Diretta/ Cecchinato Thiem, video highlights Roland Garros 2018 (risultato finale 0-3): rimpianti per Marco?

- Claudio Franceschini

Diretta Cecchinato Thiem, video highlights: Marco perde in semifinale del Roland Garros 2018 con il risultato finale di 0-3. Dopo due tie break combattuti crolla nel terzo set

Cecchinato_dritto_Roma_lapresse_2018
Diretta Australian Open 2020: Marco Cecchinato sfida Alexander Zverev (Foto LaPresse)

Sicuramente è stata una splendida semifinale del Roland Garros 2018 quella che ha visto un di fronte all’altro Marco Cecchinato e Dominik Thiem. L’italiano non ha nulla da rimproversari nonostante alla fine sia uscito con un secco 3-0. I primi due set li ha giocati all’altezza, facendo tremare il più navigato svizzero nel secondo quando l’ha portato fino al tie break, lottando punto su punto. E’ una sconfitta che interrompe il sogno di vincere il primo grande slam della carriera, ma che regala consapevolezza e servirà sicuramente per far crescere l’esperienza di un ragazzo che in fondo ha lottato ad armi pari con un avversario che nella classifica Atp di tennis è decine e decine di posizioni sopra. Marco Cecchinato si propone quindi presto come un protagonista interessante in vista delle prossime gare quando avrà la possibilità di andare ad arricchire il suo palmares magari con una bella vittoria in un torneo che meriterebbe ampiamente. (agg. di Matteo Fantozzi)

IL RACCONTO DEL MATCH

Dominik Thiem è il primo finalista del Roland Garos 2018. Cecchinato esce comunque a testa alta. Il palermitano dopo aver perso il primo set 5-7, si rende protagonista di unottima prova nel secondo, perso solo al tie-break. Nel terzo set vittoria agevole per laustriaco: 1-6. La finale di Roland Garos vedrà dunque in campo Thiem contro uno tra Nadal e Del Potro.

SINTESI PRIMO SET L’austriaco va lungo nel primo dritto di giornata ma riesce subito a rispondere. Cecchinato prova il rovescio ma calibra male, chiamando la prima palla break. Anche Thiem successivamente stecca il rovescio. L’azzurro decide di provare subito le palle corte che tanto hanno impressionato nei match precedenti. Thiem non riesce a leggerli bene. Arriva comunque ben presto il break per Thiem dopo un primo game molto lottato. Laustriaco risponde davvero molto bene, anche nel punto che gli ha consentito di strappare il servizio. Inizio complicato per Cecchinato che ora deve scuotersi subito. Il palermitano riesce a tenere a zero la battuta. Palla corta e passante vincente di Cecchinato. Il palermitano sbaglia la risposta, confermando una certa incostanza in questo primo set. Altro servizio vincente e Thiem va sull’1-3. Dopo qualche botta e risposta Cecchinato riesce a chiamare fuori Thiem con una palla morbida e corta che diventa irrecuperabile. I due giocatori dal punto di vista tecnico-tattico presentano molte caratteristiche simili, soprattutto nei servizi. Thiem va sul 2-4 trovando ancora favorevoli i servizi, impostati con potenza e precisione. Ennesima palla corta. Thiem recupera e alza il lob, smash di Cecchinato. Il dritto violento dell’austriaco porta sul 40-40 ma il siciliano riesce a tirarsi fuori da una situazione molto complicata andando sul 3-4. Rischia la risposta lazzurro, la palla finisce in rete. Thiem domina l’ottavo game ma poi sbaglia una volée semplicissima. Cecchinato ne approfitta da rapace e trova il pari: 4-4. Il game successivo viene dominato dal palermitano che riesce a tenere a zero la battuta e trova il sorpasso: 5-4. Stavolta Thiem non ci casca e recupera sulla palla corta. L’austriaco ci mette maggior concentrazione e nonostante un errore su un dritto a campo aperto trova l’immediato 5-5. Sbaglia la risposta Thiem. Tuttavia riesce a rimediare subito con una smorzata. L’austriaco replica poco dopo con un dritto strettissimo. Thiem vince uno scambio stellare chiudendo con un diritto sulla riga. Niente da fare purtroppo. Cecchinato serve poche prime in questo game e viene subito punito. Si va sul 5-6.La partita è molto equilibrata, il primo set si decide nel corso dellundicesimo gioco, quando Cecchinato commette qualche errore di troppo: 5-7.

SINTESI SECONDO SET Inizia il secondo set, subito a segno Thiem col rovescio. Altra grande risposta dellaustriaco. Palla corta di Cecchinato e poi stop volley a chiudere. Il palermintano se la gioca eccome rispondendo sempre presente. Servizio e diritto. Cecchinato tiene la battuta, era fondamentale. Cecchinato fa tutto bene, poi sbaglia il rovescio. Thiem non sbaglia più, tiene il servizio martellando da fondo e ottiene l’1-1. Servizio vincente Ceck. Ace dellazzurro. Altro servizio solidissimo. Lob di Thiem, Cecchinato ci prova con un colpo sotto le gambe. Palla in corridoio. Servizio e palla corta perfetta. Cecchinato tiene il servizio. Sbaglia la risposta Cecchinato: 2-2. Ennesima palla corta vincente. Il siciliano ha un grande carattere, nulla da dire. Annulla due palle break e tiene il servizio con 4 punti consecutivi. Thiem replica mantenendo un altro servizio a zero. E dura, ma Cecchinato deve continuare a così, le occasioni possono arrivare. Cecchinato tiene con autorità la battuta. Si va sul 4-3. Palla corta di Thiem. L’austriaco non cala di un millimetro con la battuta e va sul 30-0. Scambio lungo, Thiem sbaglia di diritto. L’avversario di Cecchinato riesce a salvarsi con un ace da una situazione molto complicata. Si va sul 4 pari. Gran risposta di Thiem, poi sbaglia col diritto lazzurro. Il game successivo si rivela molto equilibrato. Cecchinato tiene il servizio con un gran diritto. Sta facendo fatica, però è un vero leone. Sta lottando su ogni punto col cuore: 5-4. Rispetto alla partita con Djokovic, oggi Cecchinato è meno incisivo con il rovescio. Pazzesco diritto di Thiem sulla riga. Dopo un fantastico rovescio in back dellitaliano, Thiem ottiene il 5-5. Segue un botta e risposta che porta al tie-break: 6-6. In questa fase Cecchinato si rivela tecnico e astuto giocando bene con rovesci e palle corte. Tuttavia Thiem si fa valere con battute potenti e precise: 6-6 e cambio campo. Un tie-break incredibile che alla fine vede Thiem spuntarla: 10-12. SINTESI TERZO SET Nel terzo set non c’è storia. Thiem è un rullo compressore. Si parte con un ace, Cecchinato sembra accusare il contraccolpo per il tie-break perso in precedenza. Thiem tiene agevolmente il servizio. Palla corta, Thiem ci arriva e con una contro smorzata piazza un break pesantissimo: 0-2. Thiem continua a dominare da fondo campo. Tanti errori per Cecchinato. Anche con il lob va a segno Thiem. Il siciliano conclude male sbagliando molto e di fatto gettando la spugna. Thiem vince 1-6 il terzo set e chiude con uno 0-3 totale. L’austriaco è in finale. Per Cecchinato nonostante la sconfitta una Roland Garos da ricordare. Tutta l’Italia in quest’ultimo periodo si è avvicinata al tennis grazie a lui.

DIRETTA CECCHINATO THIEM (0-3): FINISCE QUA L’AVVENTURA DI CECCHINATO

 Nel terzo set non c’è storia. Thiem è un rullo compressore. Si parte con un ace, Cecchinato sembra accusare il contraccolpo per il tie-break perso in precedenza. Thiem tiene agevolmente il servizio. Palla corta, Thiem ci arriva e con una contro smorzata piazza un break pesantissimo: 0-2. Thiem continua a dominare da fondo campo. Tanti errori per Cecchinato. Anche con il lob va a segno Thiem. Il siciliano conclude male sbagliando molto e di fatto gettando la spugna. Thiem vince 1-6 il terzo set e chiude con uno 0-3 totale. L’austriaco è in finale. Per Cecchinato nonostante la sconfitta una Roland Garos da ricordare. Tutta l’Italia in quest’ultimo periodo si è avvicinata al tennis grazie a lui.

THIEM VINCE IL 2′ SET AL TIE-BREAK

 Palla corta di Thiem. L’austriaco non cala di un millimetro con la battuta e va sul 30-0.  Scambio lungo, Thiem sbaglia di diritto. L’avversario di Cecchinato riesce a salvarsi con un ace da una situazione molto complicata. Si va sul 4 pari. Gran risposta di Thiem, poi sbaglia col diritto lazzurro. Il game successivo si rivela molto equilibrato. Cecchinato tiene il servizio con un gran diritto. Sta facendo fatica, però è un vero leone. Sta lottando su ogni punto col cuore: 5-4. Rispetto alla partita con Djokovic, oggi Cecchinato è meno incisivo con il rovescio. Pazzesco diritto di Thiem sulla riga. Dopo un fantastico rovescio in back dellitaliano, Thiem ottiene il 5-5. Segue un botta e risposta che porta al tie-break: 6-6. In questa fase Cecchinato si rivela tecnico e astuto giocando bene con rovesci e palle corte. Tuttavia Thiem si fa valere con battute potenti e precise: 6-6 e cambio campo. Un tie-break incredibile che alla fine vede Thiem spuntarla: 10-12.

INIZIA IL SECONDO SET

 Inizia il secondo set, subito a segno Thiem col rovescio. Altra grande risposta dellaustriaco. Palla corta di Cecchinato e poi stop volley a chiudere. Il palermintano se la gioca eccome rispondendo sempre presente. Servizio e diritto. Cecchinato tiene la battuta, era fondamentale. Cecchinato fa tutto bene, poi sbaglia il rovescio. Thiem non sbaglia più, tiene il servizio martellando da fondo e ottiene l’1-1.  Servizio vincente Ceck. Ace dellazzurro. Altro servizio solidissimo. Lob di Thiem, Cecchinato ci prova con un colpo sotto le gambe. Palla in corridoio. Servizio e palla corta perfetta. Cecchinato tiene il servizio. Sbaglia la risposta Cecchinato: 2-2. Ennesima palla corta vincente. Il siciliano ha un grande carattere, nulla da dire. Annulla due palle break e tiene il servizio con 4 punti consecutivi. Thiem replica mantenendo un altro servizio a zero. E dura, ma Cecchinato deve continuare a così, le occasioni possono arrivare. Cecchinato tiene con autorità la battuta. Si va sul 4-3.

IL PRIMO SET LO CONQUISTA THIEM

 Rischia la risposta lazzurro, la palla finisce in rete. Thiem domina l’ottavo game ma poi sbaglia una volée semplicissima. Cecchinato ne approfitta da rapace e trova il pari: 4-4. Il game successivo viene dominato dal palermitano che riesce a tenere a zero la battuta e trova il sorpasso: 5-4. Stavolta Thiem non ci casca e recupera sulla palla corta. L’austriaco ci mette maggior concentrazione e nonostante un errore su un dritto a campo aperto trova l’immediato 5-5. Sbaglia la risposta Thiem. Tuttavia riesce a rimediare subito con una smorzata. L’austriaco replica poco dopo con un dritto strettissimo. Thiem vince uno scambio stellare chiudendo con un diritto sulla riga. Niente da fare purtroppo. Cecchinato serve poche prime in questo game e viene subito punito. Si va sul 5-6.La partita è molto equilibrata, il primo set si decide nel corso dellundicesimo gioco, quando Cecchinato commette qualche errore di troppo.

CECCHINATO TIENE DURO

Palla corta e passante vincente di Cecchinato. Il palermitano sbaglia la risposta, confermando una certa incostanza in questo primo set. Altro servizio vincente e Thiem va sull’1-3. Dopo qualche botta e risposta Cecchinato riesce a chiamare fuori Thiem con una palla morbida e corta che diventa irrecuperabile. I due giocatori dal punto di vista tecnico-tattico presentano molte caratteristiche simili, soprattutto nei servizi. Thiem va sul 2-4 trovando ancora favorevoli i servizi, impostati con potenza e precisione. Ennesima palla corta. Thiem recupera e alza il lob, smash di Cecchinato. Il dritto violento dell’austriaco porta sul 40-40 ma il siciliano riesce a tirarsi fuori da una situazione molto complicata andando sul 3-4.

FALSA PARTENZA PER L’AZZURRO

E’ iniziato l’incontro tra Cecchinato e Thiem. L’austriaco va lungo nel primo dritto di giornata ma riesce subito a rispondere. Cecchinato prova il rovescio ma calibra male, chiamando la prima palla break. Anche Thiem successivamente stecca il rovescio. L’azzurro decide di provare subito le palle corte che tanto hanno impressionato nei match precedenti. Thiem non riesce a leggerli bene. Arriva comunque ben presto il break per Thiem dopo un primo game molto lottato. Laustriaco risponde davvero molto bene, anche nel punto che gli ha consentito di strappare il servizio. Inizio complicato per Cecchinato che ora deve scuotersi subito. Il palermitano riesce a tenere a zero la battuta. Ora, l’azzurro deve comunque ancora recuperare un break.

INIZIO GAME

Marco Cecchinato e Dominic Thiem sono pronti a giocare la semifinale del Roland Garros 2018: per trovare un giocatore con ranking più basso di quello dellazzurro (numero 74) capace di raggiungere la semifinale in questo Slam di Parigi dobbiamo tornare a 19 anni fa: era infatti il 1999 quando lucraino Andrij Medvedev scriveva la storia prima del palermitano. Partito con un tondo numero 100 nella classifica Atp, Medvedev batteva prima Dinu Pescariu e poi faceva il colpo grosso contro Pete Sampras, mai stato un fenomeno sul rosso ma pur sempre la testa di serie numero 2 e già allepoca plurivincitore Slam (aveva cinque Wimbledon in bacheca, per esempio); poi lucraino faceva fuori Byron Black e il francese Arnaud Di Pasquale, arrivando ai quarti. Dove la sua leggenda diventava tale: vittoria contro Guga Kuerten che aveva trionfato due anni prima e lo avrebbe fatto nelle due stagioni seguenti, e affermazione sulla sorpresa brasiliana Fernando Meligeni. In finale, Medvedev saliva 2-0 su Andre Agassi lasciandogli appena tre game, ma poi arrivava la pioggia: lamericano si riprendeva e vinceva 6-4 al quinto. Cecchinato può ora ripercorrere i passi di Medvedev, magari con un finale diverso: intanto la semifinale, e dunque parola al campo perchè finalmente si gioca! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL ROLAND GARROS

Il Roland Garros 2018 sarà trasmesso in diretta tv su Eurosport, e dunque a poter assistere alle immagini saranno i possessori di un abbonamento al satellite o al digitale terrestre a pagamento. I primi potranno anche seguire le partite di Parigi su Sky Go, in generale la diretta streaming video sarà garantita dalla piattaforma Eurosport Player alla quale sarà possibile abbonarsi pagando una quota. Ricordiamo anche il sito ufficiale del torneo che trovate allindirizzo www.rolandgarros.com, e i relativi account messi a disposizione sui social network: facebook.com/RolandGarros e, su Twitter, @rolandgarros.

IL PRIMO TITOLO DI MARCO

Marco Cecchinato si appresta a giocare la semifinale del Roland Garros 2018 contro Dominic Thiem, ma tutto è cominciato dallHungarian Open: giocato tra il 23 e il 29 aprile, ha rappresentato il primo titolo Atp per il palermitano che si è definitivamente sbloccato, capendo di poter competere davvero anche a un livello superiore. Il torneo di livello 250 vedeva ai nastri di partenza tanti italiani, e per di più Cecchinato ci era entrato da lucky loser: un altro segno del destino. Due bosniaci battuti nei primi due turni: Mirza Basic (6-3 6-4) e Damir Dzumhur (6-3 6-1) che era il secondo giocatore del seeding. Poi il 5-7 6-4 6-2 su Jan-Lennard Struff – che aveva battuto Fabio Fognini a Montecarlo – e quindi il 7-5 6-7 6-3 nel derby contro Andreas Seppi. La finale, Cecchinato lha giocata contro laustraliano John Millman: 7-5 6-4 e titolo, succedendo nellalbo doro a Lucas Pouille che aveva vinto la prima edizione. Quando un forfait può fare la differenza: Cecchinato ha sfruttato in pieno loccasione e ha così aumentato la sua autostima in vista di un Roland Garros che, ancor prima di giocare la semifinale, è diventato leggendario ma che adesso potrebbe essere ancora di più se mai dovesse arrivare la qualificazione alla finale (agg. di Claudio Franceschini)

L’AVVERSARIO

Manca poco alla semifinale del Roland Garros 2018, dunque scopriamo chi è Dominic Thiem che affronta oggi Marco Cecchinato: austriaco classe 93, un giocatore dalla straordinaria tecnica che già in giovane età ha dimostrato di saper vincere. A livello Atp ha 10 titoli: il primo nel maggio 2015 a Nizza, lultimo a Lione lo scorso maggio (due settimane fa). Otto di questi sono arrivati sulla terra, dove Thiem ha anche perso cinque finali; due consecutive a Madrid, vale a dire in Master 1000, una anche a Barcellona lo scorso anno. Laustriaco di Wiener Neustadt ha dunque dimostrato di poter dominare sulla terra rossa; gli manca ancora il grande trionfo – come vittorie maggiori ha i 500 di Acapulco e Rio de Janeiro – ma al Roland Garros ha centrato tre semifinali consecutive (record 15-4) ed è arrivato agli ottavi di tutti gli altri Major, facendolo peraltro in otto occasioni dal 2016 a oggi. Un tennista in grande crescita, che ha saputo demolire nei quarti Alexander Zverev lasciandogli appena 7 game, per la prima volta in carriera ha battuto Kei Nishikori e ha dimostrato di poter essere uno dei giocatori top già oggi (ha già giocato due volte le Atp Finals, anche se è sempre stato eliminato al primo turno). Pure, anche lui insegue la prima finale Slam e in questo parte alla pari con Cecchinato (agg. di Claudio Franceschini)

MARCO E LA STORIA

Marco Cecchinato a caccia della finale del Roland Garros 2018: inutile dire che per lui si tratterebbe della prima in carriera, mentre per quanto riguarda lItalia del tennis maschile non ne viviamo una dal 1976: ovviamente il contesto rimane sempre la terra rossa di Parigi e un magico 1976 per Adriano Panatta, che quellanno aveva vinto anche a Roma e si sarebbe poi preso la Coppa Davis. Il tennista romano aveva fatto il capolavoro eliminando il campione in carica Bjorn Borg, per poi presentarsi a battere Eddie Dibbs e dunque alla finale contro laltro americano Harold Solomon: 6-1 4-6 6-4 7-6 e titolo, che purtroppo sarebbe rimasto lunico per noi. Sono passati 42 anni, 40 invece dalla semifinale giocata sempre al Roland Garros da Corrado Barazzutti: due anni dopo Borg era pronto a riprendersi il proscenio, e infatti aveva demolito il nostro giocatore lasciandogli un unico game in un torneo nel quale ne avrebbe persi un totale di 32 (senza set concessi). A livello femminile ovviamente ci sono i titoli di Francesca Schiavone (Roland Garros 2010) e Flavia Pennetta (Us Open 2015), ma anche le finali della Leonessa (2011) e Sara Errani (2012) a Parigi e quella di Roberta Vinci a Flushing Meadows, persa proprio contro la grande amica in un derby storico per il tennis del nostro Paese. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Marco Cecchinato sfida la storia al Roland Garros 2018: le due semifinali Atp iniziano alle ore 14:00 e il tennista azzurro giocherà contro Dominic Thiem per un posto nellultimo atto di un torneo dello Slam. Uno è numero 74 del ranking, laltro è la testa di serie numero 7 del torneo ed è alla terza semifinale consecutiva: il pronostico sembra scontato, eppure Marco sa di potersela giocare perchè il pronostico era chiuso anche nei tre match precedenti, vale a dire quelli contro Pablo Carreno Busta, David Goffin e soprattutto Novak Djokovic. Certo: gli ultimi due non erano al meglio e Nole ha anche avuto bisogno del fisioterapista, ma questo non può e non deve sminuire la grande impresa del palermitano, che adesso sa di potersela giocare.

CECCHINATO THIEM

Primo titolo Atp a Budapest, a 25 anni e solo poche settimane fa: sembrava una vittoria passeggera e invece Cecchinato ci ha dimostrato che così non è. Lazzurro si è presentato al Roland Garros con lo zero alla casella vittorie nei main draw di uno Slam: in dieci giorni ha eguagliato il numero di match vinti in tutta la sua carriera Atp prima dellHungarian Open. E chiaro che a questo punto la grande domanda riguardi se questa corsa parigina sia effettivamente lo specchio del valore di Marco, esploso magari tardi sul circuito, o se invece sia il classico momento di gloria che può capitare a chiunque, prima di tornare nellanonimato o comunque rientrare nei ranghi. Intanto il livello di gioco mostrato qui è spaventoso, e non glielo conoscevamo: nessuno poteva dire di aver mai visto un Cecchinato in questa forma perchè lo stesso siciliano non aveva mai giocato così.

Thiem rappresenta un avversario che incrocia la sua strada per la prima volta, e potrebbe avere tutta la pressione addosso: anche laustriaco, che ha ben altro pedigree, ha vinto dieci titoli Atp e otto di questi sulla terra, va a caccia della prima finale Slam ma è lui che ha tutta la pressione addosso, perchè da lui ci si aspetta che, dopo aver demolito Alexander Zverev, centri finalmente la finale soprattutto avendo di fronte un giocatore che può già dirsi contento di essere qui. Solo che arrivare alla semifinale di un Major e non dare tutto per fare il doppio passo in più sarebbe folle, e Marco non rappresenta questa categoria: dunque, inevitabilmente e idealmente, si parte alla pari perchè comunque il risultato allinizio della partita sarà 0-0, e anche Thiem dovrà costruire i punti utili ad arrivare in fondo al torneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori