Francia Argentina, Sampaoli / “Loro sono fortissimi, ma noi pericolosi e poi Messi…”

- Matteo Fantozzi

Francia Argentina, Sampaoli: il commissario tecnico dell’albiceleste manda dei messaggi distensivi nei confronti dei suoi calciatori e soprattutto su Lionel Messi.

Messi_Argentina_Pallone_Lapresse
Pronostici Mondiali 2018, gruppi C-D (Foto LaPresse)

Jorge Sampaoli è carico in vista degli ottavi di finale del Mondiale che vedranno la sua Argentina affrontare la Francia. Il commissario tecnico dell’albiceleste ha parlato in conferenza stampa, cercando di stimolare i suoi e coccolandosi Lionel Messi: “Lui fa cose che solo un genio può fare. E’ la nostra luce. In campo con la Nigeria? Era uno scambio di idee, non è quello che dite voi. Dovevo prendere una decisione importante e ho scambiato un’opinione con Messi”. Il tecnico parla poi della formazione che andrà in campo contro i transalpini: “Non ho ancora idea di chi giocherà. Ho tante soluzioni e molti calciatori che giocherebbero col coltello tra i denti”. Il dubbio principale rimane sempre quello tra Sergio Aguero e Gonzalo Higuain al centro dell’attacco.

LA RINASCITA DELL’ALBICELESTE

Il Mondiale 2018 in Russia dell’Argentina è iniziato decisamente in salita. Nella prima gara è arrivato un decisamente inaspettato 1-1 contro l’Islanda con Lionel Messi criticato per aver sbagliato un calcio di rigore decisivo. Ancora peggio era andato nella seconda uscita, contro la Croazia infatti è arrivato un pesantissimo ko per 3-0 che ha dimostrato tutti i limiti della squadra di Jorge Sampaoli. Il commissario tecnico è così finito in un turbinio di polemiche con la voce di un golpe interno allo spogliatoio. Alla fine però l’Argentina è risorta nell’ultima gara, proprio nel momento più difficile, contro la Nigeria. Decisivo è stato Rojo con Lionel Messi che aveva segnato l’1-0 prima del pari di Vitor Moses su calcio di rigore. Ora c’è la Francia ad attendere la nazionale biancoceleste in un ottavo di finale che sa di finale anticipata. Una gara che ci dirà se l’Argentina avrà ancora vita in questo Mondiale o se la sua avventura si fermerà in un caldo sabato di fine giugno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori