DIRETTA ARSENAL CHELSEA/ Risultato finale 2-0, streaming video e tv: Successo meritato (Premier League)

Diretta Arsenal Chelsea, streaming video e tv: grande incrocio nel derby di Londra, all’Emirates i Blues cercano di tenere a distanza i Gunners per la qualificazione alla Champions League.

19.01.2019, agg. alle 20:27 - Claudio Franceschini
Pedro Monreal Chelsea Arsenal lapresse 2019
Diretta Arsenal Chelsea, Premier League 23^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA ARSENAL CHELSEA (RISULTATO FINALE 2-0): TRIPLICE FISCHIO

All’Emirates Stadium l’Arsenal batte il Chelsea con un netto 2 a 0. I padroni di casa si aggiudicano questo derby londinese prendendo il controllo delle operazioni sin dagli istanti iniziali della sfida, passando in vantaggio al 14′ con Lacazette, su assist di Bellerin, e raddoppiando poi grazie a Koscielny, autore di un fortunato colpo di spalla sul lancio di Papastathopoulos, al 39′. Inutile il palo centrato di testa da Marcos Alonso al 45′ dato che gli ospiti si dimostrano incapaci di creare reali pericoli per tutto il secondo tempo. I 3 punti guadagnati oggi consentono all’Arsenal di portarsi a quota 44 nella classifica di Premier League mentre il Chelsea resta fermo a 47 punti.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Arsenal Chelsea è un’esclusiva per gli abbonati alla televisione satellitare: appuntamento su Sky Sport 1 (201 e 372 del digitale terrestre) oppure Sky Sport Football (203) e a prescindere da quale canale sceglierete sarà possibile seguire il big match di Premier League in diretta streaming video, attivando l’applicazione Sky Go – senza costi aggiuntivi – su dispositivi mobili quali PC, tablet e smartphone, potendone collegare contemporaneamente non di più di due ai dati di un singolo abbonamento.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Arsenal e Chelsea, il punteggio è ancora fermo sullo 0 a 0. Nel corso di questo secondo tempo le emozioni sono state senza dubbio più rare rispetto alla frazione precedente ed i Blues continuano a dimostrare di avere grossi problemi nel trovare il varco giusto per far male alla difesa dei Gunners. Nota dolente per i biancorossi è l’infortunio di Bellerin, costretto ad uscire in barella a causa di una probabile lesione ad un crociato, rimpiazzato da Elneny al 70′.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Arsenal e Chelsea è sempre di 2 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, i padroni di casa provano a prendere in mano le redini del gioco ma concedono maggior spazio d’azione agli ospiti, incapaci però di spingersi efficacemente in zona offensiva se non con la conclusione alta di Pedro al 56′.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Arsenal e Chelsea sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 2 a 0. Dopo il vantaggio siglato da Lacazette, sono sempre i padroni di casa a dettare il ritmo all’incontro ed infatti trovano la rete del raddoppio al 39′ grazie al colpo di spalla di Koscielny, sfruttando il cross di Papastathopoulos. I blues si fanno vedere nel finale a ridosso del recupero tramite Marcos Alonso, sfortunato nel centrare il palo al 45′ con un colpo di testa. L’arbitro ha sin qui ammonito il solo David Luiz tra le fila degli ospiti.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Arsenal e Chelsea è cambiato ed è di 1 a 0. I biancorossi sfiorano nuovamente il vantaggio con il colpo di testa di Koscielny parato da Kepa al 13′ e lo trovano poi al 14′ per merito di Lacazette, autore di un bel controllo sull’assist da parte di Bellerin. I gunners vanno poi vicini al raddoppio con il solito Aubameyang al 17′ e gli ospiti provano quindi a farsi vedere al 18′ con Pedro, senza grande successo.

FASE INIZIALE DEL MATCH

A Londra la partita tra Arsenal e Chelsea è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. In queste fasi iniziali dell’incontro sono i padroni di casa a rendersi maggiormente pericolosi senza però sfruttare due buone occasioni con Aubameyang al 4′ e con Papastathopoulos, sugli sviluppi di un calcio d’angolo all’8′. Gli ospiti tentano di guadagnare campo ma appaiono poco convinti sul da farsi una volta arrivati a ridosso dell’area di rigore avversaria per la disperazione del tecnico Sarri.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Siamo finalmente arrivati al momento di Arsenal Chelsea: la diretta della partita di Premier League sta per cominciare, e dunque prima di leggere le formazioni ufficiali della partita dobbiamo ricordare che questo è solo il secondo incrocio tra Unai Emery e Maurizio Sarri, che si sono affrontati nella partita di andata. Il tecnico dell’Arsenal in precedenza ha allenato per due anni il Psg: avrebbe potuto incrociare il Napoli di Sarri in Champions League ma non è mai capitato, quando le due squadre si sono affrontate – nel girone del torneo in corso – entrambi gli allenatori ovviamente avevano già iniziato la loro avventura in Premier. Emery ha vinto per tre volte consecutive l’Europa League: nell’edizione 2015-2016 era presente anche la formazione partenopea che per il primo anno era affidata a Sarri, ma dopo aver dominato il girone gli azzurri si erano arresi al Villarreal. In attesa di vedere come andranno le cose in questo scintillante derby di Londra, ci affidiamo al campo e ci mettiamo comodi: ecco le formazioni ufficiali di Arsenal Chelsea, la partita comincia! ARSENAL: Leno; Bellerin, Sokratis, Koscielny, Kolasinac, Torreira, Xhaka, Guendouzi, Ramsey, Aubameyang, Lacazette. A disposizione: Cech, Maitland-Niles, Mustafi, Monreal, Elneny, Ozil, Iwobi. CHELSEA: Kepa; Azpilicueta, Rudiger, David Luiz, Alonso; Kante, Jorginho, Kovacic; Pedro, Hazard, Willian. A disposizione: Caballero, Christensen, Emerson, Ampadu, Barkley, Hudson-Odoi, Giroud. (agg. di Claudio Franceschini)

STATISTICHE

Analizziamo la diretta di Arsenal Chelsea anche attraverso le statistiche: quando si tratta di giocare all’Emirates i Gunners si fanno rispettare, infatti nelle 11 partite di campionato hanno vinto 8 volte con due pareggi e una sola sconfitta, che peraltro risale al 12 agosto (contro il Manchester City) e cioè alla prima giornata. Da allora l’Arsenal non ha più perso tra le mura amiche, segnando 24 gol a fronte dei 10 incassati: è questo il dato da tenere in considerazione, perchè in trasferta la squadra di Unai Emery, a parità di gare, ha subito più del doppio (22). Contando anche le altre coppe, l’Arsenal in casa sale a 12 vittorie e 3 pareggi, ma le sconfitte diventano due: c’è anche quella del derby del Nord di Londra contro il Tottenham, nei quarti della Carabao Cup. Gli Spurs hanno battuto proprio il Chelsea nella semifinale di andata: per Maurizio Sarri si è trattato della terza sconfitta stagionale in trasferta. Le altre due sono arrivate contro Wolverhampton e ancora Tottenham, entrambe in Premier League; il bilancio esterno resta comunque positivo, fatto di 10 vittorie e 2 pareggi con anche il 2-1 ad Anfield in Coppa di Lega. In Premier League il Chelsea ha segnato 19 gol fuori casa, subendone 8. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Naturalmente lo spettro dei precedenti di Arsenal Chelsea è davvero ricco: nelle ultime due partite c’è stata una vittoria a testa e la partita del gennaio 2018 è utile nel nostro bilancio visto che si tratta dell’ultimo successo interno dei Gunners. Ancora allenati da Arsène Wenger, i biancorossi avevano battuto i Blues di Antonio Conte in rimonta nella semifinale di Carabao Cup: al gol di Eden Hazard avevano infatti risposto l’autorete di Antonio Rudiger e, esattamente all’ora di gioco, il sigillo di Granit Xhaka. L’Arsenal si era così qualificato dopo lo 0-0 di Stamford Bridge; l’ultimo pareggio all’Emirates invece risale ancora a gennaio 2018 nella sfida di Premier League (22^ giornata), uno scintillante 2-2 con Jack Wilshere ad aprire le marcature, un rigore di Eden Hazard e il gol di Marcos Alonso a ribaltare il risultato e la beffa per il Chelsea firmata da Héctor Bellerin, a segno al 92’ minuto. Dobbiamo tornare al 2016 per trovare l’ultima vittoria dei Blues in questo stadio, curiosamente ancora a gennaio: a dare i tre punti a Guus Hiddink aveva pensato Diego Costa, in una partita segnata dall’espulsione di Per Mertesacker dopo appena 18 minuti, per fallo da ultimo uomo. (agg. dI Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Arsenal Chelsea è il big match nella ventitreesima giornata della Premier League 2018-2019: in programma all’Emirates Stadium alle ore 18:30 di sabato 19 gennaio, rappresenta uno dei tanti derby di Londra ma certamente rientra tra quelli più affascinanti. Due società storiche, che negli anni Duemila hanno vinto tanto passandosi idealmente e concretamente il testimone: oggi la sfida vale direttamente per un posto in Champions League, perchè il Chelsea – che non perde da quattro partite – difende il suo quarto posto e i 6 punti di vantaggio sull’Arsenal, che allo stesso tempo si deve guardare dal grande ritorno del rinato Manchester United. I Gunners, che hanno perso tre delle ultime sei uscite di campionato, rischiano di rimanere fuori dalla Top Four inglese per il terzo anno consecutivo, e per Unai Emery non sarebbe certo un bel modo per iniziare la sua avventura in Premier League; i Blues invece puntano a rientrarci dopo il quinto posto della passata stagione. La partita di andata era terminata 3-2 in favore della squadra di Maurizio Sarri; entrambe le squadre giocheranno tra circa un mese i sedicesimi di Europa League, una competizione che puntano a vincere e nella quale potrebbero incrociarsi. Prima però la diretta di Arsenal Chelsea, nella quale andiamo subito a valutare quali siano le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI ARSENAL CHELSEA

Unai Emery imposta Arsenal Chelsea giocando con il 3-4-3: in difesa davanti a Leno, ormai titolare al posto del grande ex di giornata Petr Cech, agiscono Papastathopoulos, Koscielny e Mustafi. A destra Bellerin dovrebbe tornare titolare al posto di Maitland-Niles, possibile cambio anche a sinistra dove il tecnico spagnolo potrebbe affidarsi all’esperienza di Nacho Monreal. Da valutare Ramsey, che è promesso alla Juventus: il gallese tuttavia ha detto di voler onorare il contratto fino all’ultimo e dunque ci aspettiamo che sia titolare, componendo una mediana di grande qualità insieme a Granit Xhaka oppure eventualmente spostato sull’esterno offensivo del tridente, a fare compagnia a Aubameyang e Lacazette. Se così fosse, nella zona nevralgica del campo sarebbe titolare Lucas Torreira. Il Chelsea invece si dispone con il classico 4-3-3 di Sarri: Jorginho in mezzo a fare il playmaker con Kanté e Barkley, che dovrebbe essere preferito a Kovacic, nel ruolo di mezzali con il transalpino che si occuperà dell’interdizione. La difesa a protezione di Kepa Arrizabalaga sarà formata dai centrali Rudiger e David Luiz e dagli esterni Azpilicueta e Marcos Alonso; aspettando il possibile arrivo di Gonzalo Higuain, in attacco ci si affiderà ancora una volta a Eden Hazard come falso centravanti, mentre i due esterni offensivi saranno Pedro e Willian che sanno vedere molto bene la porta e, non a caso, hanno risolto la partita contro il Newcastle.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote che l’agenzia di scommesse Snai ha previsto per Arsenal Chelsea danno ragione ai Blues, che pure giocano in trasferta: vale infatti 2,35 volte la somma messa sul piatto il segno 2, che identifica la vittoria esterna della squadra di Maurizio Sarri. Il valore posto sul segno 1 per l’affermazione dei Gunners porta in dote una vincita di 2,90 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto, mentre con il segno X del pareggio il guadagno con questo bookmaker sarebbe di 3,60 volte la cifra investita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA