Probabili formazioni/ Roma Porto: diretta tv, Di Francesco senza Under, Schick e Perotti (Champions League)

Probabili formazioni Roma Porto: diretta tv, le notizie alla vigilia su moduli e titolari per l’attesa andata degli ottavi di Champions League all’Olimpico

11.02.2019, agg. alle 17:55 - Mauro Mantegazza
DiFrancesco_furia_Roma_Atalanta_lapresse_2018
Probabili formazioni Roma Porto (Foto LaPresse)

Avvicinandoci sempre più al giorno della partita, è interessante scoprire nelle probabili formazioni di Roma Porto quali giocatori saranno assenti. Purtroppo Eusebio Di Francesco perde ancora i pezzi: come già detto in precedenza Robin Olsen è in forte dubbio, il tecnico in conferenza stampa ha fatto sapere che la decisione definitiva sarà presa soltanto martedì mattina. Niente da fare invece per Patrik Schick: un peccato per l’attaccante ceco che era reduce da un buon momento e stava trovando spazio nella formazione titolare della Roma, sugli esterni offensivi Di Francesco dovrà fare a meno anche di Cengiz Under e Diego Perotti. Il secondo sta vivendo una stagione sfortunatissima e di fatto non ha mai giocato, il turco invece si è fatto male quando aveva ritmo e sarà un’assenza pesante, perché l’anno scorso era stato più o meno di questi tempi che l’ex dell’Istanbul Baseksehir era letteralmente esploso, diventando anche un fattore a livello realizzativo. I sostituti per Roma Porto ci sono ma la coperta resta corta: la speranza è di rivedere tutti gli assenti per la partita di ritorno, e così dovrebbe essere salvo complicazioni. (agg. di Claudio Franceschini)

I NUMERI DI DZEKO

Infine, diamo naturalmente uno sguardo anche in attacco per parlare ancora delle probabili formazioni di Roma Porto. In questo caso, l’uomo copertina fra i giallorossi è naturalmente Edin Dzeko, il bosniaco che sta vivendo una stagione ricca di alti e bassi ma che in Champions League resta una certezza. I cinque gol segnati da Dzeko in sole quattro presenze nella fase a gironi sono stati decisivi per la qualificazione a questi ottavi di finale, i problemi semmai sono stati in campionato, dove Edin è arrivato proprio a quota cinque gol venerdì sera segnando contro il Chievo, ma alla presenza numero 19, praticamente il quintuplo rispetto alla Champions. Numeri piuttosto bizzarri di un andamento a due velocità, ma ultimamente Dzeko ha ingranato in campionato (poche settimane fa c’è stata la doppietta contro l’Atalanta) e di conseguenza il momento sembra propizio per tornare ad essere protagonista anche in Champions League, dove il bosniaco segna a raffica da due anni. Edin sa come si fa… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA CERTEZZA DE ROSSI

È giunto adesso il momento di spendere qualche parola in più sul centrocampo per le probabili formazioni di Roma Porto. Tra tanti dubbi, una certezza è l’eterno Daniele De Rossi: il suo recupero giusto in vista del ritorno in Champions League è sicuramente stato provvidenziale per Eusebio Di Francesco, che collocherà il capitano giallorosso nel cuore della mediana della Roma, con il compito di garantire esperienza ed equilibrio al centrocampo della squadra capitolina, che per il resto dovrebbe essere molto giovane. I numeri di Daniele De Rossi invece sono eccezionali, basterebbe dire che solamente nelle Coppe europee DDR ha accumulato 96 presenze e 12 gol: l’obiettivo è quello di arrivare in tripla cifra, possibilmente già in questa edizione perché vorrebbe dire fare ancora una volta un bel cammino in Champions League. Un anno fa De Rossi fu decisivo per il trionfo contro il Barcellona, anche stavolta il capitano sarà il perno della manovra giallorossa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

MIRANTE SOSTITUISCE OLSEN

Parlando delle probabili formazioni di Roma Porto, approfondiamo adesso l’analisi della situazione in difesa. Tanti grattacapi per Eusebio Di Francesco, anche per quanto riguarda il portiere dal momento che Robin Olsen è ancora alle prese con un problema al polpaccio. Di conseguenza l’estremo difensore titolare per i giallorossi dovrebbe essere il veterano Antonio Mirante, alla Roma da questa stagione. L’ex portiere del Bologna ha debuttato in Champions League a dicembre nella partita “inutile” contro il Viktoria Plzen, stavolta però si fa sul serio e la presenza di Mirante avrebbe un peso specifico ben superiore. Il portiere classe 1983 ha comunque una grande esperienza e arriverà rodato all’impegno, perché Mirante ha già giocato venerdì sera contro il Chievo in campionato: staremo dunque a vedere se sarà necessario schierare il portiere di riserva della Roma anche in questa fondamentale partita di Champions League. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO

Roma Porto si gioca domani sera alle ore 21.00, quando le due formazioni scenderanno in campo all’Olimpico per dare vita alla partita d’andata degli ottavi di finale di Champions League. Snodo naturalmente fondamentale nella stagione di entrambe le formazioni, Roma Porto mette in palio un posto ai quarti: la sfida non è impossibile per i giallorossi di Eusebio Di Francesco, che sicuramente avrebbero potuto essere più sfortunati in sede di sorteggio e appaiono in ripresa, come ci ha detto venerdì sera la vittoria sul campo del Chievo. Le incognite però sono ancora numerose, perché diversi giocatori non sono al top della condizione fisica: andiamo allora a vedere tutte le notizie sulle probabili formazioni di Roma Porto alla vigilia della partita.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Ricordiamo che Roma Porto sarà visibile in diretta tv domani sera in esclusiva sui canali Sky, per la precisione su Sky Sport Uno (numero 201) e Sky Sport 252. In alternativa, ricordiamo anche la possibilità della diretta streaming video, sempre riservata agli abbonati alla televisione satellitare attraverso il servizio offerto da Sky Go.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA PORTO

LE MOSSE DI DI FRANCESCO

Le probabili formazioni di Roma Porto, per quanto riguarda i giallorossi, sono fortemente condizionate dalle precarie condizioni fisiche di molti giocatori ancora in dubbio. Ad esempio, in porta il titolare dovrebbe essere Mirante, mentre in difesa si cercherà il recupero di Manolas per affiancare il greco a Fazio nella coppia centrale, con Karsdorp a destra e Kolarov a sinistra, mentre Marcano è in pre-allarme se il greco non ce la dovesse fare. A centrocampo il perno centrale sarà naturalmente De Rossi, che garantirà esperienza ed equilibrio, con lui dovrebbero esserci Zaniolo e uno tra Cristante e Lorenzo Pellegrini, in attacco di nuovo bisogna tenere conto delle condizioni precarie di numerosi giocatori della Roma e di conseguenza si va verso un assetto con Dzeko prima punta, affiancato dall’avanzato Florenzi a destra e da El Shaarawy a sinistra.

LE SCELTE DI CONCEICAO

In casa Porto, aria di derby per l’allenatore, l’ex laziale Sergio Conceicao, che però ha parecchi problemi da risolvere in attacco, tra la squalifica di Corona e diversi infortuni. La soluzione più probabile è dunque un tridente con Brahimi, Soares e Fernando. A centrocampo la situazione sembra essere più chiara e i tre titolari (anche per il Porto il modulo dovrebbe essere il 4-3-3) saranno quasi certamente Torres, Herrera e Danilo Pereira, infine in difesa c’è un ballottaggio perché Pepe, Eder Militao e Felipe sono in tre per due posti nella coppia centrale davanti al portiere, l’eterno Iker Casillas. Infine, i due terzini dovrebbero essere Maxi Pereira a destra e Alex Telles – che vanta un fugace passaggio all’Inter – sulla corsia di sinistra.

TABELLINO

ROMA (4-3-3): Mirante; Karsdorp, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, De Rossi, Zaniolo; Florenzi, Dzeko, El Shaarawy. All. Di Francesco.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Perotti.

PORTO (4-3-3): Casillas; Maxi Pereira, Eder Militao, Felipe, Telles; Torres, Herrera, D. Pereira; Brahimi, Soares, Fernando. All. Conceicao.

Squalificato: Corona.

Indisponibili: Marega, Aboubakar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA