Diretta/ Cagliari-Atletico Madrid (risultato finale 0-1) streaming video e tv: vittoria dei colchoneros

Diretta Cagliari Atletico Madrid: info streaming video e tv della partita amichevole di gran lusso in programma oggi mercoledi 8 agosto alla Sardegna Arena. 

08.08.2018 - Michela Colombo
ceppitelli_cagliari_pallone_lapresse
Video Cagliari Atalanta, Serie A 38^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA CAGLIARI-ATLETICO MADRID (RISULTATO FINALE 0-1): VITTORIA DEI COLCHONEROS

L’Atletico Madrid espugna la Sardegna Arena battendo di misura il Cagliari per 1 a 0 nell’amichevole dedicata ad Andrea Cossu che stasera ha dato ufficialmente l’addio al calcio giocato all’età di 38 anni, molti dei quali spesi in Sardegna (senza dimenticare i due anni trascorsi ad Olbia). Nell’ultimo quarto d’ora i colchoneros hanno avuto nuovamente la possibilità di raddoppiare con Solano e Mollejo che non sono riusciti a trovare l’appuntamento con il gol davanti alla porta difesa da Aresti (che nella ripresa ha sostituito il titolare Cragno). Nel recupero non succede praticamente nulla di significativo e allo scadere del 94′ i giocatori prendono la via degli spogliatoi per andare a farsi una bella doccia. Nonostante la sconfitta il presidente Giulini ha regalato ai suoi tifosi una bellissima serata, condita dalla presenza di una delle squadre più forti ed esperte del Vecchio Continente. [agg. di Stefano Belli]

TOLEDO SFIORA IL RADDOPPIO

Quando manca un quarto d’ora al novantesimo il punteggio di Cagliari-Atletico Madrid resta sempre di 1 a 0 in favore della squadra di Simeone. Secondo tempo decisamente più vivace rispetto alla prima frazione di gioco, quando tutti gli occhi erano puntati su Andrea Cossu che ha disputato i suoi ultimi sette minuti in campo prima di appendere definitivamente gli scarpini al chiodo. Al 56′ i colchoneros vanno vicini al raddoppio con l’incornata di Toledo che manca di pochissimo lo specchio della porta, dall’altra parte è il nord-coreano Han a trascinare i suoi con una serie di traversoni che non arrivano però a destinazione e muoiono oltre la linea di fondo. Nel frattempo il tecnico argentino ne approfitta per gettare nella mischia parecchi giovani come Rodrigo, Solano e Mikel Carro, Maran fa lo stesso inseerndo Colombatto e Cerri. Il copione del match non varia nemmeno nei minuti successivi: Atletico in controllo, Cagliari che cerca il pari senza creare grossi pericoli dalle parti di Adàn. [agg. di Stefano Belli]

TRAVERSA DI DEIOLA!

Alla Sardegna Arena è ricominciato dopo l’intervallo il test match pre-season tra Cagliari e Atletico Madrid, al decimo minuto del secondo tempo la situazione non è cambiata con la formazione di Simeone che conduce sempre per 1 a 0. A inizio ripresa entrambi gli allenatori ne approfittano per effettuare una serie di cambi, i casteddu si presentano con un undici quasi completamente diverso da quello titolare, i nuovi entrati provano a mettersi in evidenza e al 52′ i padroni di casa sfiora il pari con Deiola che servito da Sau spacca la traversa, il portiere Adàn – che nel frattempo ha preso il posto tra i pali di Oblak – può tirare un grosso sospiro di sollievo, il fortino dei colchoneros ha rischiato seriamente di essere espugnato. [agg. di Stefano Belli]

INTERVALLO

Cagliari e Atletico Madrid vanno al riposo sul punteggio di 1 a 0 in favore della formazione allenata da Diego Simeone. La reazione dei casteddu non si è fatta attendere, gli uomini di Maran dopo essere stati puniti da Borja si sono immediatamente riversati in avanti nel tentativo di pareggiare i conti il prima possibile. Cinque minuti prima dell’intervallo Padoin raggiunge Pavoletti con un cross, l’attaccante viene chiuso in calcio d’angolo dalla retroguardia dei colchoneros, una delle più impenetrabili d’Europa. Nel recupero gli ospiti tornano ad affacciarsi in avanti con Correa che tenta la conclusione senza spaventare più di tanto Cragno che interviene in mezzo ai pali agguantando la sfera. Al termine dei due minuti di recupero concessi, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi, tra un quarto d’ora circa è previsto l’inizio della ripresa. [agg. di Stefano Belli]

BORJA GONFIA LA RETE

A dieci minuti dall’intervallo l’Atletico Madrid sta battendo il Cagliari per 1 a 0. Alla Sardegna Arena i padroni di casa vogliono fare bella figura di fronte a una delle migliori squadre d’Europa, al 21′ Farias sfiora il colpaccio con un colpo di testa che si deposita di pochissimo a lato, quattro minuti più tardi il portiere dei colchoneros, Oblak, timbra il cartellino dicendo di no a un ispiratissimo Farias che i difensori di Simeone faticano a contenere: l’estremo difensore ospite è costretto a rifugiarsi in corner. Alla compagine spagnola basta comunque poco per rendersi pericolosa e creare apprensioni alla retroguardia dei casteddu che già al 27′ se la vedono brutta quando Gelson Martins tenta l’incursione in area, Castro è bravissimo a fermarlo in scivolata. L’appuntamento con il gol è rinviato di pochissimo, al 32′ è lo stesso Gelson Martins a confezionare l’assist vincente per Borja che non sbaglia e sblocca la contesa. [agg. di Stefano Belli]

STANDING OVATION PER COSSU

Alla Sardegna Arena è cominciata da circa una ventina di minuti l’amichevole tra Cagliari e Atletico Madrid, lo stadio è vestito a festa per salutare l’addio al calcio giocato di Andrea Cossu, che a 38 anni ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo. Il numero 7, al minuto 7, ha ricevuto un’autentica ovazione da parte di tutto il pubblico che si è alzato per salutare la sua ultima uscita dal campo, il centrocampista è stato abbracciato da tutti i compagni e dal nuovo allenatore Rolando Maran. Altro momento toccante poco prima del fischio d’inizio, quando è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Gustavo Giagnoni, venuto a mancare qualche giorno fa all’età di 86 anni e che allenò a più riprese la compagine sarda tra il 1982 e il 1987. È la serata delle emozioni, per adesso la partita non ingrana con le due formazioni che giocano a ritmi bassi e non sembrano avere intenzione di fare sul serio, di conseguenza il parziale è fermo sullo 0-0 senza nessuna occasione da gol sia da una parte che dall’altra. [agg. di Stefano Belli]

LE PAROLE DI MARAN

Cagliari Atletico Madrid si tratta ovviamente di un test match di primo livello specie per la compagine rossoblu, che di certo non sta vantando in questi anni i medesimi risultati del club di Simeone. Proprio in vista della partita di questa sera lo stesso tecnico dei sardi Rolando Maran ha dichiarato: “Aver messo nelle gambe altro minutaggio e aver alzato il livello di concentrazione contro squadre più avanti di noi nella preparazione ci ha fatto fare dei passi avanti: è questo il clima che troveremo in campionato. La partita contro l’Atletico rientra in questo programma: ce la vedremo contro una delle grandi d’Europa, con un grado di condizione superiore alla nostra. Cercavamo questo tipo di partite per metterci in difficoltà e abituarci a trovare le soluzioni giuste per uscirne”.

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE IL MATCH

Ricordiamo che la partita amichevole tra Cagliari e Atletico Madrid in programma questa sera non sarà visibile in diretta tv e di conseguenza non sono state fornite indicazioni utili riguardanti una eventuale diretta streaming video del match. Consigliamo pertanto a tutti gli appassenti di  collegarsi ai profili social dei due club per rimanere aggiornati su quanto sta accadendo in campo.

IL PRECEDENTE

In vista del match tra Cagliari e Atletico Madrid, nella mente di molti non sarà certo sfuggito un precedente eccellente che unisce i due club, che pure negli anni più vicini a noi hanno vissuto percorsi davvero divergenti. Il precedente è più che prestigioso e anzi è uno dei ricordi di inestimabile valore per la squadra rossoblù e non solo: ci riferiamo ovviamente agli ottavi di finale della Coppa dei Campioni 19070-1971. Quando ancora Champions League e Europa league non c’erano ancora esisteva la Coppa dei Campioni per riunire le squadre più forti del continente in un torneo a eliminazione diretta. Allora il Cagliari aveva superato ai sedicesimi il Saint Etienne, trascinato dal soltio Gigi Riva: i colchoneros invece ebbero allora la meglio sull’Austria Vienna nel doppio confronto. Il precedente diretto però agli ottavi non arrise ai sardi, privi di Riva: furono gli spagnoli a passare il turno, vincendo sia l’andata che la sfida di ritorno.

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Cagliari-Atletico Madrid è la partita amichevole in programma oggi mercoledì 8 agosto 2018 alla Sardegna Arena: fischio d’inizio fissato per le ore 20.00 per questo test match di gran lusso per la compagine sarda. I rossoblu di Maran non potevano chiedere avversario  migliore per prepararsi alla prossima stagione della Serie A: di fronte ecco infatti  tra le mura di casa i Colchoneros di Diego Simeone a cui si è anche appena aggiunto Nikola Kalinic, appena volato in Spagna dal Milan. A prescindere dal mercato e dai giocatori attesi in campo questa sera alla Sardegna Arena, di certo il banco di prova è di primo livello: basti pensare che la squadra spagnola tra meno di sette giorni affronterà il Real Madrid nella Finale della Supercoppa Uefa. Sarà difficile quindi pensare ai sardi se non come un buon sparring partner dei colchoneros, in vista di un banco di prova più grande.

PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI ATLETICO MADRID

In vista di un test match come quello di questa sera contro l’Atletico Madrid, Maran non può che mettere in campo la sua formazione migliore, magari attingendo agli 11 visti già contro i turchi nei ultimi giorni. In ogni caso il modulo di partenza del casteddu dovrebbe essere il 4-3-1-2 con Cragno tra i pali: in avanti ecco quindi il modulo a 4 con Ceppitelli e Romagna al centro del reparto mentre toccherà a Faragò e Lykogiannis agire sulle fasce. Pochi dubbi anche in mediana: qui Cigarini è atteso in cabina di regia con Castro e Barella al suo fianco e Ionita atteso alla trequarti. Maglie ufficiali anche in attacco: saranno titolari dal primo minuto Farias e Pavoletti, ma con Sau pronto a partire dalla panchina. Simile l’impostazione di Simeone nella probabile formazione dell’Atletico Madrid, anche se l’argentino oggi potrebbe non voler rischiare per titolo minuit i sue beniamini, per scongiurare infortuni dell’ultimi minuto proprio prima della Supercoppa Uefa. di sicuro oggi non ci sarà Griezmann, ancora in vacanza: non per questo i colchoners saranno meno pericolosi. Il modulo di partenza potrebbe essere ancora quello del 4-4-2 con Adan chiamato a difendere i pali. Davanti un modulo a 4 in difesa con i centrali Moya e Montero, mentre toccherà a Juanfran e Olabe agire sugli esterni. Per la mediana pochi dubbi nell’assegnare le maglie da titolari: al centro ecco Mollejo e Munoz, con  Carro e Koke in campo come titolari. Per l’attacco invece la coppia più probabile vede Correa e Moreno.

I commenti dei lettori