PROBABILI FORMAZIONI/ Inter Sion: info e orario, le ultime novità live. I volti nuovi nerazzurri

Probabili formazioni Inter Sion: le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre che scendono in campo al Tourbillon. Spalletti cambia gli undici di partenza dopo il Lugano?

18.07.2018 - Claudio Franceschini
Politano_Inter_amichevole_Twitter_2018
Video Inter Spal (dal profilo Twitter @Inter)

Inter Sion si avvicina: presentando le probabili formazioni della partita, abbiamo scoperto che i nuovi acquisti nerazzurri, che sono ben cinque a conferma dell’ottima campagna acquisti della società, dovrebbero essere tutti in campo dal primo minuto: naturalmente all’ultimo le cose potrebbero cambiare, ma Luciano Spalletti vuole favorire il più possibile l’integrazione dei volti nuovi. Contro il Lugano, lo scorso sabato, sono partiti titolari Stefan De Vrij – sostituito al 75’ – Matteo Politano (ha giocato 59 minuti), Radja Nainggolan (anche lui uscito a un quarto d’ora dal termine) e Lautaro Martinez, che è rimasto in campo solo nel primo tempo. Oggi invece potrebbe toccare anche a Kwadwo Asamoah, arrivato a parametro zero dalla Juventus: il terzino ghanese contro il Lugano è stato messo in campo nel secondo tempo sostituendo Dalbert ma a conti fatti dovrebbe essere il titolare nella stagione che va a cominciare, anche perchè sia lo stesso Dalbert che Danilo D’Ambrosio non sono ancora certi di rimanere nella rosa nerazzurra. (agg. di Claudio Franceschini)

LA STAFFETTA ARGENTINA

Abbiamo visto nelle probabili formazioni di Inter Sion che la prima punta per i nerazzurri sarà ancora Lautaro Martinez: Luciano Spalletti non vuole mettere fretta a Mauro Icardi, che ha saltato l’amichevole contro il Lugano ritardando il suo “esordio” stagionale e lasciando i tifosi ad aspettare. Il capocannoniere dello scorso campionato si era fermato e aveva dovuto rinunciare ad allenarsi per un piccolo problema fisico; è tornato regolarmente in gruppo, ma il suo allenatore non ha alcun motivo per affrettare i tempi di rientro del suo attaccante principe. Dunque contro il Sion toccherà ancora al giovane Lautaro Martinez, che ha scelto la maglia numero 10 e che ha timbrato il primo gol dell’estate nerazzurra: un ottimo avvio per lui, che ovviamente spera di ripercorrere le orme del suo connazionale (anche Icardi è arrivato all’Inter a 20 anni). Per quanto riguarda il numero 9, è possibile un suo utilizzo nel secondo tempo: deciderà ovviamente Spalletti, ma sarà anche il capitano nerazzurro a dover dare indicazioni circa le sue condizioni e la volontà di far parte di questa seconda amichevole dell’estate della sua Inter. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DOPPIO EX

In Inter Sion, analizzando le probabili formazioni della partita amichevole, spicca un doppio ex: si tratta di Federico Dimarco, terzino sinistro classe ’97 che è cresciuto nelle giovanili nerazzurre. E’ stato grande protagonista due anni fa con l’Under 19: finale agli Europei di categoria e quattro gol nel torneo, sempre su calcio da fermo (tre rigori e una punizione). Nei sei mesi precedenti Dimarco era stato mandato a fare esperienza in Serie B, con la maglia dell’Ascoli: 15 apparizioni senza gol, poi un anno a Empoli in Serie A e dunque l’approdo al Sion, nel massimo campionato svizzero. Qui il calciatore è stato sfortunatissimo: a luglio si è fratturato il piede ed è rimasto fuori fino a metà novembre, dovendo saltare le prime 14 partite. Tornato a disposizione, ha giocato con buona continuità fino a febbraio quando ha perso il posto, per poi tornare a giocare nell’ultima gara di campionato da esterno destro offensivo. Con l’Inter ha messo insieme appena due partite (una in Serie A e una in Europa League); quest’anno giocherà nel Parma, dove spera di avere maggiore spazio per imporsi. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Inter Sion è la seconda amichevole estiva per i nerazzurri di Luciano Spalletti: formazioni in campo alle ore 18:30 di mercoledì 18 luglio presso lo stadio Tourbillon, per una partita che ufficialmente vale per l’omonimo trofeo. Una partita contro una squadra della massima serie svizzera come già era stato per la sfida contro il Lugano; un altro test comunque interessante per un’Inter che conta i giorni che la separano dal ritorno in Champions League, ma anche da un campionato dove potrebbe davvero inserirsi, concretamente e fino alla fine, nella lotta per lo scudetto. Vediamo allora nel dettaglio le scelte dei due allenatori per le probabili formazioni di Inter Sion.

PROBABILI FORMAZIONI INTER SION

LE SCELTE DI SPALLETTI

E’ difficile stabilire quale squadra possa essere messa in campo da Luciano Spalletti: chiaramente bisogna soprattutto ruotare tutti gli uomini della rosa, dunque l’undici titolare è un semplice “complemento”. Di sicuro comunque il modulo sarà il 4-2-3-1, e possiamo ipotizzare che questa volta in porta ci sarà Handanovic con Skriniar e De Vrij a fare coppia in mezzo alla difesa, mentre a sinistra sarà titolare Asamoah e dall’altra parte potrebbe essere confermato D’Ambrosio. In mediana, Gagliardini e Borja Valero prenotano il posto in attesa del ritorno di Brozovic: potrebbe esserci eventualmente posto per un giovane della Primavera, ma vogliamo pensare che Spalletti punti sulla prima squadra almeno nel primo tempo. Nainggolan dunque ancora sulla trequarti per fargli prendere confidenza con i nuovi compagni; ai suoi lati pronti Karamoh e Politano, entrambi possono giocare sulle due corsie e dunque possono anche scambiarsi la posizione a partita in corso. La prima punta sarà ancora Lautaro Martinez, pronto alla staffetta nel secondo tempo Mauro Icardi.

GLI 11 DI JACOBACCI

Il Sion di Maurizio Jacobacci si dispone con il 4-3-3: i porta Fickentscher, difesa che potrebbe essere composta da Maceiras e Lenjani sulle fasce con una coppia centrale formata da Raphael Rossi e Abdellaoui. In mediana c’è l’imbarazzo della scelta: Grgig e Mveng potrebbero essere schierati sulle mezzali, in mezzo a giostrare come playmaker basso si prepara invece Bastien Toma. Interessante il tridente offensivo: Adryan, un trequartista di base, può essere impiegato su uno dei due esterni con il giovane Yassin Fortune prima punta e il lettone Uldrikis a coprire l’altra corsia. Naturalmente c’è anche la possibilità di cambiare modulo: in questo caso Adryan sarebbe alle spalle delle due punte nel suo ruolo naturale, con due attaccanti di ruolo a giostrare in area di rigore.

IL TABELLINO

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Gagliardini, Borja Valero; Karamoh, Nainggolan, Politano; Lautaro Martinez

Allenatore: Luciano Spalletti

 

SION (4-3-3): Fickentscher; Maceiras, R. Rossi, Abdellaoui, Lenjani; Grgig, Toma, Mveng; Adryan, Fortune, Uldrikis

Allenatore: Maurizio Jacobacci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori