Probabili formazioni / Inter Parma: Nainggolan subito fondamentale. Quote, ultime novità live (Serie A)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Inter Parma: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti. Spalletti pensa anchealla Champions League e dovrebbe far riposare Icardi, dentro Keita Balde Diao

Nainggolan_Keita_Inter_gol_lapresse_2018
Probabili formazioni Inter Tottenham (Foto LaPresse)

Analizzando meglio le probabili formazioni di Inter Parma, andiamo a vedere quali potrebbero essere i giocatori migliori sul terreno di gioco del Giuseppe Meazza. In difesa, il duello sarà tra l’olandese Stefan De Vrij, autore di 1 gol e 3 tiri totali, e l’esperto portoghese Bruno Alves (oltre 10 chilometri percorsi in 288 minuti) che di fatto sono i leader del reparto, con l’olandese che aumenta la pericolosità offensiva sui calci da fermo. In mezzo al campo, i nerazzurri punteranno sul belga Radja Nainggolan, che ha segnato un gol con tre tiri verso la porta avversaria; i gialloblu avranno a disposizione Leo Stulac che, dopo essere stato protagonista a Venezia in Serie B, è diventato il metronomo indispensabile anche con i ducali, per ora non dando segno di aver pagato il salto di categoria. In attacco c’è Roberto Inglese per il Parma, mentre l’Inter in assenza di Mauro Icardi (che dovrebbe partire dalla panchina) farà affidamento su Ivan Perisic, già a segno due volte in questo inizio di campionato. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

In campo a San Siro per la partita della Serie A tra Inter e Parma assisteremo nelle probabili formazioni a un duello tra numeri 1 ben interessante. A difendere la porta dei nerazzurri infatti non potrà mancare Samir Handanovic, classe 1984 e numero 1 del club milanese dal 2012: il suo è stato però un inizio di stagione sotto le righe visto che in tre presenze in Serie A ha già messo a bilancio ben tre reti incassate, chiudendo una sola sfida a specchio intatto. Di contro ecco Luigi Sepe, numero 1 del Parma, appena arrivato dal Napoli con la formula del prestito. Per l’estremo difensore classe 1991 questa esperienza in casa dei ducali è certamente una grande chance per emergere: i numeri segnati fino però non sono incoraggianti viste le già 5 reti rimediate in appena 3 incontri. (agg Michela Colombo)

PROTAGONISTA

In vista del match della Serie A tra Inter e Parma andiamo a mettere sotto ai riflettori uno dei protagonisti più attesi del match, tra le poche certezze della probabile formazione di D’Aversa in questa avventura nel primo campionato italiano. Il riferimento è all’esterno di attacco destro Gervinho, che spogliatosi dai colori della Roma, pare aver finalmente trovato la sua dimensione e soprattutto spazio in in campo nell’11 dei ducali: di certo il brasiliano non mancherà neppur oggi in campo a San Siro contro i nerazzurri. Per il Gervinho la maglia del Parma è poi certamente una grande occasione di riscatto dopo appena due anni passati nel campionato cinese, ben avaro di soddisfazioni personali. Intanto i numeri sono poi a suo favore visto che in appena due risicate apparizioni ha già messo a segno un gol, questo contro la Juventus, nel precedente turno del campionato. (agg Michela Colombo)

GLI ASSENTI

In vista del match della Serie A tra Inter e Parma e considerato e le mosse dei due allenatori nello stilare le probabili formazioni, andiamo ora a vedere chi saranno gli assenti annunciati in questo 4^ turno del Campionato della Serie A. Partendo da coloro che faranno gli onori di casa San Siro ecco che alla corte di Luciano Spalletti oggi rimane di certo indisponibile solo Lautaro Martinez, che poco prima della pausa per le nazionali ha riportato un fastidio muscolare al polpaccio sinistro, mentre Vrsaljko dovrà accomodarsi in panchina. Elenco ben più ricco quello del Parma, con D’Aversa che di certo dovrà fare a meno di Calaiò ancora squalificato. Nell’elenco degli assenti tra i ducali ecco Dezi (lombalgia), Ciciretti (distrazione muscolare), Biabiany (lesione del retto femorale), e Scozzarella (lesione al tendine d’Achille): rimane invece in dubbio e indirizzato alla panchina Grassi, che nei giorni scorsi ha seguito in lavoro personalizzato. (agg Michela Colombo)

LE ULTIME NOTIZIE

Inter Parma, che è valida per la quarta giornata della Serie A 2018-2019, è la prima partita nel programma del turno: le due squadre scendono in campo a San Siro alle ore 15:00 di sabato 15 settembre. Luciano Spalletti deve guardare all’esordio in Champions League, dove i nerazzurri vogliono fare bella figura; la sua squadra però non dovrebbe cambiare troppo almeno sulla carta, perchè bisogna anche recuperare le distanze dalla vetta in campionato. Il Parma, un punto in classifica e due sconfitte alternative, ha una rosa più corta e si affiderà ai migliori, cioè probabilmente gli stessi undici visti due settimane fa contro la Juventus. Aspettando che le due squadre facciano il loro ingresso sul terreno di gioco, analizziamo in maniera più approfondita le possibili scelte dei due allenatori, nel dettaglio delle probabili formazioni di Inter Parma.

QUOTE E PRONOSTICO

Secondo le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai, l’Inter è ovviamente la squadra che parte favorita a San Siro: vale infatti 1,27 la quota sul segno 1 che identifica la vittoria dei nerazzurri, mentre per il successo esterno del Parma dovrete giocare il segno 2 e il valore assegnato dai bookmaker è addirittura di 11,00 volte la somma che deciderete di mettere sul piatto. Il segno X regola come sempre l’eventualità di un pareggio, l’ipotesi secondo la Snai ha un valore di 5,75 volte la somma investita.

PROBABILI FORMAZIONI INTER PARMA

LE SCELTE DI SPALLETTI

Mauro Icardi ha recuperato ma, convocato in nazionale, arriva da 85 minuti giocati durante la settimana e dunque dovrebbe andare in panchina in attesa del Tottenham; mancherà Lautaro Martinez, dunque per la seconda partita consecutiva Keita Balde Diao si muoverà da prima punta avendo il supporto di Nainggolan che giostrerà alle sue spalle. Sulle corsie laterali dovrebbero essere confermati sia Politano che Perisic, anche se Candreva scalpita per avere una maglia dal primo minuto (il Parma è una delle tante ex squadre dell’esterno); a centrocampo Brozovic e Gagliardini sono favoriti, e dunque ancora una volta la panchina dovrebbe toccare a Matias Vecino che andrà a sedersi al fianco di Borja Valero e Joao Mario, che per adesso hanno decisamente poco spazio nel nuovo progetto di Spalletti. Anche in difesa dovremmo vedere gli stessi giocatori che hanno battuto il Bologna: Vrsaljko non ha nulla di grave ma è out, allora a destra gioca D’Ambrosio con Asamoah dall’altra parte, centralmente come al solito sono Skriniar e De Vrij che proteggono Handanovic.

GLI 11 DI D’AVERSA

Come dicevamo, D’Aversa va verso la conferma dei giocatori che fino a questo momento sono stati impiegati di più: il problema per l’allenatore del Parma risiede anche negli almeno quattro infortunati che accorciano ulteriormente le rotazioni, per esempio a centrocampo non ci sono di fatto alternative a Barillà e Luca Rigoni che accompagnano Leo Stulac – piazzato in cabina di comando – e in attacco Di Gaudio non ha chi possa fargli tirare il fiato vista l’indisponibilità di Biabiany e Ciciretti. Ovviamente Inglese sarà l’attaccante di riferimento con Gervinho che partirà largo a destra; detto della mediana, dove si attende sempre il recupero di Dezi e Scozzarella, i ducali avranno la solita difesa con Iacoponi e Gobbi che saranno due terzini piuttosto bloccati sulla linea arretrata, dove Bruno Alves comanda il reparto con l’aiuto di Gagliolo, uno dei giocatori fondamentali per la promozione. In porta ci sarà Sepe, che ha subito 5 gol nelle prime tre giornate; al netto delle cifre il portiere, arrivato in prestito dal Napoli, sta confermando quanto di buono aveva fatto vedere nell’unica stagione da titolare in Serie A, ormai quattro anni fa con la maglia dell’Empoli di Maurizio Sarri.

IL TABELLINO

INTER (4-2-3-1): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 6 De Vrij, 37 Skriniar, 18 Asamoah; 77 Brozovic, 5 Gagliardini; 16 Politano, 14 Nainggolan, 44 Perisic; 11 Keita B.

A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 13 Ranocchia, 2 Vrsaljko, 23 Miranda, 29 Dalbert, 15 Joao Mario, 20 Borja Valero, 8 Vecino, 87 Candreva, 9 Icardi

Allenatore: Luciano Spalletti

Squalificati:

Indisponibili:Lautaro Martinez

 

PARMA (4-3-3): 55 Sepe; 2 Iacoponi, 22 Bruno Alves, 6 Gagliolo, 18 Gobbi; 17 Barillà, 5 Stulac, 32 L. Rigoni; 27 Gervinho, 45 Inglese, 20 Di Gaudio

A disposizione: 1 Frattali, 56 Bagheria, 23 Gazzola, 95 A. Bastoni, 3 Dimarco, 88 A. Grassi, 8 Deiola, 7 Da Cruz, 9 Ceravolo, 93 Sprocati

Allenatore: Roberto D’Aversa

Squalificati:Indisponibili: Scozzarella, Dezi, Biabiany, Ciciretti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori