WANDA NARA, SASSO CONTRO L’AUTO/ Anche i suoi figli a bordo “Al di là di ogni cosa”

- Davide Giancristofaro Alberti

Sasso contro l’automobile di Wanda Nara, moglie di Icardi: paura per la showgirl argentina

Il Sussidiario.net
Mauro Icardi e Wanda Nara a "C'è posta per te"

Gravissimo episodio avvenuto stamane ai danni di Wanda Nara, moglie e agente di Mauro Icardi: l’auto su cui viaggiavano la showgirl argentina e i figli è stato colpito con un sasso, e il responsabile non è stato fino ad ora individuato. La stessa bionda procace ha di fatto minimizzato l’episodio, visto che ha proseguito il proprio percorso per accompagnare il figlio a calcio, ma l’episodio è assolutamente condannabile, anche perché arriva molto probabilmente in risposta alle polemiche sorte nelle scorse ore, dopo che Icardi aveva perso la fascia da capitano. Sulla vicenda è intervenuto anche il noto Fabio Caressa, storico cronista di Sky Sport, che parlando a Radio DeeJay ha ammesso: «Siamo al di là di ogni cosa per quanto riguarda il sasso». Caressa condanna comunque la vicenda “contratto”: «Questa pratica di ridiscutere ogni cinque mesi i contratti nonostante la firma fino al 2021 è un problema. Tutto nasce di lì. Una volta che hai fatto un contratto è quello, non posso ridiscutere anno dopo anno un contratto firmato». Secondo lo stesso volto noto della tv satellitare, Wanda Nara vuole essere fin troppo protagonista: «Prendere troppi ruoli nella vita non è mai una cosa buona. Il fratello di Totti non fa fratello, agente e star televisiva. Non si può fare tutto. Non si può cambiare spesso ruolo e non fare confusione. Ma non è Wanda il male assoluto». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

WANDA NARA, SASSO CONTRO L’AUTO: ANCHE I SUOI FIGLI A BORDO

Tanta paura per Wanda Nara. La moglie di Mauro Icardi era a bordo della sua automobile assieme ai figli, quando è stata colpita da un sasso lanciato da un passate. La showgirl argentina, procuratrice dell’ex capitano dell’Inter, stava viaggiando in direzione autostrada, non lontana da San Siro, quando un sasso ha raggiunto il finestrino del suo mezzo. Fortunatamente, come riferisce Sportmediaset citando l’entourage della stessa donna, l’episodio non ha causato conseguenze, e sia i bambini quanto Wanda stanno bene e non sono feriti, ma il tutto non passerà nel dimenticatoio visto che la stessa Nara ha già denunciato l’accaduto. Difficile capire chi abbia commesso tale gesto deplorevole ma con grande probabilità le forze dell’ordine cercheranno di scoprire qualcosa analizzando i filmati delle telecamere di sicurezza presenti in zona. E’ probabile che il lancio sia una risposta malsana al caos che si è creato in casa Inter a seguito di quanto accaduto a Icardi, a cui è stata tolta la fascia di capitano e che non si è presentato a Vienna per la gara di Europa League nonostante convocazione.

WANDA NARA, SASSO CONTRO L’AUTO

Da tempo la moglie-agente del numero 9 nerazzurro è finita nel mirino dei tifosi della stessa Inter, che più volte l’hanno attaccata via social, con critiche e insulti spesso e volentieri pesanti, ritenuta colpevole di richieste eccessive in cambio del rinnovo del contratto del marito. Il gesto del lancio del sasso è stato comunque condannato a più riprese sui social, a cominciare da Twitter. Numerosi i cinguettii sull’argomento come quello di Tanino Lugarà che scrive: «Se pensate che tirare sassi su una macchina, autobus, ecc… vi renda tifosi migliori, non avete capito un c*** della vita». Così invece Jody Colletti: «Ora il problema è ancor di più della società: se io fossi nei loro panni, lascerei Milano oggi stesso e fino a maggio me ne starei in Argentina. Così poi in estate l’Inter lo scambia (forse) alla pari con Schick o Inglese…». Infine il pensiero di J Mike, juventino, che scrive: «Ecco qui si è arrivati allo schifo . Il #calcio è uno #sport un #gioco . Per fortuna non ci sono gravi conseguenze #WandaNara e family».

© RIPRODUZIONE RISERVATA