Probabili formazioni / Parma Juventus: Bernardeschi sarà il jolly? Diretta tv, orario, notizie live

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Parma Juventus: diretta tv, orario, le notizie live sugli schieramenti delle due squadre. Tanti indisponibili tra i ducali, Allegri deve ancora scegliere il suo modulo

Cancelo_Juventus_Lazio_lapresse_2018
Calciomercato Juventus: Joao Cancelo (Foto LaPresse)

Analizzate le probabili formazioni di Parma e Juventus, così come i due tecnici potrebbero averle stilate alla vigilia del fischio d’inizio andiamo a vedere che cosa succede in panchina, per individuare eventuali jolly nella manica di Inzaghi e Allegri per il terzo turno di campionato. Come abbiamo detto più volte la lista degli indisponibili in casa dei Ducali è ben lunga per cui la panchina in mano al tecnico rimane fin troppo corta. Ai box comunque rimarranno per i padroni di casa del Tardini Gazzola, Di Marco e Barillà oltre che Ceravolo e Da Cruz. Non ha di questi problemi invece l’allenatore della Juventus che non solo dispone di una panchina amplissima, ma pure piena di giocatori in condizione eccezionale. Ecco quindi lasciati ai box in questo turno Rugani, Benatia e Barzagli, oltre Cuadrado, Matuidi e Emre Can: con loro anche Betancur, e Bernardeschi. (agg Michela Colombo)

IN ATTACCO

Il gran numero di assenti annunciati e infortunati in casa del Parma come abbiamo già visto costringerà D’Aversa a scelte obbligate nelle probabili formazioni della sfida con la Juventus, pure per quanto riguarda l’attacco. Qua la soluzione è poi particolarmente gravosa visto che rimangono indisponibili Calaiò, Sprocati, Ciciretti e Biabiany tra gli altri. Ecco quindi che nel tridente che dovrà sfidare la difesa della Vecchia Signora vedremo Inglese e Di Gaudio con Gerson che dovrà stringere i denti nonostante qualche acciacco. Nessun problema per la Juventus ovviamente che in attacco vedrà Cristiano Ronaldo prima punta, ancora a secco di gol in questa sua avventura in Serie A. A fianco di Cr7 ecco Mandzukic e Douglas Costa, ma con Cuadrado e Bernardeschi in forma e pronti a intervenire dalla panchina. (agg Michela Colombo)

IN MEDIANA

Sono molteplici le soluzioni nella mediana bianconera a cui potremmo assistere domani nelle probabili formazioni di Parma-Juventus, incontro atteso al Tardini per la terza giornata della Serie A. Allegri finora ha spesso mostrato una certa fantasia in questa parte del campo, provando in questi ultimi anni soluzioni via via innovative e di sicuro successo. Per questa particolare occasione l’ipotesi è quella di usare il 4-2-3-1 come modulo di partenza con a centrocampo la coppia Khedira-Pjanic, mentre Dybala sarà titolare sulla trequarti. Difficile dire però se l’ex Roma sarà del match visto gli acciacchi trovati contro la Lazio: in tal caso rimerebbe pronto dalla panchina Emre Can. Semplice modulo a tre per il centrocampo del Parma dove le defezioni sono davvero numerose: vedremo quindi Stulac in cabina di regia con Grassi e Rigoni usati come mezz’ali. (agg Michela Colombo)

OCCHIO ALLA DIFESA

Considerando quanto sta accadendo casa dei Ducali non ci sorprende che per la partita di Serie A Parma-Juventus Mister D’Aversa abbia di fronte a se solo scelte obbligate, pure per la difesa che vedremo in campo domani al Tardini. Nonostante il gran numero di assenti ecco che il Parma troverà un reparto difensivo a 4 sufficientemente dignitoso con Bruno Alves e Gagliolo al centro e Iacoponi e Gobbi usati come esterni, benchè quest’ultimo subisca la concorrenza di Dimarco per la maglia da titolare. Non ha questo genere di problemi invece Allegri che vanta una panchina notevole e quindi potrebbe concedersi il lusso di diversi ballottaggi da seguire fino a poco prima del fischio d’inizio. Per la difesa a 4 della Vecchia Signora però l’ipotesi più probabile racconta di Bonucci e Chiellini al centro, mentre sulle fasce sono attesi in campo dal primo minuto Cancelo e Alex Sandro. (agg Michela Colombo)

LE NOTIZIE ALLA VIGILIA

Parma Juventus si gioca alle ore 20:30 di sabato 1 settembre: partita valida per la terza giornata del campionato di Serie A 2018-2019, e che torna a farci compagnia dopo oltre tre anni. Tanto ci è voluto perchè i ducali si riaffacciassero al massimo livello, ma lo hanno fatto nel minor tempo possibile; hanno racimolato un punto nelle prime due partite, ma hanno una squadra rinnovata e avranno bisogno di tempo per carburare. La Juventus, a punteggio pieno, non deve sottovalutare l’impegno: quella bianconera è una corazzata ma anche Massimiliano Allegri ha cambiato tanto, alcuni nuovi arrivi si devono inserire e il tecnico va alla ricerca dell’assetto giusto con il quale dare l’assalto ai trofei. Studiamo dunque il modo in cui i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre in campo allo stadio Tardini, verificandone dubbi e certezze – a poco più di 24 ore dal calco d’inizio della partita – nella lettura delle probabili formazioni di Parma Juventus.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Parma Juventus è trasmessa su DAZN, e dunque l’appuntamento con la partita del Tardini è solo in diretta streaming video: bisogna sottoscrivere un abbonamento alla piattaforma, e avere a disposizione apparecchi mobili come PC, tablet o smartphone oppure una smart tv con collegamento a internet. Non è invece prevista una diretta tv; ricordiamo che la sottoscrizione a DAZN è gratuita per i clienti Premium, mentre sono previsti degli sconti e delle agevolazioni per chi fosse già abbonato a Sky.

PROBABILI FORMAZIONI PARMA JUVENTUS

GLI 11 DI D’AVERSA

Sono tanti gli indisponibili del Parma, che deve fare a meno soprattutto di Dezi, Ciciretti e Scozzarella: quest’ultimo tornerà solo a dicembre, per gli altri il tempo ai box sarà minore. Roberto D’Aversa conferma il 4-3-3 e potrebbe lanciare Gervinho dal primo minuto: l’ivoriano si prepara dunque a fare il vuoto sulla corsia destra del tridente, con Di Gaudio che invece sarà schierato dall’altra parte e Inglese confermato nel ruolo di prima punta. Nel reparto di mezzo, Leo Stulac è già un leader e un giocatore imprescindibile come era stato a Venezia in Serie B: lui sarà il metronomo della squadra, ai suoi lati sono invece destinati Luca Rigoni e Alberto Grassi ma Barillà, in gol nella prima giornata, scalpita per avere una maglia dal primo minuto. Maglia che avrà sicuramente Bruno Alves, che comanderà la difesa a protezione del portiere Sepe: insieme al portoghese, già visto in Italia con la maglia del Cagliari, ci sarà Gagliolo. Sulle fasce spazio a Iacoponi, su quella di destra, e al veterano Gobbi che ancora una volta parte favorito sul giovane Dimarco.

I DUBBI DI ALLEGRI

Come già nelle prime due giornate, Massimiliano Allegri deve innanzitutto scegliere il modulo: con il 4-3-3 sarà ballottaggio tra Dybala e Douglas Costa, in caso contrario “salterà” un centrocampista che potrebbe essere Matuidi, con Khedira nuovamente favorito. Alcune soluzioni restano fissate: quella di Cristiano Ronaldo largo a sinistra e della prima punta che in ogni caso dovrebbe essere Mandzukic, quella del regista con Bentancur che si prepara a prendere il posto di Pjanic, uscito acciaccato contro la Lazio e dunque monitorato perchè la situazione non peggiori. L’unica cosa che al momento rimane invariata nella formazione della Juventus è la difesa: qui infatti Bonucci e Chiellini minacciano di lasciare le briciole alle alternative (Benatia e Rugani, ma c’è anche Barzagli) almeno fino a che i bianconeri non inizieranno a giocare in Champions League. Sulle corsie, stesso discorso: per il momento Joao Cancelo – uno dei più positivi nelle prime due giornate – e Alex Sandro non hanno rivali (anche perchè De Sciglio e Spinazzola sono entrambi ai box) quando inizieranno le altre competizioni sarà curioso scoprire quanto spazio avrà Perin, visto che per il momento il ruolo di Szczesny non è affatto in discussione.

IL TABELLINO

PARMA (4-3-3): 55 Sepe; 2 Iacoponi, 22 Bruno Alves, 28 Gagliolo, 18 Gobbi; 32 L. Rigoni, 5 Stulac, 88 A. Grassi; 27 Gervinho, 45 Inglese, 20 Di Gaudio

A disposizione: 1 Frattali, 56 Bagheria, 23 Gazzola, 13 Sierralta, 3 Dimarco, 8 Deiola, 17 Barillà, 9 Ceravolo, 7 Da Cruz

Allenatore: Roberto D’Aversa

Squalificati: Calaiò

Indisponibili: Bastoni, Dezi, Scozzarella, Sprocati, Ciciretti, Biabiany

 

JUVENTUS (4-2-3-1): 1 Szczesny; 20 Joao Cancelo, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro; 6 Khedira, 30 Bentancur; 11 Douglas Costa, 10 Dybala, 7 Cristiano Ronaldo; 17 Mandzukic

A disposizione: 22 Perin, 21 Pinsoglio, 15 Barzagli, 4 Benatia, 24 Rugani, 23 Emre Can, 5 Pjanic, 14 Matuidi, 33 Bernardeschi

Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati:

Indisponibili: De Sciglio, Spinazzola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori