PROBABILI FORMAZIONI/ Lione Barcellona: i francesi si affidano ad Anthony Lopes

Probabili formazioni Lione Barcellona: quote, le ultime notizie su moduli e titolari per la partita d’andata degli ottavi di Champions League

19.02.2019, agg. alle 17:59 - Mauro Mantegazza
Traore_Lione_gol_lapresse_2017
Probabili formazioni Lione Barcellona (LaPresse)

Contro i blaugrana la vita non è mai facile per un portiere, ecco perché nelle probabili formazioni di Lione Barcellona adesso spendiamo qualche parola in più su Anthony Lopes, che anche questa sera difenderà i pali della porta del Lione. Classe 1990, nato a Givors in Francia da genitori portoghesi, tanto da avere scelto di rappresentare la Nazionale portoghese fin dalle varie Under – ha fatto parte anche della vittoriosa spedizione a Euro 2016, sia pure come riserva -, Lopes è cresciuto nelle giovanili del Lione e ha sempre giocato per l’Olympique, diventando titolare a partire dalla stagione 2013-2014. Una bandiera dunque e un prodotto “locale” (Givors sorge nei pressi di Lione) anche se calcisticamente non francese, per Lopes sfidare il Barcellona con la squadra per la quale ha sempre giocato avrà un sapore particolare perché dà la possibilità di scrivere una leggendaria pagina di storia per il Lione. Per farlo servirà però bloccare Messi, Suarez e compagnia, dunque le speranze dell’OL passeranno proprio da una grande prestazione di Anthony Lopes. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

MESSI, IL PIU’ ATTESO

Il protagonista più atteso nelle probabili formazioni di Lione Barcellona, ça va sans dire (come direbbero dalle parti di Lione), è ovviamente Leo Messi. Gli anni che passano non sono un problema per il fenomenale argentino del Barcellona: Messi nel 2018-2019 viaggia a un ritmo di 22 gol in altrettante presenze nella Liga spagnola, mentre in Champions League addirittura ha segnato sei gol in appena quattro presenze nella fase a gironi, dunque alla media di 1,5 gol a partita con cui sta dominando il duello con il solito rivale Cristiano Ronaldo, autore di un solo gol in autunno. Naturalmente però per campioni del loro calibro è da adesso in poi che si fa sul serio, dunque anche Messi da oggi dovrà essere protagonista assoluto per cercare di vincere quella che sarebbe la quinta Champions League della propria carriera dopo quelle del 2006 quando era un astro nascente, del 2009 e del 2011 quando era la perla più splendente del perfetto Barcellona di Pep Guardiola, infine quella del 2015 che coronò il Triplete di Luis Enrique. Questo sarebbe il trionfo della maturità e pareggerebbe il conto con un certo CR7, mettendo tra l’altro Messi in posizione da favorito per un ennesimo Pallone d’Oro. La trama è vecchia, ma non ci si annoia mai… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DEMBELE CONTRO DEMBELE

Non si può sfuggire, nelle probabili formazioni di Lione Barcellona, alla tentazione di presentare il duello fra i due Dembelé, Moussa che sarà il centravanti dei padroni di casa francesi ed Ousmane che invece dovrebbe completare con Messi e Suarez il tridente d’attacco del Barcellona, anche se resta vivo il ballottaggio con Coutinho che potrebbe dunque impedire (almeno dal primo minuto) questo duello fra omonimi. Moussa Dembelé naturalmente ha un omonimo ancora più… omonimo nel centrocampista belga ex Tottenham che è da poco andato a giocare in Cina: il giocatore che ci interessa adesso è però naturalmente l’attaccante francese classe 1996 di origini maliane che agirà al centro dell’attacco dell’Olympique Lione essendo tornato in questa stagione a giocare in patria dopo una lunga esperienza nel calcio britannico, fra il Fulham e gli scozzesi del Celtic. Anche Ousmane Dembelé è francese di origini del Mali da parte di padre, è del 1997 ed è sicuramente più quotato del rivale odierno, avendo anche fatto parte della Francia campione del Mondo a Russia 2018. Nello scorso campionato il suo inserimento al Barcellona è stato più difficile del previsto, ma adesso il ragazzo ha ingranato e il secondo anno catalano sta andando molto meglio: ecco perché potrebbe essere favorito su Coutinho e dare vita a questa sorta di derby. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE ULTIME NOVITA’

Lione Barcellona si gioca alle ore 21.00, quando le due formazioni scenderanno in campo in Francia per l’andata degli ottavi di finale di Champions League, un appuntamento già di primaria importanza per tutte le formazioni coinvolte. Lione Barcellona ci indica naturalmente i francesi alla caccia di un’impresa che sarebbe ancora più impressionante del colpaccio che all’Olympique era già riuscito ai gironi vincendo sul campo del Manchester City, mentre i blaugrana naturalmente vogliono superare il turno per avvicinare all’obiettivo del trionfo finale. Anche le classifiche dei rispettivi campionati ci fanno pensare al Barcellona favorito, ma il Lione dovrà giocarsi le sue possibilità in casa, per cui adesso andiamo scoprire tutte le notizie sulle probabili formazioni di Lione Barcellona a poche ore dal fischio d’inizio in casa dei francesi.

PRONOSTICO E QUOTE

Parlando brevemente anche dei pronostici per Lione Barcellona, possiamo vedere che i blaugrana sono considerati nettamente favoriti dall’agenzia Snai pur giocando in trasferta, infatti il segno 2 è quotato a 1,77, mentre poi si sale a 3,85 in caso di pareggio e dunque di segno X, infine una vittoria casalinga del Lione varrebbe 4,25 volte la posta in palio per chi avrà scommesso sul segno 1.

PROBABILI FORMAZIONI LIONE BARCELLONA

LE MOSSE DI GENESIO

Nelle probabili formazioni di Lione Barcellona, l’allenatore dei padroni di casa Bruno Genesio attende buone notizie sulle condizioni degli acciaccati Denayer in difesa e Ndombele a centrocampo, che se possibile dovrebbero essere entrambi titolari stasera, anche se naturalmente la scelta arriverà solo a ridosso del fischio d’inizio. Assente obbligato in attacco è invece lo squalificato Fekir, che sarebbe stato il trequartista naturale per il Lione. Potrebbe dunque agire da trequartista Depay in appoggio a Moussa Dembelé prima punta, con Traoré esterno destro e Terrier a sinistra. Negli altri reparti invece tutto dipenderà dai due acciaccati, dunque per ora disegniamo il 4-2-3-1 con Denayer al fianco di Marcelo nella coppia difensiva centrale davanti al portiere Lopes, con Dubois terzino destro e Mandy a sinistra, mentre Ndombele sarebbe titolare nella coppia in mediana con Aouar.

LE SCELTE DI VALVERDE

In casa Barcellona invece nelle probabili formazioni dobbiamo evidenziare le assenze degli infortunati Cillessen, Vermaelen e Arthur, che comunque pesano di meno per Ernesto Valverde, che tutt’al più potrebbe avere qualche piccolo problema in difesa. In porta comunque sarebbe stato titolare Ter Stegen; la coppia centrale dovrebbe vedere in campo Piqué e Langlet (infatti anche Umtiti è acciaccato), con Sergi Roberto titolare come terzino destro e Jordi Alba naturalmente sulla corsia di sinistra per completare la retroguardia a quattro. A centrocampo, in assenza di Arthur, il terzetto titolare si annuncia comunque eccellente, composto infatti da Rakitic, Busquets e Vidal. Di certo la qualità non manca ai blaugrana di Ernesto Valverde e lo stesso discorso vale a maggior ragione in attacco, dove nel tridente vedremo sicuri titolari Messi e Suarez, con il ballottaggio tra Ousmane Dembelé e Coutinho per completare il reparto, che vede favorito il primo, creando così un duello intrigante con l’omonimo Moussa.

IL TABELLINO

LIONE (4-2-3-1): Lopes; Dubois, Marcelo, Denayer, Mendy; Ndombele, Aouar; Traoré, Depay, Terrier; M. Dembelé. All. Genesio.

Squalificato: Fekir.

Indisponibili: nessuno.

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Langlet, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Vidal; Messi, Suarez, O. Dembelé. All. Valverde.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Cillessen, Vermaelen, Arthur.

© RIPRODUZIONE RISERVATA