Diretta / Bologna Udinese (risultato finale 2-1): la decide Orsolini. Info streaming video Dazn

- Mauro Mantegazza

Diretta Bologna Udinese streaming video Dazn: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita al Dall’Ara, 7^ giornata di Serie A

filippo_inzaghi_bologna_allenamento_ritiro
Video Bologna Lazio (LaPresse)

DIRETTA BOLOGNA UDINESE (RISULTATO FINALE 2-1): LA DECIDE ORSOLINI

Rimonta è fatta, BolognaUdinese termina col risultato finale di 2-1. I friulani erano infatti passati in vantaggio con Pussetto nel primo tempo, ma questo non è bastato per portare a casa nemmeno un punto. Il Bologna infatti pareggia prima con Svanberg nel primo tempo e poi trova il jolly dalla panchina con Riccardo Orsolini decisivo alla fine. L’esterno di proprieta della Juventus è scatenato e colpisce anche un palo nel finale che gli avrebbe potuto regalare la prima doppietta della carriera in Serie A. Il Bologna con questa vittoria sale a sette punti in classifica, mentre l’Udinese rimane ad otto ko per la seconda partita di fila. Abbiamo assistito a una gara delle 12.30 frizzante e con tanti colpi di scena grazie a tutte e due le squadre. Ancora una volta si è distinto Santander che dopo il gol alla Roma si ripete contro la squadra bianconera di Velazquez. (agg. di Matteo Fantozzi)

OKWONWKO E TEODORCZYK PER VINCERLA

I due allenatori hanno deciso nel finale di inserire due calciatori offensivi per provare a vincere BolognaUdinese ancora ferma sul risultato di 1-1. Filippo Inzaghi ha deciso di togliere un deludente Diego Falcinelli per inserire un calciatore più rapido e in grado di sfruttare questa abilità vista la stanchezza degli altri. Dall’altra parte invece Velazquez ha inserito in campo Teodorczyk, giocatore di peso specifico importante, al posto di un appannato e non in giornata Kevin Lasagna. La partita si è un po’ addormentata con le due squadre che sembrano accontentarsi del pareggio o meglio che sono impaurite di perdere il match. I due allenatori però dimostrano grande voglia di provare negli ultimi minuti a trovare la giocata finale che possa regalare i tre punti. Ancor più lo dimostra Inzaghi che toglie Svanberg per mettere in campo Riccardo Orsolini. (agg. di Matteo Fantozzi)

DOPPIA OCCASIONE PER I FELSINEI

Il risultato di BolognaUdinese è di 1-1 quando siamo al quarto d’ora della ripresa. I felsinei sono letteralmente una furia in campo e aggrediscono il campo con una voglia davvero al di fuori del normale. Pronti via grazie a una percussione sulla sinistra arriva un bel pallone in mezzo all’area di rigore dove Blerim Dzemaili si divora il gol ciccando clamorosamente il pallone. Non basta perché dopo nove minuti del secondo tempo Svanberg cerca di calciare a giro e non trova la porta di poco. L’Udinese sembra aver preso paura e si è chiusa un po’ troppo dietro, rischiando di subire la rimonta dei loro avversari. I due allenatori Filippo Inzaghi e Velazquez decidono di non effettuare nessuna sostituzione nell’intervallo rimandando in campo gli stessi ventidue effettivi che avevano lasciato il rettangolo verde di gioco alla fine della prima frazione di gioco. Al sessantesimo però il tecnico spagnolo inserisce D’Alessandro al posto dell’autore del gol Pussetto. (agg. di Matteo Fantozzi)

PARI DI SANTANDER E INTERVALLO

La gara BolognaUdinese va all’intervallo sul risultato di 1-1. Alla rete di Pussetto al minuto 32 risponde Santander dieci minuti dopo. Sicuramente il pari al momento è il risultato più giusto con le due squadre che si sono equivalse soprattutto in mezzo al campo. La squadra di Filippo Inzaghi ha sicuramente molto da recriminare per un episodio dubbio avvenuto in area di rigore tra Svanberg e Troost-Ekong. Vedremo chi riuscirà a prendere le redini della partita in mano nella ripresa con i due allenatori che potrebbero decidere anche di effettuare delle sostituzioni. Filippo Inzaghi ha dalla sua giocatori offensivi importanti come Destro, Okwonkwo e Orsolini. Dall’altra parte invece troviamo centrocampissi di assoluto livello e potenzialità coem Barak e Opuko. Ci aspetta sicuramente una seconda frazione di gioco importante e piena di possibili colpi di scena. (agg. di Matteo Fantozzi)

LA SBLOCCA PUSSETTO

Santander ha sfiorato il gol in BolognaUdinese quando arrivati alla mezzora, proprio poco prima che il risultato diventi 0-1. L’attaccante dei felsinei è molto bravo a girarsi in un fazzoletto nell’area piccola, il suo tiro supera Scuffet ma non Striger-Larsen che la salva sulla linea. Sicuramente la squadra di Simone Inzaghi ha reagito dopo la grande delusione per il rigore non concesso per un eventuale fallo di Troost-Ekong su Svanberg. La partita viaggia anche su un buon ritmo e ci regala emozioni da una parte e dall’altra. Con Pussetto che al minuto 33 si inserisce in area di rigore e riesce a freddare Skorupski. L’esterno argentino non si era quasi visto nella prima frazione di gioco, riuscendo però a sbucare al momento giusto per trovare un vantaggio che si può considerare comunque meritato. Nonostante la buona prova dei felsinei al momento i friulani hanno dimostrato di avere qualcosa di più. (agg. di Matteo Fantozzi)

COL VAR NON È RIGORE ED È SUBITO POLEMICA

La gara BolognaUdinese è iniziata da 15 minuti e il risultato è ancora fermo sullo 0-0. Sicuramente sembra essere partita più forte la squadra friulana che dopo appena alcuni giri di orologio prova a segnare con un tiro da fuori di Rolando Mandragora. Come ammettono anche da Dazn la squadra di Velazquez sembra più organizzata in campo, mentre quella di Filippo Inzaghi si muove più con delle folate rapide e non costruite. Al minuto 14 però arriva il momento che cambia la partita. L’arbitro Manganiello lascia correre su uno scontro in area di rigore tra Troost-Ekong e Svanberg poi consulta il Var e non cambia idea. La squadra di casa protesta davvero molto, perché in effetti il contatto sembrava esserci e questa decisione farà molto discutere. Staremo a vedere come questo episodio cambierà la partita con la gara che rimane sul pari, ma vede tutto pendere a favore della squadra ospite. Tanto che Lasagna si divora un gol con una grande azione di contropiede, Lasagna però calcia fuori di poco a porta sguarnita. (agg. di Matteo Fantozzi)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Stiamo per scendere in campo per Bologna-Udinese: tutto è pronto al Dall’Ara per questo match della 7^ giornata della Serie A e a breve fanno il loro ingresso anche le formazioni ufficiali. In attesa del fischio d’inizio però andiamo a conoscere meglio anche i due protagonisti dalla panchina in questo turno, entrambi alle loro prime esperienze con le rispettive squadre. E’ solo da questa estate infatti che Filippo Inzaghi siede sulla panchina del Bologna e va detto che il primo approccio al campionato di Serie A dei felsinei non è stato dei migliori: la media punti dei rossoblu in appena 7 presenze dell’allenatore ex Venezia è di appena 1.00 a match. Non è andata molto meglio a Velazquez, che pure è arrivato a occupare la carica di allenatore dell’Udinese solo in questa estate. Sotto la guida del tecnico spagnolo infatti i friulani in 7 presenze in campo hanno firmato una media punti di 1,14. Diamo ora la parola al campo; Bologna-Udinese sta per avere inizio! BOLOGNA (3-5-2): 28 Skorupski; 33 Calabresi, 23 Danilo, 4 De Maio; 14 Mattiello, 31 Dzemaili, 8 Nagy, 32 Svanberg, 11 Krejcì; 91 Falcinelli, 9 Santander. Allenatore: Filippo Inzaghi UDINESE (4-1-4-1): 22 Scuffet; 19 Stryger Larsen, 5 Troost-Ekong, 17 Nuytinck, 3 Samir; 11 Behrami; 23 Pussetto, 6 Fofana, 38 Mandragora, 10 De Paul; 15 Lasagna. Allenatore: Julio Velazquez (agg Michela Colombo)

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Bologna Udinese è disponibile soltanto in diretta streaming video, essendo una delle tre partite della giornata di Serie A fornite da DAZN: la nuova piattaforma si potrà seguire avendo a disposizione un apparecchio come PC, tablet o smartphone oppure una Smart TV, naturalmente sarà necessario sottoscrivere un abbonamento per avere a disposizione le immagini. Anche gli abbonati Sky potranno seguire la partita in diretta tv, ma pagando a parte secondo l’offerta DAZN pensata appunto per gli abbonati alla piattaforma satellitare.

I PRECEDENTI

Bologna Udinese è una partita di buona tradizione nel nostro calcio: si contano infatti 76 precedenti confronti e la curiosità è legata al fatto che il bilancio è in perfetto equilibrio, con 28 vittorie per parte oltre a 20 pareggi. Il Bologna però ha segnato un po’ di più e vanta 100 gol all’attivo contro i 94 segnati dall’Udinese. Nella scorsa stagione però festeggiarono solamente i bianconeri friulani, che fecero il colpaccio per 1-2 al Dall’Ara il 30 dicembre 2017 e poi diedero il bis allo stadio Friuli vincendo per 1-0 il 20 maggio 2018, nell’ultima giornata di campionato. Sono però naturalmente favorevoli al Bologna i numeri complessivi delle partite giocate fra le due squadre in Emilia, con 19 vittorie dei rossoblù felsinei a fronte di 11 successi esterni dell’Udinese e sei pareggi in 36 partite totali. L’ultima vittoria del Bologna è il 4-0 ottenuto proprio in casa il 30 aprile 2017. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INZAGHI CONTRO VELAZQUEZ

Stiamo per scendere in campo per Bologna-Udinese: tutto è pronto al Dall’Ara per questo match della 7^ giornata della Serie A e a breve fanno il loro ingresso anche le formazioni ufficiali. In attesa del fischio d’inizio però andiamo a conoscere meglio anche i due protagonisti dalla panchina in questo turno, entrambi alle loro prime esperienze con le rispettive squadre. E’ solo da questa estate infatti che Filippo Inzaghi siede sulla panchina del Bologna e va detto che il primo approccio al campionato di Serie A dei felsinei non è stato dei migliori: la media punti dei rossoblu in appena 7 presenze dell’allenatore ex Venezia è di appena 1.00 a match. Non è andata molto meglio a Velazquez, che pure è arrivato a occupare la carica di allenatore dell’Udinese solo in questa estate. Sotto la guida del tecnico spagnolo infatti i friulani in 7 presenze in campo hanno firmato una media punti di 1,14. Diamo ora la parola al campo; Bologna-Udinese sta per avere inizio! (agg Michela Colombo)

ARBITRA MANGANIELLO

La gara tra Bologna e Udinese sarà diretta dal signor Gianluca Manganiello, il quale si avvarrà del supporto degli assistenti di linea Passeri e Ranghetti mentre nelle vesti di quarto uomo ci sarà Rapuano. La postazione Var è stata affidata a Orsato che avrà in qualità di assistente Avar il signor Mondin. Tornando però adesso a parlare del primo arbitro, possiamo osservare che il signor Gianluca Manganiello fa parte della sezione arbitrale di Pinerolo e che in questa stagione il fischietto piemontese ha diretto già due gare di Serie A: nella seconda giornata Frosinone Bologna terminata in parità sullo 0 a 0 con tre cartellini gialli comminati da Manganiello e poi nella quarta giornata il match Inter Parma finito sullo 0 a 1, con quattro cartellini gialli estratti dal taschino e un episodio molto discusso, il fallo di mano di Dimarco praticamente sulla linea di porta che d’altronde non è stato ravvisato nemmeno dalla Var in quella occasione. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO

Bologna Udinese, diretta dall’arbitro Manganiello, si gioca oggi domenica 30 settembre 2018 alle ore 12.30 allo stadio Renato Dall’Ara del capoluogo emiliano per la settima giornata di Serie A. L’inizio del nuovo campionato è stato senza dubbio migliore per i friulani piuttosto che per i felsinei, come conferma anche la classifica che vede il Bologna con appena 4 punti, mentre l’Udinese ne ha 8. I rossoblù hanno vissuto un pomeriggio di gloria domenica scorsa con la vittoria sulla Roma, ma per il resto la squadra di Filippo Inzaghi è sempre rimasta a secco di gol, raccogliendo appena un pareggio contro il Frosinone in campo neutro. L’Udinese di Julio Velazquez invece ha cominciato piuttosto bene, anche se è reduce dalla sconfitta casalinga contro la Lazio che comunque non ha rovinato una buona prima parte di campionato che, se confermata alla distanza, garantirebbe una salvezza senza problemi.

PROBABILI FORMAZIONI BOLOGNA UDINESE

Per quanto riguarda le probabili formazioni di Bologna Udinese, mister Inzaghi dovrebbe puntare sul modulo 3-5-2, ma non è escluso che si possa ricorrere anche a una difesa a quattro. Calabresi potrebbe avere ancora la meglio su Gonzalez in difesa, mentre a centrocampo potrebbe profilarsi un ballottagigo fra Svanberg e Krejci. Anche in attacco i dubbi non sono pochi ed è difficile dire quali saranno i due titolari in un reparto che stenta a decollare, ma potrebbe esserci spazio per lo scalpitane Destro. In casa bianconera ecco invece che l’allenatore dell’Udinese Velazquez dovrebbe ricorrere al modulo 4-2-3-1 con De Paul, Barak e uno tra Pussetto e Machis sulla linea dei trequartisti alle spalle di Lasagna. In porta dovrebbe esserci ancora Scuffet, così come dovrebbero essere confermate la difesa e la linea mediana, anche se potrebbe tornare dal primo minuto Behrami.

PRONOSTICO E QUOTE

Il Bologna è considerato favorito sull’Udinese per la vittoria nella partita di oggi, nonostante la classifica dica diversamente. Le quote dell’agenzia di scommesse Snai privilegiano comunque i rossoblù felsinei: il segno 1 per la vittoria del Bologna infatti pagherebbe 2,45 volte la posta in palio, mentre poi si sale a 3,15 in caso di segno 2 e dunque di una vittoria esterna dell’Udinese, la cui quota è praticamente identica a quella per il segno X. Il pareggio infatti pagherebbe 3,05 volte la posta in palio agli scommettitori che punteranno sulla divisione della posta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori