Diretta / Lazio Auronzo (risultato finale 20-0) streaming video e tv: Rossi mattatore, 7 gol! (amichevole)

- Claudio Franceschini

Diretta Lazio Auronzo, info streaming video e tv: orario e risultato live della partita amichevole che per la formazione biancoceleste rappresenta la prima uscita di questa estate

Simone_Inzaghi_urlo_Lazio_Steaua_lapresse_2018
Simone Inzaghi, allenatore Lazio - LaPresse

DIRETTA LAZIO AURONZO (20-0 FINALE): ROSSI MATTATORE, 7 GOL!

Nonostante molti big rimasti in panchina, la Lazio ha letteralmente travolto i dilettanti dell’Auronzo nella prima amichevole stagionale, dilagando addirittura nella parte finale del secondo tempo. Alessandro Rossi è stato autentico mattatore della ripresa, realizzando complessivamente 7 gol e andando a segno anche al 23′, al 29′, al 43′ e al 45′ della ripresa. Brilla anche l’altro giovane portoghese Bruno Jordao, che realizza una doppietta con gol al 38′, piazzando il pallone sul secondo palo, e al 40′, con un facile appoggio da due passi. Doppiette per Minala e Sprocati, in gol anche Cristiano Lombardi per un 20-0 complessivo. Giusto una sgambata per cominciare, ma è una Lazio che sembra voler confermare i ritmi altissimi a livello offensivo già visti nella passata stagione. (agg. di Fabio Belli)

INZAGHI CAMBIA TUTTO

Al rientro dagli spogliatoi per disputare il secondo tempo, Simone Inzaghi cambia tutta la Lazio schierando questa nuova formazione: Guerrieri; Basta, Luiz Felipe, Bastos; Lombardi, Minala, Di Gennaro, Bruno Jordao, Durmisi; Sprocati, Rossi. E arriva un’altra pioggia di gol che porta il risultato parziale sull’11-0 in favore dei biancocelesti. Grande protagonista l’attaccante, di rientro dal prestito alla Salernitana, Alessandro Rossi, che realizza una tripletta in 17′. Prima sfrutta un calcio d’angolo di Bruno Jordao e nel mezzo ribadisce in rete di piatto un cross di Durmisi. Nel mezzo, il gol più bello della partita, spettacolare rovesciata volante su cross di Minala, che a sua volta era andato a segno sempre su corner battuto dal centrocampista portoghese Jordao. Parlando di ex Salernitana, c’è gloria anche per Mattia Sprocati che ha realizzato il gol del momentaneo 10-0, prima della tripletta di Rossi. (agg. di Fabio Belli)

ARROTONDA LUCAS LEIVA

Si è chiuso sul 6-0 il primo tempo dell’amichevole tra Lazio e Auronzo: i biancocelesti hanno ulteriormente arrotondato il vantaggio al 36′ grazie a un pallone piazzato a centro area sotto la traversa da Lucas Leiva, che ha sfruttato una sponda di Lulic su calcio d’angolo battuto da Cataldi. Il centrocampista dalla bandierina è un pericolo costante con i suoi cross calibrati, e poco dopo la mezz’ora ha cercato di “fotocopiare” l’azione del secondo gol, ma stavolta il colpo di testa di Wallace si è infranto sulla traversa. Da segnalare l’ottima prova di Pedro Neto, ma anche del portiere dell’Auronzo De Polo, che nell’ultimo quarto d’ora della prima frazione di gioco ha negato il gol proprio al giovane portoghese e a Caicedo, che ha mancato da due passi la personale doppietta. (agg. di Fabio Belli)

ANCHE MURGIA E MARUSIC A SEGNO

Procede a buon ritmo la prima amichevole stagionale della Lazio di Simone Inzaghi allo stadio Zandegiacomo di Auronzo di Cadore, contro la locale formazione di dilettanti. Dopo il tris a inizio gara, alla mezz’ora i biancocelesti hanno già arrotondato il punteggio sul 5-0. L’inesauribile Lulic al 23′ ha piazzato un altro cross vincente in area avversaria, che ha trovato la buona sponda di Caicedo per l’accorrente Murgia, che ha messo la firma sul poker laziale. Alla mezz’ora, entra nel tabellino anche il montenegrino Adam Marusic, che chiude bene un triangolo con Pedro Neto e realizza il 5-0. Il giovanissimo attaccante portoghese si sta ben distinguendo con giocate ad effetto, ed ha sfiorato il gol colpendo un palo interno, con Lulic che ha poi fallito il tap-in da posizione molto favorevole. In attesa dell’ingresso degli altri big rimasti in panchina, su tutti Strakosha, Radu, Parolo, Luis Alberto e Immobile (oltre ai nuovi acquisti Berisha e Durmisi) una buona partenza da parte della Lazio. (agg. di Fabio Belli)

DI CATALDI IL PRIMO GOL!

E’ di Danilo Cataldi il primo gol della Lazio 2018/19. Il centrocampista, di ritorno dal prestito al Benevento, ha aperto le danze nell’amichevole contro l’Auronzo di Cadore, sfruttando una bella azione personale del capitano Senad Lulic, che l’ha servito per l’1-0. Tre gol nei primi 10′ di gioco allo stadio Zandegiacono di Auronzo di Cadore per la squadra di Simone Inzaghi, che dopo il vantaggio al 5′ ha raddoppiato all’8′ con un colpo di testa del difensore brasiliano Wallace su calcio d’angolo battuto da Cataldi. Al 10′ secondo assist di Lulic e tris di Felipe Caicedo con un bel sinistro. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. Lazio (3-5-2): Proto; Wallace, Acerbi, Filippini; Marusic, Cataldi, Leiva, Murgia, Lulic; Neto, Caicedo (A disp. Strakosha, Guerrieri, Adamonis, Basta, Luiz Felipe, Bastos, Radu, Lombardi, Berisha, Parolo, Minala, Di Gennaro, Jordao, Durmisi, Luis Alberto, Rossi, Sprocati, Immobile). All. Inzaghi. Auronzo (4-3-3): De Polo; Zanella, Bianchi, Sambugaro, Frescura; Bombassei Moma, Martinig, Frezza; Vecellio Reane, De Filippo Roia, Pol (A disp. Pais; Pais, Frigo Turco, Del Favero, Vecellio, Caviola, Pais Bianco, Doriguzzi). (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Lazio Auronzo comincia tra pochi minuti: interessante la situazione portieri in casa biancoceleste, perchè l’uscita di Federico Marchetti ha comportato l’addio a un portiere che non giocava da un anno e mezzo mentre in entrata abbiamo il trentacinquenne italo-belga Silvio Proto, che ha fatto davvero bene in anni recenti con le maglie di Anderlecht e soprattutto Olympiacos. Un acquisto simile tecnicamente non è fatto per rimanere in panchina, ma bisogna considerare che un certo Thomas Strakosha si è guadagnato i gradi del titolare con un campionato di altissimo livello; Simone Inzaghi, che ha a disposizione anche Ivan Vargic e Guido Guerrieri (a questo punto almeno uno dei due dovrebbe partire) dovrà valutare in che modo alternare i due portieri, al momento sembra esclusa la pista del doppio titolare (lo scorso anno Strakosha ha giocato sia in Serie A che in Europa League) e dunque Proto dovrà guadagnarsi il posto in questo mese estivo. Ce la farà? Staremo a vedere: intanto la parola passa al campo, finalmente Lazio Auronzo comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Sarà Lazio Style Channel a trasmettere le partite dei biancocelesti in diretta tv, dunque anche questa Lazio Auronzo: dovrete andare sul canale 233 del satellite, e dunque l’appuntamento è riservato agli abbonati Sky. I quali, in mancanza di un televisore, potranno comunque seguire questa prima amichevole in diretta streaming video: basterà infatti collegare un dispositivo mobile – PC, tablet e smartphone – al proprio abbonamento attivando così l’applicazione Sky Go, che non comporta costi aggiuntivi.

IL NODO MILINKOVIC-SAVIC

Lazio Auronzo si giocherà senza Sergej Milinkovic-Savic: lo abbiamo già detto, il centrocampista serbo si sta godendo le vacanze post-Mondiale e in più il suo futuro rimane incerto. Tornerà alla Lazio? Possibile che non lo faccia: prima di partire per la Russia Milinkovic era dato molto vicino alla Juventus, e aveva rilasciato un’intervista nella quale apriva alla possibilità. I bianconeri tuttavia hanno chiuso con Cristiano Ronaldo un’operazione economica pazzesca, e dunque le porte per il serbo si sono leggermente chiuse; da vedere se eventualmente Beppe Marotta riuscirà a portare a Vinovo anche lui, ma a questo punto è difficile. Resta in piedi l’ipotesi Real Madrid, che sogna Neymar e Kylian Mbappé ma può avere le forze per portare al Bernabeu anche Milinkovic-Savic; in più era assolutamente vigile il Manchester United, pur se Claudio Lotito ha rifiutato un’offerta di 90 milioni di euro arrivata da Old Trafford. Situazione in costante evoluzione: i tifosi presenti ad Auronzo di Cadore aspettano il loro gioiello, lui attende di scoprire quale sarà il suo futuro, intanto oggi Simone Inzaghi dovrà sostituirlo. (agg. di Claudio Franceschini)

I VOLTI NUOVI

Finalmente con Lazio Auronzo la nuova squadra biancoceleste si svela: c’è grande attesa soprattutto per vedere all’opera i nuovi acquisti, che sono tutti in ritiro con Simone Inzaghi: il portiere belga Silvio Proto, il difensore Francesco Acerbi, il terzino Riza Durmisi, il centrocampista Valon Berisha e l’esterno offensivo Mattia Sprocati, arrivato dalla Salernitana con cui ha giocato un ottimo campionato di Serie B. In più, ad Auronzo di Cadore sono presenti anche quei calciatori che sono rientrati dai prestiti: Danilo Cataldi e Cristiano Lombardi oltre a Joseph Minala, tutti prodotti del settore giovanile della Lazio e pronti a essere protagonisti con la maglia biancoceleste (di fatto, Cataldi in passato lo era già stato). In tutto Inzaghi ha portato 30 giocatori con sè: Berisha, che ha fatto benissimo in Europa League risultando il miglior marcatore di un Salisburgo che ha fatto fuori proprio la Lazio arrivando fino in semifinale, è forse il nome di punta in attesa di riabbracciare gli unici due reduci dai Mondiali, vale a dire Martin Caceres – arrivato lo scorso gennaio dal Verona – e naturalmente Sergej Milinkovic-Savic, che ad Auronzo potrebbe non arrivare mai visto che su di lui ci sono fortissimi interessi di calciomercato. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Lazio Auronzo si gioca alle ore 17:00 di mercoledì 18 luglio: ormai appuntamento consueto quello dei biancocelesti con la località del Cadore, e finalmente anche per la squadra di Simone Inzaghi è arrivato il momento di confrontarsi con la prima amichevole di questa estate 2018. Grandi aspettative sulla squadra: allenatore confermato e per il momento rosa che è rimasta quella dello scorso anno con la possibilità di piazzare ancora qualche colpo. L’obiettivo non può che essere uno solo: archiviare finalmente la qualificazione ai gironi di Champions League, sfuggito all’ultimo lo scorso anno nonostante un grande campionato disputato.

CACCIA ALLA CHAMPIONS

La stagione 2017-2018 della Lazio si è chiusa con le lacrime dello stadio Olimpico: i biancocelesti avevano bisogno di un pareggio per rimanere davanti all’Inter nella sfida diretta eppure, nonostante fossero in vantaggio, sono stati rimontati e hanno perso 3-2. Sul colpo di testa di Matias Vecino si sono spenti tutti i sogni di una squadra che ha fatto benissimo, che all’inizio della stagione era addirittura in lotta per lo scudetto e che però alla resa dei conti ha perso troppi punti nel momento decisivo. Adesso ovviamente Simone Inzaghi e i suoi ragazzi ripartono da qui: c’è la sensazione di potersi ripetere anche se le incognite non mancano, perchè Juventus, Napoli e Roma sono ancora superiori e l’Inter si è rafforzata al punto di poter dare fastidio a queste tre. Senza contare la possibile crescita del Milan, la Lazio apre il 2018-2019 come quinta forza del campionato: per capire davvero quale potrebbe essere il potenziale dei biancocelesti bisognerà anche aspettare che sia chiuso il calciomercato, perchè al momento sono arrivati cinque giocatori buoni ma che non permettono di fare il salto di qualità, mentre in difesa è partito De Vrij che era diventato il leader di un reparto che ha fatto benissimo. Manca ancora un mese e il tempo non manca, ma ovviamente bisognerà risolvere alcuni casi spinosi: primo tra tutti, quello legato a Sergej Milinkovic-Savic.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori