Probabili formazioni / Juventus Milan: pioggia di ex, ma Higuain va in panchina! (Supercoppa Italiana)

Probabili formazioni Juventus Milan: quote, le scelte di Massimiliano Allegri e Gennaro Gattuso per la partita che a Jeddah, in Arabia Saudita, assegna la Supercoppa Italiana.

16.01.2019, agg. alle 17:02 - Claudio Franceschini
Cristiano Ronaldo
Classifica marcatori Serie A (Foto LaPresse)

Non sono pochi gli ex nelle probabili formazioni di Juventus Milan: abbiamo già citato Mattia Caldara che non sarà della partita, e che è stato di proprietà bianconera per un anno e mezzo senza mai giocare, essendo prima in prestito all’Atalanta e poi acquistato dai rossoneri. In quella operazione anche Gonzalo Higuain è passato al Milan, dopo aver segnato 55 gol in 105 partite con la Juventus; sappiamo però che per il Pipita sono giorni complicati e che l’argentino andrà in panchina. A Torino è invece rientrato Leonardo Bonucci, sette stagioni con i campioni d’Italia che nell’estate 2017 lo avevano sacrificato dietro la sua richiesta di cambiare aria, ma poi lo hanno riaccolto a braccia di fatto aperte. E’ però un ex anche Massimiliano Allegri: il tecnico toscano con la Juventus ha vinto quattro scudetti, quattro Coppe Italia e una Supercoppa Italiana riscrivendo il libro dei record in ambito nazionale, ma ha portato i bianconeri a giocare anche due finali di Champions League in tre anni. Al Milan ha allenato tra il 2010 e il gennaio 2014, prima di venire esonerato: al primo colpo ha vinto lo scudetto e la Supercoppa Italiana ma poi i risultati sono andati in calando anche a causa dell’addio dei senatori e di giocatori chiave come Ibrahimovic e Thiago Silva. Sia come sia, Allegri ha superato quattro volte su quattro il girone di Champions League con il Milan, che però non ha mai portato oltre i quarti. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Si avvicina il momento della Supercoppa Italiana: analizzando le probabili formazioni di Juventus Milan è allora giusto individuare un possibile duello. Miralem Pjanic è il playmaker dei bianconeri, un giocatore ormai indispensabile: quando il bosniaco non c’è il gioco dei campioni d’Italia ne risente estremamente, perchè nè Rodrigo Bentancur nè Emre Can hanno le caratteristiche del loro compagno di squadra pur potendo agire in quella zona del campo e con quei compiti. Pjanic dunque è il perno dal quale passeranno i palloni di una Juventus che vuole fare la partita, ma oggi avrà a che fare con un avversario non esattamente agevole: Tiemoué Bakayoko, francese arrivato dal Chelsea, si è preso in mano il Milan dopo un avvio di stagione complicato. Mai titolare nelle prime 9 giornate di Serie A, con appena cinque spezzoni per un totale di 88 minuti, il centrocampista ha sfruttato al meglio l’emergenza rossonera in mediana e, salvo la squalifica per la partita contro la Fiorentina, ha sempre giocato da fine ottobre a oggi, senza mai venire sostituito. Un giocatore del tutto ritrovato, che al fianco di Franck Kessie forma una diga di sbarramento davvero efficace; certo non ha risolto tutti i problemi del Milan, ma con lui Gennaro Gattuso sa di poter avere una formazione decisamente più difensiva e dunque anche capace di ripartire con maggiore qualità. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

Quale potrebbe essere il protagonista nelle probabili formazioni di Juventus Milan? Vogliamo scegliere un nome a sorpresa, e facciamo quello di Sami Khedira: in questa stagione il centrocampista tedesco ha giocato davvero poco, a causa dell’ennesimo infortunio che lo ha costretto ai box. Al quarto anno con la Juventus Khedira, arrivato nel 2015 a parametro zero, ha segnato 20 gol con la maglia bianconera e sono tutti arrivati in Serie A; adesso potrebbe essere la volta buona per riempire il tabellino marcatori in un altro torneo. Abbiamo scelto Khedira non a caso: nella stagione 2017-2018, all’Allianz Stadium, il centrocampista tedesco aveva disputato una partita davvero negativa fino a dieci minuti dal termine, quando si era preso il palcoscenico: sul punteggio di 1-1 (gol rossonero del grande ex Leonardo Bonucci) aveva fornito l’assist a Juan Cuadrado per la rete del vantaggio e poi era stato lui, in prima persona, a sigillare l’importantissima vittoria per 3-1 che aveva lanciato la Juventus verso il settimo scudetto consecutivo. Oggi Khedira è lontano dalla forma migliore e non dovrebbe partire titolare per la Supercoppa Itlaiana, ma chissà che anche entrando dalla panchina possa rivelarsi determinante… (agg. di Claudio Franceschini)

ALLEGRI SENZA MANDZUKIC

Nel parlare delle probabili formazioni di Juventus Milan, dobbiamo mettere sul piatto anche gli assenti delle due squadre: come già detto, i bianconeri non sono riusciti a recuperare per tempo Mario Mandzukic, che si era fatto male prima della sosta, e Mehdi Benatia che avrebbe dovuto giocare titolare in Coppa Italia ma ha avuto un problema nel riscaldamento pre-partita e ha dunque costretto Giorgio Chiellini agli straordinari. Mancherà anche il lungodegente Andrea Barzagli, così come Juan Cuadrado che un po’ a sorpresa ha deciso di operarsi al menisco, tornerà a marzo inoltrato e per questo motivo ha fatto muovere la società in sede di calciomercato. Il Milan non è più in emergenza: l’ex Mattia Caldara, che in questa stagione ha giocato una sola partita in Europa League, aspetta il momento giusto per tornare in campo. Non potrà farlo in questa stagione Giacomo Bonaventura, sfortunatissimo, mentre Lucas Biglia ne avrà ancora per un po’ e dunque non potrà disputare una Supercoppa Italiana che aveva invece giocato con la maglia della Lazio in due occasioni – nel 2013 e nel 2015 – perdendo in entrambi i casi proprio contro la Juventus. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Juventus Milan è la Supercoppa Italiana 2019, in programma alle ore 18:30 di mercoledì 16 gennaio: si gioca a Jeddah in Arabia Saudita, location che ha aperto parecchie polemiche ma che certo non rappresenta una novità per quanto riguarda il trasferimento del trofeo al di fuori dei confini nazionali. Studiando le probabili formazioni della partita, che si disputa sui 90 minuti con l’eventualità di tempi supplementari e calci di rigore, notiamo che entrambe le squadre si presentano all’appuntamento con qualche infortunato di troppo; se non altro Gennaro Gattuso non si trova più in emergenza come gli era accaduto all’inizio di dicembre. Andiamo allora a vedere in che modo le due squadre potrebbero disporsi sul terreno di gioco per questa sfida che assegna il primo trofeo stagionale: lo facciamo analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Juventus Milan.

QUOTE E PRONOSTICO

Per Juventus Milan le quote previste dall’agenzia di scommesse Snai indicano nella squadra bianconera la netta favorita: la vittoria dei bianconeri entro i 90 minuti dei tempi regolamentari vale infatti 1,57 volte la somma che deciderete di mettere sul piatto, mentre siamo ad un valore di 6,50 per quanto riguarda il segno 2, che identifica l’ipotesi del successo dei rossoneri. L’eventualità del pareggio è regolata dal segno X e porterebbe le due squadre ai tempi supplementari; in questo caso il vostro guadagno sarebbe pari a 3,75 volte la cifra investita con questo bookmaker.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS MILAN

I DUBBI DI ALLEGRI

Massimiliano Allegri recupera per Juventus Milan Joao Cancelo, che potrebbe partire titolare; restano però fuori sia Benatia che Mandzukic. Se dunque in difesa sembra tutto scritto, con l’esterno portoghese in ballottaggio con De Sciglio, la coppia centrale formata da Bonucci e Chiellini (davanti a Szczesny) e Alex Sandro che parte favorito per il ruolo di terzino sinistro, davanti il ballottaggio riguarda Douglas Costa e Bernardeschi: senza Mandzukic infatti la Juventus giocherà con i due trequartisti in appoggio a Cristiano Ronaldo o comunque con Dybala da prima punta tattica, il che significa che i due laterali offensivi sono in competizione per iniziare la partita. Anche a centrocampo le decisioni di Allegri paiono essere definitive: Khedira e Emre Can hanno giocato titolari in Coppa Italia e stanno riprendendo il ritmo giusto, ma far riposare Bentancur e Matuidi era una chiara scelta per averli freschi in Supercoppa. Dunque uruguaiano e francese saranno in campo per occupare le mezzali; tra di loro agirà Pjanic, che tra alti e bassi sta comunque dimostrando di poter guidare il centrocampo della squadra campione d’Italia.

LE SCELTE DI GATTUSO

Per quanto riguarda i rossoneri, Gennaro Gattuso dovrebbe approcciare Juventus Milan con il 4-3-3 e di fatto la stessa formazione che ha battuto la Sampdoria: cambieranno solo due giocatori, vale a dire Gigio Donnarumma che andrà in porta e Calabria che, squalificato sabato, prenderà il posto di Abate come terzino destro. Per il resto tutto confermato, con la sorpresa Paquetà che pare aver impressionato il suo allenatore: dunque nel centrocampo a tre lo schermo sarà Bakayoko con Kessie che agirà da mezzala sul centrodestra, il che porterà inevitabilmente al ballottaggio esterno tra Castillejo e Calhanoglu. Il favorito, anche per ragioni tattiche che riguardano l’altra corsia (dove ci sarà Cutrone), dovrebbe favorire lo spagnolo e dunque il turco può diventare un’interessante arma dalla panchina per portare maggiore qualità nel secondo tempo. Davanti, potrebbe essere l’ultima partita di Gonzalo Higuain con il Milan: il grande ex sembra aver accettato la proposta di Maurizio Sarri, intanto proverà a consegnare il trofeo ai rossoneri agendo al fianco di Cutrone, reduce dalla doppietta segnata in Coppa Italia e pertanto autore di un grande avvio di 2019.

IL TABELLINO

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Joao Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Dybala, Cristiano Ronaldo
A disposizione: Perin, Pinsoglio, Rugani, Spinazzola, Khedira, Emre Can, Bernardeschi, Kean
Allenatore: Massimiliano Allegri
Squalificati:
Indisponibili: Barzagli, Benatia, Cuadrado, Mandzukic

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, C. Zapata, A. Romagnoli, Ri. Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paquetà; Castillejo, Cutrone, Calhanoglu
A disposizione: Reina, An. Donnarumma, A. Conti, Abate, Musacchio, S. Simic, Laxalt, Bertolacci, José Mauri, Montolivo,Higuain, Borini
Allenatore: Gennaro Gattuso
Squalificati:
Indisponibili: Caldara, Lucas Biglia, Bonaventura

© RIPRODUZIONE RISERVATA