Diretta/ Roma-Atalanta (risultato finale 3-3) streaming video SKY: Manolas raggiunge la Dea, pari pirotecnico!

- Claudio Franceschini

Diretta Roma Atalanta, streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Allo stadio Olimpico è big match tra due squadre che hanno vinto alla prima di Serie A

Freuler_Pellegrini_Atalanta_Roma_lapresse_2018
Probabili formazioni Atalanta Roma, Serie A 24^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA ROMA-ATALANTA (RISULTATO FINALE 3-3): MANOLAS RAGGIUNGE LA DEA, PARI PIROTECNICO!

La Roma riesce a evitare il primo KO in campionato rimontando due gol all’Atalanta nel secondo tempo, all’Olimpico finisce 3-3 una gara spettacolare che non ha lesinato emozioni nemmeno nelle battute conclusive. Gli ospiti non sono più riusciti ad arginare gli assalti degli uomini di Di Francesco che all’82’ si procurano un calcio di punizione sugli sviluppi del quale arriva il tocco vincente di Manolas che anticipa Castagne e pareggia i conti facendo esplodere l’Olimpico. Entusiasmo alle stelle per i capitolini, all’85’ Gollini salva il risultato con una spettacolare doppia parata su Dzeko e Schick, saltano completamente gli schemi e le squadre si allungano tantissimo, Rigoni scuote l’esterno della rete mentre Pasalic con il sinistro sorvola la traversa. Di Francesco e Gasperini non firmano per il pari, nel recupero i capovolgimenti di fronte non si contano più, al 93′ Kluivert in contropiede si ritrova tra i piedi la palla del 4 a 3 ma si fa murare da Castagne che salva i suoi. Al triplice fischio di Fabbri le due squadre si spartiscono la posta in palio e salgono a quattro punti in classifica. {agg. di Stefano Belli} ROMA-ATALANTA, DIRETTA LIVE

FLORENZI ACCORCIA LE DISTANZE!

A dieci minuti dal novantesimo si è ridotto il vantaggio dell’Atalanta che ora conduce per 3 a 2 ma la Roma è in grande crescita e può ancora dire la sua. All’Olimpico si è ribaltato il mondo: se nel primo tempo l’Atalanta sembrava il Real Madrid e la Roma una squadra di Serie C, ora è l’esatto contrario, con i giallorossi straripanti nella metà campo avversaria e gli orobici che non sanno più che pesci prendere. Gli uomini di Di Francesco restano costantemente in zona d’attacco e al 60′ Florenzi con una gran percussione per vie centrali va al tiro e batte Gollini accorciando le distanze e riaprendo soprattutto la partita. Sugli spalti i tifosi intuiscono che l’inerzia del match è completamente cambiata e tornano a farsi sentire, Gasperini spende il suo ultimo cambio inserendo Toloi al posto di Mancini. Il difensore brasiliano però sbaglia e regala il pallone a Nzonzi che non ne approfitta. Nel frattempo si fa male Florenzi che già era in condizioni precarie ma ha cercato di tenere duro e di trascinare i compagni alla rimonta, al 73′ il numero 24 alza definitivamente bandiera bianca, Di Francesco rende la sua Roma ancora più offensiva con Schick, tentando il tutto per tutto. {agg. di Stefano Belli} 

I PADRONI DI CASA PROVANO A REAGIRE

All’Olimpico è ricominciato dopo l’intervallo il posticipo della seconda giornata di Serie A 2018-19 tra Roma e Atalanta, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Gasperini sempre avanti per 3 a 1. I giallorossi si ripresentano in campo con due novità: Nzonzi e Kluivert prendono il posto di Pellegrini e Cristante. Di Francesco negli spogliatoi deve aver alzato parecchio la voce, perché i padroni di casa sembrano aver cambiato completamente atteggiamento rispetto alla prima frazione quando si erano praticamente consegnati agli avversari. Nel giro di due minuti i capitolini potrebbero accorciare le distanze con Pastore che calibra male il tiro mentre Gollini fa il suo dovere su Under che da distanza ravvicinata non è riuscito a trafiggerlo. Anche Gasperini cambia qualcosa: dentro Hateboer e De Roon, fuori Pessina e Valzania che per oggi hanno fatto abbastanza (e non è sarcasmo). {agg. di Stefano Belli} 

DOPPIETTA DI RIGONI, GIALLOROSSI FISCHIATI

Intervallo all’Olimpico dove il primo tempo di Roma-Atalanta, monday night della seconda giornata di Serie A 2018-19, si è concluso sul punteggio di 3 a 1 in favore della squadra allenata da Gasperini. Orobici straripanti in questi primi quarantacinque minuti, a essere sinceri questo risultato sta anche stretto agli ospiti che hanno letteralmente dominato, bisogna però vedere se avranno ancora benzina in corpo nella seconda frazione di gioco. Fatta eccezione per un tiro di Dzeko che al 35′ scalda i guantoni di Gollini, in campo c’è solo l’Atalanta che al 38′ cala il tris con un gol che è una fotocopia del secondo: l’assist, invece di Zapata, è di Pasalic ma è sempre Rigoni a non lasciare scampo a Rigoni e a fare doppietta. Un attonito Di Francesco in panchina ragiona sul da farsi, sicuramente nella ripresa entreranno Kluivert e Nzonzi, quando Fabbri manda tutti al riposo dalla Curva Sud parte l’inevitabile contestazione per la bruttissima prestazione dei loro beniamini. {agg. di Stefano Belli} 

CASTAGNE E RIGONI RIBALTANO IL PARZIALE!

Alla mezz’ora del primo tempo è cambiato tutto all’Olimpico: dopo l’inizio ad handicap ora l’Atalanta sta battendo la Roma per 2 a 1. Riassunto degli ultimi quindici minuti: orobici alla ricerca ossessiva del pari, l’undici di Gasperini colleziona calci d’angolo grazie ai quali mantiene alto il pressing nei confronti della retroguardia giallorossa. I padroni di casa faticano a uscire dalla loro metà campo e a interrompere il monologo della Dea che insiste negli ultimi venti metri. Finché al 19′ non arriva il meritato 1-1: Zapata colpisce il palo, Olsen lascia la porta sguarnita e per Castagne diventa un gioco da ragazzi ribadire il pallone in rete con un tap-in facilissimo. Passano altre tre minuti e gli ospiti mettono la freccia: Zapata semina Manolas e inventa un assist per il primo gol in Serie A di Emiliano Rigoni che gonfia la rete e porta così in vantaggio l’Atalanta. Tifosi della Roma ammutoliti, la compagine bergamasca non ha alcuna intenzione di fermarsi e al 28′ Rigoni sfiora la doppietta, tiro che esce di non molto. Capitolini in bambola, al 29′ parte spontanea l’ovazione per De Rossi che mura Pasalic salvando i suoi dall’1-3. {agg. di Stefano Belli}

PASTORE SEGNA UN GOL DA CINETECA!

L’arbitro Michael Fabbri ha dato il via alle danze tra Roma e Atalanta nel secondo Monday Night della seconda giornata di Serie A 2018-19, al quindicesimo minuto del primo tempo la situazione vede la formazione di Eusebio Di Francesco avanti per 1 a 0. Nemmeno il tempo di mettersi comodi sulla poltrona che i giallorossi la sbloccano con Pastore che di tacco sorprende tutti – a cominciare da Gollini – e fa impazzire di gioia i suoi nuovi tifosi, dopo Kluivert un altro colpo di mercato estivo si rivela in tutto il suo talento. Gli orobici di Gasperini, che in vista del ritorno dei play-off di Europa League tiene in panchina i suoi uomini migliori, provano a reagire con il debuttante Emiliano Rigoni che sfiora il suo primo gol nel campionato italiano trovando una deviazione in calcio d’angolo, gli ospiti restano in avanti occupando stabilmente la metà campo avversaria. Al 9′ Olsen respinge la conclusione dal limite di Pessina, sul capovolgimento di fronte successivo Pellegrini prolunga per Under che entra in area ma non riesce ad angolare il tiro che viene così neutralizzato da Gollini. Se le due squadre manterranno questi ritmi assisteremo a una partita memorabile. {agg. di Stefano Belli} 

FORMAZIONI UFFICIALI!

Pochi minuti ormai ci separano da Roma Atalanta, in attesa del fischio d’inizio però possiamo spendere qualche parole per i due allenatori che si confronteranno allo stadio Olimpico, Eusebio Di Francesco e Gian Piero Gasperini. ‘Di Fra’ è diventato grande al Sassuolo e nella prima stagione alla Roma è arrivato in semifinale di Champions League e terzo in campionato: adesso la sfida è provare a fare ancora meglio, anche se non sarà facile (sopratutto in Europa). Il discorso vale anche per il ‘Gasp’, anzi forse di più perché quello che è riuscito a fare Gasperini per due stagioni consecutive alla guida dell’Atalanta è stato davvero eccezionale. La terza stagione può essere particolarmente delicata, ma di certo dalla sua ha società e tifosi, naturalmente tutti fedeli al Gasp a Bergamo. Adesso però è giunto il momento di far parlare il campo: leggiamo le formazioni ufficiali di Roma Atalanta, poi la partita avrà inizio! ROMA (4-3-3): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Lo. Pellegrini, De Rossi, Cristante; Cengiz Under, Dzeko, Pastore. Allenatore: Eusebio Di Francesco ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; G. Mancini, Palomino, Djimsiti; Castagne, Pessina, Valzania, Alì Adnan; E. Rigoni, Pasalic; D. Zapata. Allenatore: Gian Piero Gasperini (Agg. di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Roma Atalanta è un appuntamento in diretta tv per gli abbonati alla televisione satellitare: la partita è trasmessa su Sky Sport Serie A (canale 202 del decoder) e al numero 251, con la possibilità di acquistare il singolo evento utilizzando il codice 416956. Naturalmente per i clienti Sky è a disposizione il servizio di diretta streaming video: basterà collegare PC, tablet o smartphone (un massimo di due dispositivi per ogni abbonamento) per attivare l’applicazione Sky Go, che non comporta costi aggiuntivi.

LA TRADIZIONE

In attesa di Roma Atalanta, qualche numero su una sfida che ha grande tradizione nella storia del calcio italiano. Per la precisione, i confronti fra i giallorossi e i nerazzurri bergamaschi sono ben 124 in totale, con un bilancio di 57 vittorie della Roma, 28 successi per l’Atalanta e 39 pareggi; sono 189 le reti segnate dalla Roma, 136 invece quelle dei bergamaschi. Curioso l’andamento delle due partite dello scorso campionato: la Roma andò a vincere a Bergamo per 0-1 il 20 agosto 2017 (era la prima giornata, stavolta incrocio alla seconda), ma l’Atalanta rispose espugnando l’Olimpico il 6 gennaio 2018 per 1-2. In generale però naturalmente il fattore campo fa sentire i propri effetti: a Roma in Serie A sono state fino a oggi 56 le partite giocate e l’Atalanta ha vinto appena sei volte, raccogliendo poi anche 16 pareggi ma ben 34 sconfitte. Il bilancio complessivo in Serie A parla invece di 112 partite, con 52 vittorie della Roma e 25 per l’Atalanta, oltre a 35 pareggi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE STATISTICHE

C’è grande attesa come detto per Roma Atalanta, anche in virtù di quello che le due squadre sono riuscite a fare nel corso della prima giornata e che leggiamo attraverso le statistiche. La Roma di Eusebio Di Francesco ha tirato in porta 16 volte: come Udinese e Juventus e alle spalle della stessa Atalanta, che con 17 conclusioni si è presa il primato nella prima giornata della Serie A. Un gol segnato, zero quelli subiti per la Roma, quattro invece le reti siglate dall’attacco bergamasco, che ha retto a livello difensivo (zero gol subiti) e ha dimostrato una volta di più cosa possa fare a livello offensivo, aspettando comunque sfide più probanti. Il dato sul possesso palla positivo per entrambe le squadre visto che entrambe hanno superato il 50% (“vince” ancora la Dea, 56% contro il 55% giallorosso; a livello disciplinare, i giallorossi hanno subito 3 ammonizioni, nessun cartellino invece per la squadra avversaria di questa sera. Entrambe dunque viaggiano a punteggio pieno: questa sera almeno una tra Roma e Atalanta dovrà frenare la sua corsa. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Roma Atalanta sarà diretta dal signor Michael Fabbri della sezione Aia di Ravenna, coadiuvato dai guardalinee Alassio e Lo Cicero e dal signor Calvarese che svolgerà la funzione di quarto uomo. Per l’affascinante posticipo della seconda giornata di Serie A ci resta ancora da segnalare che sarà Di Bello l’addetto VAR all’Olimpico, affiancato dall’assistente AVAR Passeri. Tornando al fischietto romagnolo, Fabbri ha arbitrato in carriera 54 partite in Serie A e 182 incontri ufficiali, con un bilancio di 814 cartellini gialli, 26 rossi per doppia ammonizione e 33 espulsioni dirette. Già nove partite dell’Atalanta arbitrate per il fischietto romagnolo con cinque vittorie, un pareggio e tre sconfitte per i bergamaschi, mentre la Roma è stata diretta quattro volte da Fabbri, con tre vittorie e una sconfitta per i giallorossi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Roma Atalanta, che sarà diretta dal signor Fabbri, è il Monday Night della seconda giornata della Serie A 2018-2019: si gioca infatti lunedì 27 agosto alle ore 20:30. Allo stadio Olimpico si affrontano due squadre che hanno vinto all’esordio: la Roma ha dovuto aspettare il penultimo minuto per piegare il Torino ma si è presa un successo esterno davvero importante su un campo difficile, mentre l’Atalanta ha dominato il Frosinone segnando quattro gol, e dando la sensazione di poterne fare anche di più. In palio ci sono punti che valgono la qualificazione all’Europa, ma il contesto è diverso: se per i giallorossi significa Champions League con sguardo allo scudetto, la Dea punta innanzitutto a confermare la sua presenza in Europa League.

RISULTATI E PRECEDENTI

La nuova Roma funziona: i giallorossi hanno cambiato tanto in sede di calciomercato, e c’erano legittimi dubbi su come la squadra si sarebbe comportata sul campo. Pur con qualche punto di domanda ancora aperto (ma ad agosto è inevitabile), Eusebio Di Francesco è riuscito a dare il giusto slancio al gruppo: non è un caso che a decidere la sfida contro il Torino sia stato, al netto del monumentale gol di Dzeko, il giovane Justin Kluivert giustamente indicato da Monchi come uno degli acquisti top dell’estate. Al momento comunque lo zoccolo duro rimane quello dello scorso anno; pian piano il tecnico inserirà tutti gli altri. Così anche Gian Piero Gasperini: l’Atalanta in questo momento rappresenta uno spauracchio perchè, oltre a essere una squadra rodata che a tratti gioca a memoria, è in grande condizione per aver disputato cinque partite dei preliminari di Europa League – l’ultima fatica per entrare nei gironi sarà giovedì prossimo. Il 4-0 al Frosinone si spiega anche in questo modo, ma chiaramente non bisogna sottovalutare l’enorme lavoro che l’allenatore piemontese ha fatto nei due anni passati. Oggi la Dea è una squadra che può agevolmente giocarsi una posizione tra le prime sei-sette del campionato, e rimanerci in maniera costante; tante cose dipenderanno anche dai volti nuovi, che sono interessanti ma che dovranno inserirsi al meglio in un sistema che appunto viaggia alla perfezione.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA ATALANTA

Ancora non al meglio Perotti, per Di Francesco si apre già il ballottaggio nel tridente: Kluivert merita una maglia ma il tecnico pare intenzionato a farlo emergere per gradi, dunque lanciandolo dalla panchina con El Shaarawy che avrà un’altra occasione. A destra favorito Cengiz Under, la prima punta sarà Dzeko senza discussioni; in mediana confermato l’assetto con De Rossi regista e Pastore sul centrosinistra, Strootman favorito sul grande ex Cristante che dunque dovrebbe partire dalla panchina. Manolas e Fazio coprono il portiere Robin Olsen, Florenzi spinge sulla fascia destra con Kolarov – l’anno scorso decisivo alla prima di campionato contro l’Atalanta – a sinistra. Gasperini deve ancora decidere tra Gollini e Berisha; favorito sembra essere il primo, Gianluca Mancini può tornare titolare al posto di Djimsiti e posizionarsi tra Andrea Masiello e l’ex Rafa Toloi, al centro della difesa. Non si cambia in mezzo con Freuler a comandare il gioco e De Roon ad aiutarlo, Hateboer e Gosens saranno i due laterali che daranno supporto alla zona offensiva, dove Pasalic si muove alle spalle delle due punte che saranno presumibilmente Alejandro Gomez e Duvan Zapata (in vantaggio su Musa Barrow).

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia di scommesse Snai non ha dubbi: la Roma parte favorita allo stadio Olimpico. La sua vittoria è identificata dal segno 1 e ha un valore di 1,75 volte la posta, mentre per il successo dell’Atalanta siamo a una quota di 4,75 (dovrete giocare il segno 2). Scommettendo sul segno X, che come sempre identifica l’eventualità del pareggio, la vostra vincita sarebbe invece di 3,80 volte la cifra che avrete deciso di investire sulla partita della seconda giornata del campionato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori