PAGELLE/ Inter Lazio (5-4 dcr): i voti della partita (quarti Coppa Italia)

Pagelle Inter Lazio: i voti della partita di San Siro, il giudizio a tutti i protagonisti della sfida che si è giocata per i quarti di finale della Coppa Italia 2018-2019.

31.01.2019, agg. il 01.02.2019 alle 01:11 - Alessandro Rinoldi
Asamoah Immobile Inter Lazio pioggia lapresse 2019
Pagelle Inter Lazio, quarti Coppa Italia (Foto LaPresse)

Andiamo a vedere le pagelle di Inter Lazio gara che si è giocata allo Stadio Giuseppe Meazza di Milano. I biancocelesti hanno superato in trasferta per 5 a 4 dopo i calci di rigore i nerazzurri e sono passati al turno successivo. Nelle fasi iniziali dell’incontro sia i padroni di casa che gli ospiti sembrano essere in grado di giocare ad alti ritmi ma ben presto appare chiaro come i nerazzurri siano solamente dediti ad uno sterile possesso palla. I biancocelesti, invece, chiudono bene gli spazi per poi cercare di colpire con rapide fiammate una volta organizzata la manovra. Le occasioni migliori per la squadra del tecnico Inzaghi vengono firmate da Immobile e Luis Alberto in entrambe le frazioni di gioco mentre tra i calciatori di mister Spalletti emergono i tentativi di Brozovic nel primo tempo, di Candreva e del subentrato Vecino nel secondo. Nei minuti di recupero i rimpianti dell’Inter aumentano a causa dell’errore clamoroso di Lautaro Martinez, reo di aver sparato sopra la traversa a porta sguarnita nel recupero, mentre la Lazio rimane senza mister Inzaghi, espulso per proteste su un contatto dubbio subito da Caicedo. Bisogna attendere il secondo tempo supplementare perchè la sfida si sblocchi: al 108′ Immobile spezza l’equilibrio su assist proprio di Caicedo e nel recupero al 120’+3′, prolungato a causa anche dell’espulsione trasformata dal var in ammonizione per Asamoah, è sempre il var a segnalare il calcio di rigore per l’intervento falloso di Milinkovic-Savic su D’Ambrosio, regalando il pareggio dal dischetto ad Icardi. Ai calci di rigore Brozovic, Immobile, Icardi, Parolo, Cedric Soares ed Acerbi vanno a segno, rendendo inutili le parate di Strakosha ed Handanovic su Lautaro Martinez e Durmisi. L’errore decisivo viene commesso da Nainggolan, la cui conclusione è stata deviata facilmente in curva da Strakosha e Lucas Leiva regala alla Lazio la semifinale di Coppa Italia contro il Milan.

VOTO PARTITA 9 La gara cresce di intensità di tempo in tempo regalando emozioni a non finire ed un risutato giusto.

VOTO INTER 6,5 Sembra in controllo del match per gran parte della sua durata ma deve fare mea culpa sugli errori di Lautaro Martinez, sia a gara in corso che durante i rigori, oltre alla mancanza di lucidità mostrata in vari tratti.

VOTO LAZIO 9 Un punto in meno per il rischio enorme portato da Milinkovic-Savic all’ultimo istante, fortunatamente per loro senza conseguenze così da non sciupare una prova superlativa.

VOTO ARBITRO: Rosario Abisso (sezione di Palermo) 6,5 Gestisce complessivamente bene diversi episodi difficili anche grazie all’aiuto del VAR.

I voti dell’Inter

HANDANOVIC 8 Sicuramente di gran lunga il migliore nell’Inter, i suoi interventi sono gli unici che permettono alla squadra di rimanere in corsa fino alla fine.

D’AMBROSIO 7 La sua tenacia nel guadagnarsi il rigore del pareggio meriterebbe un esito differente rispetto alla sconfitta.

SKRINIAR 6,5 Predilige eseguire i suoi compiti principali piuttosto che tentare l’avventura.

MIRANDA 6,5 Agisce bene in difesa con diverse chiusure.

ASAMOAH 6,5 Lotta e corre fino allo stremo delle forze ed il VAR lo grazia su un’entrata scomposta.

GAGLIARDINI 5 Offre una brutta prova tra palloni persi e falli commessi, tanto da farsi ammonire pur essendo l’unico diffidato in campo. Sostituito all’intervallo.

BROZOVIC 7 Gestisce bene nel suo settore di competenza suonando la carica e facendo il suo dovere con il primo rigore insaccato facilmente.

JOAO MARIO 5,5 Chiamato all’ultimo a rimpiazzare Borja Valero, disputa una prova altalenante.

POLITANO 5 Un po’ troppo confusionario, avrebbe potuto fare di meglio.

ICARDI 7 Accende l’interruttore solamente nel finale riscattandosi con i due rigori messi a segno.

CANDREVA 6 Cerca di farsi perdonare gli errori commessi anche se non viene sempre supportato dai compagni.

VECINO 5,5 Si perde dopo aver fallito un’ottima chance con un colpo di testa alto sopra la traversa.

LAUTARO MARTINEZ 4 Fallisce l’opportunità per regalare il successo ai suoi nei minuti regolamentari a porta sguarnita da due passi e si fa pure parare uno dei calci di rigore da Strakosha. Questa serata negativa potrebbe pesare a lungo sulla sua carriera nerazzurra.

CEDRIC SOARES 6,5 Dimostra buona visione tattica e trasforma uno dei rigori finali.

NAINGGOLAN 5 Imbarazzante l’errore che commette dagli 11 metri pur essendo entrato solo al 106′, consegnando alla Lazio la chance per la vittoria.

All. SPALLETTI 6 Perde un po’ la bussola mancando di tempestività in alcuni cambi, così come avrebbe potuto impiegare più a lungo il nuovo arrivato Cedric Soares.

I voti della Lazio

STRAKOSHA 8 Non è da meno rispetto al collega e rivale sul fronte opposto disinnescano il rigore decisivo.

WALLACE 5,5 Vive una serata incolore uscendo pure per un infortunio rimediato nel fermare irregolarmente il contropiede di Miranda.

ACERBI 7 Sempre attento in chiusura, è preciso nella lotteria dei rigori.

RADU 5,5 Perde le staffe e si fa cacciare per proteste a gara ormai conclusa.

MARUSIC 6 Frettoloso e falloso, rimedia un cartellino giallo evitabile.

LULIC 6 Molto importante grazie ai suoi interventi in fase di recupero.

LUCAS LEIVA 7,5 Organizza alla grande la squadra dal centrocampo e mette a segno il rigore della vittoria.

MILINKOVIC-SAVIC 5 Il suo intervento su D’Ambrosio valido per il rigore di Icardi dell’1 a 1 ha dell’incredibile ma i suoi compagni rimediano ottenendo il successo.

LUIS ALBERTO 6,5 Tra i più pericolosi, esce nei supplementari quando sembra aver perso lucidità.

CORREA 5 Ha vita difficile tra Miranda e Skriniar, non riuscendo mai a rendersi pericoloso.

IMMOBILE 9 Bomber e anima di questa squadra, porta momentaneamente i suoi in vantaggio e segna il suo calcio di rigore dopo aver dato fastidio per tutta la partita.

BASTOS 6 Inizialmente spaesato, si adatta con rapidità.

CAICEDO 7 Stupisce surclassando il rendimento di Correa, proprio da lui sostituito.

PAROLO 7 Fa valere la sua grande esperienza trasformando uno dei rigori finali.

All. S.INZAGHI 7 Voto ridotto a causa dell’ingenua espulsione rimediata alla fine dei tempi regolamentari ma questo fatto carica ulteriormente i suoi, sempre pronti a seguire le sue intelligenti direttive.

Il racconto del primo tempo

Ecco le pagelle di Inter Lazio al primo tempo con i voti delle due squadre ed i protagonisti sia in positivo che in negativo ammirati in campo finora.
A Milano le formazioni di Inter e Lazio sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro le due squadre sembrano essere in grado di darsi battaglia e di rispondersi colpo su colpo ma, con il prosieguo del match, le occasioni scarseggiano ed i ritmi calano, lasciando spazio solo a rapide fiammate. I nerazzurri, dove spicca in negativo uno spento Icardi, si fanno vedere con un tiraccio di Brozovic mentre Handanovic evita il peggio sulle opportunità per Luis Alberto ed Immobile. Ammonito il solo Gagliardini fino a questo momento.

PAGELLE INTER LAZIO, I VOTI DEL PRIMO TEMPO

Ora per le pagelle di Inter Lazio andiamo a vedere nel dettaglio i voti del primo tempo.

VOTO INTER 5 Il possesso palla non vale un goal ed i nerazzurri corrono troppi rischi in difesa. MIGLIORE INTER BROZOVIC 6 Agisce discretamente nel mezzo ed è l’unico tra i suoi a tentare la conclusione. PEGGIORE INTER ICARDI 5 Combina davvero troppo poco in attacco, lasciandosi spesso superare dal pallone.

VOTO LAZIO: 6 Lascia giocare l’Inter per poi chiedere ottimamente in modo da riorganizzarsi in contropiede. MIGLIORE LAZIO IMMOBILE 6,5 Finora stravince il duello a distanza con Icardi sfiorando la rete e tenendo impegnati i difensori avversari. PEGGIORE LAZIO CORREA 5 Risulta essere senza dubbio il meno brillante tra i giocatori offensivi di mister Inzaghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA