Diretta Slalom Are/ Mondiali sci 2019, oro Hirscher: podio tutto austriaco!

- Mauro Mantegazza

Diretta slalom Are Mondiali sci 2019 streaming video e tv: orario e risultato live, i favoriti e gli azzurri per l’ultima gara maschile (domenica 17 febbraio)

clement noel kitzbuhel lapresse 2019
Diretta slalom Are: Clement Noel a Kitzbuhel (LaPresse)

I pronostici non vengono sfatati: è Marcel Hirscher il campione del mondo dello slalom, trovando quindi il primo gradino del podio nella prova di Are, l’ultima di questa edizione della competizione iridata. L’austriaco trova quindi il terzo oro mondiale della sua carriera, trovando quindi il tempo complessivo di 2,05,86 al traguardo della pista svedese. L’argento  va al collo del connazionale Michael Matt con il bronzo andato a Schwarz: è quindi grande festa in casa austriaca oggi ad Are. Fuori dal podio co0n la medaglia di legno il francese Pinturault con un ritardo di +0,93 dallo stesso Hirscher, mentre è Zenhausern a chiudere la top five della gara iridata. Lontani ancora una volta gli azzurri anche in questa seconda manche: il miglior rimane Stefano Gross, decimo con un ritardo complessivo di +1,47 dal vincitore, ma dobbiamo segnalare la bella prova di Vinatzer, che con il crono di 1,03,10 è stato il migliore se consideriamo solo i tempi raggiunti nella seconda manche di questo pomeriggio. Si chiude così quindi questi Mondiali di Are 2019, ma il grande sci sarà presto protagonista con le prove di Coppa del Mondo. (agg Michela Colombo)

COMINCIA LA 2^ MANCHE

Sta per accendersi la seconda e decisiva manche dello slalom ad Are, ultima prova dei mondiali svedesi: subito dopo il podio finale infatti si tornerà tutti a casa anche perché il prossimo appuntamento con la Coppa del mondo di sci è davvero vicino. Prima però di salutarci vediamo quali saranno gli atleti pronti ad avvicinarsi al cancelletto e quindi a lottarsi la medaglia iridata più preziosa. Come abbiamo detto questa mattina, la prima sessione è stata totalmente dominata da Hirscher che, trovando il primo crono si è inoltre quindi messo alle spalle un amplissimo vantaggio su Pinturault e Schwarz. Chiudono la top ten della prima manche di slalom poi Matt, Feller, Kristoffersen, Meillard, Noel, Hirschbuehl e Myhrer, Non benissimo sono invece andati gli azzurri che pure in stagione non stanno affatto brillando nella disciplina tecnica. Il migliore è stato Stefano Gross con il tredicesimo piazzamento a +2,36 dallo stesso Hirscher: subito dietro Giuliano Razzoli che pure registra quasi trenta centesimi di ritardo dal connazionale. Vedremo quindi che accadrà nella seconda manche: si parte! (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LO SLALOM DI ARE

La diretta dello slalom di Are avrà inizio alle ore 11.00, quando prenderà il via la prima manche dell’ultima gara dei Mondiali di sci 2019 in Svezia, mentre l’appuntamento con la seconda manche sarà alle ore 14.30. Diciamo subito che l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile anche sulla piattaforma Sky. Se non potrete mettervi davanti a un televisore negli orari della gara, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player e Sky Go. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose in Svezia (www.fis-ski.com) con i tempi di tutti gli atleti in gara in tempo reale. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

DOMINIO HIRSCHER NELLA 1^ MANCHE

La prima manche della diretta dello Slalom di Are va a Marcel Hirscher come era preventivabile. L’austriaco è stato protagonista di una prova davvero da campione, chiudendo a 1:00.60. Dietro di lui arriva la sorpresa Alexis Pinturault, il francese è rimasto dietro comunque di abbastanza, -0.56. Il primo italiano della classifica è Stefano Gross che con un divario di 2.36 ha chiuso tredicesimo. Dietro di lui di pochi millesimi troviamo un altro italiano e cioè Giuliano Razzoli. Non è andata bene a Manfred Moelgg da cui ci si aspettava sicuramente qualcosa di più, questi si è posizionato in una diciassettesima posizione con oltre tre secondi di distacco dal campione austriaco. Alla posizione 26 invece troviamo Alex Vinatzer che comunque ha difeso i nostri colori con buona personalità. Vedremo cosa accadrà successivamente nella seconda manche di giornata. (agg. di Matteo Fantozzi)

HIRSCHER COMANDA

Come era prevedibile la diretta dello Slalom di Are ci racconta di un Marcel Hirscher che si presenta subito come quello da battere. Primo in testa finora l’unico che l’ha avvicinato è a -0.56 il francese Alexis Pinturault protagonista di una discesa incredibile. C’è ancora molto tempo e diversi sciatori devono scendere per raggiungere ottimi risultati, intanto le telecamere di RaiSport indugiano proprio sull’austriaco e ce lo mostrano in piedi nei box pronto a seguire la gara. Meno bene è andato per un altro da cui ci si aspettava molto e cioè l’austriaco Henrik Kristoffersen che al momento è sesto un po’ a sorpresa. Stiamo assistendo comunque a belle emozioni con diversi protagonisti che stanno stupendo con la loro qualità e personalità. Al momento chiude la discesa a -2.28 lo svedese Andre Myhrer che ha avuto alcuni dubbi nella discesa ma che comunque ha raggiunto una buona media. Vedremo cosa accadrà con i prossimi atleti che si stanno preparando. (agg. di Matteo Fantozzi)

SI COMINCIA

Sta per iniziare lo slalom di Are, ultimo atto dei Mondiali di sci 2019 che si concluderanno proprio con questa gara, come da tradizione che prevede in chiusura della rassegna appunto lo slalom maschile. In attesa dunque della partenza del primo atleta dal cancelletto, che avverrà tra pochi minuti, possiamo fare il punto sulla situazione in classifica della Coppa di slalom, che mette naturalmente Marcel Hirscher al primo posto con 676 punti a fronte dei 401 di Clement Noel, un margine enorme che vale già un’ipoteca per l’austriaco sulla conquista della Coppa di specialità, anche se la piazza d’onore per il classe 1997 sa di una sorta di possibile passaggio di consegne. Terzo posto con 396 punti per lo svizzero Daniel Yule, apparso però di recente in calo dopo un eccellente inizio di stagione, quarto con 369 punti invece Henrik Kristoffersen, il norvegese sempre costante ad alto livello ma quest’anno clamorosamente mai vittorioso. Il migliore degli italiani è Manfred Moelgg, tuttavia molto lontano dalle posizioni di vertice a causa di una stagione tormentata da tanti problemi fisici, compresa l’influenza che sta debilitando Manfred proprio in questi giorni: troviamo infatti l’azzurro al quindicesimo posto con 128 punti. La parola però adesso passa alla pista e al cronometro per la prima manche dello slalom di Are, una nuova gara maschile ai Mondiali di sci 2019 sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ALBO D’ORO

Ci avviciniamo alla diretta dello slalom di Are ricordando che cosa è successo fra i pali stretti nelle più recenti edizioni dei Mondiali di sci. Due anni fa a St. Moritz ci fu una doppietta austriaca con la vittoria di Marcel Hirscher davanti a Manuel Feller, terzo posto per il tedesco Felix Neureuther, che aveva conquistato il bronzo anche a Beaver Creek 2015 in un’edizione che vide a sorpresa la vittoria del francese Jean Baptiste Grange davanti all’altro tedesco Fritz Dopfer. Grange era già stato campione del Mondo a Garmisch 2011, davanti allo svedese Jens Byggmark e al nostro Manfred Moelgg, il quale invece aveva già colto un argento proprio ad Are nel 2007, nella gara vinta dall’austriaco Mario Matt e che aveva visto terzo lo stesso Grange. Nella nostra panoramica abbiamo saltato il 2013, quando a Schladming vinse il padrone di casa Marcel Hirscher davanti a Neureuther e Matt, tutti nomi che ricorrono spesso. Per completare la panoramica da Are 2007 ad Are 2019 ci manca il Mondiale del 2009 in Val d’Isere, quando la vittoria in slalom andò all’austriaco Manfred Pranger davanti al padrone di casa Julien Lizeroux e al canadese Michael Janyk. Tornando un pochino più indietro, ricordiamo i due bronzi di Giorgio Rocca nel 2003 e 2005, mentre l’ultimo oro italiano è quello di Alberto Tomba a Sierra Nevada 1996, prima del bronzo al Sestriere l’anno successivo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

HIRSCHER E NOEL PROTAGONISTI

La diretta dello slalom di Are sarà l’ultimo atto dei Mondiali di sci 2019: la gara maschile fra i pali stretti è infatti l’ultima in programma e caratterizzerà la domenica conclusiva della rassegna iridata sulle nevi svedesi di Are. Lo slalom vedrà in copertina naturalmente Marcel Hirscher, però ci sarà un lungo elenco di possibili rivali, da Henrik Kristoffersen ad Andre Myhrer, da Alexis Pinturault all’altro francese Clement Noel che dello slalom è il nuovo astro nascente. Per l’Italia nello slalom femminile possiamo sperare in un ruolo di outsider, ma onestamente le possibilità di lottare per il podio sembrano essere abbastanza ridotte: analizzeremo in seguito tutti i favoriti e le possibilità degli azzurri in questa gara, adesso però ecco tutte le informazioni utili per seguire nel migliore dei modi la diretta dello slalom di Are, ultimo atto dei Mondiali di sci 2019 che assegnerà anche il quinto titolo iridato maschile.

DIRETTA SLALOM ARE: FAVORITI E AZZURRI

Verso lo slalom di Are, andiamo dunque a spendere qualche parola in più sui possibili protagonisti che abbiamo già citato in precedenza. In copertina naturalmente Marcel Hirscher, che anche in questa stagione si avvia a vincere la Coppa del Mondo generale pure grazie alla netta superiorità nella classifica di slalom: in questa stagione l’austriaco fra i pali stretti ha vinto a Levi, Saalbach, Zagabria, Adelboden ed infine Schladming subito prima dei Mondiali, dunque con cinque successi in bacheca sarà ancora una volta Hirscher il principale favorito. Come secondo nome ci giochiamo Clement Noel, perché l’astro nascente francese ha conquistato le due grandi classiche Wengen e Kitzbuhel, dimostrando sia indiscutibili qualità tecniche sia una notevole forza psicologica, perché in quei luoghi leggendari la pressione non è inferiore a quella che ci potrebbe essere in un Mondiale. Sempre in casa Francia, quest’anno stiamo ammirando un Alexis Pinturault davvero eccellente anche in slalom, che dunque si candida a protagonista assoluto come l’immancabile Henrik Kristoffersen, sempre costante anche se mai vittorioso in questa stagione e desideroso di rompere il ghiaccio nell’occasione più importante come ha fatto venerdì nel gigante. Il pendio di Are chiamerà poi all’azione l’idolo di casa e campione olimpico in carica Andre Myhrer, grande speranza della Svezia per chiudere bene questi Mondiali. In casa Italia dobbiamo fare i conti con un Manfred Moelgg influenzato, in copertina allora mettiamo il giovane rampante Alex Vinatzer e il veterano Giuliano Razzoli. Vinatzer è stato determinante per il bellissimo bronzo vinto nel team event, Razzoli ha saputo tornare tra i migliori dopo che ad inizio stagione partiva con pettorali attorno al 70: l’obiettivo è essere protagonisti, pur con la consapevolezza che puntare al podio sarà difficile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA