Diretta Cosenza Ascoli / Risultato finale 0-0, streaming Dazn: Pari deludente allo Stadio San Vito

- Claudio Franceschini

Diretta Cosenza Ascoli, streaming video Dazn: al San Vito le due squadre ripartono dopo la sosta invernale, entrambe stanno bene e vogliono confermare il loro ottimo passo in campionato.

Ardemagni Dermaku Ascoli Cosenza lapresse 2019 1
Pronostici Serie B, 28^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA COSENZA ASCOLI (0-0) TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio San Vito il Cosenza non va oltre un pareggio per 0 a 0 contro l’Ascoli. Nemmeno nell’ultima parte dell’incontro le due squadre riescono a bloccare il punteggio nonostante l’occasione mal sfruttata anche questa volta all’84’ da Rosseti, impreciso da distanza ravvicinata come altri colleghi nel corso dell’incontro. Il punto guadagnato oggi consente rispettivamente al Cosenza di portarsi a quota 20 nella classifica di Serie B mentre l’Ascoli si porta a 25 punti.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Cosenza Ascoli non è prevista: l’appuntamento con la partita di Serie B è come al solito sulla piattaforma DAZN, alla quale dovrete essere abbonati per accedere alle immagini in diretta streaming video, avendo a disposizione apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone che potrete eventualmente collegare alla televisione tramite Chromecast. In alternativa è possibile installare l’applicazione DAZN direttamente su una smart tv con connessione a internet.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al sessantesimo minuto, ovvero all’ora di gioco, il punteggio tra Cosenza e Ascoli è ancora di 0 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di tutti e due gli allenatori, i padroni di casa si fanno nuovamente vedere in attacco con un’opportunità per Baclet al 49′, salvata però dal solito Bacci. I bianconeri provano quindi a replicare tornando a spingere e sfiorano la traversa tramite la conclusione dalla distanza di Frattesi al 59′.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Cosenza e Ascoli sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0. Dopo 40 minuti abbastanza deludenti, nel finale del primo tempo iniziano a farsi vedere anche gli ospiti costringendo alla parata Perina proprio al 40′ sul tentativo di Cavion. Al 42′ non riesce a fare di meglio il suo compagno Valentini, autore di un colpo di testa intercettato da Corsi sulla linea di porta.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Arrivati alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Cosenza e Ascoli è di 0 a 0. Le due squadre, dopo un inizio discreto, faticano ad esprimere il proprio gioco ed a spingersi in zona offensiva con successo, rendendosi anzi protagoniste di diversi errori soprattutto nel fraseggio. Fino a questo momento il direttore di gara ha ammonito il solo Baclet al 28′ tra le fila dei padroni di casa.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Calabria la partita tra Cosenza e Ascoli è cominciata da una quindicina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. In queste fasi iniziali dell’incontro sono i padroni di casa a spingersi subito in attacco cercando di prendere in mano il controllo delle operazioni. I rossoblu impegnano il portiere avversario Bacci in una parata in calcio d’angolo per evitare il peggio al 13′ sulla conclusione dalla distanza di Mungo e, sul prosieguo dell’azione, la squadra di mister Braglia continua a spingere.

FORMAZIONI UFFICIALI

Giunti ormai al calcio d’inizio di Cosenza Ascoli, con le due squadre ad un passo dal terreno di gioco del San Vito, leggiamo insieme alcune delle principali statistiche che calabresi e marchigiani hanno messo insieme nel corso del girone di andata in Serie B. I gol segnati dalle due squadre sono 14 per il Cosenza e 20 per l’Ascoli. Le occasioni create sono invece 10 per il Cosenza e 14 per l’Ascoli. I tiri complessivi delle due squadre sono 198 per il Cosenza e ben 235 per l’Ascoli. La percentuale passaggi vede in vantaggio con 73% per il Cosenza contro il 71% dell’Ascoli. La forma del Cosenza fino a questo momento risulta essere di 4 vittorie, 7 pareggi e 7 sconfitte, mentre l’Ascoli risponde con diversi risultati, vale a dire 6 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte. Finalmente adesso è arrivato il momento che stavamo aspettando: leggiamo insieme le formazioni ufficiali di Cosenza Ascoli e poi ci dovremo mettere comodi, perchè la partita sta per cominciare! COSENZA (3-5-2): Perina; Idda, Dermaku, Legittimo; Corsi, Bruccini, Palmiero, Mungo, D’Orazio; Baclet, Tutino. A disp.: Cerofolini, Saracco, Perez, Schetino, Maniero, Garritano, Pascali, Baez. All. Braglia ASCOLI (4-3-1-2): Bacci; Laverone, Valentini, Brosco, Cavion; Frattesi, Troiano, Casarini; Ninkovic; Beretta, Ngombo. A disp.: Lanni, Scevola, Baldini, Carpani, Rosseti, Padella, Quaranta, Kupisz, Sarli. All. Vivarini (agg. di Claudio Franceschini)

LA STORIA

Prima di dare la parola al campo per la diretta tra Cosenza e Ascoli dobbiamo certamente dare uno sguardo anche allo storico che i due club condividono alla vigilia di questo turno di campionato, il primo del ritorno. Dati alla mano ci accorgiamo infatti che sono appena 15 i precedenti a cui possiamo fare riferimento: va poi detto che tali dati sono stati raccolti dal 1990 in avanti e sono stati registrati in occasione della cadetteria, come di Coppa Italia e terza serie del calcio italiano. Possiamo inoltre aggiungere che sono state finora 3 le vittorie del Cosenza nello scontro diretto: stesso numero di successi dell’Ascoli, con anche 9 pareggi a completare il bilancio. Sappiamo poi bene che risale al turno di andata della stagione in corso della Serie B l’ultima occasione in cui Cosenza e Ascoli si sono affrontati direttamente. Nel primo turno della stagione fu quindi pareggio per 1-1: ad andare in gol furono quindi Maniero e Brosco. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

Cosenza e Ascoli si affronteranno oggi nella partita diretta dal signor Eugenio Abbattista, che è un arbitro che fa parte della sezione Aia di Molfetta. Gli assistenti del direttore di gara allo stadio San Vito saranno Salvatore Affatato della sezione di Verbano-Cusio-Ossola e Daniele Marchi della sezione di Bologna mentre il quarto uomo sarà Mattia Pascarella della sezione di Nocera Inferiore. I numeri dell’arbitro pugliese in stagione parlano di sei gare dirette in Serie B, più due in Coppa Italia e altrettante in Serie A. Il molfettese nelle sei partite della cadetteria ha utilizzato 29 cartellini gialli (circa una media di cinque a partita) e si è servito di un cartellino rosso, assegnando anche due calci di rigore. Infine possiamo notare che questa per Eugenio Abbattista sarà la prima direzione arbitrale stagionale sia con il Cosenza sia con l’Ascoli. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Cosenza Ascoli, partita che sarà diretta dal signor Eugenio Abbattista, è di scena domenica 20 gennaio alle ore 15:00. Siamo al San Vito per la ventesima giornata del campionato di Serie B 2018-2019, si torna a giocare dopo la consueta sosta invernale e siamo arrivati al primo turno del girone di ritorno. Come arrivano le due squadre all’appuntamento? Bene il Cosenza, che nelle ultime tre partite non ha mai perso e non ha subito gol, ha vinto tre volte nelle ultime sei e ha saputo rilanciarsi, uscendo addirittura dalla zona playout. Ancora meglio l’Ascoli, che grazie al 3-2 in rimonta sul Crotone ha spezzato una serie di quattro gare senza vittorie (due pareggi e due sconfitte) e si è portato all’undicesimo posto, riuscendo ad arrivare a due lunghezze dai playoff. Se i marchigiani dovessero riuscire a giocare gli spareggi per la promozione il loro campionato sarebbe addirittura straordinario, ma anche così il bilancio non può che essere considerato estremamente positivo. Andiamo allora a vedere in che modo i due allenatori, che hanno preparato al meglio la diretta di Cosenza Ascoli, potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco del San Vito, per una partita davvero importante per entrambe.

PROBABILI FORMAZIONI COSENZA ASCOLI

Per Cosenza Ascoli, Piero Braglia potrebbe confermare gli undici che hanno pareggiato contro la Salernitana prima della sosta: dunque avremo un 3-5-2 con Perina protetto da Legittimo, Dermaku e Idda, con le corsie laterali che come di consueto saranno presidiate da Corsi e D’Orazio e con la trama che sarà in mano a Mungo, centrocampista che ha sempre fornito un rendimento di alto livello. Sulle mezzali agiranno Bruccini e Palmiero, qui potrebbe arrivare eventualmente un cambio con Garritano pronto a giocarsela per rendere più offensivo lo schieramento dei lupi; davanti non si dovrebbe prescindere dalla coppia formata da Riccardo Maniero e Tutino, con Baclet e Baez che comunque sperano di avere un’occasione. Doppia tegola per Vincenzo Vivarini: nell’Ascoli sono squalificati Addae e Simone Ganz, espulso in seguito all’esultanza per il gol vittoria contro il Crotone. Se sulla mezzala sinistra dovrebbe agire Casarini, davanti il tecnico dovrebbe confermare Beretta e Rosseti; Ninkovic sarà il trequartista, a completare il centrocampo saranno invece Troiano (il playmaker designato) e Cavion. In difesa, davanti al portiere Perucchini che potrebbe riprendersi la maglia da titolare, non ci sarà più De Santis venduto durante il calciomercato invernale: al centro dunque andrà Quaranta, che farà coppia con Brosco mentre Laverone e Padella dovrebbero essere confermati sugli esterni.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote che l’agenzia di scommesse Snai ha previsto per Cosenza Ascoli indicano nella squadra di casa quella favorita: vale infatti 2,20 volte la puntata l’eventualità del segno 1, per il successo interno dei lupi, mentre siamo ad un valore pari a 3,65 volte quanto messo sul piatto per il segno 2, che dovrete giocare in caso di vittoria dei marchigiani. Con il segno X, eventualità che fissa il pareggio, la vincita corrisponderebbe a 3,00 volte l’investimento fatto con questo bookmaker.



© RIPRODUZIONE RISERVATA