Nazionale, Mancini: “A Balotelli serve la condizione”/ Ultime notizie, 1-1 con la Polonia: elogi per Chiesa

- Carmine Massimo Balsamo

Nazionale, Roberto Mancini: “A Balotelli serve la condizione”. Ultime notizie, 1-1 con la Polonia: il commissario tecnico azzurro elogia Federico Chiesa

Mancini Italia
Il ct dell'Italia Roberto Mancini (Foto LaPresse)

Nazionale, Roberto Mancini: “A Balotelli serve la condizione”, il punto in casa azzurra del commissario tecnico dopo il pareggio per 1-1 contro la Polonia. In conferenza stampa l’allenatore di Jesi ha commentato: “Contro il Portogallo faremo dei cambi, ripartiremo dal secondo tempo:dovremo trovare un risultato più importante”. Mancini sottolinea che nel primo tempo l’Italia “ha concesso qualche palla di troppo”, analizzando che “dobbiamo essere più incisivi sotto porta, i ragazzi hanno fatto tutto quello che dovevano fare”. Poi su Mario Balotelli, argomento caldo della serata: “Non è al massimo della condizione, sapevamo potesse giocare cinquanta minuti. I fischi? Fanno parte del gioco”. A proposito dei continui richiami in campo: “Lo richiamavo perché se la palla andava sul lato destro della Polonia doveva attaccare lo spazio. Sono deluso perché non abbiamo vinto”.

GLI ELOGI A FEDERICO CHIESA

Roberto Mancini ha continuato a parlare di singoli, a partire dall’autore del gol Jorginho: “Jorginho è sempre bravo, è stato marcato praticamente a uomo da Zielinski, ma ne è venuto fuori bene quando la squadra ha fatto meglio”. Poi una battuta su Chiesa, entrato a gara in corso e protagonista di un’ottima prestazione: “Federico bene quando entrato, perché ha caratteristiche che gli altri non hanno, lo strappo sulla corsa lunga… è giovane, ma piano piano farà meglio”. Come sottolinea Tuttomercatoweb, Mancini ha affrontato il tema modulo: “Noi possiamo cambiare tranquillamente. Se abbiamo lo spirito del secondo tempo… ma anche nel primo, abbiamo sbagliato tanti disimpegni. Quando fai meno errori, la difesa soffre meno. Il modulo possiamo cambiarlo, così come qualche giocatore”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori