Discesa Garmisch cancellata / Maltempo in Germania: recupero dopo i Mondiali? (Coppa del Mondo sci)

- Mauro Mantegazza

Discesa Garmisch cancellata: maltempo in Germania, salta la gara della Coppa del Mondo di sci maschile (oggi 2 febbraio 2019)

Dominik Paris discesa
Diretta discesa: Dominik Paris (Foto repertorio LaPresse)

Niente da fare per la discesa di Garmisch, che è stata cancellata per le avverse condizioni meteo che hanno reso impossibile disputare un appuntamento fra i più attesi nel calendario della Coppa del Mondo di sci. La pista Kandahar infatti è immancabile per il Circo Bianco, che tra l’altro proprio oggi a Garmisch avrebbe vissuto l’ultima discesa prima dei Mondiali di Are. Vedremo se la gara sarà recuperata dopo i Mondiali, per adesso nella Coppa di discesa Beat Feuz resta al comando con 420 punti grazie alla sua eccellente costanza di rendimento, ma alle sue spalle c’è la coppia azzurra formata da Dominik Paris e Christof Innerhofer. Paris è secondo con 320 punti ed è l’unico finora ad avere vinto due discese nel corso di questa stagione, mentre fa molto piacere trovare al terzo posto Innerhofer con 260 punti, segno di una stagione davvero eccellente per Christof. Oggi però c’è il rimpianto per la cancellazione della discesa di Garmisch, ma non c’erano le condizioni per disputare una gara regolare e sicura, dunque la decisione è stata inevitabile. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ALBO D’ORO

Si avvicina la diretta della discesa di Garmisch, una grande classica della Coppa del Mondo di sci maschile sulla pista Kandahar, che purtroppo avrà una partenza ribassata a causa delle complicate condizioni del meteo. Comunque, in attesa delle emozioni della discesa è doveroso fare un tuffo nella storia di Garmisch, dove si gareggia dall’ormai lontanissimo 1936, anno delle Olimpiadi invernali che si disputarono proprio nella località tedesca: in discesa fu primo il norvegese Birger Ruud, ma va ricordato che ai tempi valeva solamente la classifica della combinata per assegnare un unico titolo nello sci alpino. Desta impressione pensare che Karl Schranz seppe vincere qui nel 1959 e nel 1970, a distanza di ben 11 anni e nel secondo caso già nel circuito di Coppa del Mondo. Negli anni Settanta spiccano le tre vittorie dello svizzero Roland Collombin, che fece meglio persino dei due successi di un certo Franz Klammer. Tre vittoria negli anni Ottanta per Steve Podborski, uno degli elementi di spicco dei leggendari ‘crazy canucks’, mentre per trovare un altro vincitore plurimo bisogna arrivare alla doppietta di Luc Alphand nel 1996 e 1997. Due vittorie anche per gli austriaci Hermann Maier, Stephan Eberharter e Michael Walchhofer, lo svizzero Didier Cuche, il canadese Erik Guay (una ai Mondiali 2011) ed infine per un altro austriaco, cioè Hannes Reichelt, mentre il successo di Christof Innerhofer nel 2013 ha spezzato la maledizione per l’Italia, in precedenza molto spesso sul podio a Garmisch, tuttavia mai sul primo gradino in discesa. Negli ultimi anni comunque siamo saliti spesso sul podio, anche grazie a Peter Fill – terzo e secondo nelle due discese del 2017 – ed infine Dominik Paris, secondo nella discesa vinta l’anno scorso da Beat Feuz. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA DISCESA DI GARMISCH

La discesa di Garmisch avrà inizio alle ore 11.30, quando prenderà il via il primo atleta sulla pista Kandahar. Diciamo subito che l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile anche sulla piattaforma Sky. Se non potrete mettervi davanti a un televisore negli orari della gara, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player e Sky Go. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose in Germania (www.fis-ski.com) con i tempi di tutti gli atleti in gara in tempo reale. CLICCA QUI PER LO STREAMING SU RAIPLAY

PRESENTAZIONE DISCESA

La diretta della discesa di Garmisch sarà il piatto forte della Coppa del Mondo di sci oggi, sabato 2 febbraio. Continuano gli appuntamenti più classici della stagione del Circo Bianco: oggi siamo a Garmisch Partenkirchen, la località da sempre più importante per lo sci alpino in Germania, dove si gareggerà ancora una volta sulla pista Kandahar, che ospita una delle discese più tradizionali e attese del calendario. L’attesa per la discesa di Garmisch è ancora più grande se si considera che siamo ormai alla vigilia dei Mondiali: la libera maschile ad Are sarà in calendario esattamente fra una settimana, oggi potrà essere una sorta di “prova generale”, anche se naturalmente cambieranno pista e condizioni in Svezia. Garmisch però vive di luce propria, perché qui tutti vogliono vincere e perché l’attesa è grande per i nostri velocisti, soprattutto dopo il trionfo di Dominik Paris a Kitzbuhel. Andiamo dunque adesso a scoprire tutte le informazioni utili per seguire nel migliore dei modi la diretta della discesa di Garmisch.

DIRETTA DISCESA GARMISCH: FAVORITI E AZZURRI

La grande vittoria di Dominik Paris a Kitzbuhel ha anche riaperto il duello fra l’azzurro e lo svizzero Beat Feuz per la Coppa di discesa: a Garmisch l’anno scorso ci fu la vittoria proprio di Feuz davanti a Paris, secondo a pari merito con Vincent Kriechmayr, dunque anche sulla pista Kandahar dovremmo ritrovare protagonisti lo svizzero e l’azzurro, magari proprio con Kriechmayr come austriaco più pericoloso. Paris in questa stagione è stato l’unico finora a vincere due discese, considerando che prima c’era stata anche la perla sulla Stelvio di Bormio, Feuz invece è il più costante ai massimi livelli essendo salito sul podio in cinque delle sei discese di Coppa finora disputate. Tra i norvegesi in questo momento il nome di spicco è quello di Aleksander Aamodt Kilde, che tra l’altro a Garmisch tre anni fa colse il primo successo della carriera, ma naturalmente nella località tedesca è obbligatorio citare anche Christof Innerhofer. Da queste parti l’azzurro ci regalò i memorabili Mondiali 2011 con l’oro in super-G, l’argento in combinata e il bronzo in discesa, mentre in Coppa ha vinto in discesa nel 2013: considerando che in questa stagione Innerhofer è in grande forma, avremo ben due frecce al nostro arco, senza dimenticare un Matteo Marsaglia in evidente crescita e che potrebbe trovarsi molto bene sul tracciato sempre molto tecnico della pista Kandahar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA