Elliott compra il Milan? / Il portavoce del fondo smentisce i contatti per l’acquisto del club

Elliott compra il Milan? Il portavoce del fondo smentisce i contatti per l’acquisto della società rossonera. Il club meneghino continua però a essere in difficoltà, cosa accadrà ora?

08.06.2018 - Matteo Fantozzi
Bonucci_Borini_Montolivo_Milan_lapresse_2017
Addio a "Forza Milan" - La Presse

Ma cos’è Elliott di cui si parla tanto in riferimento al Milan? Si tratta di un fondo americano che ha previsto un prestito da considerarsi ponte da circa 303 milioni di euro. Questo ha permesso a Yonghong Li di andare ad acquistare il Milan nella primavera dell’anno passato. Entro il prossimo 15 ottobre l’imprenditore cinese però dovrà restituire questo prestito con dovuti interessi. Vista la generalizzata emergenza economica dell’ultimo periodo in molti si erano detti convinti che proprio il Fondo Elliott avrebbe potuto prendere in mano la situazione per andare poi a decidere come agire, magari cedendo a terzi la società. La smentita arrivata dal portavoce del fondo americano ad Ansa fa capire con grande precisione come sia sempre più probabile pensare a un Mr. Yonghong Li pronto a restituire i soldi tirati fuori dagli americani.

CONTATTI SMENTITI

Il Fondo Elliott sembrava pronto a mettere le mani sul Milan per acquistare il club rossonero che vive un momento di grande difficoltà. La società infatti rischia l’esclusione dall’Europa League per problemi legati al mancato rispetto del fairplay finanziario e non naviga certo in acque serene dal punto di vista economico. Il fondo Elliott però è arrivato a smentire questa possibilità e l’ha fatto tramite le parole di un suo portavoce ad Ansa. Questi ha sottolineato di non aver contattato manager del calcio per ruoli dirigenziali nel Milan. Una situazione che quindi fa capire come non ci sia possibilità al momento di studiare una nuova cessione della società che al momento quindi dovrà far quadrare i conti con l’aumento di capitale che è stato stabilito proprio in questi giorni. La speranza ovviamente è che la prossima stagione possa essere finalmente quella del rilancio senza più dover pensare a situazioni legate al bilancio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori