GIGI BUFFON, ADDIO ALLA JUVENTUS/ Scade il contratto, “Non dimenticherò mai nulla”: tutti i trofei vinti

- Mauro Mantegazza

Gigi Buffon, addio alla Juventus: il saluto di Buffon ai bianconeri sui social network nel giorno della scadenza del contratto. Ora il Psg nel futuro di Gigi?

Buffon_Higuain_Juventus_gialla_lapresse_2017
Pagelle Real Madrid Juventus, Champions League (Foto LaPresse)

Gianluigi Buffon e la Juventus, dopo 17 anni di vittorie e trionfi è giunta al termine l’avventura in bianconero del portierone. Il suo futuro è tutto da scrivere, con il Paris Saint Germain pronto a costruirgli ponti d’oro per assicurarsi le sue prestazioni, ma oggi ha voluto salutare definitivamente il club di Torino. E sono tanti i trofei conquistati con il club della Vecchia Signora, a partire dai nove scudetti, di cui sette consecutivi: 2001-2002, 2002-2003, 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018. Cinque, invece, le Supercoppe italiane conquistate in bianconero: 2002, 2003, 2012, 2013, 2015. Quattro, infine, le Coppae Italia: 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018. Un altro riconoscimento, seppur poco bello da ricordare, è il campionato di Serie B sollevato nel 2006-2007 dopo la retrocessione in Serie B per Calciopoli. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ULTIMO GIORNO DI CONTRATTO CON LA JUVE

Oggi, 30 giugno 2018, è l’ultimo giorno in cui Gigi Buffon è un giocatore della Juventus. Come si sa, i contratti dei calciatori scadono formalmente al 30 giugno, considerato come il giorno in cui finisce ufficialmente la stagione sportiva che di fatto per i club è terminata già da qualche settimana. Comunque, resta il fatto che fino alla mezzanotte di oggi Buffon sarà ancora un dipendente della Juventus, mentre da domani sarà ufficialmente svincolato e di conseguenza padrone di scegliere con la massima libertà il proprio futuro, che lo dovrebbe portare al Psg nel tentativo di dare ancora una volta l’assalto alla “maldetta” Champions League, che ancora manca a Buffon e d’altronde anche al Paris Saint Germain, che mai l’ha vinta nel corso della propria storia. In attesa di scoprire se il futuro di Buffon sarà davvero a Parigi, oggi è giustamente e naturalmente il giorno dell’addio alla Juventus, che ai giorni nostri viene consumato naturalmente con un messaggio sui social network.

L’ADDIO DI BUFFON ALLA JUVENTUS

Dunque Gigi Buffon sui propri profili ufficiali ha pubblicato il seguente messaggio: “17 anni in bianconero che si concludono ufficialmente oggi. 17 anni di amici, compagni, lacrime, vittorie, sconfitte, trofei, parole, rabbia, delusioni, felicità e tante, tantissime emozioni. Non dimenticherò mai nulla. Porterò sempre tutto con me. #FinoAllaFine”, con l’immancabile hashtag slogan bianconero e corredato da una serie di fotografie che raccontano la lunghissima storia d’amore tra Buffon e la Juventus, cominciata nel lontanissimo 2001 quando i bianconeri acquistarono il portiere dal Parma dando vita ad una epopea fatta di nove scudetti, quattro Coppe Italia, cinque Supercoppe Italiane e anche un campionato di Serie B, comunque da ricordare perché Buffon da fresco campione del Mondo nell’estate 2006 decise da ripartire dopo Calciopoli dal campionato cadetto, senza abbandonare la Vecchia Signora. La delusione è caso mai quella di non avere mai vinto trofei internazionali, una lacuna che Buffon vorrà provare a colmare se andrà al Psg. Come ogni grande storia d’amore l’addio non è facile, infatti tra i commenti dei tifosi se ne trovano anche alcuni arrabbiati (“Mi auguro che non tornerai più alla Juve!”), ma anche questo è nel destino di un uomo come Buffon.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori