DIRETTA / Wimbledon 2018 Lorenzi Djere streaming video e tv: Wawrinka elimina Dimitrov!

- Claudio Franceschini

Diretta Wimbledon 2018, info streaming video e tv: giornata positiva per gli italiani che vivono le vittorie di Seppi, Fabbiano e Giorgi. Eliminato Travaglia, Wawrinka fa fuori Dimitrov

Wimbledon esterno_gente_lapresse_2017
Diretta Wimbledon 2019 (Foto LaPresse)

Ecco la prima sorpresa a Wimbledon 2018, che è poi una mezza sorpresa: l’eliminazione di Grigor Dimitrov, testa di serie numero 6 del tabellone, arriva infatti per mano di Stan Wawrinka che non fa pare del seeding solo a causa della lunga inattività, ma che in realtà ha vinto tre Slam ed è tra i migliori al mondo al netto delle classifiche. In due ore e 50 minuti lo svizzero si è imposto per 1-6 7-6 7-6 6-4: sfiderà il nostro Thomas Fabbiano al secondo turno, mentre ancora una volta Dimitrov deve salutare un torneo dello Slam senza essere riuscito a fare il salto di qualità, con grande delusione ma questa volta potendosi anche dire sfortunato per il sorteggio. Fuori anche Stefano Travaglia, il primo italiano a cadere: battuto 6-7 6-3 7-5 6-2 da John Millman, purtroppo dopo aver vinto il primo set l’azzurro si è perso per strada, ed è venuta fuori la maggiore esperienza dell’australiano su questi campi. Vittoria anche per Gael Monfils, che ha completato il 3-0 nel derby contro Richard Gasquet: solito istrione – è riuscito a chiamare un challenge per un servizio che l’arbitro gli aveva dato buono e che lui aveva visto fuori, fermandosi nonostante non fosse arrivata la segnalazione – è in realtà una minaccia per tutti e innanzitutto per il nostro Paolo Lorenzi, che però deve ancora chiudere i conti contro Laslo Djere che gli ha strappato il secondo set – anche questo al tie break. Intanto va segnalato l’esordio vincente per Serena Williams: la ex dominatrice del circuito ha superato senza troppi problemi Arantxa Rus. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL TORNEO

Il grande tennis di Wimbledon 2018 è in diretta tv su Sky: dalle 12:30 su Sky Sport 1, dalle 14:00 anche su Sky Sport 2 e poi attraverso i vari canali Sky Calcio che saranno dedicati a coprire quanti più campi possibile. In più avrete aggiornamenti costanti da studio e la possibilità di seguire le partite del torneo anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

FABBIANO AL SECONDO TURNO

Ottima vittoria di Thomas Fabbiano: anche il tennista pugliese si qualifica al secondo turno di Wimbledon 2018, dove se la vedrà con uno tra tra Stan Wawrinka e Grigor Dimitrov: i due sono al quarto set con lo svizzero che ha vinto secondo e terzo parziale al tie break, attenzione dunque a Wawinrka che sta per fare il colpo (a livello di tabellone: conosciamo ovviamente il suo valore). Fabbiano ha superato Yuki Bhambri con il risultato di 2-6 6-3 6-3 6-2: bellissima reazione dopo aver ceduto di schianto il primo set, il pugliese conferma dunque i suoi miglioramenti anche sull’erba.- Gli altri italiani stanno ancora giocando: Stefano Travaglia dopo il tie break del primo set si è leggermente spento e ha progressivamente ceduto campo a John Millman, che ha vinto il secondo parziale e poi si è preso anche il terzo, vantaggio non indifferente verso la vittoria finale anche se l’azzurro è pienamente in corsa. Paolo Lorenzi invece ha vinto al tie break il primo set contro Laslo Djere: il serbo si sta rivelando un avversario più tosto del previsto, tuttavia il romano continua a controllare la partita e potrebbe anche arrivare su un rassicurante 2-0. Nel frattempo Gael Monfils sta per realizzare un importante upset nel derby tutto francese Richard Gasquet: è in vantaggio 7-6 7-5. (agg. di Claudio Franceschini)

SEPPI VINCE ALL’ESORDIO

A Wimbledon 2018 è un ottimo momento per l’Italia: andiamo verso un potenziale en plein nella prima giornata. Dopo la vittoria di Camila Giorgi è arrivata quella di Andreas Seppi, che ha mantenuto fede ai pronostici e schiantato John-Patrick Smith con il risultato di 6-2 6-4 6-1. Grande reazione per Stefano Travaglia, che vinto il primo set per 7-6 contro il pericoloso John Millman, e Thomas Fabbiano avanti adesso su Yuki Bhambri; sta giocando anche Paolo Lorenzi, impegnato contro Laslo Djere in una partita che però è appena cominciata. Intanto Grigor Dimitrov, sul campo centrale, ha vinto per 6-1 il primo set nella grande sfida contro Stan Wawrinka ma adesso è al tie break del secondo e per lui le cose si potrebbero complicare; avanza al secondo turno Venus Williams che rimonta Johanna Larsson, l’avversaria di Camila Giorgi al secondo turno sarà Madison Brengle che ha vinto 2-6 6-3 6-3 contro Aleksandra Krunic, risultato se vogliamo a sorpresa. (agg. di Claudio Franceschini)

IN CAMPO TANTI ITALIANI

Milos Raonic irrompe al secondo turno di Wimbledon 2018 grazie alla vittoria per 7-5 6-0 6-1 sul britannico Liam Broady, ma in questo momento a Londra stanno giocando parecchi italiani e dunque andiamo a vederne il quadro: purtroppo ha iniziato male Thomas Fabbiano che ha perso il primo set (2-6) contro l’ostico indiano Yuki Bhambri, ma il pugliese pare essersi ripreso nel secondo parziale che comanda per 3-0. Male anche Stefano Travaglia, anche lui arrivato dalle qualificazioni: 0-3 nel primo set dall’australiano John Millman, che avevamo detto essere avversario insidioso soprattutto sull’erba. In campo anche Andreas Seppi, il nostro veterano: tutto facile per lui al momento, 5-1 il vantaggio su John-Patrick Smith. Intanto da segnalare anche la vittoria di Caroline Wozniacki, che senza problemi si qualifica al secondo turno; vicini al terzo set nella sfida tra Aleksandra Krunic e Madison Brengle, la vincente come abbiamo già detto se la vedrà con la nostra Camila Giorgi tra due giorni. (agg. di Claudio Franceschini)

CAMILA GIORGI AL SECONDO TURNO

Camila Giorgi irrompe al secondo turno di Wimbledon 2018: grande vittoria per la tennista di Macerata, che si è imposta sulla testa di serie numero 21 Anastasija Sevastova con il risultato di 6-1 2-6 6-4. E’ un upset quello della Giorgi, unica rappresentante italiana nel tabellone Wta: magari la Sevastova non è quella dello scorso anno ma rimane comunque una giocatrice del seeding, dunque vittoria preziosa per una tennista che, come ormai sappiamo, è capace di vittorie di questo tipo e anche di livello maggiore, ma che ha nella costanza il suo punto debole. Mentre ora ci prepariamo a vivere altre sfide dei nostri ragazzi, dobbiamo dire che la Giorgi affronterà al prossimo turno una tra Aleksandra Krunic e Madison Brengle: sicuramente una partita nella quale potrà anche partire favorita, dunque la speranza è che il suo Wimbledon 2018 possa continuare il più possibile. (agg. di Claudio Franceschini)

FEDERER AL SECONDO TURNO

Tutto facile per Roger Federer nell’esordio a Wimbledon 2018: in soli 53 minuti il Re si è portato avanti 6-1 6-3 su Dusan Lajovic e ora minaccia di chiudere in un tempo quasi da record, volando subito al secondo turno. Aveva iniziato alla grande anche Camila Giorgi, impegnata sul campo numero 8 contro Anastasija Sevastova: la maceratese ha dominato il primo set con il risultato di 6-1, ma poi la lettone si è svegliata e ha preso un break di vantaggio nel secondo parziale, che ora conduce per 4-0 con tutte le intenzioni di prolungare la partita. La Giorgi resta psicologicamente in vantaggio e deve sfruttare la situazione; adesso attenzione al campo numero 12 dove inizia la bella sfida tra Daniil Medvedev e Borna Coric, intanto vittoria e qualificazione per Marin Cilic mentre sul campo numero 1 Sloane Stephens ha mollato incredibilmente per 1-6 il primo set a Donna Vekic (in grande crescita), la campionessa degli Us Open e di Miami rischia seriamente di uscire al primo turno. (agg. di Claudio Franceschini)

ESORDIO PER ROGER FEDERER

Roger Federer è in campo, ma intanto arriva il primi risultato da Wimbledon 2018: al secondo turno del torneo dello Slam si qualifica Yanina Wickmayer, sempre da tenere molto in considerazione sull’erba e che ha battuto la tedesca Mona Barthel in un’ora e 20 minuti, con il risultato di 7-5 6-4. Si avvicina alla vittoria Marin Cilic avanti di due set su Yuichi Nishioka, mentre sul campo numero 1 sta per esordire Sloane Stephens contro Donna Vekic; non si mettono benissimo le cose per Karolina Pliskova, attenzione perchè la ceca potrebbe essere la prima eliminazione sorprendente. Vinto il primo set, la testa di serie numero 7 ha pagato lo sforzo mentale di dover arrivare al tie break e Harriet Dart le è piombata addosso guadagnando due break di vantaggio nel secondo parziale. Male anche Magdalena Rybarikova, sotto di un set e un break contro Sorana Cirstea; a Wimbledon invece è sempre curioso vedere quello che può fare Sergiy Stakhovsky, che nel 2013 aveva battuto Roger Federer – reduce dal settimo titolo – rivelandosi al mondo. Anche stavolta l’ucraino conferma il suo valore sull’erba: è avanti due set a zero contro Joao Sousa. (agg. di Claudio Franceschini)

CILIC GIA’ DOMINANTE

Finalmente a Wimbledon 2018 sono iniziate le prime partite: ancora presto per avere i primi qualificati, ma intanto Marin Cilic sta dominando sul campo numero 2 con un 6-1 su Yuichi Nishioka arrivato in meno di mezz’ora, a conferma del fatto che il croato, finalista lo scorso anno, potrebbe finalmente aver trovato la giusta continuità (pur se nei primi turni ci si aspetta che proceda senza troppi scossoni). Sta penando un po’ di più Karolina Pliskova, che ha sì un break di vantaggio su Harriet Dart ma ancora non se l’è scrollata di dosso; chi ha già vinto il primo set è invece Leonardo Mayer (6-3 su Jan-Lennard Struff) accompagnato dall’austriaco Dennis Novak che ha ottenuto un 6-2 contro Peter Polansky. Tanti i match già in corso: da segnalare un altro set vinto, quello della testa di serie numero 25 Philipp Kohlschreiber contro Evgeny Donskoy (6-2). Ricordiamo che tra circa un’ora scenderà in campo Roger Federer, che da campione in carica aprirà come da tradizione il campo centrale: per lo svizzero impegno contro il serbo Dusan Lajovic. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIANO I MATCH

Prendono il via i match di Wimbledon 2018: inizia ufficialmente il torneo di tennis sull’erba di Londra, ma purtroppo ancora una volta non ci sarà Andy Murray. Lo scozzese è l’uomo che ha spezzato la maledizione, regalando alla Gran Bretagna lo Slam di casa dopo 77 anni; è successo nel 2013 e poi Murray si è ripetuto tre anni più tardi. Oggi però il trentunenne arriva sull’erba londinese con una condizione ancora precaria; è rimasto fuori per undici mesi a causa dei continui problemi fisici, è rientrato per l’inizio della stagione sull’erba e ha perso contro Nick Kyrgios, dando battaglia ma dovendo accettare di non essere ancora al top. Qui la sua ultima apparizione era stata comunque un anno fa, quando si era arreso ai quarti in un torneo che realisticamente non avrebbe nemmeno potuto giocare, ma che aveva onorato; nei giorni scorsi era stato protagonista di una simpatica conferenza stampa nella quale era più preoccupato dei risultati dei Mondiali di calcio, e proprio ieri ha annunciato che è ancora troppo presto per confrontarsi con i cinque set. Curiosità: anche agli Us Open dello scorso anno Murray si era ritirato a tabelloni già formati, sbilanciandone una parte in maniera sensibile. Ora si gioca: finalmente Wimbledon 2018 comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

CAMILA GIORGI UNICA ITALIANA NEL TABELLONE WTA

Solo Camila Giorgi è presente nel tabellone femminile di Wimbledon 2018: purtroppo non è un momento per l’Italia del tennis, almeno dal lato Wta. Lo sappiamo, e lo abbiamo visto nella prima parte di questa stagione; Wimbledon a dire il vero non è mai stato terra di conquista per il nostro tricolore, ma la pattuglia azzurra è sempre stata folta. Lo sarà comunque quella maschile, che può contare anche su Stefano Travaglia – qualificato per il secondo anno consecutivo – ma tra le donne paghiamo dazio a un ricambio generazionale che non ha trovato sbocchi nelle giovani. Con Roberta Vinci ritirata dopo Roma e Sara Errani nuovamente squalificata, la Giorgi rimane l’unica “veterana”: a dicembre compirà 27 anni e i risultati stentano a decollare, qui quando aveva 20 anni aveva raggiunto un sorprendente ottavo di finale ma poi non si è più confermata. Nelle qualificazioni avevamo giocatrici che avrebbero potuto farcela, ma le varie Deborah Chiesa, Martina Trevisan, Jessica Pieri e Jasmine Paolini sono state tutte eliminate. Questo è quanto: la Giorgi, che esordisce contro la testa di serie numero 21 Anastasija Sevastova, proverà dunque a tenere alta la bandiera italiana al cielo di Londra, non sarà facile ma speriamo finalmente in un grande torneo da parte sua. (agg. di Claudio Franceschini)

PRESENTAZIONE GIORNATA

Finalmente Wimbledon 2018: il torneo di tennis più prestigioso al mondo inizia lunedì 2 luglio – anche se a dire il vero nell’ultima settimana abbiamo vissuto le qualificazioni – e ci terrà compagnia per i prossimi 14 anni. Storia, tradizione, fascino: c’è tutto sui campi in erba dell’All England Lawn & Tennis Club, ci sono soprattutto i giocatori che si daranno battaglia in sfide che, ricordiamo, trattandosi di un torneo dello Slam sono per gli uomini al meglio dei cinque set, e che in linea generale non prevedono il tie break nel parziale decisivo. Qui infatti, ormai otto anni fa, Nicolas Mahut e John Isner hanno giocato la partita più lunga della storia con un 70-68 nel quinto set; qui da oggi scatta l’inseguimento a Roger Federer e Garbine Muguruza, cioè gli ultimi giocatori a trionfare.

WIMBLEDON 2018, I BIG IN CAMPO

Si comincia a giocare alle 12:30, mentre il campo centrale apre le sue porte alle 14:00 e ci presenta subito Roger Federer, la cui rincorsa al nono titolo di Wimbledon inizia contro Dusan Lajovic. Da non perdere la grande sfida tra Stan Wawrinka e Grigor Dimitrov: crollato in classifica per la lunga inattività lo svizzero, cui manca solo questo titolo per completare il Grande Slam in carriera, se la vede subito con uno dei favoriti per il titolo, a patto ovviamente che riesca a confermare il suo talento. Avremo in campo anche Milos Raonic, finalista qui due anni fa, e Serena Williams che è riuscita a mantenere una testa di serie (numero 25) ma che non è al 100%, e dunque per una volta non parte con i favori del pronostico pur essendo una assoluta e credibile outsider. Occho anche a Marin Cilic, finalista dello scorso anno e poi ripetutosi agli Australian Open dello scorso gennaio; adesso anche psicologicamente il gigante croato ha dato una svolta alla sua carriera. Avremo poi una bella sfida tra due giovani: Borna Coric, recente vincitore del torneo di Halle battendo Roger Federer in finale, e Daniil Medvedev che abbiamo visto protagonista alla Atp Next Gen dello scorso autunno.

GLI ITALIANI IN CAMPO

Sono già cinque gli italiani in campo nella prima giornata di Wimbledon 2018: Camila Giorgi è l’unica rappresentante nel tabellone Wta e fa il suo esordio contro la testa di serie numero 21 Anastasija Sevastova. Tra gli uomini invece abbiamo cinque azzurri: agevole il primo turno che attende Andreas Seppi che gioca contro l’australiano Joh-Patrick Smith (numero 211 Atp), un “kangaroo” anche per Stefano Travaglia che arriva dalle qualificazioni e deve giocare contro John Millman, sicuramente più competitivo del suo connazionale e dunque sfida più ostica per il nostro. Thomas Fabbiano, altro giocatore arrivato dalle qualificazioni e che può sperare di fare un po’ di strada, gioca contro l’indiano Yuki Bhambri: è numero 85 della classifica e sull’erba può sicuramente dire la sua, non sarà semplice per il pugliese superare il turno ma come detto le carte in regola le ha tutte. Infine Paolo Lorenzi, il nostro veterano: il romano, che ha vissuto dopo i 30 anni il periodo migliore della carriera, per una volta è stato fortunato nel sorteggio e infatti il suo avversario per aprire la campagna londinese è il serbo Laslo Djere, che occupa la posizione numero 101 nel ranking mondiale. Insomma: possiamo sperare di qualificare tutti i cinque italiani impegnati, ma staremo a vedere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori