Luis Muriel nuovo giocatore della Fiorentina/ Parla il colombiano: “Avevo dato la mia parola, grande emozione”

Luis Muriel è un nuovo giocatore della Fiorentina. Le prime parole dell’attaccante colombiano in viola: “Avevo dato la mia parola, è una grande emozione”

03.01.2019 - Mauro Mantegazza
Luis Muriel alla Fiorentina (La Presse)

L’arrivo di Luis Muriel alla Fiorentina è sicuramente il primo colpo significativo del calciomercato di gennaio in Italia. La società viola si è mossa molto bene e ha così anticipato il Milan, altra società che era molto interessata a Muriel per rinforzare il proprio attacco. D’altronde anche la Fiorentina ha fatto abbastanza fatica là davanti nella prima metà del campionato, con un centrocampista (Marco Benassi) miglior marcatore e sette gol in due tra Giovanni Simeone e Federico Chiesa. Ecco dunque che si spiega molto facilmente l’importanza dell’arrivo di Muriel in prestito con diritto di riscatto: il colombiano classe 1991 è una vecchia conoscenza del calcio italiano, avendo già giocato in Serie A con le maglie di Lecce, Udinese e Sampdoria per sei stagioni dal 2001 al 2017, prima di passare un anno e mezzo fa al Siviglia, esperienza però non esaltante con 13 gol segnati in 65 presenze complessive. Adesso ecco il ritorno in Italia, certamente molto gradito a Luis Muriel.

LUIS MURIEL ALLA FIORENTINA: LE PRIME PAROLE

Molto chiare in tal senso sono le parole dello stesso attaccante colombiano, che appena arrivato a Firenze ha manifestato tutta la propria gioia per l’approdo alla Fiorentina: “Sono molto contento di essere qui. Ho tantissima voglia, non vedo l’ora di iniziare, di essere in campo e cominciare a giocare”. Muriel ha poi proseguito rivelando un retroscena molto interessante: “Ne avevo già parlato tanto tempo fa col direttore Corvino e gli avevo dato la parola che venivo qui, e adesso ci sono. Sono molto contento”. Il ritorno in Serie A ha fatto davvero felice Muriel, che ha infatti aggiunto: “Ho tantissima voglia e non vedo l’ora di iniziare, lo dicevo prima anche al direttore: non vedo l’ora di essere in campo e di cominciare a giocare, che è la cosa più importante in questo momento. Tornare in Serie A è per me tantissimo, è un calcio che conosco molto bene. Non vedo l’ora di iniziare e cominciare a dimostrare tutto”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA