Convocati Italia, Nations League/ Tanti ballottaggi per Mancini: Jorginho perno del suo 4-3-3

- Dario D'Angelo

Convocati Italia, Nations League: Mancini senza Florenzi e De Rossi. Chiellini pronto a dire sì alla chiamata, Balotelli c’è. Dubbio portiere Donnarumma chiamato a dare risposte.

Mancini Italia
Il ct dell'Italia Roberto Mancini (Foto LaPresse)

La lista ufficiale del ct Roberto Mancini dovrebbe arrivare sabato sera, dopo il match di campionato tra Parma e Juventus, confermando alcune delle indiscrezioni circolate nelle ultime ore: per i primi due impegni della Nations League in cui l’Italia affronterà la Polonia e il Portogallo, non ci saranno sicuramente Florenzi (infortunato) e De Rossi, mentre tornerà sicuramente Balotelli, uno dei pupilli del selezionatore azzurro, e anche l’interista Gagliardini, anche se un po’ in appannamento negli ultimi tempi. E soprattutto dovrebbe essere confermato quel 4-3-3 con cui Mancini vorrebbe impostare la sua avventura sulla panchina più importante d’Italia e la novità sarà che, rispetto al passato, non ci sarà più tanto ostracismo verso gli “stranieri” che giocano lontano dalla Serie A: motivo per cui Jorginho, abituato da anni a quel modulo con Sarri ed essendone diventato il perno anche ora al Chelsea, dovrebbe diventare uno dei pochi punti fermi di una Nazionale che, al momento, con diversi ballottaggi rappresenta ancora un cantiere aperto. (agg. di R. G. Flore)

LE SCELTE DI MANCINI PER LA NATIONS LEAGUE 

Archiviato il Mondiale più triste, per la Nazionale italiana è tempo di ripartire. E il primo doppio appuntamento contro Polonia e Portogallo per gli impegni di Nations League presenta per il ct dell’Italia Roberto Mancini dei dubbi di non facile risoluzione. Per scioglierli c’è tempo fino a sabato sera, prima di Parma-Juventus, quando il commissario tecnico dovrà giocoforza mescolare scelte dettate da preferenze tecniche e dalla condizione attuale. Non saranno con ogni probabilità tra i convocati né Alessandro Florenzi, infortunato, né Daniele De Rossi. Tra i senatori pronti a rispondere alla chiamata del Mancio ecco Giorgio Chiellini, come riporta La Gazzetta dello Sport, tra l’altro già in ottima forma e desideroso di contribuire al rilancio degli azzurri. Non mancherà Balotelli, nonostante non abbia ancora giocato un solo minuto in gare ufficiali per via del mercato, Ma a dargli sostegno vista la condizione smagliane ci saranno Belotti, Chiesa, Berardi, Bonaventura e Jorginho. 

I CONVOCATI

Ma allora diamo un’occhiata alla possibile lista dei convocati per il doppio impegno contro Polonia e Portogallo valido per la Nations League. Tra i portieri ecco Donnarumma, Perin e Sirigu. L’estremo difensore del Milan venerdì sera contro la Roma è chiamato a far evaporare le incertezze mostrate contro il Napoli, se non vi riuscirà sarà ballottaggio tra l’attuale numero 12 della Juventus e l’esperto portiere del Toro. Tra i difensori dovrebbero essere chiamati Zappacosta, D’Ambrosio, Criscito, Darmian, Bonucci, Chiellini, Caldara e Romagnoli (Rugani, Emerson, Calabria). A centrocampo ecco Jorginho, Mandragora, Pellegrini, Cristante, Gagliardini, Bonaventura, con prime alternative (Benassi, Parolo, Baselli, De Rossi). In attacco pochi dubbi: Chiesa, Bernardeschi, Berardi, Belotti, Immobile, Balotelli, Insigne, Politano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori