Nainggolan e il mistero di Casal Palocco/ Con la testa a Roma: “Se non mi riportate i bidoni della monnezza..”

- Silvana Palazzo

Nainggolan e il mistero di Casal Palocco. E’ all’Inter, ma con la testa a Roma: “Se non mi riportate i bidoni della monnezza…”. Le ultime notizie sul centrocampista belga

Nainggolan_Inter_visite_lapresse_2018
Radja Nainggolan, nuovo centrocampista dell'Inter (Foto LaPresse)

Dalla pineta alla Pinetina il passo non è affatto breve per Radja Nainggolan. Non è stato facile per il nuovo centrocampista dell’Inter lasciare Roma. E infatti appena possibile torna nella capitale, dove ha una villa. Nelle scorse settimane è stato beccato mentre faceva jogging nella pineta di Castel Fusano, nel tratto compreso tra Ostia e Casal Palocco, dove ha una villa. Se il rapporto con i tifosi giallorossi è solido nonostante l’addio, lo stesso non si può dire per quanto riguarda quello con alcuni cittadini della frazione di Roma. Oggi si è scagliato contro chi lo ha preso di mira. «Da 10 giorni a questa parte non fate altro che buttare nel cassone del vostro furgone i bidoni della spazzatura! Inizio a stancarmi…» scrive il Ninja belga nelle Instagram Stories. Quel che è curioso è il fatto che inserisca la data di oggi nel post: Nainggolan è infatti a Sion per l’amichevole dell’Inter. Lo sfogo potrebbe essere legato, dunque, alla segnalazione della sua famiglia o di chi per lui si sta occupando della sua casa a Casal Palocco.

NAINGGOLAN E IL MISTERO DI CASAL PALOCCO

Ci è andato giù pesante Radja Nainggolan. «Ora, o me li riportate o inizio a pubblicare un po’ di video e foto…», minaccia il centrocampista dell’Inter con le sue Instagram Stories. Il riferimento è ai bidoni della spazzatura che sarebbero finiti insieme alla sua differenziata nel furgone di alcuni sconosciuti che a quanto pare glieli sottraggono. Il calciatore belga ha quindi minacciato gli sconosciuti di pubblicare alcune foto e alcuni video che li ritraggono in flagrante, se i bidoni della spazzatura in questione non dovessero essere riconsegnati. Un episodio del quale non si sa molto, ma che sembrerebbe non avere a che fare col suo trasferimento a Milano e soprattutto con Ama Roma, la public utility che si occupa di raccolta, trasporto, trattamento, riciclaggio e smaltimento rifiuti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori