VIDEO / Napoli-Carpi (5-1). Ancelotti: “abbondanza in attacco”. Highlights e gol della partita (amichevole)

- Stefano Belli

Video, Napoli-Carpi (5-1): highlights e gol della partita amichevole. Carlo Ancelotti promuove la sua squadra e afferma di essere a posto con il numero degli atatccanti.

Callejon_Koulibaly_gol_Napoli_Verona_lapresse_2018
Probabili formazioni Genk Napoli (Foto LaPresse)

Dall’amichevole contro il Carpi, Carlo Ancelotti ha tratto ottime indicazioni per il suo Napoli in vista della nuova stagione. Oltre che dai gol, il tecnico di Reggiolo è rimasto impressionato dal gioco espresso dalla sua squadra. Indipendentemente dai rinforzi che arriveranno, Ancelotti si considera già molto fortunato. In questi giorni sta circolando il nome di Cavani per rinforzare il reparto offensivo, ma Ancelotti considera già ok il reparto: “C’è abbondanza lì davanti… abbiamo anche Inglese e Vinicius che hanno anche segnato, quindi possiamo stare tranquilli”, ha dichiarato il tecnico come riporta Sky Sport. De Laurentiis, inoltre, ha spiegato come Inglese piaccia a tante squadre aggiungendo di aver ricevuto anche diverse richieste. Dopo i primi test, dunque, Ancelotti promuove la sua squadra anche se i tifosi continuano a sognare il colpo grosso (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

HIGHLIGHTS E GOL

Quattro gol al Gozzano, cinque gol in Carpi: in panchina non c’è più Sarri, Ancelotti ha preso il suo posto, eppure il Napoli si conferma una grande macchina da gol, almeno in queste prime amichevoli estive. Rispetto a una settimana fa la condizione è migliorata e gli schemi di gioco non sono più un mistero per i nuovi arrivati; i partenopei fanno sul serio sin dal fischio d’inizio, l’equilibrio sul terreno di gioco non dura nemmeno 2 minuti, ci pensa Allan a romperlo con un destro rasoterra che trafigge Colombi e gonfia la rete. Gli uomini di Ancelotti insistono nell’area di rigore avversaria e creano diverse palle gol con Ounas, Diawara, Fabian Ruiz e Insigne che mettono a dura prova i riflessi dell’estremo difensore del Carpi, chiamato a limitare i danni e a evitare l’imbarcata grazie all’aiuto di Jelenic e Pachonik che non si lasciano superare tanto facilmente e concedono una serie di corner ai vice-campioni d’Italia. Dall’altra parte un buco di Maksimovic per poco non favorisce Nzola che viene però prontamente arginato da Luperto, un solo intervento – facile – per Karnezis sul tiro di Jelenic sugli sviluppi di un calcio piazzato. A 6 minuti dall’intervallo il Napoli raddoppia con Inglese che a pochi passi dalla porta batte Colombi con un destro micidiale, Diawara potrebbe calare immediatamente il tris ma la mira non è il suo punto forte.

Nella ripresa prosegue il monologo degli uomini di Ancelotti che fanno decisamente sudare lo stipendio a Colombi che con un gran colpo di reni salva su Rog e Callejon, l’attaccante spagnolo si intestardisce e al 66′ trova finalmente il modo di battere il portiere avversario su assist di Insigne. Gli attaccanti del Napoli in campo aperto sono devastanti, Hamsik batte una punizione sorprendendo la difesa del Carpi che resta immobile, Callejon questa volta decide di fare da uomo assist per Verdi che insacca in rete con una facilità imbarazzante. Nel finale si unisce al festival del gol anche Vinicius Morais che ringrazia Grassi per il pallone e firma il pokerissimo, la porta di Contini (che nel frattempo ha preso il posto tra i pali di Karnezis) non resterà però inviolata: cross di Pasciuti per Piu che di testa non manca l’appuntamento con il classico gol della bandiera. Ancelotti alza il sopracciglio in segno di disappunto ma si tratta di un episodio che non influisce minimamente sul risultato e soprattutto sulla prestazione, decisamente più che positiva.

LE DICHIARAZIONI

Subito dopo la fine della gara, il tecnico Carlo Ancelotti è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: “Questa è una squadra che ha davvero tante qualità ma non lo scopriamo di certo stasera dove sono arrivate comunque delle indicazioni piuttosto importanti sullo stato di forma dei singoli. Lo spirito del gruppo è buono, tutti hanno grande voglia di lavorare e sacrificarsi, ho riscontrato grande disponibilità da parte dei giocatori, Allan ha dimostrato di cavarsela molto bene anche come terzino, bisogna essere duttili e sapersi adattare in mezzo al campo, giocando anche in ruoli diversi se il contesto lo richiede. Adesso aspetto Milik e Mertens, in attacco avrò l’imbarazzo della scelta ma molti miei colleghi farebbero di tutto per avere problemi simili, sento che questo gruppo può darmi parecchie soddisfazioni”.

NAPOLI (4-3-3): Karnezis (72′ Contini); Hysaj (83′ Gaetano), Albiol (46′ Tonelli), Maksimovic (72′ D’Ignazio), Luperto (46′ Hamsik); Allan (77′ Ciciretti), Diawara (46′ Rog), Fabian Ruiz (72′ Grassi); Ounas (46′ Verdi), Inglese (46′ Callejon), L. Insigne (72′ Vinicius). All. Carlo Ancelotti.

CARPI (4-4-2): Colombi (70′ Serraiocco); Pasciuti, Poli (76′ Barnofsky), Ligi, Frascatore; Jelenic, Sabbione, Pachonik, Piscitella (62′ Piu); Concas (70′ Machach), Nzola (53′ Tutino). All. Marcello Chezzi. ARBITRO: Riccardo Ros.

MARCATORI: 2′ Allan (N), 39′ Inglese (N), 66′ Callejon (N), 73′ Verdi (N), 85′ Vinicius (N), 86′ Piu (C).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori