PROBABILI FORMAZIONI/ Spagna Russia: il bomber Diego Costa. Quote, le novità live (Mondiali 2018, ottavi)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Spagna Russia: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due nazionali che si affrontano per gli ottavi dei Mondiali 2018. Tutto confermato per i due CT

Diego_Costa_Isco_Spagna_Mondiali_lapresse_2018
Video Iran Spagna, Mondiali 2018 gruppo B (Foto LaPresse)

Diego Costa è pronto: nelle probabili formazioni di Spagna Russia abbiamo visto come l’attaccante dell’Atletico Madrid sia l’attaccante titolare delle Furie Rosse. Quattro anni fa la federazione aveva fatto di tutto per naturalizzarlo in tempo per i Mondiali, facendo leva sulla sua volontà e strappandolo al Brasile, aprendo di fatto un contenzioso internazionale; reduce da una stagione strepitosa (vittoria della Liga e finale di Champions League), Diego Costa si era però inserito male in una nazionale che aveva fatto del falso nueve uno dei suoi punti di forza. La Spagna era stata eliminata al primo turno incassando cinque gol dall’Olanda e due dal Cile; a distanza di quattro anni Julen Lopetegui (e ora Fernando Hierro) ha comunque deciso di dare fiducia all’attaccante nel frattempo andato al Chelsea e tornato all’Atletico, puntando su di lui a scapito di un Alvaro Morata lasciato a casa. Fiducia immediatamente ripagata: Diego Costa ha stappato i Mondiali 2018 con una doppietta contro il Portogallo e poi ha deciso la partita contro l’Iran, con un gol che alla fine si è rivelato decisivo per la qualificazione. Riuscirà a ripetersi anche negli ottavi di finale contro la Russia? (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI

Sono due i calciatori assenti dalle probabili formazioni di Spagna Russia: entrambi fanno parte della nazionale padrona di casa. Continua a essere una maledizione la maglia russa per Alan Dzagoev: il talento più cristallino di questa generazione locale (anche se non è mai davvero esploso) ha giocato appena mezz’ora prima di infortunarsi contro l’Arabia Saudita, e dover dire addio alla competizione. Ironia della sorte (ma bene per la Russia), Denis Cheryshev che ne ha preso il posto ha subito segnato una doppietta e ha timbrato il cartellino anche contro l’Egitto, rivelandosi determinante per la sua nazionale; assente anche Igor Smolnikov, esperto terzino destro dello Zenit San Pietroburgo: schierato titolare contro l’Uruguay per far rifiatare Mario Fernandes, in pochi minuti nel primo tempo si è fatto ammonire due volte dall’arbitro lasciando in dieci la sua nazionale (che comunque era già sotto di due gol). Molto probabilmente non avrebbe giocato dal primo minuto oggi, ma è una soluzione alternativa che viene a mancare al suo CT Stanislav Cherchesov. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA CHERYSHEV

Il protagonista nelle probabili formazioni di Spagna Russia è Denis Cheryshev: un po’ per i tre gol che ha già segnato ai Mondiali 2018, un po’ perchè la sua carriera si è sviluppata esclusivamente in Spagna e infatti è in possesso anche del passaporto di questo Paese. Nello Sporting Gijon ha iniziato quando aveva 4 anni; da qui al Burgos e poi l’arrivo al Real Madrid, dove è rimasto fino al 2013 senza però riuscire a imporsi in prima squadra. Nel 2015, tornato ai blancos dai prestiti con Siviglia e Villarreal, è improvvisamente diventato famoso anche se non per qualche gol: schierato in Coppa del Re da Rafa Benitez nonostante fosse squalificato, è costato una sconfitta a tavolino con eliminazione, e la panchina all’attuale tecnico nel Newcastle. La carriera di Cheryshev è poi proseguita con il prestito semestrale al Valencia, mentre dal 2016 l’esterno russo si è trasferito al Villarreal. Ai Mondiali 2018 ha sfruttato alla grande l’occasione datagli dall’infortunio di Dzagoev e ora vuole continuare a stupire. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOVITA’ LIVE

Spagna Russia, ottavo di finale ai Mondiali 2018, si gioca alle ore 16:00 di domenica 1 luglio: bella partita quella dello stadio Luzhniky di Mosca, con la nazionale padrona di casa che di fatto gioca nel suo tempio una sfida che, da quando esiste come Paese indipendente, non ha mai vissuto e che spera sia gloriosa. Di fronte però c’è una Spagna che ha tutte le intenzioni di lasciarsi alle spalle la delusione del 2014 e che, nonostante abbia tentennato nel corso della fase a gironi, ha tutte le carte in regola non solo per superare questa partita ma anche e soprattutto per arrivare fino in fondo. Andiamo quindi a vedere quali potrebbero essere le scelte dei due Commissari Tecnici a poche ore dall’ingresso in campo delle due nazionali, analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Spagna Russia.

QUOTE E PRONOSTICO

La Spagna si prende i favori del pronostico per l’ottavo di finale: secondo quanto stabilito dall’agenzia di scommesse Snai, il segno 1 che identifica la vittoria delle Furie Rosse vale 1,60 contro il 6,25 che accompagna invece un’affermazione della Russia, per la quale dovrete giocare il segno 2. Per quanto riguarda l’ipotesi del pareggio, che porterebbe le due nazionali ai tempi supplementari, il segno X vi permetterebbe di guadagnare 3,80 volte la cifra che avrete deciso di investire.

PROBABILI FORMAZIONI SPAGNA RUSSIA

GLI 11 DI HIERRO

Non dovrebbero esserci dubbi per Fernando Hierro, o forse soltanto uno: nel ruolo di mezzala al fianco di Sergio Busquets, come sempre perno centrale davanti alla difesa, si giocano la maglia Thiago Alcantara e Lucas Vazquez con il centrocampista del Bayern Monaco che dà la sensazione di partire favorito. Per il resto sarà la Spagna di sempre: in porta De Gea, Piqué e Sergio Ramos a formare la coppia di difensori centrali con Carvajal a destra e Jordi Alba a sinistra che garantiscono grande spinta esterna. In mezzo il terzo è chiaramente Iniesta, che è il vero playmaker delle Furie Rosse; nel tridente offensivo interessante la posizione di Isco, che agisce di fatto come laterale di sinistra ma è libero di svariare su tutto il fronte. Come lui David Silva: di fatto dunque Hierro manda in campo un 4-3-2-1 con i due trequartisti che giocheranno alle spalle della prima punta, naturalmente Diego Costa.

LE SCELTE DI CHERCHESOV

Di fatto anche Stanislav Cherchesov ha scelto la sua Russia: con Dzagoev ancora fuori dai giochi è Cheryshev a giocare largo a sinistra, con Golovin che dunque si sposta in posizione centrale, lasciando a Samedov la corsia destra. L’attaccante sarà Dzyuba, che sembra aver sovvertito le gerarchie che lo volevano alle spalle di Smolov; il resto della formazione non cambierà, dunque troveremo ancora Gazinskiy a fare coppia con Zobnin al centro del campo in una posizione potenzialmente decisiva per l’esito della partita. Kutepov giocherà nel settore nevralgico della difesa insieme a Ignashevich, dentro a destra Mario Fernandes che torna titolare dopo il turnover (in più Smolnikov è squalificato), a sinistra non si cambia con l’esperienza di Zhirkov a servizio della nazionale padrona di casa. Esperto anche il portiere, che come sempre sarà il capitano Akinfeev.

IL TABELLINO

SPAGNA (4-3-3): 1 De Gea; 2 Carvajal, 3 Piqué, 15 Sergio Ramos, 18 Jordi Alba; 6 Iniesta, 5 Sergio Busquets, 10 Thiago Alcantara; 21 David Silva, 19 Diego Costa, 22 Isco

A disposizione: 13 Kepa, 23 Reina, 14 Azpilicueta, 12 Odriozola, 4 Nacho, 16 Nacho Monreal, 8 Koke, 7 Saul Niguez, 17 Iago Aspas, 11 Lucas Vazquez, 20 Asensio, 9 Rodrigo

Allenatore: Fernando Hierro

 

RUSSIA (4-2-3-1): 1 Akinfeev; 2 Mario Fernandes, 3 Kutepov, 4 Ignashevich, 18 Zhirkov; 8 Gazinskiy, 11 Zobnin; 19 Samedov, 17 Golovin, 6 Cheryshev; 22 Dzyuba

A disposizione: 12 Lunev, 20 Gabulov, 5 Semenov, 14 Granat, 13 Kudryashov, 7 Kuzyaev, 15 Al. Miranchuk, 16 An. Miranchuk, 21 Erokhin, 10 Smolov

Allenatore: Stanislav Cherchesov

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori