Video/ Inter-Sion (0-2): highlights e gol. Spalletti spiega il KO (amichevole)

- Alessandro Rinoldi

Video Inter-Sion (0-2): highlights e gol della partita, amichevole: i nerazzurri non ripetono la bella prestazione vista contro il Lugano e scivolano. Radja Nainggolan va ko.

Spalletti_Inter_braccia_lapresse_2018
Pagelle Inter Genoa (Foto: LaPresse)

Non è certamente stata premiata con la vittoria l’amichevole disputata ieri tra Inter e Sion: il KO nerazzurro però non deve toppo preoccupare gli i tifosi, almeno secondo l’analisi fatta dal tecnico Spalletti al triplice fischio finale. L’allenatore dell’Inter infatti ha subito messo il segno dalla differenza di condizione rispetto il club svizzero, che darà il via alla sua stagione in Super league già il prossimo 22 luglio. Spalletti ha poi aggiunto ai microfoni di Inter Tv: “I nostri avversari hanno vinto meritatamente, si è visto subito che andavano più forte di noi. C’era un solo modo per sopperire a questa differenza, tenendo palla. Non ci siamo riusciti, quindi abbiamo esaurito prima di loro le energie e siamo andati in difficoltà”. (agg Michela Colombo)

POLITANO: SIAMO UN GRANDE GRUPPO

Al termine dell’amichevole tra Inter e Sion, persa dai nerazzurri per 2-0, ha preso parola uno degli ultimi arrivi nello spogliatoio di Luciano Spalletti ovvero Matteo Politano. L’ex neroverde ha dichiarato infatti ai microfoni di Inter Tv, parlando del match appena concluso come del suo approdo alla formazione milanese: “Questi ultimi giorni sono stati molto intensi e in campo si è visto. Avremmo potuto fare meglio, ma loro tra poco inizieranno il campionato; dobbiamo lavorare bene e continuare a pensare alla preparazione. La partita? Forse non abbiamo gestito bene alcune situazioni che con un po’ di lucidità avremmo gestito meglio. La stanchezza ti fa sbagliare alcune giocate anche semplici. È normale che l’affiatamento e i meccanismi si trovano con il tempo, io mi sto trovando benissimo con i compagni e lo staff, siamo un bel gruppo. Ci sono tutti i presupposti per un grande campionato”. (agg Michela Colombo)

IL MATCH AMICHEVOLE

Allo Stade de Tourbillon il Sion si aggiudica il Trophée de Tourbillon, valido per il cinquantesimo anniversario dell’omonimo stadio, superando in amichevole l’Inter per 2 a 0. Nel primo tempo i milanesi tentano di dettare il ritmo all’incontro ma, perso Nainggolan dal 22′ a causa di un infortunio muscolare alla coscia sinistra, finiscono per subire la freschezza dei padroni di casa, più rodati rispetto agli avversari. Al 27′ ci pensa Neitzke con un colpo di testa, aiutato dall’errore dell’estremo difensore Padelli, a portare in vantaggio i suoi, vicini al raddoppio con il palo centrato da Carlitos al 35′. Il portiere interista si riscatta al 35′ sulla respinta di Adryan e si fa trovare pronto pure su Moussa a ridosso dell’intervallo. Nel secondo tempo, nonostante i cambi apportati da mister Spalletti, i problemi continuano nella costruzione del gioco nerazzurro, incapace di trovare una soluzione offensiva a parte due tiri larghi di Nainggolan e Karamoh nella prima frazione. Al 70′ arriva dunque il raddoppio firmato dal subentrato Baltazar, raccogliendo l’appoggio preciso di un altro protagonista proveniente dalla panchina come Uldrikis. Sotto l’aspetto disciplinare l’arbitro Alessandro Dudic ha estratto il cartellino giallo due volte ammonendo Baltazar e Maissonial tra gli svizzeri e nemmeno l’ingresso del capitano Mauro Icardi, rilevando il titolare Lautaro Martinez, scuote l’Inter che chiude la sua partita con pochissime occasioni all’attivo ma con ulteriori indicazioni soprattutto dal punto di vista fisico per la seconda amichevole precampionato di questo luglio.

IL TABELLINO

Reti: 27′ Neitzke (S); 70′ Baltazar (S).

SION 30 Maissonial; 3 Maceiras (46′ 2 Lenjani), 16 Raphael Rossi(46′ 5 Bambert), 19 Neitzke (46′ 26 Epitaux), 22 Abdellaoui; 10 Carlitos (46′ 9 Daoudou), 11 Adryan (46′ 28 Uldrikis), 14 Grcic(46′ 24 Toma), 23 Mveng (46′ 27 Ndoye), 29 Kasami (46′ 8 Baltazar); 21 Moussa (46′ 17 Philippe). A disposizione: 1 Berchtold, 20 Pinga. Allenatore: Maurizio Jacobacci.

INTER 27 Padelli; 29 Dalbert (46′ 33 D’Ambrosio), 6 De Vrij (46′ 13 Ranocchia), 37 Skriniar (76′ 67 Zappa), 18 Asamoah; 5 Gagliardini(69′ 65 Roric), 20 Borja Valero (62′ 74 Salcedo); 16 Politano(46′ 87 Candreva), 14 Nainggolan(24′ 40 Emmers), 7 Karamoh; 10 Lautaro (62′ 9 Icardi). A disposizione: 1 Handanovic, 46 Berni, 59 Dekic, 32 Colidio, 64 Nolan, 68 Demirovic. Allenatore: Luciano Spalletti. Arbitro: Alessandro Dudic. Ammoniti: 59′ Baltazar(S); 90′ Maissonial(S).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori