Diretta/ Venezia Lecce (risultato finale 1-1) streaming video DAZN: pari scoppiettante

Diretta Venezia Lecce, info diretta streaming video e tv: le due squadre si affrontano nella ventitreesima giornata del campionato di Serie B, per i lagunari è caccia alla zona playoff.

11.02.2019, agg. alle 23:07 - Fabio Belli
Video Venezia Lecce (1-1): highlights del match (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA LECCE (RISULTATO FINALE 1-1): PARI SCOPPIETTANTE

La diretta di Venezia Lecce termina col risultato finale di 1-1, un pari scoppiettante e pieno di emozioni. La partita è stata aperta al minuto 50 dal gol di Citro che sembrava coronare un’ora di gioco davvero importante da parte dei lagunari. La gioia della squadra di Walter Zenga dura però appena sessanta secondi con il gol di Palombi dopo un minuto. Il pari permette ai pugliesi di rimanere agganciati alla zona playoff considerando che c’è anche una gara da recuperare che potrebbe ipoteticamente proiettarli in terza posizione. I veneti invece sono al momento dodicesimi e la zona playout è sotto di sei punti con il Livorno che tra l’altro deve recuperare una partita e potrebbe portarsi a meno tre. I ragazzi di Walter Zenga devono fare attenzione e sicuramente quel gol di Citro aveva illuso e non poco che le cose potessero cambiare anche molto rapidamente. (agg. di Matteo Fantozzi)

A CITRO RISPONDE PALOMBI

Superata l’ora di gioco la diretta di Venezia Lecce ci dice che il risultato è di 1-1. La gara è stata sbloccata al minuto 50 da Citro. La gioia per i padroni di casa dura però molto poco con gli ospiti che pareggiano praticamente subito grazie a una rete di Palombi un minuto più tardi. Pronti via nella ripresa i giallorossi sono subito pericolosi con una conclusione da fuori di Calderoni, il suo mancino viene parato da Vicario che non trattiene e va poi a stamparsi sul palo. Gol sbagliato e gol fatto, il detto non sbaglia mai. Passa in vantaggio il Venezia che trova la rete con Citro bravissimo a impattare un assist che arriva da sinistra. Palombi pareggia subito colpendo di testa all’angolino una bella sponda di La Mantia. Il Venezia non demorde e ci prova ancora con Garofalo che su punizione chiama Vigorito alla parata d’istinto. All’ora di gioco tra gli ospiti entra Tabanelli al posto di Haye e Tuminiello per La Mantia. Dall’altra parte invece Zenga manda dentro Vrioni per Lombardi. Cosa accadrà da qui alla fine? (agg. di Matteo Fantozzi)

A RETI INVIOLATE L’INTERVALLO

Siamo arrivati all’intervallo per la diretta di Venezia Lecce che è ferma ancora sul risultato di 0-0. Al minuto 33 arriva una buona occasione per la squadra di casa che però non si rende pericolosa nell’affondo. Tre giri d’orologio più tardi Haye calcia da fuori, con Vicario che nonostante un rimbalzo molto pericoloso è in grado di rispondere con una bella parata. Minuto 37 Lucioni riceve una bella palla da Mancosu e calcia violento di sinistro da fuori area, Vicario è bravo a bloccare la palla a terra. Palo del Lecce un minuto dopo con Venuti che con un tiro cross inaspettato colpisce il legno. Ci prova poi ancora Haye senza però inquadrare la porta. Minuto 42 ci prova Citro che calcia da lontano con Vigorito che è molto attento. Ancora Citro ci prova un minuto dopo con Vigorito che gli dice ancora no. All’intervallo la gara termina col risultato di 0-0. Vedremo se i due allenatori decideranno di effettuare delle sostituzioni per cercare di dare un cambio di passo alla partita. (agg. di Matteo Fantozzi)

CITRO FALLISCE UN GOL FATTO

La diretta di Venezia Lecce arriva alla metà della prima frazione di gioco e il risultato è ancora fermo sullo 0-0. Pronti via i giallorossi ci provano subito con una bella palla messa dentro da Mancosu e Vicario bravo a chiudere in uscita. All’ottavo minuto Garofalo prova a calciare da molto lontano, con la palla che non va di molto fuori. Poco dopo Tachtsidis mette una bella palla dentro, Petriccione scodella ma la difesa avversaria risponde. Poco dopo Citro è bravo a inserirsi tra due calciatori, ma la sua conclusione non rispetta le aspettative. Ora andiamo a vedere le formazioni ufficiali della gara: Venezia (4-3-3): Vicario; Bruscagin, Modolo, Fornasier, Garofalo; Segre, Bentivoglio, Pinato; Citro, Bocalon, Lombardi. A disp: Facchin, Lezzerini, Coppolaro, Suciu, St.Clair, Zennaro, Besea, Mazan, Schiavone, Cernuto, Zampano, Vrioni. Allenatore: Zenga. Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Venuti, Meccariello, Lucioni, Calderoni; Haye, Tachtsidis, Petriccione; Mancosu; Palombi, La Mantia. A disp: Bleve, Riccardi, Di Matteo, Cosenza, Arrigoni, Tumminello, Marino, Saraniti, Falco, Felici, Tabanelli, Fiamozzi. Allenatore: Liverani. (agg. di Matteo Fantozzi)

SI COMINCIA!

Pochi minuti alla diretta Venezia Lecce, il posticipo che chiuderà la giornata di Serie B: leggiamo dunque alcune statistiche sull’andamento delle due squadre, prima di scoprire le rispettive formazioni ufficiali. Per il Venezia finora ci sono state sei vittorie, sette pareggi e otto sconfitte, dunque 25 punti in 21 giornate per i lagunari, che faticano a decollare e hanno anche una differenza reti negativa (-4), dal momento che i gol segnati sono appena 20 mentre quelli subiti sono 24. Il Lecce, che ha giocato 20 partite a causa del rinvio di quella contro l’Ascoli, può invece vantare ben 34 punti in classifica, con nove vittorie, sette pareggi e quattro sconfitte, di conseguenza anche la differenza reti ci parla di un ottimo +8, grazie a 33 gol segnati a fronte dei 25 subiti. Adesso però è davvero tutto pronto per dare la parola al campo e stare a vedere come andranno le cose nella diretta di Venezia Lecce, che finalmente comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non ci sarà la possibilità di seguire Venezia Lecce in diretta tv sui canali free o pay sul digitale terrestre o sul satellite. La diretta streaming video via internet dell’incontro però sarà disponibile sul web e sui dispositivi mobili per tutti coloro che avranno sottoscritto un abbonamento DAZN, visibile su smart tv, smartphone, tablet e applicazioni internet compatibili.

I PRECEDENTI

Verso la diretta di Venezia Lecce, posticipo che chiuderà il programma della giornata di Serie B, possiamo ricordare che sono 23 i precedenti confronti fra queste due formazioni. Il bilancio è abbastanza equilibrato, ma sorride al Lecce che ha ottenuto otto vittorie e nove pareggi, mentre sono sei i successi per il Venezia, che di conseguenza è in leggero ritardo anche nel numero delle reti segnate (29-31). Il fattore campo tuttavia ha notevole incidenza, infatti a Venezia fino ad oggi il Lecce ha vinto una sola volta (nel 1996), a fronte di sei pareggi e quattro successi invece per i padroni di casa. L’importanza del fattore campo è evidenziata anche dall’esito della partita d’andata, che il 22 settembre 2018 terminò con la vittoria per 2-1 del Lecce allo stadio Via del Mare, grazie alla doppietta messa a segno da Simone Palombi al 73’ e al 92’ minuto di gioco, ribaltando l’iniziale vantaggio del Venezia che era stato messo a segno al 60’ da Francesco Di Mariano. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PROTAGONISTA

Avvicinandoci a Venezia Lecce, citiamo Riccardo Bocalon come potenziale protagonista di una partita delicata per la squadra lagunare: dopo cinque anni l’attaccante è tornato a giocare per la squadra della sua città, dove era stato in prestito per un anno e mezzo. Un periodo straordinario: 25 gol tra Seconda e Prima Divisione Lega Pro prima di andare al Prato. All’epoca Bocalon era di proprietà dell’Inter: tecnicamente ha vinto lo scudetto del 2009 (il primo di José Mourinho) anche se non ha giocato un singolo minuto – in nessuna delle competizioni cui i nerazzurri hanno partecipato. Si tratta di un vero e proprio bomber, almeno nelle categorie minori: in Serie C (o Lega Pro) ha vestito anche le maglie di Viareggio, Cremonese, Carpi, Sudtirol e soprattutto Alessandria, e il suo bottino parla di 93 reti, con il record delle 21 con i grigi in una stagione che però è stata infausta per la squadra, che ha scialacquato 9 punti di vantaggio per poi perdere la finale playoff. In Serie B Bocalon ha giocato un anno e mezzo con la Salernitana, segnando 15 gol in 55 partite; a Venezia è arrivato per provare a spingere la squadra verso i playoff, Walter Zenga confida molto nella sua capacità di vedere la porta. (agg. di Claudio Franceschini)

ARBITRA ANTONIO GIUA

Il posticipo Venezia Lecce sarà una partita diretta questa sera dall’arbitro Antonio Giua, che fa parte della sezione Aia di Olbia. Al suo fianco per gestire la partita che chiude la 23^ giornata di Serie B ci saranno i due guardalinee Pasquale Capaldo di Napoli e Paolo Formato di Benevento ed inoltre il quarto uomo che sarà il signor Fabio Pasciuta di Ravenna. Tornando adesso a parlare del primo arbitro, ecco che Antonio Giua nel campionato di Serie B 2018-2019 ha già arbitrato sette partite, nelle quali ha comminato 31 cartellini gialli e una sola espulsione per rosso diretto, assegnando però anche ben quattro calci di rigore. Dobbiamo anche annotare che finora Antonio Giua non aveva ancora incrociato il Venezia nel corso di questo campionato, mentre per il Lecce c’era già stato il pareggio per 1-1 contro il Cittadella del 29 settembre scorso, alla sesta giornata. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Venezia Lecce, che sarà diretta dal signor Antonio Giua, si gioca lunedì 11 febbraio alle ore 21.00 e sarà il Monday Night nella 23^ giornata del campionato di Serie B 2018-2019, la partita che chiuderà il quarto turno nel girone di ritorno. Dopo la grande paura per l’incidente a Scavone in Lecce Ascoli, i salentini si ritrovano con una partita in meno ma sempre all’inseguimento della coppia di testa composta da Brescia e Palermo. Resta lontano cinque punti dalla zona play off il Venezia che è reduce invece da una pesante battuta d’arresto sul campo del Benevento. I lagunari non hanno trovato finora in questa stagione la continuità di rendimento avuta invece da un Lecce che, al ritorno in Serie B dopo sei anni, si sta mostrando competitivo per il sogno Serie A.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA LECCE

Le probabili formazioni che si affronteranno presso lo stadio Pierluigi Penzo di Venezia. I padroni di casa lagunari schiereranno Vicario tra i pali e una difesa a tre composta da Coppolaro, Modolo e Bruscagin, con l’assenza dello squalificato Domizzi espulso per doppia ammonizione nell’ultima trasferta di Benevento. Lombardi a sinistra e Zampano a destra saranno gli esterni di fascia, mentre come centrali di centrocampo saranno schierati il ghanese Besea e Segre. Zennaro avrà compiti da trequartista alle spalle del duo offensivo composto da Alessandro Rossi e da Bocalon. Risponderà il Lecce con Vigorito tra i pali e una difesa a quattro schierata rispettivamente dalla fascia destra alla fascia sinistra con Fiamozzi, Lucioni, Meccariello e Calderoni. A centrocampo al fianco del greco Tachtsidis si muoveranno Petriccione e l’olandese Haye, mentre Mancosu sarà il trequartista alle spalle della coppia d’attacco salentina Palombi-Falco.

CHIAVE TATTICA E PRECEDENTI

Tatticamente, si scontreranno il 3-4-1-2 che sarà la scelta tattica del mister del Venezia, Walter Zenga, ed il 4-3-1-2 che sarà schierato del tecnico del Lecce, Fabio Liverani. I salentini hanno vinto con il punteggio di 2-1 il match d’andata di questo campionato contro il Venezia, doppietta decisiva di Palombi che ha ribaltato l’iniziale vantaggio lagunare di Di Mariano. Le due squadre non si affrontano a Venezia in campionato dal 9 marzo 2003, sempre in Serie B: 2-2 il risultato finale.

PRONOSTICO E QUOTE

Le quote delle agenzie di scommesse per l’incontro vedono il Venezia lievemente favorito per la conquista dei tre punti contro il Lecce. Vittoria in casa quotata 2.60 da William Hill, mentre l’eventuale pareggio viene proposto ad una quota di 2.95 da Bet365  e il successo in trasferta viene proposto ad una quota di 3.00 da Eurobet. Le quote sui gol complessivamente realizzati nel corso della partita vedono l’over 2.5 proposto a 2.25 e l’under 2.5 offerto a 1.60 da Sisal Matchpoint.



© RIPRODUZIONE RISERVATA