Allegri esalta Cr7 “è una gioia”/ Il tecnico della Juventus: “Ronaldo è diverso da tutti gli altri, è unico”

Allegri esalta Cristiano Ronaldo ” è una gioia”:  il tecnico della Juventus torna a parlare del gioiello portoghese.

01.01.2019 - Michela Colombo
Cristiano Ronaldo (La Presse)

Arrivato alla Juventus con gran clamore in questa estate, Cristiano Ronaldo ha subito esaltato tutti e continua a farlo, dai semplici tifosi, agli esperti del settore, fino a compagni, dirigenti e allenatore della Vecchia Signora : è senza dubbio lui il migliore. Questo è almeno il parere anche di Massimiliano Allegri (ma non di Antonio Cassano, come aveva dichiarato a ottobre scorso), che in un’intervista esclusiva rilasciata al portale Record ha parlato a lungo del suoi gioiello già prezioso nello spogliatoio. Le lodi sono chiaramente più che meritate e confermano quanto già si diceva sullo stesso bomber portoghese, ancor prima del suo approdo alla Juventus, salutato tra le più alte acclamazioni di gioia da parte dei tifosi. Ecco le parole dell’allenatore bianconero: “Non mi ha sorpreso, è come me lo aspettavo. Averlo in squadra non ti dà maggiori responsabilità: averlo è semplicemente una gioia. Mi sono imbattuto in un grande professionista, ma ero convinto che lo fosse. Ha un enorme spirito competitivo che ci ha aiutato e che ha contribuito alla nostra crescita. Ogni giorno vuole sempre essere migliore. Dal punto di vista tecnico, è ovvio che il suo talento è riconosciuto da tutti, ma richiede sempre il massimo a se stesso. Diciamo che, più che sorpreso, è particolarmente piacevole vederlo giocare per il semplice motivo che è un giocatore diverso dagli altri”.

CON CR7 SI PUNTA IN ALTO

Chiaramente nella lunga intervista concessa a Record si da spazio anche a quali saranno i prossimi obbiettivi della Juventus: l’arrivo di Cristiano Ronaldo ha infatti decisamente alzato l’asticella della Vecchia Signora, che certo già prima si era mostrata parecchio affamata, tra record di trofei nazionali e la Champions league. Proprio all’Europa è rivolto il pensiero di tutto il club, dopo le tante finali perse negli ultimi anni: “Il campionato è un obiettivo naturale della Juventus, mentre la Champions bisogna avere anche fortuna per conquistarla”, ricorda lo stesso Allegri. Il tecnico poi aggiunge sulla sua esperienza diretta con lo stesso Cristiano Ronaldo: “Cosa chiedo a Cristiano? I gol! Gli si chiede sempre ciò che conosce meglio e con una naturalezza impressionante. Allora sappiamo, già in anticipo, che sarà a disposizione della squadra con grande umiltà. E questo è un altro valore intrinseco di Cristiano e un esempio per tutti. Lui è sempre concentrato, sia in partita che in allenamento. Anche se a volte sembra essere un po’ assente, la verità è che è focalizzato al cento per cento. E questo atteggiamento c’è in qualsiasi momento della partita”. E in effetti lo stesso bomber portoghese non disattende quanto affermato: i gol non mancano, e pure dalla panchina il lusitano si è confermato come jolly più che mai efficace, come ben racconta anche la rete segnata contro l’Atalanta di pochi giorni fa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA