PAGELLE / Roma Porto (2-1): i voti della partita (andata ottavi Champions League)

- Fabio Belli

Le pagelle di Roma Porto: i giallorossi vincono 2-1 grazie alla doppietta di uno strepitoso Zaniolo, ma subiscono un sanguinoso gol che tiene vivi gli ottavi di Champions League.

Roma gruppo allenatore
Diretta Roma Athletic Bilbao (Foto repertorio LaPresse)

Leggiamo insieme le pagelle di Roma Porto, andata degli ottavi di Champions League. La favola di Zaniolo continua: il giovanissimo ex Inter realizza una doppietta in Champions League contro un Porto ordinato ma un po’ troppo compassato, dopo un primo tempo a reti bianche con palo di Dzeko. Nel finale però i giallorossi calano e subiscono il gol di Adrian che tiene aperto il discorso qualificazione in vista del ritorno ad Oporto.

VOTO ROMA 7 Discreto primo tempo, fiammata notevole nella ripresa con Zaniolo che fa saltare l’Olimpico: la distrazione finale però può costare cara, ancora una volta la Roma cala nel finale.

VOTO PORTO 6 Pesanti assenze in attacco per Sergio Conceicao, arriva una sconfitta di misura dopo il doppio svantaggio che aveva fatto vacillare la squadra, ordinata ma a tratti un po’ troppo leggera.

VOTO MAKKELIE (ARBITRO, OLANDA) 7: Match corretto e tecnico, lo dirige con autorità, senza sbavature e facendo scorrere in maniera fluida i controlli al VAR.

ROMA PORTO: I VOTI DEI GIALLOROSSI

MIRANTE 6 Non troppo impegnato, attento sui piazzamenti, incolpevole sul gol subito.
FLORENZI 6 Non è in un momento brillantissimo e bada al sodo, senza preoccuparsi di proporsi troppo in avanti.
MANOLAS 5.5 Errore pesante sotto porta nel primo tempo, si fa infilare con un pizzico di sfortuna nell’azione del gol portoghese.
FAZIO 5.5 Attento a inizio gara, rallenta troppo nell’ultima mezz’ora faticando a tenere a bada i funamboli portoghesi.
KOLAROV 6 Come Florenzi risponde alle critiche con la sostanza, senza svolazzi: nel finale gli nega il gol la faccia di Casillas.
LORENZO PELLEGRINI 7 Più di un’ora di grande calcio, geometrie e contrasti efficaci a centrocampo. Cala nel finale, sostituito da Nzonzi.
NZONZI (DAL 38′ ST) Senza voto
DE ROSSI 6.5 Non è un caso che con il suo rientro la Roma si sia ritrovata, in queste partite sa far valere tutta la sua esperienza.
CRISTANTE 6 Primo tempo approssimativo, cresce nella ripresa ed è utile con la sua versatilità tattica, cambiando posizione e andando anche vicino al gol.
ZANIOLO 7.5 Non era stato brillante prima del gol, ma la prima rete è di pregevolissima fattura e il raddoppio gli regala una notte che non dimenticherà mai.
SANTON (DAL 42′ ST) Senza voto
DZEKO 7 Due legni gli negano il gol (sul secondo raddoppia Zaniolo), in Champions si conferma il valore aggiunto per qualità tecnica ed esperienza.
EL SHAARAWY 6 Non fa mai mancare il suo apporto, dimostrando spirito di sacrificio oltre la qualità tecnica.
JUSTIN KLUIVERT (DAL 45′ ST) Senza voto
ALL. DI FRANCESCO 7 Per aver lanciato Zaniolo meriterebbe un premio a fine stagione, all’Inter nessuno si era accorto di niente, per dire. Ottima prova sotto le luci della Champions, peccato solo per la distrazione finale.

ROMA PORTO: I VOTI DEI PORTOGHESI

CASILLAS 6 Non può nulla sui gol, qualche incertezza delle uscite, nel finale si salva di faccia su una bordata di Kolarov.
EDER MILITAO 5.5 La qualità non gli manca, ma Dzeko spesso e volentieri riesce a portarselo a spasso.
FELIPE 6 Prova gagliarda agonisticamente, nonostante qualche sbavatura.
PEPE 5.5 La sua esperienza dovrebbe essere una carta importante, ma sembra aver segnato un po’ il passo a certi livelli.
TELLES 6 Primo tempo un po’ sottotono, quando il Porto nella ripresa deve attaccare di più si riscatta in fase di spinta.
OTAVIO 5.5 A centrocampo mancano i suoi numeri che dovrebbero accendere la statica manovra dei lusitani.
HERNANI (DAL 39′ ST) Senza voto
DANILO PEREIRA 6 Spesso preso in mezzo dagli avversari, la grinta gli permette di recuperare qualche errore di posizionamento.
HERRERA 6.5 Il dinamismo del messicano permette al fragile centrocampo del Porto di non naufragare nei momenti più difficili.
FERNANDO 5.5 Manca due buone occasioni, sembra impreparato per un palcoscenico così importante.
ANDRE PEREIRA (DAL 31′ ST) 6.5 Col Porto tramortito da due reti, il suo ingresso in campo rivitalizza la fase offensiva dei suoi.
TIQUINHO SOARES 6 Lotta fino alla fine e la fortuna lo premia sulla conclusione che si trasforma nell’assist vincente per Adrian Lopez.
BRAHIMI 5.5 Dovrebbe fare la differenza negli spazi grazie alla potenza delle sue accelerazioni, finisce col giocare una partita anonima.
ADRIAN LOPEZ (DAL 23′ ST) 7 Si avventa sul pallone impennatosi dopo la conclusione di Tiquinho e regala ai suoi una notte di speranza al Dragao.
ALL. SERGIO CONCEICAO 6 Giusto il piano tattico dell’ex Lazio, senza Marega, Corona e Aboubakar gioca una partita ordinata di contenimento. Il ciclone Zaniolo spariglia le sue carte, ma nel finale i suoi trovano il gol e dimostrano una qualità che può tornare utile nel match di ritorno.

LE PAGELLE DEL PRIMO TEMPO

Ecco le pagelle del primo tempo di Roma Porto, andata degli ottavi di finale di Champions League. Per Mirante (voto 6) ordinaria amministrazione, Florenzi (6) è attento sulla destra, così come Fazio (6) al centro della difesa mentre Manolas (5.5) paga il non aver colto l’attico su una buona occasione da gol. Kolarov (6) resta attento in fase difensiva, Cristante (5.5) sembra un po’ sotto ritmo mentre De Rossi (6) fa valere la sua esperienza. Brillante Lorenzo Pellegrini (7) che detta i tempi a centrocampo, un po’ anonima la prova di Zaniolo (5.5), lavora di corsa El Shaarawy (6) mentre Dzeko (7) è il più attivo sul fronte offensivo e sfiora il vantaggio con un clamoroso palo. Nel Porto Casillas (voto 6) è un po’ sotto pressione ma se la cava, soffre Eder Militao (5.5) saltato secco da Dzeko nell’azione del palo, mentre Felipe (6) e Pepe (6) brillano sul gioco aereo. Anche Telles (5.5) non brilla sulla fascia sinistra. Badano al sodo a centrocampo Otavio (6) e Pereira (6) mentre Herrera (6.5) sembra essere l’unico col cambio di passo tra le fila dei portoghesi. In attacco Soares (5.5) e Brahimi (5.5) praticamente non pervenuti, con l’algerino che non riesce a sfruttare la sua potenza, Fernando (6.5) è l’unico ad avere il coraggio di tentare qualcosa sotto porta.

PAGELLE ROMA PORTO: I VOTI DEL PRIMO TEMPO

VOTO ROMA 6.5 I giallorossi cercano con caparbietà il vantaggio e non lo trovano per un soffio, ottimo approccio alla gara. MIGLIORE ROMA LORENZO PELLEGRINI VOTO 7 Ottime idee in fase di impostazione e concretezza in copertura a centrocampo. PEGGIORE ROMA CRISTANTE VOTO 5.5 Prova anonima finora nonostante il Porto non sembri avere un assetto particolarmente coriaceo.

VOTO PORTO 6 Pur badando sostanzialmente a non prenderle, la formazione portoghese corre qualche rischio di troppo, ma resiste. MIGLIORE PORTO HERRERA VOTO 6.5 Lento nell’impostazione offensiva, il Porto trova giovamento nelle giocate del messicano. PEGGIORE PORTO EDER MILITAO VOTO 5.5 Si lascia superare da Dzeko con troppa facilità, un errore che per poco non costa lo svantaggio ai suoi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA