DIRETTA/ Milan Novara (risultato finale 2-0): Gattuso “rispetteremo scelte di Bonucci”

- Claudio Franceschini

Diretta Milan Novara, info streaming video e tv: probabili formazioni, orario e risultato live della prima amichevole che la squadra rossonera affronta nel corso dell’estate 2018

Gattuso Napoli
Gennaro Gattuso - La Presse

DIRETTA MILAN NOVARA (RISULTATO FINALE 2-0): GATTUSO SU BONUCCI

L’allenatore del Milan, Gennaro Gattuso, ha espresso moderata soddisfazione dopo la vittoria del suo Milan in amichevole. Nei pensieri del tecnico rossonero, tuttavia, non ci può essere soltanto il successo ottenuto contro i piemontesi, piuttosto la riammissione all’Europa League conquistata sul campo:  “C’è grande soddisfazione, quello che abbiamo conquistato sul campo lo possiamo toccare con mano ora. Parteciperemo all’Europa League e siamo contenti” ha detto ai giornalisti presenti. “Non sono stati giorni facili anche per convincere i ragazzi a lavorare, ma c’è grande soddisfazione anche per come siamo stati qui dentro questi dodici giorni. Si è fatta tanta fatica, ho apprezzato la serietà dei ragazzi perché non era facile”. Sulle insistenti voci di mercato riguardanti Bonucci, il tecnico ha fatto un discorso molto serio, esprimendo elogi per il giocatore dal punto di vista della lealtà e della professionalità. “Ho parlato con Bonucci e tutti i giocatori, è un grande professionista, un giocatore incredibile e in questo momento bisogna anche ascoltare ciò che dicono i giocatori. Vedremo, ma a oggi posso solo parlare bene per ciò che stando e che mi auguro dia. Però ci sono momenti in cui bisogna rispettare le scelte dei giocatori, penso che quando un atleta si comporta da grande uomo non porto rancore. Vedremo, sicuramente lui vuole vincere. Ma anche noi vogliamo vincere”. Dunque è un Milan che appare piuttosto rinvigorito nelle sue ambizioni dopo la vittoria di oggi col Novara, ma soprattutto lo è grazie alla riammissione nelle coppe.

ROSSONERI SUL VELLUTO

Pur senza forzare i ritmi, il Milan ha fornito indicazioni convincente nell’amichevole sul campo di Milanello. 2-0 al Novara con entrambi i gol realizzati nel primo tempo, prima da Suso con un magistrale calcio di punizione dal limite, con da Calabria con un tap-in su conclusione respinta dal portiere Benedettini su gran botta di Kessie. Proprio il centrocampista ivoriano ha cercato con insistenza il gol fino al triplice fischio finale, sua l’ultima occasione dal gol della partita: colpo di testa su cross ben piazzato sul secondo palo e pallone fuori di un soffio. Unico pelo nell’uovo per Gattuso, i ritmi forse troppo bassi in un secondo tempo a tratti soporifero: pesa sulle gambe il lavoro della preparazione, ma da chi era subentrato nella ripresa poteva essere lecito aspettarsi un pizzico di energia in più. (agg. di Fabio Belli)

KESSIE SFIORA IL TRIS

Secondo tempo a ritmi abbastanza bassi tra Milan e Novara. Altre due sostituzioni per la squadra di Gattuso che al 19′ ha richiamato in panchina Cutrone e Locatelli inserendo Kalinic e Montolivo. Le occasioni da gol non sono però abbondanti, il Novara ha recuperato un po’ di vivacità con le incursioni di Peralta sulla destra, e finché è rimasto in campo Cutrone ha provato a trovare il guizzo vincente per il gol. L’ingresso in campo di Calhanoglu a inizio secondo tempo ha sicuramente regalato maggiore imprevedibilità offensiva ad un Milan che è diventato però nel contempo più lento e prevedibile a centrocampo. L’occasione tangibile per il tris rossonero è arrivata al 31′, con una gran botta di Frank Kessie, sempre pericolosissimo dalla distanza, che ha mancato di pochissimo il bersaglio: Benedettini non avrebbe potuto arrivare sulla sfera. A metà secondo tempo altro Coolin’ Break, l’afa su Milanello non stimola certo il calcio-spettacolo. A 10′ dalla fine, Milan sempre avanti 2-0 sul Novara. (agg. di Fabio Belli)

TRIPLA SOSTITUZIONE PER I ROSSONERI

E’ iniziato il secondo tempo tra Milan e Novara, con i rossoneri sempre in vantaggio 2-0 arrivati al 10′ della ripresa grazie alle reti messe a segno su punizione da Suso e da Calabria nella prima frazione di gioco. Secondo tempo che inizia con una tripla sostituzione per Gattuso, che sostituisce Antonelli, Bertolacci e Borini, con Abate, José Mauri e Calhanoglu. Proprio il turco sembra poter essere un’arma in più sui tiri dalla distanza, ma il Novara sembra essere uscito dal difficile momento vissuto nella parte finale del primo tempo, riuscendo di nuovo ad affacciarsi con buona continuità nella metà campo rossonera. Il Milan comunque fa girare palla e gestisce bene il doppio vantaggio, Cutrone prova a proporsi con testardaggine in avanti, ma al momento il giovane attaccante non ha ancora trovato il pallone giusto per mettersi in luce. (agg. di Fabio Belli)

CALABRIA SIGLA IL RADDOPPIO!

E’ terminato sul 2-0 per il Milan il primo tempo dell’amichevole sul campo di Milanello tra i rossoneri ed il Novara. Nell’ultimo quarto d’ora della prima frazione di gioco la formazione piemontese non è più riuscita a ripartire efficacemente, e il Milan ha cercato con insistenza il raddoppio. Prima sfiorato con Patrick Cutrone, che non è arrivato d’un soffio alla deviazione vincente su cross teso di Suso. Il portiere del Novara, Benedettini, è stato però costretto a capitolare al 42′: gran botta di Kessie che ha scaricato di potenza costringendo l’estremo difensore avversario alla difficile respinta: sulla ribattuta ha fatto però irruzione Calabria che ha trovato il tap-in vincente per il raddoppio rossonero. (agg. di Fabio Belli)

CAPOLAVORO DI SUSO SU PUNIZONE!

Al 22′ del primo tempo si è sbloccato il risultato nell’amichevole a Milanello tra i padroni di casa del Milan ed il Novara. I rossoneri sono riusciti a sbloccare il risultato con Suso, che prima ha guadagnato una punizione dal limite dopo un rapido scambio con Borini, quindi l’ha trasformata al meglio piazzando il pallone sotto l’incrocio dei pali e lasciando immobile il portiere avversario Benedettini, confermandosi vero specialista dei calci piazzati. Il Milan aveva provato ad alzare un po’ i ritmi trascinato da un Kessie molto vivace a centrocampo, ma la punizione di Suso è stata la prima vera occasione da gol, subito trasformata, per la formazione allenata da Gattuso. Al 26′ ‘Coolin’ break’ chiamato dall’arbitro per rinfrescarsi a fronte di un clima molto caldo, alla mezz’ora del primo tempo il Milan si trova dunque a condurre 1-0 sul Novara. (agg. di Fabio Belli)

PIEMONTESI INTRAPRENDENTI

Ha iniziato con buon piglio l’amichevole a Milanello contro i rossoneri il Novara. Al momento in Serie C, i piemontesi sperano in buone notizie sul fronte ripescaggio in Serie B, così come il Milan sta vivendo una giornata lieta per la riammissione in Europa League. Si parte con un doppio rischioso disimpegno con i piedi di Donnarumma su pressing degli attaccanti del Novara, quindi il numero uno rossonero deve neutralizzare un cross teso di Visconti e veder sfilare sul fondo un pallone insidioso su affondo dell’exJuve Stabia Simone Simeri. Per vedere il Milan efficacemente proiettato in avanti bisogna attendere il 9′, con un’uscita temeraria del portiere sammarinese del Novara, Benedettini, che anticipa Calabria lanciato a rete. Dopo 10′ nel primo tempo il risultato tra Milan e Novara è ancora fermo sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Milan Novara sta per cominciare: per i rossoneri è tempo di riprendere a giocare lasciando alle spalle le vicende societarie. I giocatori sono concentrati sul campo: come abbiamo già detto, Gennaro Gattuso deve convivere con il fatto di non sapere ancora quale potrebbe essere la composizione della rosa quando inizierà il campionato ma per il momento procede con chi ha a disposizione. C’era curiosità per scoprire quale fosse la prima formazione che il tecnico calabrese avrebbe mandato in campo: adesso la scopriamo, perchè stiamo per leggere le formazioni ufficiali dell’amichevole. Mettiamoci dunque comodi, diamo la parola al campo e stiamo a vedere come andranno le cose a Milanello: finalmente Milan Novara prende il via! MILAN: Donnarumma; Calabria, Bonucci, Musacchio, Antonelli; Locatelli, Kessie, Bertolacci; Suso, Cutrone, Borini. All Gattuso (agg. di Claudio Franceschini)

MILAN NOVARA, DIRETTA LIVE

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Nonostante sia a porte chiuse, Milan Novara dovrebbe essere trasmessa in diretta tv da Milan TV salvo variazioni di palinsesto: appuntamento riservato agli abbonati al satellite, che in assenza di un televisore potranno seguire questa amichevole anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

IL PRECEDENTE

L’ultima volta in cui si è giocata Milan Novara risale al campionato di Serie A 2011-2012: i rossoneri all’epoca avevano vinto entrambe le partite, a San Siro un risicato 2-1 nel giorno dell’addio ai tanti veterani, compreso Pippo Inzaghi che aveva messo a segno il gol decisivo e l’ultimo della sua straordinaria carriera. Al Piola invece i rossoneri, che avevano lottato conl a Juventus per lo scudetto, si erano imposti per 3-0: doppietta di Zlatan Ibrahimovic e rete di Robinho. Il Milan si è aggiudicato le ultime otto partite contro il Novara, compreso un 2-1 ai supplementari negli ottavi di Coppa Italia, sempre nella stagione dei due incroci appena raccontati; nell’aprile 1955 era venuto fuori un pareggio per 1-1 e, nel gennaio 1953, troviamo l’ultima vittoria del Novara, un 2-1 contro il Milan del Gre-No-Li grazie a Renato Miglioli che aveva segnato una doppietta (in mezzo la rete su rigore di Renzo Burini). Da ricordare anche il roboante 9-2 rossonero nel 1950: quattro gol di Gunnar Nordahl, due di Aurelio Santagostino e uno a testa di Nils Liedholm, Carlo Annovazzi (su rigore) e Renzo Burini. (agg. di Claudio Franceschini)

PIEMONTESI IN ATTESA

Milan Novara vede in campo i rossoneri contro una squadra che un paio di mesi fa ha conosciuto la retrocessione in Serie C: tuttavia la situazione è ancora in divenire, perchè come sappiamo nei giorni scorsi Bari e Cesena hanno conosciuto il fallimento e hanno dunque lasciato liberi due posti per il prossimo campionato cadetto. Al momento comunque non sarebbe il Novara a beneficiare della situazione: Ternana e Siena precedono i piemontesi nella graduatoria dei ripescaggi perchè il Novara nel 2015-2016 aveva scontato due punti di penalizzazione che renderebbero impossibile la risalita nel campionato cadetto, almeno non a favore di altre squadre che ne abbiano diritto. Il Novara però può comunque sperare: infatti anche la posizione dell’Avellino è a rischio, e quindi potrebbe liberarsi un nuovo posto. Da vedere dunque: la situazione purtroppo è ancora in divenire, e non è certo la prima estate che si verifica qualcosa di simile con tante squadre che faticano a iscriversi ai rispettivi campionati. (agg. di Claudio Franceschini)

I NUOVI ROSSONERI

Milan Novara rappresenta la prima occasione per vedere all’opera i nuovi rossoneri: aspettando i rientri degli assenti, Gennaro Gattuso ha a disposizione di fatto la stessa rosa con cui ha chiuso al sesto posto l’ultimo campionato di Serie A. Proprio da qui riparte il Milan, che però non può non tenere conto di quanto accaduto in seguito: la progressiva “perdita di potere” del presidente Yonghong Li, che non ha versato i famosi 32 milioni al fondo Elliott diventato proprietario del club, le trattative su vari tavoli per vendere la società e l’avanzata di Paolo Scaroni, già collaboratore di Silvio Berlusconi e poi membro del nuovo Consiglio d’Amministrazione. In mezzo l’esclusione dall’Europa League, che è ancora “ufficiosa” visto che il Tas di Losanna deve ancora pronunciarsi sul ricorso presentato dalla società. Tutto da vedere e valutare, perchè questa situazione naturalmente porterà anche a diverse opzioni e operazioni in sede di calciomercato; intanto oggi il Milan affronta il Novara nella prima amichevole estiva, poi capiremo. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Milan Novara, alle ore 17:00 di venerdì 20 luglio, è la prima amichevole estiva dei rossoneri: si gioca a Milanello, il centro sportivo del Milan, e la società ha già fatto sapere che sarà disputata a porte chiuse. Nessun accesso ai tifosi: il momento della società è piuttosto difficile, e forse questo è un altro indicatore di come si voglia mantenere tranquillità attorno a Gennaro Gattuso e i suoi giocatori. Il Novara, che gioca in Serie C dopo la retrocessione del mese scorso, rappresenta un avversario comunque tosto, perchè ha tanta voglia di tornare al suo posto in cadetteria e solo fino a pochi anni fa aveva addirittura esplorato la massima serie.

IL MILAN RIPARTE

Estate davvero travagliata quella del Milan, che ha dovuto fare i conti con l’esclusione dall’Europa League (ma c’è fiducia nella decisione del Tas) e con il passaggio di proprietà al fondo Elliott. Una situazione ancora tutta in divenire: alcuni big dell’attuale rosa potrebbero lasciare entro la fine del calciomercato, gli acquisti per il momento sono stati in “tono minore” e bisogna provare a migliorare il sesto posto ottenuto lo scorso anno, quando il campionato era iniziato addirittura con il sogno scudetto ma ben presto il Milan si è dovuto risvegliare, arrivando anche all’esonero di Vincenzo Montella. Come detto l’avversario di oggi è un Novara che ha tanta voglia di riscatto: i piemontesi sono retrocessi dalla Serie B e hanno come obiettivo quello di tornare subito al piano di sopra. Cosa che potrebbe avvenire prima del previsto, anche se non è il Novara la squadra in testa alle liste dei possibili ripescaggi.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN NOVARA

Analizzando la lista dei convocati per il ritiro, possiamo ipotizzare una formazione schierata con il 4-3-3 e con Bonucci e Alessio Romagnoli davanti a Gianluigi Donnarumma, con Abate e Calabria a correre sulle corsie laterali; in mezzo al campo la regia di Montolivo con Bonaventura e uno tra Bertolacci e José Mauri ai suoi lati, nel tridente offensivo invece potrebbe giocare Cutrone con Suso e Calhanoglu. Da valutare la posizione ideale di Alen Halilovic: è un trequartista, potrebbe anche fare la mezzala di inserimento. Il Novara di William Viali potrebbe giocare secondo il 4-3-3: in porta il veterano Farelli, Sbraga e Tartaglia in mezzo alla difesa mentre sugli esterni possono andare Migliavacca e Calderoni. Reparto centrale composto da Ronaldo Pompeu da Silva in cabina di regia con Sciaudone e Nardi da interni, nel tridente offensivo possono trovare posto Agyemang e Diego Peralta come laterali e Riccardo Maniero da prima punta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori