DIRETTA / Trapani Reggina (risultato finale 3-0) streaming video e tv: Bel successo per i granata

- Claudio Franceschini

Diretta Trapani Reggina, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live. A Erice le due squadre giocano per la prima giornata nel girone C di Serie C

trapani gruppo
Diretta Spezia Trapani (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA TRAPANI REGGINA (3-0): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Polisportivo Provinciale il Trapani supera la Reggina con un 3 a 0 senza appello. In pratica accade quasi tutto nel corso del primo tempo: i padroni di casa non partono benissimo ma prendono lentamente in mano le redini del match senza problemi e si portano in vantaggio al 22′ con Tulli. Ci pensa Golfo, con una bella doppietta siglata tra il 30′ ed il 41′, a fissare definitivamente il punteggio in favore dei suoi visto che, durante la ripresa, i problemi mostrati dagli ospiti persistono e le speranze di questi ultimi si stampano contro la traversa centrata da Sandomenico al 54′. I 3 punti guadagnati oggi consentono al Trapani di cominciare la stagione in campionato con il morale alle stelle mentre la Reggina dovrà scendere in campo con un atteggiamento differente nei prossimi impegni, essendo rimasta ferma a quota zero.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida fra Trapani e Reggina, il punteggio è ancora fermo sul 3 a 0. A momenti Golfo realizza una tripletta quando il suo tiro viene però bloccato dal portiere avversario al 62′ ed il suo compagno Aloi, al 71′, è più impreciso alla conclusione. Sul fronte opposto, ammonito pure Tulissi, Maritato prova a farsi vedere in zona offensiva in un paio di occasioni al 71′, tentativo parato in calcio d’angolo, ed al 79′, con l’estremo difensore a non farsi soprendere questa volta.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al sessantesimo minuto, ovvero scoccata l’ora di gioco, il risultato fra Trapani e Reggina è sempre di 3 a 0 in favore dei padroni di casa. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con gli ingressi di Sandomenico e Zibert al posto di Emmausso e Petermann tra gli ospiti, gli amaranto si rendono pericolosi nel tentativo di accorciare le distanze e centrano infatti la traversa al 54′ proprio con il neo entrato Sandomenico. I granata non sembrano voler premere l’acceleratore lasciando sfogare i rivali e gestiscono forze e situazione.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco le formazioni di Trapani e Reggina sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 3 a 0. Primo tempo a senso unico in Sicilia dove i padroni di casa, non sazi del doppio vantaggio acquisito con le reti di Tulli al 22′ e di Golfo al 30′, chiudono andando al riposo firmando pure il tris al 41′ grazie alla doppietta personale di Golfo, bravissimo a superare di testa il portiere dei calabresi sul tiro di Aloi respinto corto. Gli amaranto sono apparsi ampiamente in difficoltà e dovranno cambiare registro se vorranno provare a raggiungere il pareggio nel corso del secondo tempo.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Passata ormai da qualche minuto la mezz’ora del primo tempo, il punteggio fra Trapani e Reggina è cambiato nuovamente ed è ora di 2 a 0. Dopo la mezza occasione sfumata al 27′, i granata realizzano la rete del raddoppio proprio al 30′ grazie a Golfo, bravo a trovare un tiro a giro sul palo più lontano battendo il diretto marcatore e sfruttando l’erroraccio da parte di Petermann. I padroni di casa insistono poi con Evacuo, tuttavia impreciso con un colpo di testa al 32′, terminato ampiamente fuori dallo specchio della porta avversaria.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Sicilia la partita fra Trapani e Reggina è cominciata da poco più di una ventina di minuti nel primo tempo ed il risultato è già di 1 a 0. In queste fasi iniziali dell’incontro gli ospiti tentano di partire forte affacciandosi in avanti con Mariato, bravo ad impegnare alla parata in calcio d’angolo il portiere Dini al 6′. I padroni di casa però non si disuniscono e macinano gioco caricandosi con la conclusione alta al 12′ di Tulli, più preciso invece al 22′ quando sblocca la situazione in favore dei granata mentre gli amaranto faticano a ritrovare lo spirito dei primissimi istanti.

SI COMINCIA!

Avvicinandoci a Trapani Reggina, sembra doveroso andare a rileggere quanto ha dichiarato pochi giorni fa Vincenzo Italiano, allenatore dei siciliani. Naturalmente, trattandosi di una conferenza stampa a ridosso del debutto in una nuova stagione, si è parlato molto di come potrebbe essere il campionato del Trapani: “Finalmente si inizia e già questo è importante. Fare amichevoli per così lungo tempo non è usuale per chi ha fatto sempre calcio e per chi ha iniziato la preparazione da tempo. Noi siamo pronti, siamo carichi ed abbiamo l’entusiasmo che serve per iniziare il campionato. Ci stiamo preparando al meglio per affrontare la prima gara: partiamo in casa e dobbiamo cercare di sfruttare al massimo l’occasione per dimostrare il nostro valore a noi stessi ed a chi verrà a vederci”. C’è stato anche modo di analizzare alcune particolarità emerse dal calendario: “Tre su quattro partite del mese di settembre in casa. Un vantaggio? E’ indifferente, certo cercheremo di sfruttare il fattore casa, ma quello che conta è l’atteggiamento e ritengo che il nostro sarà sempre lo stesso, sia in casa sia fuori. Primo mese con due dei tre derby del campionato. Sono partite che hanno un sapore diverso, ovviamente, noi li giocheremo subito, alla terza e alla quarta giornata e li prepareremo ed affronteremo nella giusta maniera, cercando la vittoria, come d’altronde per tutte le altre partite”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Per il quinto anno consecutivo la Serie C è un’esclusiva di Eleven Sports, il portale che trasmette le partite in diretta streaming video: per Trapani Reggina dunque l’appuntamento non sarà in diretta tv, bensì con dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Non bisognerà essere abbonati alla piattaforma per assistere all’evento; in alternativa si può acquistare la singola partita di volta in volta al costo di 3,90 euro mentre chi avesse già sottoscritto un abbonamento lo scorso anno avrà la conferma gratuita della sua registrazione.

I PRECEDENTI

Facciamo adesso un tuffo nella storia dei precedenti di Trapani Reggina, che sono un discreto numero: il bilancio degli incontri complessivi fra i siciliani e i calabresi ci parla infatti di 14 partite, nel segno dell’equilibrio a causa di cinque vittorie per parte più quattro pareggi, ma una lieve superiorità per il Trapani nel numero delle reti segnate, 13 contro 11. Quello che però può essere più importante per trarre dei segnali anche sulla partita di oggi è che il Trapani si era imposto in entrambe le partite dello scorso campionato di Serie C, con una perentoria vittoria casalinga per 3-0 il 7 ottobre 2017 e pure un colpaccio a Reggio Calabria, dove il 25 febbraio 2018 i padroni di casa della Reggina sono stati sconfitti per 1-2 dal Trapani, mentre l’ultimo successo calabrese risale addirittura al 5 marzo 1995, 0-1 esterno a Trapani in quella occasione però ormai lontana oltre 23 anni. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I BOMBER

Trapani-Reggina avrà inizio tra poco e alla vigilia del fischio d’inizio di questo incontro per la prima giornate della Serie C andiamo a conoscere meglio quali potrebbero essere i bomber in grado di dare la svolta giusta a questo match. Considerando la formazione granata ecco che il primo giocatore che si candida per il ruolo di capocannoniere della società è senza dubbio Felice Evacuo: la punta infatti non solo ha già messo segno due gol nelle prime due partite della Coppa Italia in stagione, ma l‘anno scorso fu consacrato anche come capocannoniere del Trapani con ben 10 reti firmate. Per la Reggina i primi impegni estivi hanno visto a segno ben tre personaggi diversi e quindi Tulissi, Maritato e Ungaro: di questi bisognerà fare attenzione al primo visto che il talentino ex Dea l’anno scorso nelle pur poche apparizioni aveva firmato ben 5 assist vincenti. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Trapani Reggina, diretta dal signor Andrea Zingarelli, vale per la prima giornata del campionato di Serie C 2018-2019: squadre in campo alle ore 20:30 di martedì 18 settembre, partita posticipata rispetto al fine settimana – come anche altre – perchè questo nuovo torneo della terza divisione ha vissuto momenti di grande incertezza nelle ultime settimane, e anche nel momento in cui scriviamo non è affatto scontato che la composizione dei tre gironi resterà quella attuale. A tale proposito, qui siamo nel girone C: il Trapani è una delle squadre favorite per la promozione in Serie B cui si era avvicinato anche l’anno scorso, la Reggina parte per salvarsi ma il progetto è ambizioso, e il rendimento della squadra sul campo potrebbe essere superiore alle aspettative.

RISULTATI E PRECEDENTI

Lo scorso anno il Trapani è stato in lotta per la promozione diretta: non ha saputo tenere fino in fondo il passo del Lecce e si è dovuto accontentare del terzo posto (anche alle spalle del Catania). Risultato decisivo in negativo: negli ottavi dei playoff i siciliani hanno pescato il Cosenza, che ha vinto 2-0 e si è qualificato al turno successivo, primo passo verso la straordinaria promozione per gli uomini di Piero Braglia. Il Trapani si è affidato adesso a Vincenzo Italiano, che da centrocampista ha giocato su buoni livelli, e come già detto il traguardo rimane lo stesso: provare a prendersi la Serie B, nella quale la formazione granata era arrivata fino a giocare la finale dei playoff. Anche la Reggina è una nobile decaduta, con un passato non troppo lontano in Serie A; da questa piazza sono passati ottimi giocatori come Cozza e Kallon, e ancora si ricorda la favolosa salvezza di Walter Mazzarri. Tuttavia i gravi problemi societari hanno reso necessaria la ripartenza dal basso; nell’ultima stagione la Reggina si è salvata grazie a un bel finale di campionato, adesso vuole fare meglio di così e aspira anche a un posto nei playoff, pur sapendo che la strada sarà complicata e che altre squadre potrebbero avere qualcosa in più.

PROBABILI FORMAZIONI TRAPANI REGGINA

Il Trapani si è rinforzato rispetto allo scorso anno: a centrocampo si è registrato il colpo Taugourdeau, che giocherà come esterno sinistro al fianco di Corapi, uno dei due interni insieme ad Aloi con Valenti che invece agirà sulla trequarti, potendo anche dare una mano alla linea mediana completata a destra da Girasole. Davanti Ferretti ed Evacuo sono due certezze ma c’è anche N’Zola; Canino, Mulé e il veterano Pagliarulo sono i difensori a protezione del portiere Riccardo Ferrara. La Reggina di Roberto Cevoli è schierata con il 4-3-3: in porta Confente, Kirwan e Zivkov i terzini con Redolfi a fare coppia centrale insieme a Conson. Bonetto comanda in cabina di regia, Petermann e Navas sono le mezzali; Tulissi e Sandomenico agiscono in qualità di esterni nel tridente offensivo, dove Maritato può davvero essere l’uomo in più che sappia garantire i gol per un campionato di alto livello.

QUOTE E PRONOSTICO

La Snai, una delle agenzie di scommesse ad aver quotato la partita, ci dice che il Trapani parte con il vantaggio del pronostico: vale 2,15 la quota sul segno 1, che identifica la vittoria dei padroni di casa, mentre il segno 2 per il successo esterno della Reggina ha un valore di 3,40. Partita che comunque si prospetta più equilibrata di quanto potesse sembrare; l’eventualità del pareggio vi permetterebbe di guadagnare una quota pari a 3,10 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori