Diretta / Palio di Siena 2018 streaming video e tv: vince il Valdimontone! Risultato prima prova (29 giugno)

- Mauro Mantegazza

Diretta Palio di Siena 2018 info streaming video e tv, il programma della giornata di oggi venerdì 29 giugno. Avremo la Tratta con l’Assegnazione dei cavalli, poi la prima prova

Palio di Siena 2017
Vincitore Palio di Siena 2019 (Foto LaPresse)

Il Valdimontone ha vinto la prima prova del Palio di Siena 2018 del 2 luglio, che è stata disputata pochissimi minuti fa naturalmente in Piazza del Campo a Siena, un luogo che è nel cuore di tantissime persone in ogni parte del mondo. Tre sono le coppie di Contrade rivali presenti in gara in questa edizione del Palio di Siena: Chiocciola-Tartuca, Istrice-Lupa e Nicchio-Valdimontone. Proprio quest’ultima ha avuto la meglio in una prima prova che ha avuto una partenza immediatamente corretta, con buono spunto al via di Chiocciola, Nicchio e Oca. Al termine del primo giro i cavalli sono passati al bandierino con la Chiocciola sempre davanti, seguita da Nicchio e Drago. Al secondo San Martino è invece passato in testa il Drago, ma con un terzo giro eccellente è stata infine la Contrada di Valdimontone, con il fantino Giuseppe Zedde detto Gingillo su Remistirio ad imporsi e vincere la prima prova. Domani mattina alle 9.00, si correrà la seconda prova con l’ordine ai canapi che seguirà l’ordine inverso rispetto a questa sera: Giraffa, Leocorno, Tartuca, Valdimontone, Istrice, Lupa, Drago, Oca, Nicchio e Chiocciola di rincorsa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA PARTENZA

Adesso è davvero imminente la prima prova del Palio di Siena 2018 dedicato alla Madonna di Provenzano, cioè quello che si disputerà nella serata del 2 luglio, naturalmente in Piazza del Campo a Siena. In attesa del grande evento di lunedì sono stati definiti gli accoppiamenti fra le dieci Contrade in gara e i cavalli (li potete trovare più sotto), dunque adesso si comincia a provare. Ricordiamo che l’ordine di ingresso tra i canapi delle dieci Contrade in gara seguirà nell’odierna prima prova l’ordine di trifora (estrazione delle contrade): Chiocciola, Nicchio, Oca, Drago, Lupa, Istrice, Valdimontone, Tartuca, Leocorno e Giraffa di rincorsa. Tutto dunque è chiaro, siamo trepidanti in attesa di scoprire il verdetto del primo atto agonistico dei Quattro Giorni del Palio! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PROGRAMMA COMPLETO

Sta entrando nel vivo il Palio di Siena 2018 del 2 luglio, andiamo allora a ricordare che cosa ci attende nei giorni che ancora ci separano dal grande evento. Da oggi si entra nei cosiddetti “Quattro giorni del Palio” appunto con la Tratta, l’Assegnazione e la prima prova che costituiscono i grandi eventi di ogni 29 giugno senese. Domani 30 giugno ci saranno al mattino la seconda prova e alla sera la terza, stesso schema il 1° luglio con la quarta prova mattutina e alla sera la quinta prova, che è quella generale. Saremo infatti ormai alla vigilia della corsa e dopo questa attesissima prova in ogni Contrada ci saranno le cene ufficiali. A quel punto si arriverà finalmente al 2 luglio, giornata intensa fin dal primo mattino – compresa la cosiddetta “provaccia” che è la sesta e ultima prova – fino alla gara che è attesa indicativamente alle ore 19.00, al culmine di una serie di riti secolari che ancora oggi costituiscono il grande fascino del Palio di Siena. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL DRAPPELLONE E LA MADONNA DI PROVENZANO

Uno degli elementi che caratterizzerà anche il Palio di Siena 2018 del 2 luglio – di cui a minuti è attesa la prima prova – sarà naturalmente il Drappellone, che è stato presentato nella sera di martedì nel Cortile del Podestà di Palazzo Pubblico; questa volta è stato realizzato da Emilio Giannelli. Dopo che il sindaco Luigi De Mossi ha presentato l’opera, il Drappellone è stato illustrato dalla storica dell’arte Laura Bonelli. Successivamente Matteo Fontani, storico dell’arte, ha presentato il Masgalano realizzato da Alessandra Damiani e offerto dall’Associazione Nazionale Polizia di Stato Sezione di Siena in occasione della ricorrenza dei 50 anni dalla fondazione. Il Palio del 2 luglio è quello dedicato alla Madonna di Provenzano, che è un busto in terracotta che rappresenta la Vergine, Patrona e Regina della città di Siena, venerata col titolo di “Advocata nostra” come nella celebre preghiera del “Salve regina”. L’immagine, rivestita da un’ottocentesca lamina d’argento e pietre preziose, è conservata a Siena nella chiesa di Santa Maria in Provenzano, Insigne Collegiata, Parrocchia e Santuario cittadino, intitolato alla Visitazione della Beata Vergine Maria a Santa Elisabetta. Il 2 luglio era la festa della Visitazione nell’antico calendario liturgico, per questo si corre nel Campo il celebre Palio del 2 luglio. Alla vigilia della festa, il pomeriggio del 1º luglio, le Autorità cittadine e le Contrade vengono a rendere omaggio alla Madonna portando in solenne corteo proprio il Drappellone, che verrà consegnato al termine della corsa alla Contrada vincitrice. Il Drappellone tornerà infatti in Provenzano la sera del 2 luglio, dopo la corsa, insieme ai contradaioli vittoriosi che vengono a ringraziare la Madonna col canto del Maria mater gratiae. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I CAVALLI SCELTI

È stato reso noto l’elenco dei 10 cavalli che prenderanno parte al Palio di Siena 2018 del 2 luglio, il primo dei due di ogni anno, cioè quello che si corre in onore della Madonna di Provenzano. Ricordiamo che i cavalli vengono scelti dai capitani delle Contrade alla presenza del sindaco di Siena, Luigi De Mossi, dopo le prove di selezione effettuate questa mattina. Fuori i big come ad esempio Sarbana, Oppio e Osama Bin, si tratta dunque di un lotto omogeneo senza punte. Ecco dunque i fantastici dieci che saranno protagonisti da qui a lunedì pomeriggio: Solu tue due, Sorighittu, Porto alabe, Rombo de sedini, Trattu de zamaglia, Renalzos, Remistirio, Rocco nice, Rocco ro, Tabacco. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA TRATTA

Nella Tratta di questa mattina dovevano essere presenti 35 cavalli fra i quali scegliere i 10 che saranno in gara lunedì sera nel Palio di Siena 2018 del 2 luglio. Dobbiamo però purtroppo darvi conto dell’assenza di due cavalli, Reo Confesso e Resolzas; i rimanenti 33 sono stati raggruppati in quattro batterie e provati per tre giri del leggendario anello attorno a Piazza del Campo per verificare la loro adattabilità alla pista, agli ordini del mossiere Fabio Magni. Terminate le batterie i capitani, alla presenza del sindaco di Siena, Luigi De Mossi, si riuniranno per scegliere i dieci soggetti che saranno assegnati alle Contrade in gara – che ricordiamo saranno questa volta Giraffa, Liocorno e Tortuca (estratte) in aggiunta a Chiocciola, Nicchio, Oca, Drago, Lupa, Istrice e Valdimontone(Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

COMINCIA LA TRATTA

In attesa di vivere la giornata che aprirà di fatto il Palio di Siena 2018 del 2 luglio, spendiamo adesso qualche parola sulle tre Contrade che da più tempo attendono una vittoria al Palio di Siena, che sia quello del 2 luglio oppure quello del 16 agosto. Sono per la precisione tre quelle che dal 2000 ad oggi non hanno ancora vinto nemmeno una volta: la ‘nonna’ è l’Aquila che attende un successo addirittura dal 3 luglio 1992 (il Palio si disputò con un giorno di ritardo), attesa dunque arrivata a 26 anni e che proseguirà ancora, dal momento che l’Aquila è una delle Contrade che parteciparono l’anno scorso al Palio del 2 luglio e di conseguenza quest’anno dovrà restare a guardare perché non è stata sorteggiata fra le tre Contrade già presenti l’anno scorso che ci saranno anche questa volta. Ecco poi il Nicchio che non vince dal 16 agosto 1998 e la Chiocciola che digiuna dal 16 agosto 1999, dunque siamo ormai alle soglie rispettivamente dei 20 e dei 19 anni: Nicchio e Chiocciola però l’anno scorso il 2 luglio non c’erano, per cui almeno sono certe di poter gareggiare quest’anno per andare all’assalto della sospirata vittoria. Andiamo dunque a vedere l’asegnazioni delle monte: comincia ufficialmente la tratta! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI APPUNTAMENTI DI OGGI

Il Palio di Siena 2018 sta arrivando: oggi venerdì 29 giugno sarà una giornata importante nella città toscana, quando si entra nel vivo dell’avvicinamento al Palio vero e proprio, naturalmente il primo dei due annuali, cioè quello del 2 luglio, dedicato alla Madonna di Provenzano. Sarà innanzitutto la giornata della Tratta: si tratta dell’operazione con cui vengono abbinati i cavalli alle dieci Contrade che partecipano al Palio. I cavalli, tra quelli visitati dallo Staff dei Veterinari del Comune di Siena ritenuti idonei, vengono raggruppati in batterie e provati a partire dalle ore 9.00 circa per tre giri intorno alla Piazza per verificare la loro adattabilità alla pista. Terminate le batterie i Capitani, alla presenza del Sindaco, si riuniscono per scegliere i dieci soggetti ed infine ci sarà il sorteggio per l’Assegnazione. L’altro evento centrale della giornata odierna sarà la prima prova, delle ben sei che saranno in totale previste prima del Palio: l’appuntamento è per le ore 19.45 di questa sera, naturalmente sempre in Piazza del Campo a Siena.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA GIORNATA

Ricordiamo che la Tratta e la prima prova non saranno trasmesse oggi in diretta tv; tuttavia gli appassionati del Palio di Siena avranno l’opportunità di gustarsi ogni singolo evento di questa significativa giornata del 29 giugno in diretta streaming video grazie al sito sienafree.it che darà spazio all’appassionante giornata senese. Tutte le informazioni utili saranno disponibili anche tramite il sito del Comune di Siena nella sezione dedicata al Palio e poi naturalmente sul sito ufficiale www.ilpalio.org

LA TRATTA E LA PRIMA PROVA

Le Contrade partecipanti al Palio di Siena del 2 luglio 2018 saranno Giraffa, Liocorno e Tortuca (estratte) in aggiunta a Chiocciola, Nicchio, Oca, Drago, Lupa, Istrice e Valdimontone, di diritto perché l’anno scorso assenti al Palio intitolato alla Madonna di Provenzano. Come abbiamo già accennato, la mattinata di oggi vivrà sulla Tratta e a seguire sul sorteggio che determinerà gli accoppiamenti fra il cavallo e la Contrada. Sono momenti già molto importanti, tanto che la conclusione è prevista indicativamente attorno alle ore 13.00. Per quanto riguarda invece le prove (stasera ci sarà la prima), ricordiamo che in ognuna di esse il cavallo è accompagnato “all’Entrone” (ingresso del Palazzo Pubblico) dalla stalla della Contrada da un folto gruppo di contradaioli, che spesso intona i canti tradizionali. Per vedere le prove, occorre prender posto in piazza o su un palco prima che sia fatto “pulito”, cioè sia stata sgomberata la pista dalle forze di Polizia. Da notare pure che, se la scelta del cavallo è definitiva già da oggi e non potrà più essere modificata, il nome del fantino può essere cambiato fino al mattino del Palio, anche se naturalmente l’ideale è mantenere sempre la stessa coppia, affinché il feeling cresca nel corso delle sei prove. Stasera i cavalli entreranno al canape nell’ordine nel quale le Contrade entreranno in Piazza la sera del Palio per il Corteo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori