Diretta/ Slalom Zagabria: vince Hirchr, clamoroso errore di Schwarz! (Coppa del mondo sci maschile)

Diretta slalom Zagabria: info streaming video e tv della gara, valida per la Coppa del mondo di sci maschile 2019, oggi 6 gennaio.

06.01.2019, agg. alle 16:28 - Michela Colombo
Marcel Hirscher, La Presse

E’ andata a Marcel Hirscher il successo nello slalom di Zagabria: il campionissimo austriaco pur peccando nella prima parte della sua seconda prestazione sulla neve croata, ha poi recuperato tantissimo nella seconda parte, tagliando il traguardo con il tempo di 56.47, sufficiente per la vittoria. Questa è stata senza dubbio una prestazione importante per Hirscher, ma che in realtà si è rivelata abbastanza inutile conti fatti: il primo rivale dell’austriaco oggi e vincitore della prima manche, Marco Schwarz, ha inforcato nella parte centrale della pista invalidando di fatto la sua seconda manche. Con un errore l’austriaco di Villach ha quindi perso la sua grande occasione di salire sul primo gradino del podio e lasciato a Hirscher, suo connazionale, tutta la gloria. La gara di slalom a Zagabria ha visto quindi poi salir al secondo gradino del podio il francese Alexis Pinturault con Feller (protagonista anche questa mattina) al terzo posto: chiudono la top five Noel e Kristoffersen. Risultato dolce amaro per gli azzurri: il migliore è stato Stefano Gross solo decimo a chiusura della prova. Per l’azzurro si è trattato comunque di un buon risultato, specie se ricordiamo le difficoltà del tracciato nella seconda manche, dove sono stati in tutto 9 atleti a realizzare il Dnf. (agg Michela Colombo)

INIZIA LA SECONDA MANCHE

Ci avviciniamo al via del seconda e decisiva manche dello slalom di Zagabria, valido per la Coppa del mondo di sci maschile: a brevissimo infatti i migliori trenta della prima parte di gara si avvicineranno al cancelletto. Gli appassionati sono davvero impazienti di assistere alla seconda manche: come abbiamo visto prima sono davvero pochi i centesimi che separano i primi tre nella classifica e quindi i tre sciatori austriaci Feller, Hirscher e Schwarz: ci attendiamo quindi meraviglie da questi tre. Non è invece andata così bene oggi allo sci italiano, che di certo non sta brillando nella disciplina. Il miglior azzurro questa mattina sulla pista croata è stata infatti il veterano Manfred Moelgg, che ha chiuso con un ritardo di +1.52 dallo stesso Schwarz. Solo 17^ ha invece terminato la prima manche Riccardo Tonetti e è rimasto fermo alla 20^ posizione Razzoli, con Stefano Gross appena ventinovesimo al termine della prima parte di gara. Nulla da fare quindi per Bacher e Vinatzer: il primo ha terminato la prima manche dello slalom di Zagabria quarantaduesimo mentre il secondo ha commesso un brutto errore, invalidando la sua prova. Ma è tempo ora di dare spazio alla neve_ la seconda manche sta per avere inizio! (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LO SLALOM DI ZAGABRIA

La diretta della prima manche dello slalom di Zagabria avrà inizio alle ore 12.15, mentre il via alla seconda manche è in programma per le ore 15.30. Diciamo subito che l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile anche sulla piattaforma Sky, ma la seconda manche sarà trasmessa anche da Rai Due. Se non potrete mettervi davanti a un televisore negli orari della gara, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player e Sky Go. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose a Zagabria (www.fis-ski.com) con i tempi di tutti gli atleti in gara in tempo reale.

TRE AUSTRIACI IN VETTA

In 42 centesimi sono racchiusi i primi tre di questa prima manche dello slalom di Zagabria dello sci. Parliamo cioè di Marco Schwarz, Marcel Hirscher e Manuel Feller tutti e tre austriaci e protagonisti di una grande prova. Il primo italiano è Manfred Moelgg che è a una distanza di 1.52 dalla testa in tredicesima posizione. Invece più attardato a 2.19 c’è in ventunesima posizione Stefano Gross dopo la discesa di Leif Kristian Nestvold-Haugen che si posiziona in 19ma posizione. Jonathan Nordbotten è stato protagonista di una brutta caduta, anche se per fortuna si rialza in piedi sulle sue gambe senza evidenti problemi fisici. Sicuramente c’è stato un attimo di paura anche se probabilmente il ragazzo non avrà grandi ripercussioni. C’è da dire che un eventuale infortunio muscolare potrebbe essere nascosto al momento dal fatto che lo sciatore è a caldo e solo dopo scoprirà se dovrà rimanere fermo. (agg. di Matteo Fantozzi)

COMANDA SCHWARZ, MOELGG…

È iniziata la prima manche dello slalom di Zagabria di sci, con la diretta che ci racconta anche le gesta dei nostri italiani. Molto bene è partito Marco Schwarz che comanda la classifica grazie al tempo di 51.80. Dietro di lui e vicinissimo c’è il connazionale Marcel Hirscher che si è attestato a una distanza di +037. Il primo italiano a scendere in pista è il classe 1982 Manfred Moelgg che sicuramente è uno dei protagonisti più attesi. L’azzurro è sceso dodicesimo subito dopo il norvegese Sebastian Foss-Solevaag e il tedesco Felix Neureuther reduce da un anno di stop per problemi fisici. Moelgg è partito molto bene, cercando di puntare sulla precisione più che sulla rapidità. Chiude al settimo tempo, sopra proprio a Foss-Solevaag con qualche sbavatura ma difendendosi di fronte ad avversari molto forti in una prima manche che non poteva regalare molto di più. Subito dopo tocca allo svizzero Loic Meillard che ritarda alcuni millesimi dietro proprio a Moelgg. L’italiano però viene spinto una posizione più in basso da una grandissima prova di Manuel Feller che per ora è terzo. (agg. di Matteo Fantozzi)

PARTE LA PRIMA MANCHE

Sta per avere inizio la prima manche della gara di slalom a Zagabria: prima quindi di lasciare la parola alla neve croata per questo banco di prova per la Coppa del mondo di sci maschile andiamo a vedere che sta succedendo nella classifica generale del circo bianco. Ecco quindi che in testa troviamo proprio il vincitore in carica della coppa di cristallo e primo protagonista qua a Zagabria ovvero Marcel Hirscher. L’austriaco registra al momento ben 656 punti nella graduatoria generale e un vantaggio di più di 200 lunghezze sul connazionale Max Franz. Terzo gradino del podio per il norvegese Aleksander Aamodt Kilde che registra 392 punti: a chiudere la top five altri due norvegesi e quindi Henrik Kristoffersen e Aksel Lund Svindal. Ma è tempo ora di dare di nuovo la parola alla neve: si parte! (agg Michela Colombo)

L’ANNO SCORSO

In attesa di poter dare la parola al campo per lo slalom di Zagabria, tra le prove più attese per la Coppa del mondo di sci maschile, andiamo a fare un passo indietro e a ricordare che era successo proprio sulla neve di Crveni Spust l’anno scorso. Come annunciato prima è propri Marcel Hirscher il vincitore in carica sulla pista croata e primo protagonista nella gara di quest’oggi: andiamo quindi a vedere che impresa aveva condotto l’austriaco l’anno scorso. Allora il campionissimo infatti avevo chiuso la seconda manche dello speciale con il tempo di 1.50.60, sufficiente per mettersi alle spalle il connazionale Michael Matt in ritardo di appena 5 centesimi: terzo gradino del podio per Henrik Kristoffersen a +0.11. La gara allora fu più combattuta che mai visto che fu proprio Matt a vincere la prima manche ad appena 21 centesimi di fronte allo stesso Hirscher. La gara poi non fu particolarmente esaltate per gli azzurri: il migliore fu Manfred Moelgg arrivato decimo con un ritardo di +2.37 al vincitore.

INFO E ORARIO

La coppa del mondo di sci maschile torna protagonista e sarà la gara di slalom a Zagabria il secondo appuntamento per l’anno 2019: dopo la prova del City Event a Oslo con lo slalom parallelo (gara vinta dall’ottimo Marco Schwarz) si torna a fare sul serio quindi. Il banco di parva è poi di grandissimo prestigio: la pista di Crverni Spust l’anno scorso ha visto il trionfo di Marcel Hirscher poi vincitore della coppetta di specialità: l’austriaco è certo tra gli uomini più attesi visto pure non solo la classifica ma quanto fatto finora in stagione. Il campione in carica della Coppa del mondo di sci ha poi un motivo in più per oggi strabiliare tutti: Hirscher infatti è di ritorno da un deludente risultato a Madonna di Campiglio dove da leader al termine della prima manche, ha poi sbagliato e inforcato nella seconda prova lasciando una vittoria già scritta allo svizzero Daniel Yule.

I PROTAGONISTI PIU’ ATTESI

Il primo nome atteso in vista dello slalom di Zagabria per la Coppa del mondo di sci maschile lo abbiamo già detto ed è quello di Marcel Hirscher: lo sciatore austriaco campionissimo in carica è di certo il primo indiziato al successo così come pure racconta anche la classifica della disciplina, giunti alla vigilia di questa quarta gara di specialità. Con Hirscher però la concorrenza sarà ampia e pure tutta biancorossa, almeno secondo quanto ci dice la classifica: ecco infatti che la squadra austriaca oltre allo stesso sciatore di Annaberg Im Lammertal, presenta atleti di primo livello che pure già si sono messi in mostra in questa prima parte della stagione. Ecco quindi nomi come quelli di Marco Schwarz, di ritorno dall’ottimo risultato di Oslo nel City Event e Michael Matt: primo rivale degli austriaci sarà quindi lo svizzero Daniel Yule, vincitore pochi giorni fa in Italia. Occhi puntati poi sempre su Ksirtoffersen come Myrher e Meillard, in grado di fare grandi cose. Per quanto riguarda gli azzurri è noto che la situazione nella specialità pare abbastanza complicata con pochi esponenti di spicco al top della condizione. A Zagabria comunque non dovrebbero mancare Gross come pure il veterano Moelgg, assieme agli ultimi due giovani talenti azzurri ovvero Simon Maurberger e Alex Vinatzer.

© RIPRODUZIONE RISERVATA