel Barcellona, che ha intuito le potenzialità di un difensore già titolare della sua nazionale e lo ha messo sotto contratto; certo con i blaugrana ha giocato poco, ma può davvero rappresentare un titolare del futuro. Lo è già ampiamente nel Tottenham Davinson Sanchez, nonostante i 22 anni compiuti da due settimane: il colombiano ha disputato una grande stagione con l’Ajax dove, in coppia con l’ancor più giovane De Ligt, ha raggiunto la finale di Europa League. Gli Spurs lo hanno acquistato e Mauricio Pochettino, da buon ex difensore, gli ha subito dato fiducia venendone ripagato con grandi prestazioni di personalità. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Senegal Colombia è di stanza alla Cosmos Arena di Samara: giovedì 28 giugno alle ore 16:00 si gioca per il gruppo H dei Mondiali 2018, e questa è una partita davvero delicatissima per entrambe. Leoni della Teranga a 4 punti, Cafeteros a 3: in caso di vittoria dunque la Colombia si qualificherebbe agli ottavi scavalcando il Senegal, cui basta un pareggio ma che con una sconfitta dovrebbe guardarsi dal Giappone che ha al momento gli stessi punti, e che affronta la Polonia già eliminata. Bel girone dunque, sicuramente il più equilibrato; aspettando che le due nazionali facciano il loro ingresso sul terreno di gioco, andiamo a vedere quali sono i dubbi e le certezze che ancora albergano nella mente dei due allenatori, studiando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Senegal Colombia.

QUOTE E PRONOSTICO

Chiaramente è la Colombia ad avere i favori del pronostico: stando a quello che ci dice l’agenzia di scommesse Snai, il segno 2 – quello da giocare per la vittoria dei Cafeteros – vale 1,87 mentre per l’affermazione del Senegal, identificata dal segno 1, siamo già ad un valore di 4.50. Dovrete invece puntare sul segno X per il pareggio: in questo caso il vostro guadagno sulla partita del gruppo H sarebbe di 3,55 volte la cifra che avrete deciso di investire.

PROBABILI FORMAZIONI SENEGAL COLOMBIA

I DUBBI DI CISSE

A rigor di logica il Senegal dovrebbe essere lo stesso che ha pareggiato contro il Giappone, ma vista l’importanza della partita Aliou Cissé deve ponderare per bene le sue mosse. Di sicuro in difesa, davanti al portiere Khadim N’Diaye, ci saranno ancora Salif Sané e Koulibaly con Moussa Wagué e Sabaly a occupare le corsie laterali; in mezzo al campo certa la presenza di Gueye come incursore, il playmaker basso dovrebbe essere ancora Alfred N’Diaye mentre Badou Ndiaye si prepara a essere l’altra mezzala. I dubbi riguardano verosimilmente il tridente offensivo: la posizione di Niang è ancora incerta, se l’attaccante del Torino dovesse giocare da prima punta Ismaila Sarr sarebbe l’esterno destro, in alternativa spazio a Moussa Sow o Moussa Konaté con lo stesso Niang da laterale. Garantita invece la presenza di Sadio Mané, che contro il Giappone ha segnato il primo gol in un Mondiale.

LE SCELTE DI PEKERMAN

Sono invece più certe le scelte di José Pekerman, che ritrova Carlos Sanchez e lo schiera da centrale di centrocampo al fianco di Barrios; mancherà Aguilar mentre in difesa confermato Yerry Mina al fianco di Davinson Sanchez, con Ospina portiere e i due esterni che saranno come sempre Arias e Mojica. Detto del centrocampo, l’assetto offensivo della Colombia è quello di sempre: dopo aver iniziato i Mondiali 2018 dalla panchina, James Rodriguez si è preso il posto da laterale sinistro sulla linea delle mezzepunte, e al suo fianco avrà Quintero ancora titolare in posizione centrale. Dall’altra parte agisce Juan Cuadrado, la prima punta ovviamente sarà Radamel Falcao che, assente quattro anni fa, ha dovuto aspettare il secondo tempo della partita contro la Colombia per segnare, finalmente, il primo gol personale nella fase finale di una Coppa del Mondo.

IL TABELLINO

SENEGAL (4-3-3): 16 K. N’Diaye; 22 Mou. Wagué, 6 S. Sané, 3 Koulibaly, 12 Sabaly; 17 Ndiaye, 13 A. N’Diaye, 5 Gueye; 18 I. Sarr, 19 Niang, 10 S. Mané

A disposizione: 1 Diallo, 23 A. Gomis, 21 Gassama, 4 Kara, 2 Mbengue, 8 Kouyaté, 11 N’Doye, 20 Keita B., 9 M. Diouf, 14 M. Konaté, 15 Sakho, 7 M. Sow

Allenatore: Aliou Cissé

 

COLOMBIA (4-2-3-1): 1 Ospina; 4 Arias, 23 D. Sanchez, 13 Yerry Mina, 17 Mojica; 6 Carlos Sanchez, 5 Barrios; 11 Ju. Cuadrado, 20 Quintero, 10 James Rodriguez; 9 R. Falcao

A disposizione: 22 Jo. Cuadrado, 12 C. Vargas, 3 O. Murillo, 2 C. Zapata, 16 Lerma, 15 Uribe, 21 Izquierdo, 7 Bacca, 19 Borja, 14 Muriel

Allenatore: José Pekerman

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori