Probabili formazioni/ Manchester United Psg: da Pogba a Paredes, volti noti a Old Trafford (Champions League)

Probabili formazioni Manchester United Psg: quote, le notizie su moduli e titolari per l’andata degli ottavi di Champions League, oggi martedì 12 febbraio

12.02.2019, agg. alle 13:26 - Mauro Mantegazza
Neymar_Cavani_Psg_giallo_lapresse_2017
Probabili formazioni Manchester United Psg: i grandi assenti Neymar e Cavani - LaPresse

Se abbiamo doverosamente parlato prima di Buffon e Verratti, va detto che nelle probabili formazioni di Manchester United Psg ci sono davvero tanti nomi che ben conosciamo anche in Italia. Tra i padroni di casa dobbiamo citare Paul Pogba, letteralmente rinato dopo l’addio di Mourinho e simbolo perfetto di uno United che con Ole-Gunnar Solskjaer ha davvero cambiato passo. Nel Paris Saint Germain però l’elenco è molto più lungo, anche esclusi i due azzurri. Ad esempio, è davvero curioso pensare che a centrocampo potrebbero giocare ben due ex Roma, cioè Leandro Paredes e Marquinhos, anche se il brasiliano naturalmente sarebbe adattato in mediana rispetto al suo ruolo naturale di difensore centrale. In ogni caso, anche se giocasse dietro, ecco che Marquinhos farebbe coppia con un giocatore che conosce molto bene la nostra Serie A, cioè l’ex milanista Thiago Silva, che di questi è colui che nel nostro campionato ha lasciato il segno più profondo e il cui addio ha segnato il ridimensionamento del Milan. Fugace invece l’esperienza nella Juventus di Dani Alves, che comunque arricchisce l’elenco degli ex “italiani” di un altro nome di grande prestigio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ITALIANI IN CAMPO

Nelle probabili formazioni di Manchester United Psg spiccano naturalmente i nomi di Gigi Buffon e Marco Verratti, colonne italiane del Paris Saint Germain. Sappiamo tutti che Buffon, giunto ad un passo dal ritiro al termine della lunga storia con la Juventus, ha scelto proprio il Psg, ingolosito dalla prospettiva di poter inseguire ancora la Champions League, cioè il trofeo che gli è sempre sfuggito e unico tassello mancante a una carriera leggendaria. Un incrocio tra Psg e Juventus sarebbe sicuramente molto particolare, ma prima c’è da pensare al Manchester United, da superare magari grazie anche alla regia di Verratti a centrocampo. L’abruzzese è ormai uno dei veterani del Paris Saint Germain, che lo acquistò dal Pescara nel 2012: anche se la carta d’identità è molto diversa da quella di Buffon, anche per Verratti la Champions League è il tassello mancante. Vincere tutto in Francia per Marco e il Psg non fa nemmeno più notizia, un trionfo internazionale è quello che serve per entrare definitivamente nell’Olimpo del grande calcio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO

Manchester United Psg si gioca questa sera alle ore 21.00 per l’andata degli ottavi di Champions League. La partita ad Old Trafford è naturalmente molto attesa per il valore delle due formazioni, Manchester United Psg infatti mette di fronte una storica grande del calcio europeo e una nuova super-potenza che cerca la definitiva consacrazione a livello internazionale. Francesi forse favoriti sul doppio confronto, ma con molta cautela: il Manchester United è rinato con Solskjaer, mentre nel Psg l’allenatore Tuchel deve fare i conti con parecchie assenze di spicco, dunque la partita d’andata in Inghilterra sarà davvero insidiosa per i parigini. Andiamo allora a vedere tutte le notizie sulle probabili formazioni di Manchester United Psg in vista del match di stasera.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo nel frattempo uno sguardo anche al pronostico di Manchester United Psg: le quote dell’agenzia di scommesse Snai ci dicono che gli inglesi sono considerati favoriti pur senza grandi differenze, infatti il segno 1 è proposto a 2,25, mentre poi si sale a 3,10 in caso di vittoria esterna del Psg, naturalmente indicata dal segno 2. L’ipotesi più remunerativa sarebbe però il segno X, dal momento che il pareggio è quotato a 3,60.

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER UNITED PSG

LE MOSSE DI SOLSKJAER

Le probabili formazioni di Manchester United Psg, per quanto riguarda gli inglesi, ci raccontano di una squadra rinata da quando Solskjaer ha rimpiazzato Mourinho. L’allenatore norvegese dovrebbe confermare il 4-3-3, ma con diversi dubbi tra difesa e attacco. Nella retroguardia ad esempio ecco il ballottaggio tra Smalling e Lindelof per un posto accanto a Bailly nella coppia centrale davanti a De Gea, mentre come terzini dovrebbero essere confermati Dalot a destra e Shaw a sinistra. Davanti invece c’è un dubbio legato alla presenza di Lukaku, comunque favorito su Lingard e Sanchez per partire titolare nel tridente completato da Rashford e Martial come esterni. Il terzetto di centrocampo invece non dà problemi a Solskjaer: praticamente certa la mediana dello United, che sarà ancora una volta composta da Herrera, Pogba e Matic, con il francese che più di tutti è rinato dopo l’addio dello Special One.

LE SCELTE DI TUCHEL

Il Paris Saint Germain deve fare i conti con una clamorosa emergenza in attacco, dal momento che sono infortunati sia Neymar (e questo si sapeva) sia Cavani, che si è fatto male nell’ultima partita di campionato contro il Bordeaux. Il tridente di Tuchel è comunque di ottimo livello, con Mbappé in posizione centrale fra Di Maria e Draxler, ma il forzato avanzamento del tedesco crea invece qualche problema a centrocampo, tanto che si profila la possibilità dell’avanzamento di Marquinhos sulla linea mediana. In questo modo potremmo avere un centrocampo del Psg per due terzi ex giallorosso, considerando pure la presenza di Paredes; il terzo è naturalmente Verratti, che sarà in campo come Buffon tra i pali, per un Psg molto “italiano” tra azzurri ed ex protagonisti della nostra Serie A, come pure Dani Alves e Thiago Silva in una difesa che sarà poi completata da Kimpembe e Bernat.

TABELLINO

MANCHESTER UNITED (4-3-3): De Gea; Dalot, Smalling, Bailly, Shaw; Pogba, Matic, Herrera; Martial, Lukaku, Rashford. All. Solskjaer.

PSG (4-3-3): Buffon; Dani Alves, Thiago Silva, Kimpembe, Bernat; Verratti, Marquinhos, Paredes; Draxler, Mbappé, Di Maria. All. Tuchel.

© RIPRODUZIONE RISERVATA