PROBABILI FORMAZIONI / Roma Tottenham: il protagonista Cristante. Info e orario, quote e novità live

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Roma Tottenham: info e orario, quote e novità live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano a San Diego per la International Champions Cup 2018

Dzeko_Dembele_Roma_Tottenham_ICC_lapresse_2018
Calciomercato Inter, Mousa Dembelè con la maglia del Tottenham (Foto LaPresse)

E’ sempre difficile individuare un protagonista specifico nelle probabili formazioni; in quelle di Roma Tottenham scegliamo però Bryan Cristante. Il centrocampista arriva dall’Atalanta, dove ha disputato la migliore stagione della sua finora giovane carriera: Gian Piero Gasperini lo ha schierato soprattutto come trequartista alle spalle di due attaccanti e lui ha ripagato segnando 12 gol tra Serie A ed Europa League. Oggi è arrivato alla Roma, dove avrebbe potuto incontrare il compagno orobico Franck Kessie se il Milan non avesse bruciato i capitolini l’estate scorsa: le prime amichevoli non sono andate nel migliore dei modi ma, al di là di questo, Cristante dovrà lottare per avere un posto in una mediana affollatissima, perchè oltre ai confermati Kevin Strootman e Lorenzo Pellegrini si sono aggiunti Javier Pastore e il giovane Ante Coric. La concorrenza è tanta: al momento i titolari sembrano poter essere Strootman e Pastore, ma è difficile derubricare a semplice riserva un calciatore come Pellegrini che l’anno scorso ha fatto benissimo, così come lo stesso Cristante che ha anche conquistato la maglia della Nazionale. Insomma: vedremo quale sarà la scelta di Eusebio Di Francesco per la partita di questa notte, ma noi ci aspettiamo che Cristante sappia tirare fuori gli artigli e combattere per una maglia nella stagione che va a cominciare. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI

Purtroppo Roma Tottenham, come abbiamo già visto presentando le probabili formazioni, avrà anche qualche giocatore assente: per esempio non fa parte della spedizione giallorossa Grégoire Defrel. In un primo momento l’attaccante francese era stato inserito nella lista dei convocati, ma poi è rimasto a casa perchè la società ha trovato l’accordo per il trasferimento. Dunque di fatto Defrel non si può considerare un assente avendo cambiato squadra; al Tottenham invece mancano ben nove giocatori, che sono quelli che hanno raggiunto la semifinale dei Mondiali. Un record per gli Spurs, chiaramente “favoriti” dal blocco inglese: Kieran Trippier, Danny Rose, Eric Dier, Dele Alli e Harry Kane dunque devono ancora rientrare, allo stesso modo i tre belgi Toby Alderweireld, Jan Vertonghen e Mousa Dembélé e il capitano Hugo Lloris, che ha vinto il Mondiale da protagonista con la nazionale francese. Da vedere in che modo questi nove calciatori, che sono titolari o quasi anche nella squadra di Mauricio Pochettino, faranno il loro ritorno dal punto di vista fisico: meno di due settimane fa erano ancora in campo per affrontare semifinali e finali di Coppa del Mondo, il tecnico argentino spera di averli al 100% quando finalmente la stagione inizierà in maniera ufficiale. (agg. di Claudio Franceschini)

FAZIO E LAMELA, GLI EX

Nelle probabili formazioni di Roma Tottenham spiccano due ex: il primo è chiaramente Erik Lamela, uno dei colpi della gestione di Walter Sabatini. Arrivato in giallorosso a 19 anni, Lamela alla Roma è rimasto due stagioni: nella prima con Luis Enrique ha imparato a conoscere il calcio italiano, nella seconda con Zdenek Zeman – e poi Aurelio Andreazzoli – è definitivamente esploso con 15 gol in Serie A e questo lo ha portato a firmare con il Tottenham sulla base di 30 milioni di euro. Con gli Spurs non ha trovato la stessa fortuna: un anno davvero negativo tra tante panchine e poche apparizioni, in cinque stagioni Lamela ha giocato 154 gare con 22 gol ritrovando la fiducia persa grazie all’avvento di Mauricio Pochettino. L’altro ex è Federico Fazio, che inizia la terza stagione giallorossa: titolare inamovibile sia con Luciano Spalletti che con Eusebio Di Francesco, a Wembley il difensore centrale argentino è rimasto soltanto sei mesi. Il Tottenham lo aveva acquistato per 10 milioni, ma a gennaio 2015 lo ha dato in prestito al Siviglia – da cui lo aveva preso – nonostante le 20 presenze in Premier League e le 31 totali. La Roma lo ha pagato 4,5 milioni tra prestito oneroso e riscatto: un affare fantastico visto il rendimento che Fazio ha saputo garantire. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Roma Tottenham fa parte del calendario della International Champions Cup 2018: le due squadre sono in campo alle ore 4:00 (italiane) della mattina di giovedì 26 luglio, presso il SDCCU Stadium di San Diego, in California. Caldo e una preparazione che chiaramente è ancora parziale faranno di questa partita un allenamento e poco più, così come l’assenza di alcuni giocatori che non sono ancora rientrati dagli impegni dei Mondiali: dunque dovremo anche valutare in che modo i due allenatori intenderanno presentare le loro squadre sul terreno di gioco. Proviamo a ipotizzare gli undici di giallorossi e Spurs a poche ore dal calcio d’inizio della sfida, analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Roma Tottenham.

QUOTE E PRONOSTICO

E’ la Roma a partire favorita nel pronostico di questa partita: la Snai infatti ci dice che vale 2,20 il segno 1 da giocare per la vittoria dei giallorossi, mentre il successo del Tottenham che è identificato dal segno 2 è un’eventualità che ha il valore di 2,80, Potete ovviamente scommettere anche sul segno X per il pareggio: se le cose dovessero andare in questo modo, il vostro guadagno sarebbe di 3,45 volte la somma che avrete pensato di puntare.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA TOTTENHAM

GLI 11 DI DI FRANCESCO

La Roma è quasi al completo: sono disponibili anche Kolarov e Fazio, che però almeno inizialmente non dovrebbero essere in campo. Dunque Mirante andrà a difendere la porta, con Florenzi e Luca Pellegrini (o Santon) che dovrebbero occupare le corsie laterali e, in mezzo, il nuovo acquisto Ivan Marcano che fa coppia con Manolas. In mezzo al campo De Rossi potrebbe avere la meglio su Gonalons, che però potrebbe avere spazio visto che è sul mercato e ha bisogno di visibilità in questo momento; ai lati del capitano i favoriti restano Pastore e Strootman, ma in questa zona del campo Eusebio Di Francesco ha davvero l’imbarazzo della scelta e sicuramente nel secondo tempo proporrà un’altra coppia di mezzali. Lo stesso discorso si può fare per il reparto avanzato: qui Dzeko parte favorito su Schick per il ruolo di attaccante centrale, Justin Kluivert e Diego Perotti potrebbero essere i titolari come esterni ma non va ovviamente dimenticato il duo composto da Cengiz Under ed El Shaarawy.

LE SCELTE DI POCHETTINO

Ha sicuramente più problemi Mauricio Pochettino, che aspetta il ritorno della pattuglia inglese e degli altri nazionali che hanno raggiunto le semifinali: davanti a Vorm agiranno allora Carter-Vickers e Foyth, sugli esterni dovrebbero esserci Aurier e Ben Davies. La formazione del Tottenham è comunque competitiva anche se decimata: davanti alla difesa dovrebbe esserci Wanyama, larghi sulle corsie possibili Lucas Moura (destra) e N’Koudou con l’idea di stringere centralmente la posizione di Lamela, che andrebbe così ad affiancare Moussa Sissoko. Il perno davanti alla difesa dovrebbe invece essere Wanyama; come prima punta c’è un ballottaggio aperto tra l’olandese Vincent Janssen e lo spagnolo Fernando Llorente, che ben conosce la Roma avendoci giocato contro per due stagioni in Serie A, quando vestiva la maglia della Juventus.

IL TABELLINO

ROMA (4-3-3): Mirante; Florenzi, Manolas, Marcano, Lu. Pellegrini; Pastore, De Rossi, Strootman; J. Kluivert, Dzeko, Perotti

Allenatore: Eusebio Di Francesco

 

TOTTENHAM (4-1-4-1): Vorm; Aurier, Carter-Vickers, Foyth, B. Davies; Wanyama; Lucas, Lamela, M. Sissoko, N’Koudou; Janssen

Allenatore: Mauricio Pochettino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori