Vuelta, caduta Fabio Aru/ Video, sangue sulla schiena: brutta ferita per il ciclista italiano che non si ferma

Fabio Aru cade dalla bici durante la Vuelta, sangue alla schiena e brutta ferita ma non si ferma. Si rialza e decide di continuare la tappa, nonostante l’evidente problema fisico.

12.09.2018 - Matteo Fantozzi
fabio_aru_italiano_lapresse_2017
Giro d'Italia 2018, Fabio Aru (LaPresse)

La Vuelta continua ad essere stregata, almeno in questa edizione, per il ciclista italiano Fabio Aru. Questi infatti oggi è caduto durante la diciassettesima tappa. Dopo aver inveito contro il cambio della sua bicicletta ha deciso di risalire in pista per terminare la tappa nonostante le evidenti ferite sulla schiena e sul gluteo destro che si possono intravedere anche dalla tuta lacerata. L’atleta dell’UAE Team Emirates è caduto a terra sulla discesa dell’Alto de Santa Eufemia a dieci chilometri, circa, dal traguardo. Ha voluto così raggiungere il traguardo per completare quantomeno la gara nonostante gli evidenti problemi fisici. Un Fabio Aru che non era nemmeno in grande forma ha subito così l’ennesimo shock di una Vuelta totalmente da dimenticare.

FUORI DALLA LISTA PER I MONDIALI DI INNSBRUCK

Verrebbe da dire, per Fabio Aru, oltre il danno anche la beffa. Il ciclista azzurro della UAE Team Emirates infatti con la caduta di oggi completa una Vuelta veramente deficitaria soprattutto dal punto di vista della fortuna. L’atleta poi è stato escluso anche dal Mondiale di Innsbruck dal commissario tecnico Cassani che dopo la caduta di oggi ha avuto la conferma di non poter puntare su di lui. Aru era già dato come in dubbio viste la condizione atletica non proprio al top delle sue possibilità. Avrà però almeno la possibilità di vivere un piccolo periodo di riposo dove prepararsi per i nuovi traguardi che lo porteranno a rialzare la testa dopo un periodo davvero molto complesso sotto diversi punti di vista. Nonostante questo non potrà non vivere almeno da spettatore le emozioni proprio del Mondiale di Innsbruck.

I commenti dei lettori