Simona Quadarella/ La sorella Erica: “ora sa gestire l’ansia, sta funzionando tutto. Il segreto? La famiglia”

Simona Quadarella, la sorella Erica racconta il successo della giovane star del nuoto italiano, asso nel mezzofondo:”funziona tutto. Il segreto? La famiglia”.

10.01.2019 - Michela Colombo
Simona_Quadarella_gioia_Mondiali_lapresse_2017
Simona Quadarella (LaPresse)

Fresca della medaglia d’argento vinta a dicembre ai mondiali di vasca corta in Cina negli 800 metri stile libero, Simona Quadarella, nononsate la sua giovanissima età, è senza dubbio una delle star del nuoto italiano. Dopo l’exploit agli Europei del 2018 la nuotatrice di Roma non ha smesso di stupire, neppure la sua famiglia, che da sempre la sostiene e le è vicina. E proprio la famiglia è il punto di forza di Simona Quadarella. Questo secondo la sorella Erica, maggiore di 5 anni e primo mito in vasca a cui si è ispirata la giovane azzurra, che ha raccontato alle colonne della Gazzetta dello sport, sua sorella Simona. Dalle prime esperienze in piscina per imitare proprio Erica fino alle prime soddisfazioni personali, arrivate anche sotto alla guida del tecnico Christian Menotti, che pure allenava Erica. Ma se la maggiore ora è ingegnere a Gedda, Simona Quadarella oggi ci rende orgogliosi con i suoi risultai e medaglie. Un cambiamento davvero importante che però Simona pare affrontare con grande tranquillità secondo Erica: “Non la vedo cambiata. Mi auguro che resti con questo carattere, che mantenga questi atteggiamenti. E’ rimasta sempre umile e questo mi sorprende. Ha imparato a gestire l’ansia e non è più impacciata quando la intervistano. Ma soprattutto riesce a sopportare la pressione e le aspettative che son cresciute enormemente su di lei in questi anni”.

SIMONA QUADARELLA: ASSO DEL MEZZOFONDO AD APPENA 20 ANNI

In effetti la crescita esponenziale di Simona Quadarella nel mezzo fondo è qualcosa di sorprendente, oppure come abbiamo pur avuto la possibilità di appurare in redazione (come durante l’intervista che ci ha rilasciato in esclusiva pochi mesi fa), Simona è rimasta una ragazza semplice, con i piedi per terra. Per Erica il segreto del suo successo ma soprattutto della sua serenità è da ricercare nella famiglia. La sorella maggiore ha infatti aggiunto: “Il segreto è tutto nella famiglia, dipende tutto dall’ambiente in cui si è cresciuti. E’ la famiglia che le dice di restare con i piedi per terra, che anche vincendo si può rimanere la stessa persona”. Erica poi ha dato seguito al pensiero: “Simona è bravissima nel nuoto, quando fissa un obbiettivo fa di tutto per andare sul podio. A volte penso che si stressi troppo ma vedendola nuotare sa gestire tutto serenamente e tranquillamente. Ha basi solide e un grande futuro visto che anche i 1500 sono diventati un specialità olimpica” . E proprio a Tokyo 2020 che la stessa Simona Quadarella ora guarda: dal prossimo primo marzo al 20 giugno del 2020 infatti verranno fissati i tempi limite per la qualificazione olimpica. Occhi puntati quindi sui Mondiali di Gwangju in Corea a luglio e sugli Europei del 2020 (maggio) a Budapest, senza dimenticare pure le prove nazionali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA